Salta i links e vai al contenuto

Il nuovo proprietario non concede il diritto e la relativa servitù

Buongiorno, nel 1979 i miei nonni donavano a titolo di donazione al proprio figlio, mio zio, un appezzamento di terreno con il diritto e la servitù di passaggio per pedoni, animali, veicoli ed autoveicoli su una striscia di terreno.
Inoltre si costituiva il diritto e la relativa servitù di attingere acqua per bere e per uso per gli animali, alla fontana che si trova nell’appezzamento dello stesso terreno donato a mio Zio. Si costituiva altresì il diritto e la relativa servitù di attingere acqua dalla predetta fontana a favore delle proprietà donate ad altri figli non ché anche mio padre. Fin qui tutto bene, ma nel 1989 quando mio zio vende questo appezzamento di terreno il nuovo proprietario decide di non riconoscere nessun diritto e servitù agli aventi diritto fino in quel momento.
Ricordo, allora avevo 9 anni, che mio nonno ha cercato in tutti i modi che si garantisse la servitù ma andava intrapresa un azione legale che per motivi di quieto vivere e per non perdere tempo dietro a cause legali non si è proseguiti nell’intendo. Ora dopo quasi vent’anni dalla vendita del terreno sto cercando di vedere se c’è una minima possibilità di ripristinare tutti i diritti di servitù riportati nell’atto di donazione. Ho provato per prima cosa a chiedere al nuovo proprietario perché si era opposto a rispettare quanto riportato sull’atto, la risposta è stata la seguente: nella trattativa di acquisto del terreno ha chiesto a mio zio che venissero tolte tutte le servitù esistenti. A tal proposito ho chiesto al notaio l’atto di vendita fatto da mio zio notando che non era stato trascritto niente relativo al diritto di servitù presenti nell’atto di donazione.
Oggi l’unico accesso che abbiamo per arrivare ai nostri terreni è dato da una strada dove bisogna attraversare il fiume, quindi era possibile fino a qualche tempo fa attraversarlo solo con il trattore ora invece dopo l’esondazione dello stesso non resta nessuna strada se non quella che è nel terreno del nuovo proprietario.
Gli chiedo se posso far valere l’atto di donazione in sede legale?
Saluti Fabio Ioele.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

- Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Controversie

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili