Salta i links e vai al contenuto

Quando l’amore dice NO

Ogni storia, come l’amore in senso generale, contiene dei dettagli unici ed è come un puzzle con combinazioni infinite: lo costruisci più volte nel corso della vita ed alla fine esce sempre un’immagine diversa. Eppure, nonostante i suoi mille profili, il doloroso Amore, contiene un lato comune: l’amarezza per aver amato. Ho avuto due storie importanti nel corso dei miei 26 anni, la prima, durata cinque, iniziata nel 2000 (avevo 16 anni) e terminata sia a causa dell’università e sia per la voglia di non fermarsi alla prima esperienza. Dopo un periodo di tentativi, i quali lasciavano solo un senso di incompiutezza, ho conosciuto Lei. All’inizio non ero molto preso, lavoravo da un po’ in un’azienda nella quale avevo svolto la tesi triennale e mi sentivo spaesato, trovandomi in una città che non conoscevo e senza gli amici dell’università oramai troppo lontani. Questa ragazza mi ha fatto innamorare pian piano fino a quando, dopo un paio di mesi, durante una vacanza in Egitto insieme, capisco di essermi preso una bella cotta. Rientriamo in Italia e sento di voler finire la specialistica, quindi lascio il lavoro e torno nella mia città universitaria: a quel punto lei, nonostante sia una ragazza legatissima ai genitori ed al suo paesino, decide di seguirmi e per circa otto mesi conviviamo. Stiamo molto bene insieme, anche se la lontananza di casa si fa sentire e così decide di tornare dai suoi. Per i sette mesi successivi ci vediamo poco, io inizio la seconda tesi e torno a casa ogni 15 giorni. Fino a quando dopo un anno e otto mesi mi lascia dicendo che non le offrivo quel che lei desiderava da una storia d’amore. L’unica cosa che ci teneva legati era una compatibilità caratteriale ed un’attrazione fisica molto intensa. Ci rimettiamo insieme e torno giù a lavorare. Scoppia la passione, stiamo sempre insieme e come spesso accade trascuro tutto: dagli amici agli hobby ecc. A Maggio di quest’anno intraprendo un’altra attività, la politica, e mi candido. Mi toglie molto tempo e lei, dopo aver tentato varie volte di farmi desistere, accetta la cosa, seguendo passo passo la campagna elettorale. Dopo è storia contemporanea, l’estate procede normalmente senza picchi di estasi, però si comincia a parlare di matrimonio (lei ha 24 anni). Dopo tre anni che stavamo insieme decidiamo che entro i prossimi due ci saremmo sposati. Si cominciano a progettare tanto, mentre lei, anche su Facebook mi riempie di frasi d’amore d’ogni genere, quando a metà Settembre tutto s’interrompe. Lei dice che non le ho mai offerto ciò che lei veramente voleva e che sono mancato nelle occasioni importanti della sua vita, mi insulta, ripete che sarebbe stato meglio non esser mai tornati insieme. Pochi giorni prima mi aveva eletto a fidanzato dell’anno, visto le mie premure. Scompare. Non mi ha chiamato o mandato alcun SMS fino ad oggi, sono sempre stato io a cercarla fino a quando siamo riusciti a vederci per restituirci le cose. Lei ci ha sofferto ed è stato da quel momento che non ha voluto più sentirmi. Era un tipo che mi chiamava anche 8-9 volte al giorno. Risultato ha conosciuto un altro che abita vicino casa sua e che le offre quella presenza continua di cui lei ha bisogno. Dopo due mesi e mezzo lo sbandiera sul web come l’uomo perfetto, parlando di matrimonio e scrivendo le stesse cose che scriveva a me. Oltre al dolore della perdita, mi sono sentito mille volte dire che lei non sapeva più cosa fare perché quando sentiva di voler tornare con me piangeva, ma alla fine ha preferito l’altro e su questo non c’è ombra dubbio. È una persona labile e con dei problemi di attacchi di panico, ma la cosa che mi fa più male è che insieme stavamo davvero bene e che se avesse aspettato un po’ saremmo nuovamente andati a vivere insieme, cancellando definitivamente il problema del vedersi più spesso. È dura sapere che la ragazza che pensavi ti amasse così tanto sia riuscita a dedicarsi al primo incontrato con cotanta semplicità. Sono ingegnere e per lei avrei rinunciato anche ad andare a lavorare fuori, avrei fatto di tutto. Mi considero un bel ragazzo con il quale si trascorre piacevolmente il tempo, ma la qualità che ritengo di possedere è quella di riuscire a strappare sempre dei sorrisi alle persone che ho vicino. Proprio per questo ci sono rimasto molto male. Ha rischiato tutto per questo nuovo ragazzo che neanche conosceva pur sapendo tutto ciò che stava lasciando. M’innamoro difficilmente e lei possiede delle caratteristiche uniche nel suo genere. La speranza, però, è quella di trovare una persona che sappia apprezzarmi veramente, altrimenti le prossime lacrime saranno ancor più amare.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

4 commenti

  1. 1
    eli7 -

    bellissime parole le tue.. storia commovente davvero, per non dire ingiusta.
    Passiamo una vita ad amare chi non lo merita e ad ignorare chi ci ama, è sempre così.
    Lei probabilmente (anzi quasi sicuramente) si pentirà di ciò che ti ha fatto, e pretenderà di tornare da te. Starà a te allora dimostrare quanto sei uomo e quanto vali, che in fondo, per quanto tu l’abbia amata sei stato ferito.
    Tutti ci feriranno, dobbiamo solo capire chi soffre nel farlo.
    Ho avuto una storia meno tormentata ma simile alla tua, e quella storia è stata per me l’errore più grande della mia vita (lo ammetto).

    Ti auguro tutto il bene di questa terra, sembri una bella persona e credo tu lo sia davvero.
    Eli

  2. 2
    PolvereDiStelle -

    Ciao! Purtroppo nella vita contano i fatti, non le parole…diffida delle persone che voltano pagina così velocemente e sbandierano sentimenti e idee di matrimonio dopo pochissimo tempo…
    possono attrarre anche parecchio all’inizio, ma alla fine è spesso meglio perderle che trovarle…se non altro perchè se tu non sei come loro prima o poi ti destabilizzano e ti troverai a soffrire per il loro atteggiamento…
    se dopo averti detto di tutto si è dedicata ad un altro con tanta semplicità una volta, potrà sempre rifarlo…ci sarà sempre il rischio, anche se ritornaste insieme…
    purtroppo queste persone sono così, vivono di emozioni momentanee e effimere…nulla di più pericoloso per tipi come noi

  3. 3
    Criss -

    ” Non lasciare mai la persona che ami per quella che ti piace poiché quello che ti piace ti lascerà per la persona che ama. “

  4. 4
    Trendsetter -

    Grazie mille per le belle parole. In questi due mesi mi sono dedicato molto a me stesso e mi sono goduto le cose che lei mi ha sempre proibito di fare. Ho riscoperto il piacere di uscire da lavoro e dirigermi direttamente ad un aperitivo con amici o di partecipare a qualche evento il Sabato sera o di riprendere la palestra ed il nuoto. La mia amarezza è nata nel momento in cui ho capito che dopo tre anni non ha nemmeno provato a parlare della nostra situazione o di provare a riavvicinarsi: l’ha deciso a tavolino, dicendomi che ormai era troppo tardi. Si rimane di stucco nel rendersi conto che la persona con la quale non avevi segreti o paure, possa rinunciare a te con una semplicità unica. Le avevo garantito tutto: stabilità economica, premure, una casa, la vicinanza dei suoi genitori; tutto ciò unito al fatto che lei per me stravedeva, era sempre lì attaccata alla mia figura. Anche a me è capitato di incontrare persone che mi sono piaciute e magari ho anche fantasticato nell’immaginare come sarebbe potuta essere la mia vita accanto a loro, ma non mi sono mai sognato di lasciare un porto sicuro e desiderato come quello che avevo con lei. Poi, per carità, le storie finiscono, è all’ordine del giorno, ma un’illusione così frustrante non me la sarei mai aspettata.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili