Salta i links e vai al contenuto

Rottura della caldaia appena entrata, il proprietario non vuole pagare

Lettere scritte dall'autore  

Egregio direttore. Un anno e mezzo fa mi sono trasferita da Milano in un altra città. Tramite agenzia ho trovato un bell’appartamento. Decido di andarlo a vedere, a prima vista sembrava perfetto, in ordine in buono stato. Prendo in affitto questo appartamento. All’allacciamento del gas, ho avuto da subito problemi con la caldaia, chiamo il proprietario mi dice che è tutto a posto e che la caldaia va solo revisionata. A quanto ne so la prima revisione è a carico del proprietario. Cioè doveva essere già in regola. Il fatto è che appena sono entrata ho dovuto affrontare delle spese extra che il proprietario si rifiuta di pagare e prendersi le sue responsabilità. La caldaia non era revisionata dal 2008.
Inoltre i problemi saltano fuori di frequente, umidità e muffa nelle stanze, rubinetteria nei servizi. Insomma tutte manutenzioni a carico del proprietario, il quale si rifiuta di collaborare. Ho un contratto quattro più quattro. Sono regolare e puntuale con i pagamenti di affitto e spese, e sono minacciata di essere cacciata. Questa non è un ingiustizia??

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Controversie

3 commenti

  1. 1
    IO -

    per legge le caldaie devono essere controllate ogni anno e deve essere scritto tutto sul libretto della caldaia dalla ditta incaricata alla revisione.
    Informati bene, anche perchè il proprietario rischia una super multa se non ha fatto controllare la caldaia.
    Potresti contattare anche l’agenzia che ti ha trovato casa per avere maggiori informazioni a riguardo.
    La revisione può essere addebitata a chi vive in affitto, ma la caldaia è di proprietà del padrone di casa, quindi dovrebbe essere a suo carico.
    Informati, ma non qua, chiedi a qualcuno del settore o all’agenzia.

  2. 2
    sarah -

    se nel contratto c’è scritto che determinate spese sono a carico del proprietario lui le deve pagare,a me si è rotta la caldaia anceh se era nuova e il propietario l’ha comprata nuova.

  3. 3
    Kid -

    Invia, anche mezzo di un legale , una diffida , intimandogli di provvedere alle riparazioni non imputabili ad usura , ma al cattivo stato locativo dell’immobile: muffa , rubinetteria difettosa , riparazione caldaia , riservandoti di decurtare , in caso di mancata sua ottemperanza entro un termine prestabilito , dai canoni di affitto l’importo delle spese da te sostenute , per le quali dovrai farti emettere fattura da inviare in copia al proprietario.
    Da quel momento ricorda che tutte le riparazioni ordinarie e le piccole riparazioni straordinarie (quindi di modico importo ) spettano a te , tutte le altre al proprietario.
    Per l’umidità e muffa , salvo che non dipenda da infiltrazione , ti consiglio di passare con un pennello e periodicamente nei punti che si anneriscono o ingialliscono delle pareti , dopo averle pulite ,bicarbonato disciolto in acqua , utilizzare un deumidificatore quando fà freddo , areare i locali , aprendo le finestre, quando il tempo lo consente.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili