Salta i links e vai al contenuto

Quel che è fatto è fatto

Ho scritto 139 parole che terrò per me. Tu tanto non vuoi leggerle. Mi sento meglio. A poco a poco.

Sei una persona orgogliosa. Hai fatto tutto bene. Continua così.

Pesca forza tira pescatore
pesca e non ti fermare
poco pesce nella rete
lunghi giorni in mezzo al mare
mare che non ti ha mai dato tanto
mare che fa bestemmiare
quando la sua furia diventa grande
e la sua onda è un gigante
la sua onda è un gigante

Pesca forza tira pescatore
pesca non ti fermare
anche quando l’onda ti solleva forte
e ti toglie dal tuo pensare
e ti spazza via come foglia al vento
che vien voglia di lasciarsi andare
giù leggero nel suo abbraccio forte
ma è così cattiva poi la morte
è così cattiva poi la morte

SI VIVE, ADESSO

L'autore ha scritto 8 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Riflessioni
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

2 commenti a

Quel che è fatto è fatto

  1. 1
    Rossella -

    Orgogliosa? Scusa, in che senso? E’ un grande privilegio approfondire le scienze umane accanto ad un santo. Ci sono cose che umanamente non avresti la forza di accettare, tale è la debolezza umana. Quando parliamo di debolezza siamo ancora ben lungi dal riconoscerne la miseria e questo secondo me è un bene. La verità porta sempre una speranza. La speranza in genere non apporta grandi cambiamenti nella vita delle persone. Invita a guardare le cose con altri occhi. Tutto qui. La speranza cristiana, vista da questo punto di vista, potrebbe apparire come una fregatura colossale o comunque come una clamorosa forma di masochismo. Ci sono esperienze che una persona che, tanto, nella vita vive con i piedi per terra per certi aspetti si rivelano deleterie. Ti consumi per niente, ma la vita cos’è? Appunto. Ti consumi per niente. Già accettare quest’evidenza ti porta a darti un valore. Nel momento stesso in cui riconosci la tua dignità le persone che ti stanno intorno possono tranquillamente continuare a pensare che sei un egoista. Intorno alla dignità farai un discorso e da questo discorso scaturirà un ideale di vita che per alcuni non coincide con la fede. Benissimo. Saranno gli stessi che ad un fatto che viene presentato loro in forma elementare continueranno a sovrapporre degli schemi mentali che gli serviranno a conservare il senso della vita per paura di dover cambiare loro stessi. Questo è quello che s’intende quando si giura nella buona e nella cattiva sorte.

  2. 2
    Rossella -

    Ps Lo scopri quando una persona alla quale tieni ti appare diversa da come te l’eri immaginata… per qualche giorno negherai l’evidenza perché prevarrà in te una forma di attaccamento che tu ti ostini a chiamare amore. Poi magari identificherai la miseria umana con la debolezza di lui e ti sentirai invincibile. Magari lo perdoni pure! Beh… insomma: per crescere ce ne vuole!

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.