Salta i links e vai al contenuto

Renzi, dimettersi ma anche no

PER IL SIG. AUGIAS

Buongiorno

sto leggendo con sereno distacco i suoi commenti alle tante lettere che sta ricevendo ultimamente sull’argomento PD.

Dico con distacco perchè dopo molti anni di fiducia riposta sul centro sinistra, queste elezioni ho dato il mio voto ad altri, e mi sembra di essere in buona e numerosa compagnia, da come la vedevo io il 18% è già stato un buon risultato . Sinceramente non so se essere più preoccupato della fine che farà il paese ( ma se il 37% + 32% degli italiani ha votato così, va rispettata la scelta, tra qualche anno si vedrà se buona o meno) o dalla fine che farà il PD. Io stimavo Renzi e non so se bisogna andare verso la “serena” de-renzizazzione del PD come chiedono molti,  certo che dopo una batosta così dimettersi ma di fatto condizionare le scelte di un partito (mai così in crisi e sull’orlo di un burrone) non è la cosa migliore da fare, la prossima si va verso il 10%. Non capisco perciò come sia possibile che Lei riceva ( come scrive oggi) molte lettere di sostenitori di Renzi. Io non vedo una figura forte che possa dare la svolta nel partito e credo proprio che abbia ragione Cacciari, me ne farò una ragione. Non mi farò mai un ragione però di come sia possibile che ci siamo ficcati in una situazione (parlo di politica generale italiana) così confusa della quale sinceramente non vedo luce. Sarà anche una società liquida, sarà come dice Casaleggio che tra un po’ comanderà il web ed i partiti non serviranno più (io ho qualche dubbio in merito), sarà che in tutta Europa tira una brutta aria, però mi sembra che stiamo entrando in un vicolo cieco .

cordiali saluti

Gianni Marola

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

3 commenti a

Renzi, dimettersi ma anche no

  1. 1
    Rossella -

    Renzi ha messo in discussione la costituzione, ma nei fatti dimostra di rispettarla più di tanti intellettuali che fingono di non accorgersi che il nuovo colonialismo assume i tratti dell’imperialismo perché sono circondati da personaggi che contribuiscono a mettere in mostra le loro qualità oratorie.

  2. 2
    Gughy -

    Non sono del PD, ne mai ho votato per il partito di centrosinistra del momento. Se un centrosinistra vuole continuare ad esistere, credo debba ripartire ancora e proprio da Renzi.
    Ma se il centrosinistra continuerà a rimanere irrilevante, non mi straccerò le vesti.

  3. 3
    Yog -

    Io rensi lo ho sempre stimato: è riuscito a massacrare ciò che restava della sinistra in uno zit, non è poco. Riconosciamolo. Ha la statura da staturista.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili