Salta i links e vai al contenuto

La ragazza che più ho amato mi ha lasciato

Ciao a tutti, sono finito su questo sito per sbaglio perché cercavo di dare una risposta a quello che mi è successo ormai da un mese.. che adesso vi racconto.
Quasi tre anni fa ho conosciuto su una community una ragazza rumena ma con origini italiane, con la quale ho avuto fin da subito un buon rapporto di amicizia; partendo da cose banali col tempo siamo passati alle cose serie, parlare dei problemi che avevamo con i nostri partner di allora e cose del genere.
Succede che, l’anno scorso ed esattamente ad aprile 2008, entrambi avevamo terminato le nostre rispettive relazioni e da quel momento cominciammo a parlare più di noi che di quanto fosse successo con i nostri ex partner; ironia del destino volle che, ad inizio settembre 2009, lei trovò lavoro presso l’Unicredit a Bucharest ed era una filiale italiana, cosicché lei ha dovuto imparare l’italiano nonché avesse origini italiane (suo nonno era italiano ma morì poco dopo che lei nacque e così non lo ha mai imparato); per essere più chiari prima che lei imparasse l’italiano ci parlavamo in inglese. Io cominciai ad aiutarla volentieri e facendo così ci sentivamo ancora di più di quanto già facevamo; il suo italiano migliorava molto e anche il nostro rapporto, tant’è che cominciammo a sentire una certa attrazione l’uno per l’altro, così decidemmo di incontrarci per la prima volta per il ponte del 2 Giugno 2009, che cominciava da sabato 30 Maggio e terminava martedì 2 Giugno.; decidemmo di incontrarci per conoscerci ovviamente visto che erano due anni che ci eravamo conosciuti su internet ma non di persona, ma anche per capire se quella attrazione era vera oppure no.
E così fu, quell’attrazione era vera e decidemmo di avere una relazione dopo averne parlato per una serata intera. Così siamo andati avanti, seppur con fatica vista la distanza, a sentirci tutti i giorni con skype, msn, sms e telefonate, le uniche cose che potevamo fare per sentire meno la distanza; dopo una settimana lei mi disse che voleva venire in Italia ad Agosto per stare con me perché io non potevo, avevo già fissato di andare in ferie con i miei amici a Febbraio, mi chiese di stare con lei in un albergo dalle mie parti ma io la invitai a stare a casa mia perché quando andai da lei si dimostrò molto ospitale, venendomi a prendere all’aeroporto di Bucharest e a portarmi in giro, nonché mi fece stare a casa sua, così mi sembrava ingiusto farla stare in albergo. I miei furono molto felici di conoscerla anche perché videro che io ero molto felice quando stavo con lei e loro tengono molto alla mia felicità.
Arrivò Agosto e arrivò il fatidico giorno, credetemi ero molto nervoso perché dopo quasi due mesi senza vedersi, tutti i sentimenti che cominciavano a venire fuori e cose del genere mi sentivo molto ansioso ma quando la vidi uscire dalle porte dell’aeroporto tutto si fece più chiaro e nitido. I giorni passavano molto bene tra di noi, mai una polemica ed eravamo sempre felici, io mi sentivo così bene che mi sentivo veramente innamorato e prima che lei dovesse ripartire per andare a casa gli dissi questa cosa, e anche lei mi disse la stessa cosa. Mi sentii molto male quando la vidi andare via ma gli dissi che sarei tornato presto, la mia intenzione era di tornare da lei per i nostri compleanni (il mio è il 5 Ottobre e il suo il 4 Ottobre) e così a Settembre presi il biglietto per andare da lei; ci fu una piccola discussione all’inizio di Settembre sul fatto della distanza, lei aveva paura che questa cosa poteva distruggere quanto di buono ci successe pochi giorni prima, io sinceramente mi sentivo pronto a tutto per questa cosa, il mio cuore mi diceva che lei era la persona giusta e mai prima di allora mi ero sentito così, lei mi confidò che le sarebbe piaciuto venire ad abitare in Italia visto che anche la sua mamma abita qui (a Venezia esattamente da 3 anni, quando lei venne qui ad Agosto andammo anche da lei e la conobbi) così ci schiarimmo entrambi le idee e tutto ci apparse più chiaro, ci sentivamo veramente innamorati.
Arrivò Ottobre e più precisamente il 15 (giorno in cui avevo deciso di andare là visto che il suo compleanno era di domenica e mi sembrava inutile andare lì la domenica visto che poi lei sarebbe dovuta andare al lavoro il giorno dopo, con la conseguenza che il mio era proprio di lunedì), presi due giorni di ferie al lavoro e partii. Lei mi disse che non sarebbe potuta venire a prendermi perché aveva finito le ferie venendo qui ad Agosto, mi disse che avrebbe prenotato un taxi per me ma era tutto uno scherzo, all’aeroporto c’era lei; fui molto sorpresa nel vederla e felice al tempo stesso, mi disse anche che prese il venerdì di ferie per stare con me e io mi sentivo al settimo cielo. Standoci insieme però mi accorsi che stava un po’ distaccata da me, non mi teneva per mano e non mi baciava, lo faceva soltanto se ero io a farmi avanti; cominciai a sospettare qualcosa ma i primi giorni preferii stare zitto e vedere cosa succedeva.
Arrivammo così al sabato sera, giorno prima del mio ritorno in Italia, tornammo da una serata con alcuni suoi colleghi di lavoro e andammo a letto; lei mi disse buonanotte e niente di più, neanche un bacio, allora io gli chiesi cosa c’era che non andava e purtroppo quello che sospettavo era vero: c’era qualcosa che non andava. All’inizio lei avrebbe preferito dirmelo in un’altra occasione e non quella sera, cioè il giorno dopo prima che io partissi, però la convinsi a dirmi le cose come stavano, per farla breve mi disse che non sentiva più quello che sentiva per me i mesi scorsi, era contenta di vedermi e di essere stata con me ma la cosa più importante, ovvero i sentimenti, non erano più quelli di prima.
Io mi sono sempre fidato di lei e sono sicuro che non c’era un altro che le piaceva, su questo non ho mai avuto dubbi, solo che mi sono fatto tantissime domande sul perché lei avesse deciso che era meglio finirla, cioè mi sono domandato come è potuta finire se prima di rivederci era tutto perfetto e quando ci siamo rivisti no.. potrete capire che mi sono sentito molto confuso in quel momento, ho cominciato anche a piangere come un bambino (e sinceramente non mi era mai successo nelle precedenti relazioni che ho avuto) perché ero e sono tutt’ora innamorato di lei, non mi ero mai sentito così prima di allora.. quella notte non ho dormito per niente, ho pianto come un bambino e ho fumato come un turco per tutta la notte; non avevo molta voglia di parlare con lei nonostante lei ci provasse, mi sentivo confuso e sentire cose per favore non odiarmi e restiamo amici mi mandavano letteralmente fuori di testa.
Sinceramente la domanda più grossa che mi sono fatto è stata se dirgli che ero innamorato di lei fosse stata la cosa giusta da fare, cioè io ero sicuro di esserlo mentre lei mi disse di essere sulla buona strada, il punto è che lei non si sentiva così adesso ma forse col tempo sarebbe potuto esserlo..
Il giorno della partenza per tornare a casa è stato senza dubbio il più brutto della mia vita, avevo solo dei cattivi pensieri che mi annebbiavano la mente tipo che una persona così non la troverò mai più in tutta la vita, che non la rivedrò mai più e via dicendo.. finché all’aeroporto, quando la vidi allontanarsi da me, sentivo il cuore che mi batteva fortissimo; restai a guardarla fino a quando salì in macchina e uscì dall’aeroporto, quando scomparve dalla mia vista cominciai di nuovo a piangere.
Mercoledì sarà passato già un mese da quando ci siamo lasciati e da quando l’ho vista per l’ultima volta ma credetemi, quel momento è sempre vivo nella mia mente e sembra che siano passati solo due giorni da quell’episodio; purtroppo le cose sono proprio come quei brutti pensieri che avevo il giorno della partenza, ho provato qualche volta a parlarci di nuovo e a chiarire per bene le cose ma vedo che lei si comporta con freddezza con me, so di aver sbagliato nel cercarla di nuovo ma purtroppo a volte mi comporto in modo sbagliato senza rendermene conto, speravo soltanto che lei comprendesse la mia situazione e come mi sentivo ma tutto quello che lei mi ha detto è stato solo di non pensare più a noi e a cosa è successo, forse per lei sarà facile ma non per me.. ma le cose che più mi hanno fatto male è stato quello di sapere che lei non sa cosa pensa di me adesso, anzi mi ha risposto cosa potrebbe pensare.. cioè lo ha detto in un modo come se io le avessi fatto un torto e adesso vorrei sapere se mi ritiene sempre una brava persona.. e l’altra cosa che mi ha fatto male è stata quando mi ha detto che se lei avesse saputo che ero così disperato non avrebbe mai cominciato la relazione con me.. a lei non piace parlare delle cose del passato ma cosa posso farci, è stato più forte di me.. ho provato anche stasera a parlarci dopo due settimane che non ci sentivamo, per dirle che domani dovrò andare in ospedale perché mi sono fatto male ad un ginocchio giocando a calcio ma da parte sua ho sentito soltanto quella freddezza dei giorni scorsi, le ho chiesto se potevamo vederci ma ha risposto più volte di no dicendo che aveva ospiti e che non poteva.. ciliegina sulla torta ho visto che su facebook ha pubblicato una foto con un ragazzo.. quando mi ha detto che aveva ospiti ho pensato che poteva essere in sua compagnia…
Questa è la mia situazione, nonostante sia passato quasi un mese sto ancora di merda, sapevo già da prima di essere innamorato di lei e adesso sto male perché ho perso una persona importantissima per me e so bene che non ne troverò un’altra come lei.. ho giocato perfino il mio orgoglio, mi sono umiliato per riuscire a parlare di nuovo con lei e quello che ho ottenuto è stato un fallimento totale.. forse vi sembrerà impossibile ma credetemi, anche in così poco tempo sono riuscito ad innamorarmi di una persona e sto male tuttora.. io cerco di non pensarci ma a me quello che fa più male è vedere la sua indifferenza al mio dolore, il sapere di non essere niente per lei mi fa sentire veramente inutile..
Ho 26 anni e dovrei avere una buona maturità per affrontare questo genere di situazioni ma mi sento come un ragazzo di 15 anni alle prese con la prima storia d’amore che finisce ma non è così, io mi sento male per aver perso una persona come lei..

Quello che vi chiedo è di darmi un buon consiglio se qualcuno ha avuto questo genere di esperienza, vi ringrazio anticipatamente…

Andrea, 26 anni.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

10 commenti a

La ragazza che più ho amato mi ha lasciato

  1. 1
    luca -

    Caro Andrea, non devi avere rimorsi se continui a cercarla perchè credimi in queste situazioni la razionalità viene completamente a mancare. Vedi amcico mio, vorrei darti una spiegazione al suo comportamento, vorrei dirti che le cose nel mondo non vanno così, mi piacerebbe darti una medicina da prendere per farti passare il dolore ma purtroppo non stanno così le cose.
    Anche io avevo una ragazza, il mio grande amore, dopo 4 anni mi ha lasciato, il suo amore per me era sparito, sicuramente ti sarai chiesto tante volte come sia possibile che l’amore possa sparire così, beh amico mio io non sò darti una risposta, stà di fatto però che questa cosa accade realmente e noi non possiamo farci proprio niente. Anche se è brutto a dirlo le cose vanno così, la persona che pensavi ti amasse può voltarti le spalle, ti chiedi perchè, ti troi solo e no riesci a darti una spiegazione.
    Vedi a me dicevano sempre di lasciarla perdere, di voltare pagina, di dimenticarla e io non volevo perchè non volevo arrendermi all’evidenza, ma purtroppo avevano ragione.
    E purtroppo questo è lo stesso consiglio che dò a te, c’è poco da fare, uno si può anche incazzare, può bestemmiare, può continuare a rendersi ridicolo ma non serve e alla fine non resta che mollare la presa. Però cao Andrea non ci sono solo brutte notizie, io ti posso assicurare che per quanto sia duro il colpo, alla fine ti rialzerai e scoprirai una forza dentro te che non pensavi di avere, questo per quanto brutto è un momento importante per te, perchè è un momento di grande crescita personale, a a questo periodo vedrai che ne uscirai, anzi ne usciremo, più forti di prima.
    Stai su di animo, e buona fortuna.
    Luca

  2. 2
    antonio -

    Anke a me la mia ragazza mia lasciato dice ke e troppo piccola ma se lei a 10 anni io 9 uaaaaaaaa so rimasto prorpio deluso e la 1 ragazza ke mi sono inamorato veramente

  3. 3
    Dead Inside -

    Ciao Andrea, siamo coetanei vedo, e forse abitiamo pure vicini. Io domani sono 3 settimane che sono stato lasciato da mia morosa. Lei abita a 3 ore di macchina da qui, quindi una storia a distanza anche la mia, solo che io riuscivo a vederla ogni 2-3 weekend. Non l’ho più sentita e lei è sparita. Quante volte ho desiderato scriverle, ma mi son sempre trattenuto. Mi sembra sia passato un giorno, i sentimenti, l’umore, il dormire poco e malissimo, sono sempre uguali. Ho anche perso 5 kg. E’ la prima volta che vengo mollato dopo 7 relazioni in cui ho sempre lasciato io, e sto davvero malissimo. Il mio consiglio? Non ho un vero e proprio consiglio. Ti posso dire che quando posso esco con gli amici, i sabati sera sono diventati devastanti, torno a casa alle 7 o 8 del mattino, mi diverto. Vedo più gente possibile, cerco di conoscerne altra, in 5 giorni ho avuto il numero di 3 ragazze e ora mi messaggio con loro… certo, ho sempre lei in testa, e penso sempre che una così non la troverò mai più (al contrario tuo l’ho persa per colpa mia in quanto l’ho illusa e l’ho trattata malissimo per mesi)… però a volte ho dei bagliori di speranza, dico “Là fuori c’è un mondo intero che mi aspetta, e quando meno me renderò conto, salterà fuori la donna della mia vita”. Non posso fare altro che pensare questo. La vita mi ha colpito durissimo, non sono mai stato così male, ogni notte e dico ogni notte la sogno, è uno strazio, ma so che il tempo curerà le ferite. Il destino e la mia buona volontà faranno il resto.

  4. 4
    Andrea -

    Ciao Dead Inside, ti ringrazio per avermi risposto e di avermi dato il tuo consiglio.. vedi, ormai il tempo è passato ma non so come ma ce l’ho ancora in testa, nel bene e nel male è sempre presente. Devo dire però che il dolore sta piano piano scemando ma ogni tanto qualche flashback mi appare nuovamente, anche in sogno come capita a te.. e sinceramente questa cosa sta diventando uno strazio per me.. però grazie ai miei amici, alle uscite, al calcetto.. vedo che le cose stanno migliorando poco alla volta.. mi farebbe piacere risentirti, adesso devo scappare e mi dispiace non poter scrivere di più, spero che leggerai questo mio commento e che mi risponderai! ciao!

  5. 5
    Andrea -

    Volevo rispondere anche a te, Luca, per avermi dato il tuo consiglio personale.. ti chiedo scusa se ti rispondo solo adesso ma purtroppo ho avuto dei problemi con internet e con il pc poi.. mi dispiace che anche tu hai subito questa cosa, peraltro con una relazione di durata maggiore della mia ma credimi, riesco perfettamente a capire come ti senti amico mio.. e spero con tutto il cuore che in questo arco di tempo starai un pò meglio.. io mi sto riprendendo piano piano, cerco di distrarmi il più possibile ma se devo essere sincero sento di provare ancora qualcosa per lei, me ne accorgo nei momenti in cui sono solo.. anche se so come stanno le cose adesso (lei è con un altro) avrei abbastanza motivi per non provare qualcosa per lei ma, come vedi, credo che qualcosa lo sento ancora.. forse col tempo questa cosa mi passerà o forse no, fatto sta che io non ne voglio sapere di avere un’altra relazione, credo di aver dato tutto alla mia ex e sinceramente e dentro di me sento di essere vuoto.. cioè se dovessi trovare un’altra non saprei cosa le potrei dare.. quindi penso che sia meglio che io stia da solo.. mi farebbe piacere se ci tenessimo in contatto e magari aiutarci l’un l’altro.. spero che mi risponderai e che ci risentiremo presto.. ciao Andrea.

  6. 6
    giuseppe -

    ciao Andrea la mia storia e quasi simile alla tua,io ho conosciuto questa ragazza negli stati uniti,anche lei di origini italiano perché sua nonna e italiana,ci siamo frequentati per 3 settimane e siamo stati bene insieme,io torno in Italia e ci frequenti amo tramite skype facebook,ci sentiamo 3 volte al giorno per tel,e ci vediamo tutte le sere con skype,e questo per 6 mesi,lei innamoratissima e io avevo paura di innamorarmi,torno in america e li mi sono innamorato,ero disposto a lasciare il lavoro,ed trasferirmi da lei,e lunga la storia ma e simile alla tua.anche io per la prima volta ho pianto per una donna,stavo malissimo non avevo voglia di vivere,pensavo tutti i momenti e i secondi a lei,,,poi ho dato un taglio per Più di un mese ad non sentirla e questo e stato un bene sono passati 4 mesi ogni tanto ci sentiamo su facebook,sono ancora innamorato di lei,ma adesso ho accettato la cosa non vale la pena buttarsi via per una donna vedrai che passera,tranquillo e forza

  7. 7
    io77 -

    ciao andrea io ho vissuto una storia praticamente identica alla tua mi piacerebbe parlarti in pvt, come faccio a scriverti?mi servirebbe qualche consiglio visto che tu ci sei passato qualche mese prima di me…

  8. 8
    Andrea -

    Ciao io77, sono felice che tu abbia letto il mio post e che tu mi abbia contattato. Se vuoi contattarmi non c’è nessun problema, puoi aggiungermi su msn, la mia email è vorpino77@hotmail.it oppure su facebook il mio nome è Andrea Volpi.. spero che leggerai questo messaggio e che ci potremo risentire, a presto!

  9. 9
    francesco -

    caro andrea ci troviamo quasi sulla stessa barca la mia ex mi ha
    lsciato perche a avuto una cotta per un’altro bhè posso dirti mi ha
    lasciato 3 giorni fà la amo ma la odio su facebook mi contatta sai
    wewe tutto bene come va e basta lì finisce tutto un giorno mi dice ci
    tieni ancora a me…io gli dico wa per quello che mi hai ftt ti odio e
    lei rimane delusa e dice mi hai deluso io dico wa e tu non sai quantaa
    delusione mi hai dato lei mi disse eh vabbè io senti io ti amo ma tu
    io ti penso ma tu io ti voglio ma tu no basta finiamola qui ciao e lei
    no voglio restarti amica…io amica? come puoi darmi un dolore del
    genere sapebndo che io nnon ti voglio come amica ma di più così sto
    iniziando ad uscire con altre la amo ma non posso dedicarle la vita il
    mio consiglio e di uscire divertirti e vedi che ti passa tutto
    francesco,13 anni napoli

  10. 10
    kiminibe -

    ragazzi, è la prima volta ke sento una csa del genere!di solito siete voi ad exxere stronzi,ma nn il contrario

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili