Salta i links e vai al contenuto

Sta con un’altra e riemergono i miei dolori

  

Eccomi di nuovo qui a scrivere… forse solo per sfogarmi, forse per essere un po’ rassicurata. Avevo già parlato della mia storia. Un rapporto durato quasi 3 anni, che mi ha letteralmente distrutto. Il primo anno da favola, gli altri due un incubo, un continuo tira e molla, i suoi tradimenti, il suo sparire nel nulla per poi tornare e io che immancabilmente lo perdonavo. Inizialmente i nostri problemi erano dovuti alla sua famiglia e nonostante lui si sentisse costretto a lasciarmi, finiva sempre col cercarmi dopo pochi giorni e si mostrava sempre più innamorato… ma dalla scorsa estate lui è cambiato. Era freddo e distaccato, totalmente distante. Sempre più spesso aveva comportamenti strani che mi facevano sospettare che avesse un’altra. Non voleva mai vedermi, non voleva mai parlare. Quando cercavo di chiarire un po’ la situazione mi convinceva che era tutto a posto, che era sotto pressione per l’università, per il lavoro, ma dopo due giorni tornava ad evitarmi… Ad agosto io sono stata all’estero per due settimane, ma non si degnava né di cercarmi né di rispondere ai miei messaggi e lì ho capito che non gliene fregava più niente e che sicuramente avremmo chiuso al mio ritorno. Con mio grande stupore invece è successo tutto il contrario. Quando sono tornata lui era tornato quello di sempre, come se lontananza ci avesse fatto bene. Mi diceva che aveva capito molte cose durante la mia assenza, mi aveva pregato di non lasciarlo mai più da solo perché senza di me non ce la faceva, mi aveva provocato un senso di colpa enorme con quelle parole. In realtà non avevo capito proprio niente. Dopo qualche settimana mi ha lasciata di nuovo senza darmi una spiegazione, come sempre. Ho sofferto tantissimo, ma quando è tornato non l’ho subito perdonato, sentivo che mi stava nascondendo qualcosa… lui negava sempre, ma quasi subito ho scoperto che all’inizio dell’estate aveva conosciuto una ragazza al mare, facendole credere di essere single e proprio mentre io ero via, lui si è sentito in dovere di vedersi con lei e di frequentarla fino al mio ritorno (poi le ha fatto perdere le sue tracce, senza darle una spiegazione, cosa che gli riesce benissimo) . Piano piano ho scoperto tanti altri tradimenti, ho rimesso insieme tutti i pezzi, tanti dettagli, tante piccole cose e mi sono sentita una stupida per non averlo lasciato quando lui mi ignorava, sperando sempre che fosse un momento passeggero, standogli sempre vicino a incoraggiarlo per gli esami, per il lavoro, lasciandogli i suoi spazi (durante i quali lui abilmente si faceva i suoi comodi con le altre) … mi sentivo morire al pensiero che mentre mi diceva “voglio una casa tutta per noi, voglio sposarti, sei una fidanzata perfetta e sarai una moglie perfetta, sarai tu la madre dei miei bambini” lui aveva mille storielle contemporaneamente. Allora perché tenermi legata a sé? Perché illudermi così? Giustamente io non volevo né vederlo né sentirlo e non sto qui a dire come sono stata, perché non so nemmeno come ne sono uscita. In quel periodo lui ha fatto di tutto per dimostrarmi che voleva cambiare per me, che aveva rovinato una storia bellissima per stare dietro a delle poco di buono, che stava perdendo la donna della sua vita senza un vero motivo. Ha messo in mezzo amici e parenti per farmi capire che era pentito e che avrebbe fatto di tutto per rendermi felice. Come una scema ci sono cascata. Siamo stati bene per qualche mese, anche se io avevo mille paure e mille dubbi cercavo di non pensare ai suoi sbagli e di concentrarmi su tutti i bei gesti che faceva di nuovo per me. Ma come si dice? Il lupo perde il pelo ma non il vizio… e lui ha ricominciato ad evitarmi. Ho aspettato, come al solito. Ho cercato di capirlo, sono stata paziente… non è cambiato nulla. Non volevo rivivere quell’incubo e sono stata io a lasciarlo. Lui non ha cercato di farmi cambiare idea come tutte le altre volte, anzi sembrava non aspettasse altro. Mi ha subito detto che era meglio non sentirci più perché tanto ormai aveva rovinato tutto e l’unica soluzione era quella di sparire dalla mia vita. Mi ha augurato di trovare un bravo ragazzo che mi rendesse felice ma mi ha anche detto che non dovevo dimenticare che nessuno mi avrebbe amata quanto lui e che in fondo eravamo destinati a stare insieme, anche tra 10 anni… Una settimana dopo ho scoperto che frequentava un’altra, ma sinceramente non ho sofferto poi così tanto, a dire il vero non mi sono nemmeno meravigliata. Io ho cambiato numero e gli ho impedito in ogni modo di contattarmi. Tutti i suoi amici mi dicevano che ogni sera lo riaccompagnavano a casa ubriaco e che senza di me stava uno schifo. Adesso sono passati due mesi da quando non lo vedo e non lo sento. Giorni fa un’amica mi ha fatto avere un suo messaggio in cui mi diceva quanto stesse soffrendo, quanto gli stessi mancando e mi chiedeva di andare fuori città per qualche giorno (per la data del nostro ‘anniversario’) . Gli ho risposto semplicemente che non mi interessava. Non ci sono cascata stavolta, proprio perché sapevo che lui comunque si stava già sentendo con un’altra… Oggi vengo a sapere che sta ufficialmente con quella ragazza (l’ha presentata ai suoi e l’ha reso pubblico su facebook con tanto di foto sbaciucchiose) . Non riesco a capire la mia reazione a dire il vero… Non sono stata sorpresa ovviamente, ma mi sono venute in mente mille domande… Se io gli avessi creduto di nuovo a quest’ora sarei cornuta per l’ennesima volta? Se ha una storia ‘seria con questa tizia perché qualche giorno fa mi ha fatto avere quel messaggio? E soprattutto… perché i dolori che credevo di aver più o meno superato stanno tornando tutti a galla? Il senso di inadeguatezza di fronte ad ogni ragazzo, la paura di fidarmi di nuovo di qualcuno, sentirmi spesso sbagliata per i miei 22 anni, la paura di essere una delle tante, il pensiero fisso di non riuscire a costruire niente con qualcun’altro, di non avere una famiglia tutta mia, di rimanere sola all’improvviso. Perché gli ho permesso tutto questo? In questi due mesi ho fatto di tutto per stare bene, concentrandomi su me stessa e sulle persone che mi amano. Ho pensato continuamente che mi sono liberata di una persona che mi avrebbe fatto soffrire a vita e ho provato pena vedendo sorridere la sua nuova ragazza perché la immagino a soffrire, ridotta come me, per colpa del suo ragazzo.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

9 commenti a

Sta con un’altra e riemergono i miei dolori

  1. 1
    daniela -

    ciao, il tuo percorso è assai stimabile.
    Per essere tanto giovane hai capito molto di te.
    Con stima.

  2. 2
    sarah -

    “Mi ha augurato di trovare un bravo ragazzo che mi rendesse felice ma mi ha anche detto che non dovevo dimenticare che nessuno mi avrebbe amata quanto lui e che in fondo eravamo destinati a stare insieme, anche tra 10 anni… “traduzione: faccio quello comprensivo e pentito così fra 10 anni quando mi vorrò sistemare torno da te che mi riaccogli, ti tengo in stand-by così intanto scopo tutte le altre.
    Lui non ama nessuno è patetico,non sa stare da solo,un giorno magari si ritroverà davvero solo o conuna che gliela mette in quel posto,so come ci si sente e starai male per molto tempo,certe persone ti distruggono e ti fanno solo perdere tempo,ora sei come in lutto prenditi tutto il tempo che ti serve e se qualcuno si azzarta di nuovo a parlarti di lui rispondi che ti devono lasciare in pace che non ti importa più se si rovina,cavoli suoi,queste persone sono autodistruttive e distruggono chi gli sta vicino,hai sofferto troppo eliminalo dalla tua vita per sempre.

  3. 3
    daniela -

    infatti l’ essenza del narcisismo è proprio questa; infatti: lascialo andare via dentro di te.

  4. 4
    faby -

    CIAO…sembra di leggere la mia storia solo ke io dopo sei anni di tarantelle simili a quelle del tuo ex sono stata lasciata x un’altra senza il minimo ripensamento…ke dire ora lui sta con lei nn so ocme si comporti e come stia ma credo bene…ti confesso ke a me ha fatto molto male il fatto ke lui nn abbia mai avuto un ripensamento,ke nn si sia mai fatto vivo,è come se nn fossi mai esistita ma forse,visto l’influenza ke aveva su di me,è meglio così.a me sono passati 7 mesi e spesso x sapere come sta vado sul profilo di lei_è pubblico.lo so è una cosa umiliante e sono consapevole ke sia sbagliato dare ancora importanza a una persona ke nn mi ha mai apprezzato e amato ma è più forte di me.ke dire speriamo in un futuro migliore 🙂 io diversamente da te penso ke con lei isa migliore,sa del suo profilo su fb cosa a me sconosciuta fino a poco fa,magari la tratta meglio di come ha fatto con me…magari ha più rispetto…boh…x qnt mi riguarda so ke nn poteva ke andare così e anke se fa ancora male meglio averlo conosciuto prima di far soffrire dei possibili figli.

  5. 5
    mily -

    mi spiace davvero per te, povera piccina so cosa stai passando perchè anche io sono stata insieme per due anni con uomo del genere. Due anni di corna sopra corna! Sono Persone che non sanno stare da soli e non gli importa del male che fanno o di chi hanno affianco…Io ne sono uscita 7mesi distrutta con l’anima e con la totale perdita di fiducia verso qualsiasi uomo….Ti dico che lui mi stava sempre appresso sino a 3 mesi mi ha detto perfino che la sua vita doveva continuare con me! E mentre mi stava adulando con parole e parole( come suo solito perchè lui va oltre la finzione) già stava con altra….Ora da tre mesi non lo sento più e la cosa mi sta aiutando a farlo uscire dal cuore e sto riaquistando fiducia in me. Prova a pensare come faccio io…meglio averlo capito subito come sono che dopo magari con una famiglia e con dei figli che avrebbero sofferto il peggio!Pensiamo che nella sfortuna cè stata la fortuna di capire chi avevamo vicino….lo so è brutto ma prima o poi il dolore andrà via e ci sarà anche per noi i sole! Abbiamo il diritto di essere amate davvero non vivendo con una persona che ci illude e ci fa stare male!

  6. 6
    Piccina -

    Grazie di cuore. Le vostre parole mi aiutano ad essere forte. L’ho rivisto qualche giorno fa mentre ero con un amico. Mi è crollato il mondo addosso. In questi due mesi sono stata sicura di potercela fare a guardare avanti, ma averlo incrociato per strada, anche solo per mezzo secondo, mi ha fatto crollare di nuovo. Mi ha guardato con gli occhi pieni di rimprovero… Visto che gli avevo fatto perdere le mie tracce forse non si aspettava di vedermi con un altro, forse pensava che stessi ancora chiusa in casa a piangere per lui aspettando che tornasse da me. Anche l’anno scorso, una delle tante volte che mi ha lasciata, io avevo iniziato ad uscire con un ragazzo e quando lui ci ha visti insieme ha reagito allo stesso modo, prima guardandomi malissimo, poi tornando da me perchè non poteva accettare che io lo dimenticassi, che un altro mi stesse accanto. Stavolta non tornerà dato che lui è ufficialmente fidanzato e sicuramente sta bene così e ora come ora non ha motivo di rovinare tutto anche con lei… ma con quello sguardo, che conosco fin troppo bene, lui mi ha detto tutto. E avete ragione voi: forse era convinto che sarei rimasta ad aspettarlo anche per dieci anni, giusto il tempo di farsi i suoi comodi con tutte per poi dire “è ora di mettere la testa a posto, torno da lei, tanto la trovo lì ad aspettarmi”.

  7. 7
    Giorgia -

    Come ti capisco!la tua storia è molto simile alla mia! a 19 anni ho conosciuto F, mi sono innamorata a prima vista!non so spiegartelo ma è stato sentire dentro il fuoco! da quel giorno la mia vita è stata completamente ribaltata!il primo mese tutto bene, poi dal secondo sono inziati i casini: uno str...o galattico! bugiardo come pochi che me ne ha fatte passare di tutti i colori, ha iniziato chiedendomi di portare fuori una sera con noi le mie amiche, il giorno dopo sono venuta a sapere che ci ha provato con una di loro e aveva iniziato a scrivere mess all’altra.E IO NON MI SONO ACCORTA PER NIENTE! e sai perchè? me le faceva sotto il naso talmente spudoratamente che ti sembrava impossibile!sono rimasta scioccata, ho chiesto spiegazioni, e lui? sereno e tranquillo! *voleva fare amicizia*, mi sono incazzata tantissimo anche nei mesi a venire non cambiava,non voleva mai uscire con me la sera, squilli e mess alle mie amiche, e quelle che non tampinava le insultava! tutt’ora sta sul c...o a parecchie di loro! pensa che non mi ha mai presentata ai suoi amici!! nel mentre mi illudeva, che le cose un giorno sarebbero cambiate, che lui era così per i genitori separati! se tante belle cazzate! mi cercava solo la notte ad orari impossibili, una volta si è presentato ubriachissimo alle cinque del mattino sotto casa mia! altre volte gli ho trovato vestiti in casa di altre ragazze! una volta una tizia mi pressava dicendolo di amarlo che lui l’aveva illusa e si è sbronzata piangendo davanti a me! me ne sn capitate di ogni, dopo due anni ho saputo che mentra stava con me frequentava un altra e che ad alcuni amici diceva la sua morosa si chiamava roberta mentre altri sapevano che ero io “Giorgia” stavo letteralmente impazzendo!ogni persona che gli girava intorno per me era sospetta, vivevo nella paranoia nel panico! nonostante tutte queste cose l’ho sempre perdonato ( si sono stata scema, ma a vent’anni si è convinti di potere cambiare il mondo) poi sono scoppiata, mi faceva anche i ricatti morali! una volta dopo che abbiamo litigato e si doveva fare pace, si è presentato a casa mia con un aggeggio, lo chiamo così, e mi ricattava dal cancello dicendomi che se io non avessi fatto quello che voleva lui con quel coso avrebbe girato i tacchi e sarebbe andato a casa! pensavo, Scherzerà! e invece non scherzava! è stato proprio un pezzo di merda, in giro a volte mi ignorava anche, poi andava a raccontare ai suoi amici che io lo tradivo! fra tutte le cattiverie che mi ha fatto questa è stata la peggiore! non posso negarlo che in tutta questa merda io a volte lo penso ancora, perchè è stata una cosa talmente forte che bho! mi ha segnato, dopo di lui non ho più avuto nessuno.sai cosa è che a 20 anni pensiamo davvero che le cose possano cambiare e sopratutto ci illudiamo che quello che proviamo noi lo prova allo stesso modo la persona oggetto del nostro desiderio ma, son cazzate, sono sole le proiezioni dei nostri sentimenti! ti auguro e mi auguro di incontrare di meglio!:)

  8. 8
    Piccina -

    Cara Giorgia come ti capisco… sono dei segni che ti rimangono a vita… io ho incontrato di meglio, adesso ho un ragazzo che per me farebbe pazzie, mi rispetta, mi sta facendo capire cosa vuol dire avere accanto un FIDANZATO, mi sta facendo capire che bastava avere solo un pò di forza in più per uscire dalla brutta storia che ho passato… E hai ragione, io ancora ci penso a tutto il male che ho subito e a volte, purtroppo, tutte le cattiverie che mi ha fatto il mio ex, le faccio pagare al mio attuale fidanzato, perchè capita che io non mi fidi di lui, perchè sono paranoica, ho sempre paura che mi possa tradire e che mi possa mentire. E qualche giorno fa, a distanza di quasi un anno, ho saputo da amici del mio ex che lui ha detto in giro che ci siamo lasciati perchè io gli ho fatto le corna. Tu sai benissimo cosa ho provato… dopo tutto quello che abbiamo sopportato dobbiamo sentirci dire anche questa! Il consiglio che posso darti è di convincerti che ragazzi del genere non meritano niente, sono solo delle persone schifose senza scrupoli e che prima o poi anche per te arriverà il ragazzo giusto che farebbe il possibile e l’impossibile pur di vederti sorridere. A me è successo così..ci ho messo un pò a capirlo, ma adesso sono serena e mi godo la vita insieme al mio ragazzo. Ti abbraccio forte!

  9. 9
    Leti -

    Ciao ragazze, ho letto questa lettera e i relativi commenti solo ora. Io ci sono dentro in pieno da due mesi, e non faccio altro che pensare che sia tutto un incubo. 10 mesi di relazione, e non mi ha mai assolutamente mancata di rispetto, ma qualcosa non tornava mai. Mi sembrava di avere trovato la perfezione, ma lui aveva spesso paranoie, non si faceva sentire nemmeno tutti i giorni, e io a giustificarlo, a pensare “ma si è lo stress da università” oppure addirittura “sono io troppo oppressiva”. E così passavo le notti piangendo per la paura di non essere mai abbastanza, per la paura che lui potesse guardare altrove, mi ammazzavo di paranoie, avevo bisogno di costanti conferme. Mi ha lasciato dicendo che non poteva reggere questa mia insicurezza, poi è tornato dopo 3 settimane, chiedendomi di riprovare. E’ stato tutto bellissimo, fino a che due mesi fa, di colpo, mi ha lasciato per un’altra ragazza. Le sue parole sono state “con lei sento che potrebbe essere una cosa seria”, ed è bastato quello per farmi crollare il mondo addosso. La mia vita si è ribaltata. Un male fisico, mentale, all’anima. Sono sempre stata tanto forte, e invece mi sono ritrovata a controllare ogni sera gli orari di ingresso in Whatsapp di entrambi, a paragonarli, a tremare immaginandoli mentre fanno l’amore. Ora ho capito che semplicemente non gli piacevo abbastanza, e Dio solo sa quanto abbia fatto male ammetterlo. E quanto io sia stata stupida a credere a tutto questo, quanto io abbia potuto pensare di essere tanto felice. Da un paio di settimane riempie di “mi piace” il mio profilo facebook, e questo rende ancora più difficili le mie giornate. Bisognerebbe tirare fuori le palle e provare a dimenticare, ma com’è che poi si passano sempre le nottate a pregare un dio, anche se non credi più, affinché lui torni da te? Credo non sia giusto vivere così a 20 anni…

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili