Salta i links e vai al contenuto

Sacrificio amoroso

Buongiorno,
ho 33 anni,sono fidanzato da 6 e convivo da 5.
Ho un problema:non sono felice con la mia compagna.
I motivi sono presto (si fa per dire) detti:lei è una persona stupenda con tutti,dolce ed affettuosa.Ed è una donna fedele,di quelle con valori d’ altri tempi.Ed io faccio ciò che ho sempre fatto:cerco di renderla felice.
Anche io in fondo ho valori d’ altri tempi:forse dovuti ad un semplice senso di colpa,ma per me tradire una donna è inconcepibile.E non l’ ho mai fatto.Ed adoro fare felice la mia compagna:con regali,coccole,attenzioni,baci.
Cosa c’è che non va?Semplice,la mia felicità in questo rapporto non è contemplata.
Lei è felicissima,mi ama alla follia.Perchè le dò tutto ciò che desidera.
Ma è capricciosa,infantile,volubile,e soprattutto non mi capisce minimamente.Non capisce i miei stati d’ animo,i miei silenzi.O forse non le interessano perchè in fondo lei è felice così.
Lavoro,in pratica sono la sola forza lavoro perchè lei fa il partime,ma essendo un medico guadagno abbastanza bene,la aiuto a pulire casa,ho accettato che la riempisse di animali,ed ogni suo desiderio,da ristoranti a qualsiasi altra cosa,viene prontamente esaudito.
Chiariamo subito che nonostante questa descrizione,lei è davvero una donna che starebbe accanto al suo uomo nel male e nel bene.Non ho dubbi.Ed è davvero bella dentro,oltre che fuori.
Semplicemente pur avendo 38 anni ha la maturità di una 15enne.
Ed io non riesco a lasciarla.Perchè le voglio un gran bene,e so benissimo che lasciandola la distruggerei.Per lei la sua vita sono io,ed è vero.Preferirei perdere una gamba piuttosto che farle del male.Ma d’ altro canto così facendo mi condanno ad essere un infelice a vita.
Tralascio poi che giustamente preme per il matrimonio e per un bambino stante la sua non tenerissima età.
Sono pronto a sacrificare la mia vita per una persona che adoro ma che sentimentalmente mi fa sentire incompreso?
O la lascio distruggendola e facendomi travolgere da un senso di colpa spaventoso che rischierebbe di minare anche future relazioni?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

26 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    venerandaetà -

    secondo me sei innamorato..o diresti che non lo sei? in fondo vivi per lei. Fai tutto per lei, pensi e fai in funzione di lei. Come la mettiamo? Il bene dopo anni di relazione si confonde per forza e giustamente con l amore.:)

  2. 2
    kronos -

    guarda, leggendo il tuo messaggio mi sembra di vedere me stesso. Ho lo stesso problema con la mia ragazza, anche se c’è un po’ di differenza di età, ma il concetto è molto simile. La rendo felice in tutti i modi. La riempio di affetto e coccole, mi impegno con tutto me stesso per aiutarla qualsiasi problema abbia e darle tutto ciò di cui ha bisogno… sento che lei mi ama e che è davvero felice con me… eppure io non sono felice. Vivo con lei, alcune volte per questo motivo mi sembra di impazzire, e trovo scuse stupide per uscire di casa e stare un po’ da solo. Il motivo della mia infelicità è lo stesso del tuo: mi sento totalmente incompreso. Vedo che lei non mi capisce per niente, non capisce quando non sono felice, quando non sto bene, non capisce i miei sguardi, i miei comportamenti… mentre a me basta uno sguardo per capire se lei è triste o no. Senza contare che la trovo esageratamente infantile, a volte si arrabbia per dei motivi davvero insignificanti, tenendomi “il muso” come una bambina di 6 anni e aspettando che io vada lì a chiederle scusa… “ha vent’anni di corpo ma il cervello di una bambina di 2” penso sempre io. A tutto questo si aggiunge un fastiodioso sentimento di insoddisfazione sessuale, che probabilmente nel tuo caso non c’è.

    Scusa questo “sfogo” iniziale… non so se sono in grado di consigliarti qualcosa, visto che anche io mi trovo in una situazione simile e ne sono ancora dentro, ma ci provo:

    – prova a parlare della cosa con lei, sicuramente ti farà stare meglio invece di tenerti sempre tutto dentro. Se a renderti infelice sono i suoi comportamenti, parlandogliene magari puoi risolvere/migliorare la situazione (io ci ho provato, ha fatto stare meglio me e peggio lei per un po’, ma la situazione alla fine non è cambiata, magari con te sarà diverso)
    – (cosa che sto provando a fare adesso) fatti un esame di coscienza e cerca di capire se la ami veramente (e già il fatto che tu abbia scritto che la “adori”, e non che la ami, mi fa pensare…). Cerca di capire perchè fai tutte quelle cose per lei anche se non ti rende felice. Lo fai per amore, o perchè ormai sei “abituato” a farle e continui solo per non vederla infelice? Se il motivo è il secondo, inizierei a valutare l’opzione di lasciarla… non puoi assolutamente sposare una persona che non ami. Lo so che è dura, ma la vita è una sola: che senso ha trascorrerla tutta senza essere felici, insieme a una persona che non si ama? Nessun senso, tanto vale non vivere allora. In questo modo la vita diventa una tortura. Per quanto tempo potrai sopportare questo stato d’animo? Immaginati fra 5/10 anni, sposato e con dei figli: se già adesso ti sembra difficile lasciarla, a quel punto sarà proprio impossibile, per le difficoltà del divorzio e soprattutto i figli in mezzo… come ti sentirai allora? Starai ancora peggio, sapendo che non avrai più vie di fuga…

    Scusa la lunghezza del messaggio, ho sempre il vizio di dilungarmi troppo 🙂

  3. 3
    viola -

    Non devi stare con lei per pietà.. E’ orribile per te e per lei. E poi la vita è una soltanto, perchè devi condannarti all’infelicità? E se magari fra dieci anni non ce la fai proprio più? Vivere perennemente infelici e insoddisfatti non fa be ne a nessuno. Tu non sei felice e la verità piu’ profonda è che temi di essere infelice anche senza di lei. Probabile e forse la rimpiangerai ma il mio consiglio è: volta pagina. Bada bene potrebbe andare anche male ma devi tentare perchè così proprio bene non va. Lei ha 38 anni è in tempo a rifarsi una vita con una persona più simile a lei…credimi, avere accanto qualcuno che non ti comprende è la morte dentro.

  4. 4
    chainedheart -

    A parlarne ne avrò provato 5000 volte,ma il beneficio è solo temporaneo.
    L’ insoddisfazione sessuale c’è,ma a causa mia.E’ ovvio che in questa situazione il desiderio viene a ridursi.Da parte sua è sempre lo stesso,cioè molto alto.Ma il sesso non è ovviamente l’ unica cosa importante in un rapporto.
    Non ho assolutamente paura di stare senza di lei,da solo ci sto bene.E’ che,non lo dico per retorica,al giorno d’ oggi ho riscontrato un crollo nella capacità femminile di avere dei rapporti seri.Ritengo infatti che ci sia una mascolinizzazione,in cui la capacità di sacrificio e la progettualità a lungo termine tipica del mondo femminile,è stata sostituita da un tutto e subito tipico maschile.Insomma,ho riscontrato un sicuro peggioramento nella capacità femminile di amare,un narcisismo ed un egoismo che ritenevo fossero appannaggio per lo più del mondo maschile.Ovvio che non tutte siano così.Ed avere con sè una donna che bene o male certi valori li ha ancora,è rincuorante.
    Lasciarla per cosa?Per zitelle 40enni alla patetica ricerca del principe azzurro?Per 30enni madri che si chiedono perchè,dopo aver avuto relazioni con uomini sposati,si ritrovano sole?O donne che valgono poco e pretendono tanto?Od ancora donne che si ritengono speciali quando in realtà non lo sono?Sono queste le magnifiche sorti progressiva che ci ha lasciato il femminismo?E’ emancipazione?

  5. 5
    sarah -

    certo che voi uomini non avete capito una cosa:tu dici che la rendi felice ma come?con regali e ristoranti?e ci credo che è viziata!!!guarda io ho una sorella così che non ha fatto altro che peggiorare perchè ha sempre qualcuno che la vizia e si permette di fare ciò che vuole perchè tanto l’avrà sempre vinta facendo i capricci.Lei vuole sposarsi e avere figli?sai chi si accollerà questa responsabilità???tu!solo tu!!!poi vi lamentate che le donne pensano solo ai soldi e ci credo andate dietro alle capricciose e le viziate sempre di più,se non ti comprende a 38 anni credi che lo farà più avanti???smettila di viziarla,deve temere di perderti e poi dimmi lei come ti rende felice?forse sarà dolce e tenera con te ma non potrebbe farlo perchè così crede di ottenere quello che vuole?anche mia sorella fa la carina ma solo se sa che può ottenere qualcosa per questo il suo rapporto mi fa schifo,che amore è questo???ci vuole comprensione in una coppia!!!dimmi se tu hai un problema,sei in crisi lei cosa fa?ti sta vicino?parlate?certo che vuoi uomini siete strani o ve ne sbattete o viziate le donne capricciose e rimaete dentro una rete dalla quale non riuscite a uscire,non incasinarti in un matrimonio infelice peggiori solo le cose.

  6. 6
    viola -

    Con il tuo secondo post mi hai molto deluso. Insomma tu stai con lei perchè pensi di non poter trovare di meglio (la tua descrizione delle “altre” donne poi…non voglio nemmeno commentare). Allora mi rimangio tutto ma proprio tutto e ti dico: resta con lei e tanti auguri.

  7. 7
    sarah -

    a furia di incontrare stronzi le donne cambiano non lo sapevi?

  8. 8
    tina -

    Falle leggere la tua lettera. Sei una persona onesta e per bene, altruista e concreta. Ma, come tutti, hai una sola vita…
    Se io sapessi che il mio uomo è infelice accanto a me, ma ci rimane per il mio bene, non ci penserei due volte a “lasciarlo libero”. Lo dico perchè l’ho fatto. Con la morte nel cuore, soffrendo come non augurerei mai a nessuno. Ma sono contenta di averlo fatto.
    E per favore…niente bambini con queste premesse.

  9. 9
    kronos -

    A parte la descrizione delle donne che hai fatto, mi sembra che generalizzi un po’ troppo… comunque, continuo a dirti, non sposare assolutamente una persona che non ami. Se la sposi vuol dire che vuoi starci insieme tutta la vita. Tu vuoi passare tutta la tua vita con una persona che non ami e che non ti rende felice? Dai, parliamoci chiaro, è una cosa orrenda. Io preferirei rimanere solo piuttosto che sposare una donna che non amo.

  10. 10
    Andrea -

    Chainedheart incredibile anche la mia storia è molto simile alla tua e a quella di Kronos. La mia ragazza,anche lei di poco più grande, dice di avvertire la differenza di età quando a mio avviso è il contrario! Spesso mi pare una bambina viziata e incostante. Hai perfettamente ragione quando descrivi il desolante universo femminile che abbiamo di fronte. Anche a me spaventa..o vedi donnine isteriche che vogliono un fidanzato da comandare a bacchetta oppure delle gran baldraccone (e sono tante e tante) che ti fan cadere le braccia. Sono figlie del femminismo, viziate e allevate quasi come fossero maschi. Anche io come te non mi sento per nulla compreso, la mia lei è di un egocentrismo estremo. Penso che abbia ragione Sarah, certe volte noi uomini siamo proprio co...oni, con le poche che meritano siamo stronzi e con le aguzzine facciamo gli zerbini. Non saprei davvero cosa consigliarti, forse la cosa migliore è farle presente che se continua così la storia è destinata a finire.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili