Salta i links e vai al contenuto

Perchè scrivo? Perchè vi raccontiate

Lettere scritte dall'autore  jonnyno

Ho scritto molte, davvero molte lettere su questo sito.. piu di una al mese.. nessuno è obbligato a leggerle e nessuno è obbligato a rispondere..
Beh che dire.. sono sempre io, con i soliti problemi.. certo, su questo sito ho trovato persone molto disponibili e gentili..
Ogni volta che prendo la decisione di scrivere qui è perché penso che comunicare i propri pensieri in forma anonima sia meglio che scriverli in un diario personale.. ciò che hai scritto rimane ed in più ci puoi anche appiccicare vicino delle riflessioni..

Vorrei che qualcuno di voi mi raccontasse una storia a lieto fine.. qualcuno che dopo una grossa delusione amorosa ha trovato l’amore della sua vita..
Qualcuno che è stato tradito o lasciato senza motivo e in che modo ne è uscito.. qualcuno che dalla solitudine è riuscito a venirne fuori.. qualcuno che nonostante le ferite che porta ancora sul cuore è riuscito ad aprirlo di nuovo ed ha incontrato persone migliori di quelle che aveve perso.
Ho bisogno di sognare ancora, di vivere sperando che anche a me, se riapro il mio cuore, può succedere qualcosa di meraviglioso..
Ho bisogno di credere che l’amore esiste.. e che voi ne siete i testimoni..
Vi prego di raccontarmi le vostre storie cosicché possa trarne una spinta per non arrendermi!!! Grazie!!

L'autore ha scritto 28 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Perchè scrivo? Perchè vi raccontiate

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

11 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    mayte -

    esiste l’amore se esiste in te,,,,

  2. 2
    timoniere clark -

    Amare senza limiti…amare nelle gioie e avversità ..amare in ogni momento …amare solamente amare…amare per sempre.

  3. 3
    kiky9326 -

    Ciao spero di darti la speranza che ho trovato io. Dunque anni fa conosco il mio primo ragazzo. Era meraviglioso, perfetto, pieno di attenzioni. Poi dopo un po’ diventa sempre più nervoso: mi risponde male, mi trascura e io penso sia il lavoro. Mi faccio in 4 per aiutarlo, cerco di capire, di fargli piccole sorprese ecc… niente. Scopro che mi tradisce, lo mollo. Dopo un breve periodo in cui lui prova a riallacciare i rapporti, io decido di chiudere. Mi alzo e mi afferra il polso, così cerco di liberarmi e lui mi butta a terra e mi riempi di botte. Mi lascia lì e non ci incontriamo più. I primi giorni, non mi rendo bene conto di cosa mi succede e degli amici racconto che mi ha solamente dato uno schiaffo. Per l’estate non mi sono “confrontata” con la realtà di ciò che mi stava succedendo dentro perchè avevo solo un amico che mi ascoltava. Ma verso agosto un ragazzo ci prova con me, è molto carino ma si rende conto della difficoltà di un rapporto con me e non se la sente (aveva paura di mollare da un momento all’altro), alla fine io penso che sia stato molto meglio così. Ritorno a scuola e lì l’inferno, scopro di aver paura di tutti i ragazzi. Appena alzavano una mano, o la voce mi veniva una paura tremenda. Le interrogazioni con i professori (maschi) diventano difficili prove per me. Poi a capodanno a quell’amico che mi ascoltava chissà se quella sera si era comportato dolcemente o cosa, mi viene da dargli un bacio sulla guancia. Il fatto è che era una cosa semplice ma era tanto tempo che non mi veniva spontaneamente un gesto simile. Poi si inizia a frequenatarsi, solo che io avevo il terrore del contatto fisico e ancora di più a stare nello stesso letto. Io ero piena di dubbi, lui anche, alla fine ci siamo messi insieme. Dopo alcuni mesi in cui le nostre paure ci dividevano, abbiamo iniziato un bel rapporto. Piano piano mi ha fatto capire che non dovevo avere paura di lui e io inizio a fidarmi. Il rapporto fisico migliora, anche se solo adesso, dopo più di un anno, iniziamo ad avere un rapporto completo. A volte mi vengono addosso le paure del passato e per “difendermi” rispondo male o cos così, ma lui mi sta vicino e adesso si stanno sistemando le cose. Adesso sto veramente bene, riesco ad amare e soprattutto ad essere amata. Sono uscita da un inferno di paura e diffidenza grazie al suo aiuto. COn gli altri non riesco ad essere molto aperta, ma con lui mi trovo veramente bene.

  4. 4
    jonnyno -

    grazie per avere risposto a tono alla mia domanda @kiky9326..
    un’esperienza come la tua non la auguro a nessuno, devi aver sofferto davvero molto per quello che ti è successo..io è da un anno e quattro mesi che sto cosi male. non riesco piu ad essere felice perchè mi manca quel qualcosa, quella persona da amare..ma con la consapevolezza che nessuno sarà sincero con te..questo mi ferisce..sono ancora molto abbattutto dalla mia situazione e passo ogni singolo giorno a rimuginare su quello che è successo.lei è stata la mia prima ed unica ragazza e ormai di anni ne ho poco piu di venti..mi chiedo se sia mai esistita, e saperla con qualcun altro mi fa ribollire il sangue nelle vene dal disgusto..purtroppo per la situazione in cui mi trovo, oltre ad essere stato ferito nell’orgoglio dell’unica cosa che ritenevo perfetta, non riesco piu ad approciarmi ad una ragazza. non che non mi piacciano, anzi..ma ho paura di venir rimbalzato o magari scartato dopo un po di tempo..la paura di un ulteriore fallimento aleggia in me ogni singolo giorno..non ho piu il coraggio di fare nulla di me..mi chiedo ogni giorno se per caso sarà una ragazza ad interessarsi a me e non io a lei..e se ciò accadesse mi chiedo se io me la sentirei o meno di lanciarmi in qualcosa, vivendo con la continua ansia di distruggere l’amore tra di noi a suon di difetti..piu o meno sono nella tua situazione ed ho estremamente bisogno di una persona che mi comprenda lentamente, che sappia aiutarmi lentamente a sconfiggere le mie paure.
    probabilmente io sarei disposto a fare altrettanto per lei..
    ma il punto non è questo, tu l’hai trovata una persona..io non ce la faccio più ad avere questo sentimento di incompletezza..dall’altro lato mi conforta sapere che seppur minima, c’è una possibilità di uscire anche dalle possibilità peggiori e che ciò che ci riserva la vita è un’incognita..
    però vedo anche molti ragazzi che hanno tante piu amicizie di me, affascinanti e tutto essere ancora single..e mi dico: se loro che sono delle persone migliori di me sono single come farò a trovare una persona giusta per me? ho davvero pochi amici e ogni tanto si, capita anche di fare nuove conoscenze..però nessuna riesco ad approfondirla..e pensare che quando ero di qualche anno piu piccolo conoscevo tante ragazze nel mio gruppo di amiche..ora si e no che ne conosco due..una di queste pure mi piace..e so che con lei riuscirei ad aspettare tutto il tempo del mondo se avesse qualche problema se non fosse che è fidanzata..in torno a me vedo solo persone felici o del loro status di single o del loro rapporto di coppia.ed io mi vedo spettatore in 3 persona della loro felicità nell’attesa che accada qualcosa, che qualcuno come voi e come te mi racconti qualche esperienza andata a lieto fine per continuare a sperare che tutto sia possibile

  5. 5
    kiky9326 -

    @Johnyno non fare così. Pensi che per me sia stato tutto facile? Avevop pure provato (inutilmente) a farmi piacere le ragazze. Era una lott continua e ancora adesso sto combattendo contro i demoni del passato. Lo so come ci si sente: persi, impauriti e molto soli. Ancora oggi ho molti problemi a RELAZIONArmi. Ma è sbagliato chiudersi a riccio. Io l’ho fatto e per più mesi ho sofferto. Poi quel bacio che per me era un miracolo, mi ero buttata e volevo (poi l’ho capito nei giorni seguenti) stare con lui. Io volevo riprovare, volevo trovare qualcuno che mi amasse almeno quanto io amo lui. Non possiamo farci “rovinare” la vita dagli altri. Lo so che hai paura di starci ancora male, di un rifiuto, ma non è di per sé già un rifiuto rinunciare? Lo so che adesso ti sembra tutto difficile, se non impossibile o inutile, ma se affronti la cosa a piccole dosi vedrai che si sistemerà tutto. Magari parla di ciò che senti ad una ragazza (certo non dopo due giorni che vi siete conosciuti), cerca di capire se volete le stesse cose, ma ti prego non chiuderti. Quella non è vita, quella è come l’omino dei videogiochi vecchi che nello schermo non si muove, ma si muove solo lo sfondo. Io penso sempre “ce l’ho fatta io a re-innamorarmi, ce la possono fare tutti”.

  6. 6
    jonnyno -

    esatto @kiki..mi sento spettatore passivo di tutto questo.vedo che gli altri si muovono e vanno avanti con la loro vita mentre io rimango fermo allo stesso punto in cui ero un anno fa.
    non ho fatto progressi di nessun tipo e mi chiedo perchè mai una ragazza dovrebbe provare qualcosa per un rammollito come me..che ha pochi amici, non riesce nelle cose che fa..certo io in una relazione la metterei su un altare e saprei anche come farlo..ma il problema è la conoscenza e la conquista in seguito..solo che conoscendo poche persone mi è difficile che me ne vengano presentate di nuove.
    c’è una mia amica che mi piace e penso con la quale se fosse il caso ci proverei ma lei ha il moroso da ormai quasi 7 anni e voglio che sia felice con lui..non so..non ne posso piu di questa stupida ed inutile solitudine

  7. 7
    kiky9326 -

    ” mi chiedo perchè mai una ragazza dovrebbe provare qualcosa per un rammollito come me” perchè mi sembri un tipo che abbia voglia di dare tutto se stesso e anche di più alla persona che ama. Adesso lascia stare le coppie già formate, prova per un attimo a smettere di cercare qualcuno per forza. Invece di pensare “sono solo e non posso far niente”, “pensa sono solo e sono libero”. Puoi iscriverti in palestra o fare sport? Così oltre a conoscere gente ti sfoghi e ti mantieni in forma. Concediti se puoi dei piccoli lussi. Ti dico per esperienza che per amare qualcuno, bisogna prima saper stare soli. Perchè se non si stare da soli si sceglie il primo o la prima che passa e accontentarsi (parlando di persone) non ha senso per me, perchè abbiamo una sola vita e non va sprecata per persone che non amiamo davvero. Io ho trovato sfogo nel passeggiare e nel guardare film e più tardi, quando la testa mi si liberava, a leggere e leggere e leggere ancora.

  8. 8
    jonnyno -

    @kiky..grazie che mi rispondi..io penso di saper gia stare da solo e di essere stato da solo anche troppo tempo..una relazione non la vedrei affatto come un limite alle mie libertà ma anzi..come un valore aggiunto..mi chiedo come diavolo si faccia a dimenticarsi delle persone che hai amato..cioè una persona con cui hai condiviso tutto come cavolo fai a lasciarla in cosi poco tempo e in quel modo?
    io voglio la donna della mia vita.pensavo di averla trovata al primo colpo e invece non è andata cosi. mi chiedo se mai la troverò perchè sinceramente non ho voglia di dover rifare tutto daccapo un domani e tantomeno di soffrire quanto ho sofferto.so che puo sembrarti stupido e un po da malati ma vorrei una donna da guardare fra dieci anni e dire: è con te che ho scelto di condividere la mia vita..è qualcosa di magnifico secondo me..è un sentimento cosi nobile che viene così trattato con sufficienza ai giorni nostri..come se le persone fossero da provare per vedere se ti vanno bene..maledizione le persone non si provano..con le persone ci si deve convivere e condividere emozioni.
    sono pessimista per tutto quello che mi circonda mi rendo conto..ma è cosi purtroppo e io non vedo via di uscita da questa situazione

  9. 9
    kiky9326 -

    ripeto, so come ti senti, però non puoi buttar via la possibilità di un nuovo amore per la paura di soffrire, per la briga di fare da capo o per una persona che da un momento all’altro ti ha lasciata. Ci vorrà del tempo, ma veramente tanto, ma se ti impegni, se fai piccoli passi, ce la puoi fare (ce l’ho fatta io). Una volta uno mi ha detto “è facile rimanere nel tuo stato di apatia, ma non è vita, la vita non è facile ma è molto più bella”. Quindi provaci con tutto il cuore. Smettila di pensare a lei o a voi, inizia a pensare a te stesso. Vuoi la donna della tua vita? Cercala, a piccoli passi. E ogni giorno avrai paura che lei possa fare come la tua ex, ma queste paure vanno superate. Lo so che sono giovane, ma già adesso mi pento del tempo perso a non iniziare ad agire, chissà pi quando sarò vecchia.

  10. 10
    jonnyno -

    ah io so gia quante occasioni ho sprecato e che me ne pentirò…ma questo mio schifosissimo carattere non mi fa fare il salto..ed è quello il mio problema….l’ho gia fatto una volta il salto..e adesso non ne sono piu in grado..sono stufo..e ho bisogno di amare.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili