Salta i links e vai al contenuto

Schiamazzi mattutini

Lettere scritte dall'autore  

Caro Direttore.
Scrivo di nuovo qui per esporre un problema un pò fuori dal comune.
Abito in una grande città, in un quartiere periferico che fino a pochi anni fa era tranquillissimo e semiabitato.
Ci sono cresciuta e mi ci sono sempre trovata bene, ma da un paio di anni la situazione sta diventando invivibile. La gente è aumentata di numero, non si trova più un parcheggio la sera dopo il lavoro e la gente mette l’auto in posti non idonei, uno fra quelli è la curva sotto la finestra della mia camera, con tanto di segnale che li non si può parcheggiare puntualmente alle 5 di mattina il pulman che porta tutti a lavoro non riesce a passare e si incastra fra le macchine, risultato disastroso: Gente incivile, arrabbiata che strombazza indemoniata sotto la mia finestra, urla, parole più o meno colorite e io che puntualmente dopo essere andata a letto tardi per via del mio lavoro mi sveglio inferocita!
Possibile che la gente non ha alcun rispetto per gli altri al giorno d’oggi?
Questo era solo uno dei tanti esempi, un’altro che posso citare è che la domenica (il mio unico giorno di riposo) passa alle 8 di mattina puntualmente l’arrotino o ferro vecchio o addirittura oggi quello dei calcinacci (si daranno il cambio??)
Con un megafono da far spaccare i vetri.
Non ho mai, e poi mai visto qualcuno del mio quartiere fermare questi soggetti eppure non si danno pervinti e ogni giorno alle 9 e la domenica alle 8 puntualmente devono dar noia.
Come posso caro direttore far valere i miei diritti e quelli dei miei vicini? Come è possibile ripristinare l’ordine e la pace di chi deve riposare per avere un riposo adeguato il giorno dopo?
A chi mi dovrei rivolgere?
Distinti saluti.
Tegola.

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Cittadini

16 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Isis -

    Ciao Tegola, penso che dovresti fare un esposto all ufficio vigili urbani per schiamazzi molesti (è una violazione ) e segnali anche il divieto di sosta non rispettato …visto che crea quel casino mi domando come l ente che gestisce i pulman non abbia gia fatto esposto…

  2. 2
    ChiaraMente -

    Tappi di cera nelle orecchie e tante segnalazioni in questura (lì son pieni di consigli in merito) se hai voglia

  3. 3
    Tegola -

    Con i tappi ci ho provato qualche volta, ma poi nn riesco a sentire nemmeno la sveglia e non so cosa sia peggio se svegliarmi con il fegato marcio o farmelo dopo che mi hanno sgridato per ritardo.
    L’ente che gestisce i pulman un pò se ne frega, perchè è un problema continuo.. di solito con tutto il casino che fanno il sospetto colpevole viene e sposta la macchina fra le parolacce di tutti i poveretti che devono andare a lavoro, se non la sente (cosa per altro probabile se sta a una certa distanza dal luogo) allora l’ente chiama i vigili e i vigili fanno le loro dovute multe,( spesso anche a chi non centra niente, ma per sua disgrazia di non aver trovato un posto la sera prima l’ha messa sulle striscie) arrivano cmq dopo mezzora.
    Sono riusciti solo a mettere quel segnale di divieto di sosta e fermata che non serve a niente visto che l’inciviltà della gente da me non ha limiti.

  4. 4
    lipsia -

    Per Tegola

    SEGNALAZIONI DI DISTURBO DA RUMORE
    Tra i fattori di nocività ambientale il rumore è fra quelli che provoca il maggior numero di richieste di intervento da parte dei cittadini e le cause di lamentela sono le più disparate; può essere provocato da hi-fi domestici, dai condizionatori d’aria di negozi o case private, dagli impianti di un autolavaggio, da una discoteca, da uno stabilimento industriale, ecc.. In tutti i casi la legge presenta diversi strumenti di tutela.

    Quando sorgono questioni fra condòmini a causa di rumori provenienti da sorgenti interni al condominio e nel regolamento condominiale (regolarmente registrato e avente vincolo contrattuale per tutti i condomini) sono vietati espressamente rumori molesti negli orari destinati al riposo, l’Amministratore del Condominio ha gli strumenti per risolvere la questione.

    Situazioni esterne all’ abitato:
    Il cittadino può anche rivolgersi al Giudice di Pace (art.7 C.P.C.) per ottenere il rispetto dell’art.844 del Codice Civile che, regolando i rapporti di vicinato, vieta le immissioni, le esalazioni, i rumori e gli scuotimenti che superano la “normale tollerabilità”. Non è necessaria l’assistenza di un patrocinatore legale e per questa materia il Giudice di Pace è competente qualsiasi sia il valore della controversia.
    Avvalendosi di un consulente tecnico d’ufficio per gli accertamenti, il Giudice potrà inibire tout court l’attività rumorosa, oppure imporre, se tecnicamente possibile, determinati accorgimenti che riducano il fastidio provocato. Il trasgressore potrà essere condannato al risarcimento dei danni nei confronti di coloro che hanno dovuto subire il fastidio provocato dal rumore.

    Nei confronti di chi provoca rumore può essere intentata anche una causa penale sulla base dell’art.659 del Codice Penale che prevede due ipotesi distinte di reato:

    il disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone (ad esempio a causa di schiamazzi notturni provenienti dai frequentatori di un locale, abuso di strumenti sonori o segnalazioni acustiche);
    l’esercizio di una professione o di un mestiere rumoroso contro disposizioni di legge o prescrizione dell’Autorità.
    L’art.659 C.P. è disposto a tutela della quiete pubblica e privata e colui che viene riconosciuto colpevole di reato è sottoposto ad una serie di “spiacevoli” conseguenze. L’azione penale inizia con un atto di denunzia-querela presentato alla Polizia Giudiziaria (ad es. Carabinieri, Polizia) che lo trasmette immediatamente alla Pretura (competente in base all’art.7 c.p.p.) perché proceda agli accertamenti volti a verificare la sussistenza del reato.

    Per quanto riguarda poi stabilimenti industriali, artigiani o pubbici esercizi con impianti rumorosi, il cittadino disturbato può richiedere un intervento fonometrico per verificare il rispetto dei limiti di rumore previsti dalle leggi ambientali, inviando un esposto scritto in carta semplice al Comune : Servizio Mobilità Urbana e Tutela Ambientale –

  5. 5
    Isis -

    beh scusami Tegola ma chi parcheggia sulle strisce è incivile quanto chi parcheggia in sosta vietata…. dovrebbero essere più severi sti vigili…ed essere più presenti in zona..

  6. 6
    ChiaraMente -

    Mi son fatta un copia e incolla della risposta di lipsia..non si sa mai! Complimenti, studi giurisprudenza?

  7. 7
    mari1 -

    Tegola
    un consiglio semplice semplice che mette in moto la “sonnolenta burocrazia”
    Fai una raccomandata con ricevuta di ritorno alla Procura della Repubblica competente per territorio e al tuo Sindaco.
    Esponi il problema, senza fare nomi e cognomi di persone.
    (per tua tranquillità) descrivi ciò che succede, la zona interessata .
    Saranno loro a fare le verifiche del caso e sanzionare eventuali infrazioni, per disturbo della quiete pubblica o altro. Evidenzia che a te frega una sola cosa….Riposare senza essere disturbata..è un tuo preciso diritto.
    Se l’esposto sarà prodotto da più cittadini del quartiere , forse avrà maggiore valenza.
    saluti

  8. 8
    Tegola -

    grazie a tutti di cuore.

  9. 9
    michelangelo -

    Salve, io ho una situazione similare a quella di Tegola:
    abito difronte ad una scuola privata gestita da suore che agli inizi di aprile trasforma le ore di ginnastica in ore di “prove del saggio di fine anno”, questo comporta che un nugulo di ragazzini e un manipolo di maestrine infuriate comincino ad urlare dalle ore 9 : 00 del mattino in poi, il tutto è condto dalle musiche di sottofondo, che vengono fermate e fatte ricominciare innumerevoli volte…
    lavorando io fino alle 4 di notte, avrei la curiosità di capire cosa fosse possibile fare…
    Grazie !!!

  10. 10
    vanni -

    Anch’io ho dei problemi causati da ragazzi e ragazze che puntualmente, sia la mattina, che il pomeriggio e a notte inoltrata, creano problemi con schiamazzi continui, vociare,cori da stadio, accelerazione e decelerazioni con i motorini regolarmente truccati,che rendono la vita dura a tutto il caseggiato.
    Basti pensare che per poter ascoltare la tv, per esempio, dobbiamo alzare il volume e tenere le finestre o il balcone chiuso,specialmente con il caldo di questi giorni.
    Abbiamo fatto presente la situazione sia al sindaco che alle forze dell’ordine, ma nulla è cambiato.
    Spesso viene chiamata la polizia o i cc ma non succede nulla.
    Ora vorrei chiedere a chi sa qualcosa se c’è la possibilità di una denuncia penale.
    Qualcuno sa cosa consigliarmi?
    Grazie

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili