Salta i links e vai al contenuto

La relazione è finita e me ne devo fare una ragione

Ebbene si faccio parte di tanti, ragazzi, ragazze, uomini e donne che soffrono per amore. Ho 30 anni è terminata la relazione più importante della mia vita, 6 anni indimenticabili (almeno per me)! Anche io stò atraversando quelle fasi del distacco (negazione, ansia e disorientamento, sensi di colpa, depressione, tristezza, fragilità, sofferenza… e altro), non sò in che stadio mi trovo, visto che come naturale che sia, si passa da stati di profonda crisi personale a momenti che ritrovi a vedere la luce in fondo al tunnel. Un andare avanti e indietro, su è giù sulle montagne russe. L’amore è il sale della vita, ho sempre creduto in questo sentimento e ho paura di perdere la fiducia in questo… mi dicono che ho amato troppo (forse sì). Da quando è venuta fuori questa “crisi” nel nostro rapporto, ho lottato in tutte le maniere, ma come ha affermato anche lei, non mi ha dato una seconda possibilità. Anche io mi son sentito dire “Non ti amo più! Non vedo come questo possa cambiare…” tutto questo dalla sera alla mattina. Come può cambiare??? volendolo! Le crisi sono fatte per essere superate! Oggi il “problema” non sono gli uomini, ma le donne, che non sanno cosa vogliono dalla loro vita, sono perennemente inssoddisfatte. Guardandomi intorno mi trovo una miriade di relazioni in frantumi o pseudo famiglie felici solo all’apparenza e l’intera società che và a pezzi e non ci sono i valori cardine della vita. In passato le relazioni “duravano” perchè c’era la cultura che diceva: “Le cose si aggiustano, non si buttano!”. Aver visto in mia moglie nessuna volontà di “lottare” contro questo momento (fersi prendere dal malessere del momento) ma il solo SCAPPARE! Letteralmente scappare da tutto e da tutti. Essere immaturi difronte alla vita… intanto io soffro e provo a rialzarmi come ho sempre fatto. Spero in un futuro migliore, in persone migliori, nessuno e perfetto e nemmeno io. Io mio più grosso problema? Vedere in chiunque passi dalla mia vita “il bene”, non riesco ad avere rancore contro mia moglie. Non la sento dal 28 novembre… l’ho sempre cercata io, la relazione è finita e me ne devo fare una ragione…

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

16 commenti a

La relazione è finita e me ne devo fare una ragione

Pagine: 1 2

  1. 1
    Samurai83 -

    Caro amico, ho 30 anni storia di 4 finita il 1 dicembre…lei poco piu grande di me potrai leggere la mia storia se vorrai. Si oggi le donne sono insoddisfatte e noi uomini paghiamo il caro prezzo dell’abbandono. Abbandono…che parola penosa ho detto, dovremo essere noi i piu forti i piu duri, invece loro sono solo delle pazze furiose che cedono ai problemi. Amico mio io sono stanco ho bisogno di una persona accanto ma non posso assicurare perfezione, sono stanco di dover costruire ricostruire e vedere distrutto ogni volta. Che senso ha? amare mollare amare mollare amare mollare? non hanno capito che se non cambiano loro il mondo nn cambierà mai. ho quasi il vomito e a 30 anni mi sento stanco e spossato, tu hai una soluzione? io no… sono convinto che l’unica cosa è lasciarsi trasportare dal loro modo di vivere e dalle loro folli scelte immediate! “non ti amo piu” quanto odio questa frase. E sai perchè la odio? perchè al 90% rappresenta un modo per togliersi ogni colpa ai loro errori. Facile fare cazzate e poi dire va be allora non lo amo, anzi gli dico cosi…cosi posso lasciarlo e se ne farà una ragione. LO DICO A VOI CHE PRONUNCIATE QUESTE PAROLE UOMINI E DONNE!!!! IO HO AMATO SMESSO DI AMARE E HO LOTTATO PER TORNARE AD AMARE E CI SONO RIUSCITO!!!!! siete tutti un branco di smidollati donne in primis. invecchierete e dopo aver distrutto il cuore a centinaia di persone cosa avrete risolto? spero un giorno nell’aldilà ci sia giustizia

  2. 2
    immaginario collettivo -

    Ciao cari… mi sono trovato poco fa in una situazione identica a quella di delusodallamore.anch’io mi chiedo come mai sia possibile dire “non ti amo più” dalla sera alla mattina e venire di colpo scaricati come spazzatura..che fare?che dire?tanto avrai sempre torto tu..sono un ragazzo di 24 anni e credevo anch’io come tanti che a questa età si è più maturi,ma adesso so soltanto di essermi sbagliato..l’indifferenza e la velata cattiveria che la mia ex mi ha ostentato,mi hanno fatto capire che la maggior parte delle ragazze sono immature, e non sanno veramente cosa significhi ricevere,ma anche dare…l’opportunismo invece si,cavolo quello fa sempre comodo!!già,tanto quando poi ci si stanca si sa cosa fare,no?Quoto samurai83,”Facile fare cazzate e poi dire va be allora non lo amo, anzi gli dico cosi…cosi posso lasciarlo e se ne farà una ragione”.qui è racchiuso secondo me il succo di ciò che sono certe persone..mi associo al vostro dolore e vi chiedo scusa se mi sono dilungato..in fondo era solo il mio sfogo…ciao a tutti..

  3. 3
    lukyliuke -

    Sanno benissimo quello che vogliono…vogliono uscire con le amiche,vogliono essere libere e non caricarsi il peso dei problemi quotidiani sulle spalle,se lavorano sembra che i provlemi li hanno solo loro…quindi niente problemi vita facile 🙂

  4. 4
    Samurai83 -

    luky questo dettaglio mi mancava…vero anche questo…

  5. 5
    animafragile83 -

    Mi dispiace ragazzi…ma ti puoi benissimo trovare a trentanni con 5 anni di storia e uno di convivenza con un uomo (pseudo) che non ha le palle di dirti non ti amo piu’..te lo fa capire ti porta a fargli le valigie e senza palle se le porta via, e senza palle non vuole un confronto e solo dopo varie insistenze viene fuori tutto.La voglia di liberta’, gli amici cose che a me ha sempre negato..la voglia di essere single che poi penso che abbia un’altra.e dopo 4 mesi dalla fine io sto ancora di merda e lui ha raggiunto la pace dei sensi…che dire che differenza fa ormai uomini o donne?.sono solo esseri senza palle che non vogliono costruire niente passano il tempo,sono egoisti, pieni di se..incapaci di amore ma bravi attori da premio oscar…mi ha portato in vacanza pagando un botto per che cosa?.mi è stato risposto “Ho vissuto”!.
    certo sulla mia pelle…prima o poi ne usciremo…ma quante cazzate ho sentito e vissuto in questi anni…se tutti fossero piu’ chiari nella vita…sinceri…col cuore… sarebbe un paese migliore…

  6. 6
    Clara -

    Ciao!

    Clara, 30 anni, una storia di 9 mesi finita a ottobre 2013. Ragazzo con difficoltà cognitive. I suoi mi hanno detto “Fattene una ragione, ha fatto la SUA scelta”. Un giorno gli ho chiesto: “Secondo te sono la ragazza giusta?” e lui “No”. Io: “Allora ci lasciamo?” e lui “Si, non ti amo più come prima”. Nel giro di due minuti non esistevo più. Però i suoi mi hanno detto che ci ha pensato tanto… Io ho lottato per farmi accettare dai suoi, nonostante fossi in carrozzina, cercando di convincerli che io e il loro figlio potevamo provare a stare insieme, nonostante le nostre difficoltà, che io avrei potuto essere “la mente” e lui il “braccio”… Sapete cosa mi hanno risposto? “Noi ti avevamo avvisato, lui è cosi!”… Eppure gli voglio ancora bene… solo che, so già, non torneremo mai insieme!

    Prima di dire che “tutte le donne” non sanno quello che vogliono… pensate che ci sono donne che lo sanno, eppure non possono fare niente per cambiare quello che il destino ha riservato loro…

    Scusatemi dello sfogo!

    Buon Anno!

    Clara

  7. 7
    Sweetlove03 -

    Animafragile83….sono pienamente d’accordo con te…anche io sono stata lasciata dalla sera alla mattina 2mesi fa..e ancora oggi gli chiedo il perche…ma lui risponde solo con della frasine che non hanno senso…non ha le palle per dire cosa era che non andava…anche perche fino al giorno prima camminavamo mano nella mano e mi diceva TI AMO…la sua gelosia era a 1000, e per ogni minima bischerata ne faceva un dramma…ogni secondo ,ogni minuto,ogni ora lontano da lui è’ un’eternità….i giorni passano e dentro di me ho il vuoto…un vuoto che non so descrivere….non ha mai parlato di problemi e avvisaglie non ne ho avute…è stato tutto come un fulmine a ciel sereno….

  8. 8
    immaginario collettivo -

    Ciao a tutti..è vero,sono d’accordo sul precisare che si tratta di un atteggiamento purtroppo frequente in entrambi i sessi..io credo che sia più una questione di carattere,è la “mentalità” che uno ci mette che non va..è una brutta batosta e lo so anch’io…buona notte

  9. 9
    Samurai83 -

    affogheranno tutti prima o poi…noi soffriamo ora è vero, quando loro invece troveranno uno/a cretino/a che li farà star male allora ripenseranno a noi e quanto piangeranno…
    Avrebbero avuto il meglio.
    Pensate che fortuna che ci siamo levati dalle balle questi irresponsabili e inutili pagliacci, La mia voleva fare l’artista a 35 anni, ma sparati in testa e facci un favore! 😀 buon anno a tutti voi

  10. 10
    Andrea -

    E’ vero, è una questione di mentalità, tramandata dai genitori ai figli e così via.
    La coppia “di una volta” lottava per stare insieme, doveva stare insieme, era inconcepibile seguire le farfalline ,in particolare era la donna che si faceva da cardine, sembravano infaticabili. Ora è l’opposto, come ha scritto qualcuno basta che lavorino e poi l’aperitivo con le amiche che sono già stanche morte.
    Il fatto che al giorno d’oggi siano molto più le donne a lasciare cambiando partner come si cambiano paia di scarpe è dovuto semplicemente al fatto che hanno molta più scelta, perchè generalmente dettano le regole del gioco.
    Un uomo normale può rimanere una vita single, una donna basta che dia ad intendere che ci sta e il gioco è fatto, pronto servito il prossimo allocco.
    Tra l’altro un tempo, un uomo che lavorava, era premuroso e fedele era visto con rispetto ed era ambito. Ora se sei fatto in quel modo sei quasi uno sfigato, ti snobbano perchè sei troppo scontato.
    Sta tutta li la differenza.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili