Salta i links e vai al contenuto

Secondo voi, quant’è giusta una scopamicizia? ?

Lettere scritte dall'autore  pucioladoro
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 18 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

49 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5

  1. 21
    maximum -

    aho..andy! mo’ basta …ma lo sai quante potenziali scopamicizie mi stai compromettendo con i tuoi discorsi ?
    e dai me le spaventi tutte così….ma statte zitto dai!
    eh… scusa ma guarda che mica ci fai un favore…sei un guasta feste con le tue leggi e tutto il resto!…ahahha….per fortuna che c’é merdxsett a rieducarle ….
    io ad esempio non son mica come te che subito dopo la bombata le spedisco via…no, ci stan le coccole, si discute un po, si scherza..si fa pausa e poi si ricomincia! magnifico …eheheheh
    bisogna pure esser soddisfatti in due…sennò non funziona…appagata o rimborsata!…ehehehe..scommetto che te te ne vieni e poi le tratti pure male…ehhehehe….e poi io sottolineo la parola amicizia nel termine, eh si..amicizia vuol dire che son disposto pure a aiutare e tutto il resto come una vera e propria amicizia se lo ritengo opportuno ……mica é una cosa squallida, no, per niente. è amicizia con il plus dell attivitá sessuale.
    scopa-amicizia, che altro dovrebbe esser un rapporto con una donna ? io non concepisco più nient’altro…davvero.

    la scopamicizia vera e autentica è tutta rispetto e amore in quanto non ci sono altri interessi di mezzo…intendo interessi finanziari o di altra natura…dipende con chi la si intraprende…con l’uomo giusto e maturo è soltanto un esperienza meravigliosa e indimenticabile…;-)
    non c’è amore che tenga a confronto..è il rapporto per eccellenza, il più appagante…..parola di max…

    @amico
    sei un po’ tanto analitico diciamo… :-)…ma concordo con molto se non tutto di quello che hai scritto..;-)

  2. 22
    Kid -

    Amico.

    Tutto giusto ma poi c’è l’aspetto pratico.
    Io credo che non sia proprio da tutti .
    Non c’entra ,secondo me , l’apertura mentale ma , da parte di entrambi ,l’avere un forte spirito di indipendenza e la convinzione ferma di non voler legami.
    Elementi , questi ,non così immediati da trovare e che non appartengono , nella maggior parte dei casi ,a persone, prima di tutto, con poca esperienza .
    E’ più semplice che accada , invece e naturalmente , fra persone che non abitando nella stessa città hanno l’occasione di vedersi , per es. per lavoro , oppure che pur abitando nella stessa città hanno età molto diverse oppure non frequentano lo stesso ambiente sociale .
    Che li induce a non considerare qualcosa di diverso e più impegnativo.
    Più portati gli uomini , meno le donne . Anche se partisse da loro.
    Potrebbe sembrare l’opposto perché tantissime ragazze si buttano , pensando “Intanto vado poi si vedrà” ma già quando pensano “si vedrà” vuol dire che si parte con una aspettativa. E , pertanto , col piede sbagliato.
    Quindi , la sconsiglierei se l’autrice avesse un qualche sentimento per un uomo, il quale non vuole impegnarsi perchè, come dici tu, sarebbe un ripiego che , aggiungo ,potrebbe far male a qualcuno.
    E non è la stessa cosa di un rapporto occasionale , con qualcuno che si incontrasse , anche in un posto che , qualche volta , si ha l’abitudine di frequentare.
    Quella è una “botta e via”o “one night stand” e non presuppone nulla . Anche se poi la frequenza degli incontri la potrebbe far evolvere nel rapporto “friend with benefits”.
    Ma non è detto ,assolutamente, che si instauri questo tipo di rapporto , perchè può benissimo finire là o riaccadere , “una tantum”, dopo settimane o mesi.
    Per questo ,forse, con un amico/a si ha più confidenza nel voler mettere le cose in chiaro sin dall’inizio.
    Il problema è che , spesso , non tutti sono in grado di reggere a lungo o sopportare di venire a sapere che , dall’altra parte ,non si ha l’esclusiva ma c’è anche qualcun altro.
    Che , poi , non si è tenuti a dichiarare se c’è anche qualcun altro, ma dall’amico/a si pretende quella sincerità , in memoria dei vecchi tempi , che , invece , non ha più ragione di essere:/
    Perchè, una volta che s’è instaurato altro tipo di rapporto “con benefits , questa pretesa diventerebbe una ingerenza nella vita altrui , che un rapporto libero ed aperto,al contrario, esclude a priori.
    Infatti , giustamente , maximum dice , circa un’altro aspetto ma con evidenti analogie ,che se una sua “amica” ha bisogno di una mano ,lui all’occorrenza gliela dà .
    Ma non si sente in dovere di farlo . E cioè , lo fa se ne ha la voglia e ne ha il tempo.
    Come non si è , parimenti , in dovere di dire se ci sia anche qualcun altro.
    Quindi , quella sincerità dell’antico rapporto di amicizia non può più essere tale ,almeno in quel determinato ambito , strettamente personale ,della propria vita.

  3. 23
    maximum -

    tutto vero kid…tocchi molti punti fondamentali e delicati della faccenda…infatti alla fine si tratta appunto di casi rari o fortunati…sia a livello di personalità che di situazioni concrete di vita…con tutti i pro e contra annessi…intendo quando la “scopamicizia” riesce a persistere nel tempo..dopo diciamo la fase ideale dove tutto sembra filare liscio da se….o almeno diciamo per un periodo considerevole…come sempre quando tutto sembra troppo bello…probabilmente lo è per durare…c’est la vie….. :/
    poi come diceva amico ci sono le ritrattazioni…come in tutti i rapporti ma li dipende tutto da che tipo di equilibrio si riesce o si può effettivamente ristabilire…e a quel punto il rispetto sia di se stessi che dell altro diventa una questione fondamentale, che può pure portare alla fine della scopamicizia…d’altra parte pure le amicizie normali non son mica assicurate a vita…e ci risiamo, c’est la vie….le situazioni cambiano e tutto può cambiare anche drasticamente…

  4. 24
    gotica -

    ciao. io la sto vivendo una scopamicizia. secondo me l’importante è che ci sia rispetto e che sia chiaro dall’inizio che si lasciano fuori i sentimenti. e soprattutto che duri poco. ormai la mia dura da un pò e inizio a aver pensieri che non mi piacciono, insomma sento che non mi è più molto indifferente

  5. 25
    azazaz -

    tralasciando il termine scopamicizia che è un po’ ridicolo….è un’esperienza sensazionale certamente, ma se comprendi il valore di quello che è un’amicizia con i tempi che corrono non ne vale la pena. con queste cazzate ho perso quello che era il mio più grande e unico vero amico..2 volte

  6. 26
    David -

    Ma piantatela tutti voi che pensate che sco.... è l’unica cosa da fare!! Non avete la minima idea delle senzazioni che ci sono nell’assaporare un’amore di coppia!! Fare l’amore e fare sesso sono due cose ben diverse dal mio punto di vista! Voi che pensate che gli scopamici\che sono una cosa positiva dovete andare a riflettere un attimo sulle conseguenze che potrebbero portare due persone a comportarsi cosi. Se in questo mondo le persone fanno giochi sporchi e si tradiscono a vicenda è proprio perchè una stupida voglia di sesso esce senza controllo! Non lamentatevi se poi state male perchè quando troverete la donna della vostra vita lei vi pianterà per un altro!!

  7. 27
    Amico -

    Quanto squallore in questo mondo: preconcetti fatti propri, tout court, tanto per non affaticare il cervello; ipocrisia per non fare lo sforzo di confrontarsi con le idee non socialmente catechizzate; accettazione di una realtà verosimile per restare nell’assopimento generale, evitando di mettersi alla ricerca di quella vera; pressappochismo e chi più ne ha più ne metta.
    Insomma, smettetela di ripetere le solite litanie. La vita biologica si fonda sul reperimento di nutrimento per sopravvivere e di sesso per riprodursi; l’uomo poi, che ha un cervello molto elaborato (almeno è ciò che gli piace credere), ha ampliato questi fattori, espandendo l’alimentazione anche a livello cerebrale, e l’emotività per un arricchimento globale.
    Il nostro convincimento dettato dall’egocentrismo che ci contraddistingue, ci porta a credere che la nostra società sia più… di tutte le altre (si tratta del solito meccanismo che ci ha fatto credere per millenni di essere il centro dell’universo ed ancora ci fa presupporre che semo li mejo e tutti gli altri son nessuno) .
    Quando David dice: “Se in questo mondo le persone fanno giochi sporchi e si tradiscono a vicenda…”, non tiene conto che:
    1- i giochi sono giudicati sporchi da chi e perché?;
    2- che il tradimento non è un comportamento associato al sesso ma bensì al venir meno in qualsivoglia ambito, alla fiducia riposta in noi;
    3- che le limitazioni all’amore e all’amicizia sono imposizioni che nulla hanno a che vedere con i sentimenti provati.
    Ed aggiungerei anche che tutto nasce dall’idea inculcataci sulla proprietà, che vede il partner come una cosa di nostro esclusivo possedimento, sminuendo il suo valore intrinseco.
    A me dispiace dire che sarebbe bene che David scendesse dal suo scranno ideale e si mettesse al nostro stesso livello, perché non è il solo ad avere idea delle sensazioni che si provano in un amore di coppia. Forse la sua cieca assuefazione ad un’idea di coppia standardizzata e perciò irreale, non gli permette di vedere mille altri risvolti dell’amore e, se vogliamo, anche dell’amicizia.

  8. 28
    colam's -

    amico, belle parole le tue, il problema di base è secondo me se uno/a che la pensa come te si mette con uno/a che non la pensa come te, ma facendo finta di essere anch’esso un monogamo fedele.

    In altri termini: quand’anche la monogamia e la fedeltà fossero solo impalcature culturali (io non credo, penso che un figlio abbia bisogno di stabilità), ci sta chi la pretende, e ci sta chi non la sopporta.

    Benissimo. Basta che i monogami stiano tra di loro, e che i “plurigami” stiano tra di loro. Il problema si pone quando uno che dentro è “plurigamo” fa finta di essere monogamo per stare con una bella ragazza monogama, illudendola e tradendola, per poi snocciolargli la storiella delle impalcature culturali se la ragazza monogama lo becca. Troppo comodo fare il farfallone con la moglie fedele a casa (valido anche per le mogli farfallone con i mariti fedeli).

  9. 29
    david -

    Credo che sarebbe una bella cosa,nonostante i bigotti e i bacchettoni strepitano.Un’amicizia vera,sincera,leale,un’amicizia consolidata,l’amicizia in fondo è un sentimento simile all’amore.Il rischio di innamorarsi veramente c’è,c’è sempre.Un amicizia e fare sesso,non credo sia alcun male…In fin dei conti è dolcezza e sentimento puro,fin che per ognuno non arrivi il grande amore.x me è ok,sarebbe fantastico,anche se la parola innamorarsi deve tenersi fuori sennò è un patatrac.Quante falsità ed inganni nell’amore “riconosciuto,legalizzato,sostenuto con spirito bigotto e fanatico”.Siamo talebani senza barba?

  10. 30
    david -

    Ascoltiamoci Kim Wild in “Love is holy”,se avessi avuto un amicizia così la mia vita sarebbe stata meravigliosa,invece purtroppo no.Vabbè David ha i suoi moralismi,la sua smania di fare il predicatore.

Pagine: 1 2 3 4 5

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili