Salta i links e vai al contenuto

Ho sbagliato tutto e anche questa volta è finita

  

E anche questa volta è finita. Anzi a dire la verità non è neanche mai iniziata. Dopo un esame di coscienza mi sono resa conto che tutti i precedenti, e questo ultimo fallimento, sono unicamente a carico mio. O se non altro al 70%. Questa volta però era davvero l’uomo della vita, l’uomo per me. Ma non ho saputo gestire la conoscenza, non ho saputo farti innamorare come avrei voluto e come dicevi tu, ero riuscita ad aprire la protezione che ti eri creato da alcuni anni. La fiamma che si era accesa, si è spenta con un soffio. Il mio soffio. Se solo mi fossi comportata da donna invece di fare la bambina ora non sarei qui a scrivere. Mi servirà di lezione, anche se non sono felice. Comunque di se e di ma non si vive.
Il rimpianto più grande di tutta la mia vita.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

10 commenti a

Ho sbagliato tutto e anche questa volta è finita

  1. 1
    Thufir Hawat -

    Purtroppo capita. Capita a mio avviso quando si tende a interpretare male il proprio “compito” nella coppia… è un peccato… ed è vero sta male chi si rende conto che è sfumato tutto per causa dell’altro… e sta male chi si rende conto che ha sbagliato nell’interagire con l’altro, spingendolo alla fine lontano da se…
    lo dico con rammarico perchè credo che alla fine sia capitata a me la stessa cosa… e con un pizzico di maschilismo mi viene da dire “Ma ci vuole poi così tanto a tenersi vicino colui che si giudica l’uomo della propria vita?”

    speriamo almeno sia didattica questa tragedia…

  2. 2
    marco -

    Dimostri grande intelligenza in questa lettera, non è facile ammettere di aver sbagliato, non ti sei creata alibi e giustificazioni, e questo già ti pone sopra la media, complimenti continua a lavorare su stessa in questo modo e diventerai sicuramente una persona migliore.

  3. 3
    Elisabetta79 -

    Mah, complimenti per la sincerità.
    Ma è un pò poco quello che dici affinchè possiamo farci un’idea della cosa e quindi trovare il modo migliore per aiutari.

    In cosa hai sbagliato?
    E soprattutto perchè?

    Il perchè è il nocciolo della questione.

    Siamo qui.

  4. 4
    Elly85 -

    Inizialmente era solo uno sfogo. Rileggendo il tutto effettivamente non si capisce granchè, mi dispiace. Ho sbagliato tutto perchè credevo che anche lui fosse esattamente come tutti gli altri ragazzi che ho conosciuto. Sembrano fatti con lo stampino, perfetti fuori e marci dentro. Tutti che mirano solamente alla botta e via, perchè non vogliono impegnarsi. Senza preoccuparsi che la persona che hanno difronte è un essere umano con un cuore ed un cervello funzionanti. Dopo diverse esperienze negative mi sono costruita un muro che mi protegge dalle sofferenze. Potrà sembrare infantile ma dopo che hai pianto tutte le lacrime per persone che non meritano niente, la speranza vacilla e quello che resta è un cuore a pezzi. Così, ripreso il mio cuore e sistemato alla meno peggio, mi ero ripromessa che mai più nessuno mi avrebbe fatto star male. E da lì il muro. Il problema è che lui mi ha fatto vedere che è diverso dagli altri uomini solo che io, con la patina davanti agli occhi, non sono riuscita a vederlo in tempo. Dopo un mese in cui lui tenta di farmelo capire, si rende conto che davanti ha un muro che non accena a cadere. Si stanca e mi dice che “preferisce restare amici perchè la fiamma che ero riuscita ad accendere si è spenta”. L’insicurezza e la timidezza poi hanno fatto il loro lavoro e non mi hanno di certo aiutato. Lui è un Uomo con la U maiuscola. Lui è la mia metà. So di aver sbagliato ma errare è umano. Non sono una macchina. Ho chiesto scusa ma non basta per riaccendere la fiamma. Mi sono ripromessa e sto lavorando su di me per migliorami. La speranza che lui torni da me cè ancora. Perchè è lui è quello che voglio.

  5. 5
    Elisabetta79 -

    Direi che dopo un mese è troppo presto per dire che è chiusa definitivamente.
    Se pensi che sia l’uomo per te, riconquistalo senza perdere altro tempo, costi quel che costi!!!!

  6. 6
    Elly85 -

    E’ quello che penso anch’io!! Anche se me la sta facendo “pagare” con la sua indifferenza, la sua freddezza e il suo non farsi sentire. Ma ha tutte le ragioni, l’ho trattato male. Ora deve sbollire e resettare tutta la parte brutta della storia. E sentire la mia mancanza. Quindi con molta pazienza devo riprendermelo. “Una brocca si riempie goccia a goccia. Ogni cambiamento, ogni traguardo e ogni piccolo successo non si raggiungono dall’oggi al domani. Sono necessari impegno, dedizione, costanza e pazienza.”

  7. 7
    Elisabetta79 -

    Mi sembra di capire che non vi sentite, giusto?

    Si è vero devi fare in modo di fargli capire che sei dispiaciuta per l’accaduto, ma saprai sicuramente che non dovrai forzare la sua volontà, se non vorrà dovrai accettare e rispettare la sua scelta!

    Ora non so l’entità del problema quale sia realmente, nè tanto meno cosa intendi per “averlo trattato male” però fossi in te inizierei col farmi sentire in maniera molto discreta.

    Ma sei tu che devi decidere, ovviamente!

  8. 8
    Elly85 -

    Sì. Giovedì sera 15/09 (è stata l’ultima volta in cui l’ho visto di persona) ci siamo visti e lui mi ha riconfermato la sua confusione in testa e il fatto che al momento gli sono indifferente (più o meno questo è il significato delle sue frasi). Mi ha anche detto che lui “lascerà aperte tutte le porte” perchè non si può mai sapere nella vita cosa accadrà e che se anche mi fossi fatta sentire per telefono mi avrebbe risposto senza problemi ma senza il trasporto che aveva prima. Lo stesso se ci fossimo visti nuovamente. Io con il morale a terra e demoralizzata al massimo dopo quella serata non mi sono più fatta sentire perchè comunque gli sarei stata “indifferente”, insomma come una delle tante. A sorpresa mi ha scritto lui di sua iniziativa domenica pomeriggio 18/09 un paio di sms in cui in pratica non mi diceva niente di particolare, semplicemente voleva sapere come stavo. Dopo di questo episodio non l’ho più sentito, gli ho scritto io martedì sera 20/09 cercando di non essere pesante ne di dargli fastidio. E soprattutto senza parlare di noi. Ecco da martedì più niente.
    L’ultima frase che gli ho detto in faccia quel giovedì sera è stata “Sei il rimpianto più grande di tutta la mia vita”. Poi mi ha abbracciato dicendo che non dovevo dire così. Quindi a modo mio credo di avergli fatto capire che a lui tengo e che mi dispiace. Che poi lui abbia realmente capito questo non lo so.
    L’ho “trattato male” perchè quando lui in un mese ha praticamente fatto di tutto per farmi capire che a me ci teneva, che era realmente interessato e non ero solo una botta e via, io con la mia insicurezza e paura non ho fatto altro che mantenere il distacco anche se in certi momenti era talmente dolce che mi scioglievo quasi e il mio famoso muro sembrava incrinarsi. Non che gli rispondessi in malo modo, ma una punta di acidità e sarcasmo erano spesso presenti.
    Alcuni giorni fa tramite un amico comune ho saputo che lui ha ammesso che era tanto interessato a me (usando il verbo al passato) e che gli ho rotto le p**** con i miei modi. Non posso negarlo, è vero. Ma nel mio inconscio era un modo per testare se realmente ci teneva così tanto come diceva. Infantile lo so. Ho sbagliato tutto lo so. Tutto ha un limite e io l’ho sorpassato.
    Da tenere presente che lui ha 28 anni e una convivenza di 5 anni anni alle spalle, storia finita di comune accordo perchè l’amore era finito. Quindi sono 3 anni che lui è single e da come mi ha detto sono stata l’unica che in 3 anni è riuscita ad “accendere la fiamma” e a prenderlo così tanto. Io di anni ne ho 26, un’unica storia importante durate 7 mesi di cui ero follemente innamorata che mi ha fatto soffrire moltissimo. E diverse storielle negative che hanno contribuito ad alzare il muro.

  9. 9
    elisabetta -

    “L’ho “trattato male” perchè quando lui in un mese ha praticamente fatto di tutto per farmi capire che a me ci teneva, che era realmente interessato e non ero solo una botta e via, io con la mia insicurezza e paura non ho fatto altro che mantenere il distacco anche se in certi momenti era talmente dolce che mi scioglievo quasi e il mio famoso muro sembrava incrinarsi. Non che gli rispondessi in malo modo, ma una punta di acidità e sarcasmo erano spesso presenti.”

    Bah, capirei se gli avessi mancato di rispetto,ma non credo che tu lo abbia trattato male, almeno nn nel senso che intendo io!
    Le ragioni che ti ha dato lui, sono chiarissime, ma a questo punto, visto che si tratta di una storia di 7 mesi e non di anni, si potrebbe capire che forse era solo un interesse il suo e non vero amore, che frse non ha fatto in tempo a fiorire.
    Sì, diciamo pure che la situazione è molto delicata e necessita di un’enorme dose di diplomazia, oltre che di coraggio. Ma non disperare!!
    Tu hai provato a parlargli come hai fatto a noi? A cuore aperto, dico, dicendogli il perchè ti sei comportata cosi. E’ inutile continuare a dire che ti dispiace e che lui è il piu’ grosso rimpianto della tua vita, secondo me bisogna fargli capire il perchè tu hai fatto cosi, le tue ragione, come lui ha fatto con te!

  10. 10
    Elly85 -

    Mi sono spiegata male. La storia dei 7 mesi l’ho avuta con un altro ragazzo. Mi sembrava opportuno aggiungere delle informazioni per capire un pò meglio di chi sto parlando, nel senso che visti 5 anni rispetto a 7 mesi (la mia unica storia importante) lui in campo sentimentale è sicuramente più maturo di me.
    Come scrivevo nel post iniziale, la nostra conoscenza dura da 1 mese e mezzo quasi, per quello scrivevo che è una storia-non storia perchè di fatto non è neanche mai cominciata. Eravamo allo stadio iniziale.
    Ho deciso che la prossima settimana gli chiederò di vederci e, senza acidità-sarcasmo-con molta pazienza e diplomazia, gli spiegherò le mie ragioni senza aspettarmi nulla da lui. Io voglio solo che capisca e se è come penso io, nel momento in cui resetterà tutta la parte negativa di questa “storia”, quando avrà sbollito del tutto allora potremo ricominciare. I presupposti ci sono sempre stati. Non permetterò alla mia paura di portarmelo via di nuovo.
    Grazie per avermi “ascoltata”, per il tempo dedicatomi e grazie per i consigli dati. Cercherò di applicarli al meglio.
    Avrò quello che voglio, perchè lui è la mia metà.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili