Salta i links e vai al contenuto

Rapporto a tre: alternativa a scambismo e tradimento di coppia

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 26 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

118 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5 12

  1. 21
    Jennifer -

    Ciao, io sono sposata ormai da 3 anni, ho una bimba di 2 anni e vivo apparentemente una vita tranquilla con mio marito…che dire…il rapporto a 3 o lo scambismo proprio non mi piace, non critico nessuno, è una questione personale poichè sono una donna molto possessiva e gelosa, percui se tradisco lo faccio perchè amo. E’ vero anche che si possono amare più persone, ma non è la stessa cosa come nel mio caso!
    Dopo 3 anni di matrimonio mi sono follemente innamorata di un mio coetaneo che all’inizio sembrava temere del fatto che fossi sposata e con figlia, poi…si è ricreduto, ci ha pensato su e adesso ci desideriamo a vicenda, ovvio che mio marito non sa nulla e mai potrò dirglielo, a meno che non lo venga a sapere. Mi chiedevo perchè…perchè, perchè…il perchè è dovuto al fatto che mio marito non ama fare sesso di frequente…infatti, se accade, è molto raro. A volte sono passati mesi e mesi da un rapporto ad un altro, non mi “considera” come vorrei, nel senso che non mi fa più complimenti a volte neanche bada a me…vuole solo una moglie lì, pronta a cucinare e a stirare ecc..ecc.. nonostante abbia 34 anni ha la mentalità di un uomo dgli anni ’60!! allora non cel’ho fatta più…magari sbaglio…gli voglio bene sì, ma non è più AMORE! Invece con G. è tutt’altra cosa…una favola…peccato non possiamo vivere “all’aperto” la storia, ma sempre e solo di nascosto!!!
    Grazie dell’attenzione…
    J.

  2. 22
    vava -

    Sono perfettamente d’accordo e condivido l’idea (purtroppo solo io e non la mia lei) che il rapporto a tre sia un toccasana x la coppia moderna. Desideri fantasie tentazioni e quant’altro passano in secondo piano. La coppia che condivide tutto dell’intimo pensiero dell’altra/o e trova quanto sia liberatorio oltre che forte legame non trasgredire ma essere parte in tutto e x tutto dell’altra/o. Oggi la vita di coppia e minata da troppe opportunità e facili offerte tanto da rendere impossibile la fedeltà, non solo, ma anche si deteriora l’affinità, si è spesso costretti alla menzogna che alla fine porta alla separazione. Non obbligatoriamente il rapporto a tre è definitivo, la/il treza/o non si sposa, ma diventa legato a tempo determinato, cioè fino a quando subentra stanchezza o altro. Mi trovo a far fatica nel rinunciare a gioie momentanee proposte o cercate, credo che anche la mia lei in fondo al suo cervello abbia questa difficoltà, ma la paura il confronto o cos’altro le impedisce di accettare. Per amore verso di lei vorrei un altro, e x amore verso di me vorrei un’altra. Ecco perciò, il rapporto atre ideale è un rapporto a quattro più o meno rigido e non abbituale. In tempi passati e lontani ho avuto una storia con una coppia sposata alla quale ha giovato tale amicizia tanto che all’interruzzione dell’amicizia dovuta alla conoscenza della mia attuale compagna c’è stata molta tristezza e quasi dolore. Voi che ne dite? Ritengo sia un’espressione di Amore di coppia e non di altro squallido sentimento…..

  3. 23
    Giovanni64 -

    Incredibile quanti argomenti interessanti si trovano sulla rete, e questo forum capita a fagiolo in questo periodo della mia vita. Cercherò di essere breve e conciso: ho 46 anni, mi sono sposato molto giovane e ritengo a distanza di molti anni di amare ancora fortemente mia moglie, mi ritengo una persona equilibrata e molto appagata nella vita nonchè molto fortunato, ma tutto ciò non è bastato a frenare le mie pulsioni. Mi ero roso conto ad un tratto che il fatto di non aver mai toccato un’altra donna e di non aver mai fatto sesso con altre mi pesava in maniera tremenda, ritengo che per un uomo sia una cosa inaccettabile, atroce, inumana, aggravata dal fatto che mia moglie invece aveva avuto altri prima di me, il tutto era diventato insopportabile! Armato di buona pazienza ho aperto le porte al dialogo, è quello che spesso voi donne apprezzate appunto il dialogo, parlare ed esternare sempre i problemi, le sofferenze. Mia moglie all’inizio non capiva quanto fosse la mia infelicità ma poi da donna intelligente com’è si è aperta ad una soluzione. Premetto che non ho mai voluto tradirla e quindi dopo mesi di dialogo a spesso tra le lacrime le ho proposto di tentare così per gioco una soluzione a tre. Una nostra amica comune separata da 6 mesi dal marito, una tipa molto estroversa e più volte allusiva a questioni di sesso e trasgressioni nonchè spesso civettuola nei miei confronti anche quando stava col marito; ebbene sembrava impossibile ma è successo, è successo durante un invito a cena ci siamo ritrovati nudi in tre ed è stata un’esperienza travolgente! Sono concorde con chi ha scritto che si tratta di esperienze a tempo determinato, infatti dopo 6 mesi che adottiamo questo triangolo sono nate le prime difficoltà: niente di incontrollabile ma mia moglie comincia a esternare le prime gelosie: “tu non scopi con lei ma fai l’amore, mi accorgo di quanta tenerezza e passione ci metti!” Poi ci sono state alcune volte che con l’altra ci siamo visti da soli e questo ha irritato mia moglie, ma sono sereno perchè il rapporto a tre sta per scemare in quanto l’altra già frequenta un altro uomo e quindi i nostri incontri si sono diradati. Insomma non so come voi mi giudicate ma la nostra è stata un’esperienza ampiamente positiva ma ribadisco forse è importante che questo tipo di giochi o esperienze siano limitate nel tempo e vengano fatte con la consapevolezza la complicità e la spontaneità di tutti! Saluti…

  4. 24
    vava -

    Come negare dopo aver letto tutti i commenti e serenamente valutato quanto stà succedendo intorno a noi nella società che spinge non solo in questa direzione (rappoto a tre scambismo tradimento) ma in altre ben più subdole. Riconfermando che da parte mia il rapporto a tre è sicuramente una situazione chiara condivisa leale verso l’altro/a rispetto al tradimento anche se si tratta di “una botta e via” ma ancor più sano rispetto allo scambio di coppia ripetuto fino allo sfinimento. Ammetto che il rapporto a tre può essere allargato a quattro e non mutare di sostanza, cioè, una coppia frequenta regolarmente un/a terzo/a o addirittura un’altra coppia m/f, sempre come se tra i componenti la “compagnia” ci sia amicizia e soddisfazione reciproca che non coinvolga pensieri o scappatelle individuali. Come un matrimonio allargato, insomma, ma “fedele” anche se non indissolubile, anzi solubilissimo alle prime vere difficoltà.
    Certo dover ammettere quanto ho detto non mi è facile, essendo una persona assolutamente “retta”. Le difficoltà di coppia dei nostri tempi mi porta a pensare che questo sia il minore dei mali. Anche se non dovremo valutare la nostra esistenza sul “minor dei nostri mali” ma sull’espressione più alta che il nostro essere è in grado di raggiungere. Triste, tristissima, ammissione d’impotenza umana, dover ammettere che non solo l’uomo non è migliorato in cuor suo dal tempo delle caverne, ma addirittuira non ne è mai uscito camminando ma solo volando verso la luna.

  5. 25
    Giovanni64 -

    Aggiungo inoltre che l’esperienza ha fatto bene a tutti e tre, l’altra se ne è giovata tantissimo perchè il brutto periodo dopo la separazione dal marito è stato ammorbidito da questa trasgressione, mia moglie è migliorata in tutti i sensi: è più interessata al sesso, prima per lei l’interesse era quasi scomparso, ha cominciato a prendersi cura di se del suo corpo, ha ricominciato a truccarsi a depilarsi nei punti mai fatti, ha cominciato a curare di più l’abbigliamento ecc. insomma è stata presa da una sana competizione, il nostro rapporto è migliorato e facciamo l’amore come dei ragazzini innamorati, ed io? Ho colmato il vuoto! Proprio così ho colmato il vuoto che stava diventando voragine, sono veramente più sereno.

  6. 26
    carlo -

    Io ho sempre sostenuto che non esista il gene della monogamia ma che sia solo una necessità sociale abbondantemente sottolineata dalla religione. Ne è nata una “morale” (ricordiamoci che la morale collettiva è mutevole e si adegua ai tempi che viviamo) che spinge verso la realizzazione e la difesa strenua del rapporto a due per consentire la “tenuta” del nucleo famigliare. Non che questo sia sbagliato, anzi! La famiglia ha un’importanza enorme, però ci si dimentica troppo spesso che le pulsioni umane possono essere represse, però continuano ad esistere. Eros e Thanatos! Attrarre, essere attratti, lasciarsi inebrare dal sesso sono esperienze meravigliose. Se la maturità, l’intelligenza, la complicità di una coppia consente a qualunque età di mantenere vive queste emozioni anche con rapporti a tre, a quattro, a quindici…. perchè no? E’ splendido. L’unica regola fondamentale (secondo me) è mantenere la complicità e non ferire il/la compagna/o. Per questo comprendo ma non giustifico il tradimento tout court.

  7. 27
    Riccardo -

    Ritengo che tra adulti consenzienti tutto sia assolutamente lecito in materia di sesso e non capisco chi altri debba metterci il proprio becco nella vicenda oltre i diretti interessati. Purtroppo, viviamo in una società fortemente ipocrita e finto cattolica dove tutto è peccato, dove tutti sono puri di cuore salvo criticare e, poco cristianamente, sputtanare coloro che la pensano diversamente. Figurarsi nel caso del menage a tre: lui (ovviamente) frocio e cornuto con la lei (ovviamente) puttana che si offrono al primo che passa!! Ma che vergogna, che gente senza morale!! Ecco appunto: la morale. Cosa è la morale? La bandiera che gli ipocriti decidono di sventolare quando gli fa comodo!! Io e mia moglie (40nni) viviamo da anni un menage a tre con Federico, un amico che ci raggiunge durante le ferie. Lui è giovanile e prestante (a dispetto dei suoi 56 anni), è simpatico, riservato mai invadente. L’unico cruccio è la pressione, le limitazioni imposte dalla falsa morale prevalente.

  8. 28
    amico -

    ma va la ma va la… Sì state attenti alla pressione perché a quasi sessantanni il cuore può cedere da un momento all’altro

  9. 29
    Silver -

    Ciao a tutti! Sono un ragazzo di colore di 24anni. E’ da quasi 4anni che frequento marito e moglie quasi 50enni. Son sempre stato un amico di famiglia, infatti conoscevo bene la loro figlia di 25anni. La madre è davvero una gran bella donna e io fin dall’adolescenza ho sempre avuto fantasie sulle 40enni. Una sera a cena eravamo io e la coppia e con mia grande sorpresa finimmo per fare sesso tutte 3. Una serata incredibile. Scoprì che loro era da 10anni che facevano scambi di coppia. Ci frequentiamo ancora tutt’ora con la variante che loro ormai non fanno più scambi di coppia; che ormai a lei basta fare sesso solo con me e al marito va bene così visto che ormai è diventato un cuckold. Io ogni tanto mi vedo anche con altre coppie ma lei non lo sa visto che è molta gelosa di me. C’è molta complicità tra noi tantè che che mi sento al telefono anche con lei. Per ora è ancora una gran bella donna(dimostra 10anni di meno di quelli che ha) e io faccio sempre il sesso migliore della mia vita con lei.

  10. 30
    Aldo -

    Io ho una moglie molto più giovane e nel corso di trent’ anni di matrimonio ogni tanto -d’accordo con me, felicissimo della cosa- si è fatta qualche amante. Anche ora ne ha uno, che frequenta da poco. Lui ha 45 anni e mia moglie 52. Quest’uomo -ignaro che io sappia della loro relazione- da a mia moglie il brivido del sesso e la fa sentire giovane. Io ne molto contento… e devo dire molto eccitato.

Pagine: 1 2 3 4 5 12

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili