Salta i links e vai al contenuto

Quando si è soli

  

Tema comune e molto ricorrente nella maggior parte delle lettere, ma stranamente non pare mai troppo banale per esser ribadito. Qual è il rimedio alla solitudine? Vi scrivo con il cuore in mano, poiché questo peso inizia a divenire gravemente  insostenibile.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso - Riflessioni

12 commenti a

Quando si è soli

Pagine: 1 2

  1. 1
    Angwhy -

    Qual’è il rimedio?
    Amici di tutti e di nessuno.
    Nella vita devi avere una persona,una sola,compagna o compagno che sia che se stai male molla tutto per venire da te.
    Gli altri sono tutti degli str...i e forse anche io lo sono stato(ma molto meno)

  2. 2
    maledi -

    Tutti lo sono, tutti lo siamo almeno un poco. Ma il tempo che si trascorre prima di trovare il/la compagno/a, come si impiega?

  3. 3
    Pino -

    Lasciare che le occasioni capitano senza cercarle.

  4. 4
    Moody -

    Il rimedio? a saperlo, non mi ritroverei nella stessa situazione……. ci sono articoli che danno dei buoni, ottimi consigli, essere positivi, sorridenti, intraprendenti, proporre un’uscita, un caffè, fare sport, corsi ecc…..
    Tutti ottimi consigli, metterli in pratica, almeno per me, sembra sempre impossibile.
    Dipende anche dal perchè ti ritrovi solo….. scelte sbagliate o difficoltà nel rapportarsi con le persone?

  5. 5
    Maledi -

    Pino, potrebbe anche darsi che le occasioni non capitino, e dunque è necessario guardarsi intorno.

    Moody, non sono né l’una né l’altra spiegazione. Ritengo di aver sempre optato per la scelta migliore, anche quando ho anteposto orgoglio e immagine di fronte all’inseguimento della cosiddetta “felicità di donna”, ed in pochi/e riescono a star dietro; per quanto la mandria ribadisca continuamente la propria “apertura mentale” (odio chiamarla in questo modo proprio perché ormai il termine ha raggiunto livelli assurdamente banali) sembra sempre che non riesca a raggiungere mai quel tanto che occorre per ascoltare una persona. Lo semplice sentire è per inetti e superficiali.

  6. 6
    Moody -

    Cosa hai provato a fare concretamente per uscire quindi da questa situazione?

  7. 7
    Maledi -

    Ho tentato di seguire tutti i banali consigli che si danno di solito, ovvero quelli che hanno dato anche a te, ma un po’ perché vanno contro il mio essere, un po’ perché davvero sono troppo banali, non hanno portato a niente.

  8. 8
    Moody -

    E quindi, tu come intendi proseguire in questa “lotta” contro la solitudine?

  9. 9
    Maledi -

    Non ho idea di che cosa fare. Hai qualche consiglio?

  10. 10
    Moody -

    Riprovare (anche se in passato non hanno portato a nulla) a seguire i banali consigli. Quelli che hanno già dato sia a me che a te: iscriversi a corsi, coltivare i propri hobby, provare a proporre un’uscita a colleghi di lavoro o, appunto, di corso ecc ecc. Se ci pensi, è solo lì il punto da cui cominciare. Oppure, se vuoi, ci sono siti/forum dove si tratta appunto il tema della solitudine, propongono anche raduni e da li magari può nascere qualcosa a livello di amicizia, visto che ci si inizia a conoscere di persona.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili