Salta i links e vai al contenuto

Qualcuno mi aiuti a capire

Ciao a tutti, ho un grandissimo problema e spero di ricevere dei consigli. Credo di iniziare a sentire i sintomi di una specie di depressione. Economicamente siamo messi come la maggior parte delle famiglie italiane (grazie a quei ladroni che ci prendono per il c*lo da anni) con questa crisi, il mangiare non ci manca ma per esempio, uscire a mangiare una pizza è già un lusso. All’università dopo la botta del test di veterinaria (questo è il 3 anno che ci provo, vengo da uno scientifico e ho fatto un anno di biologia universitaria, ho fatto esercizi su esercizi e il punteggio era buono, ma non abbastanza per entrare) ho smesso di dare esami e sto smettendo di frequentare le lezioni. L’università me la sono pagata io con un lavoro estivo in fabbrica con turni, ma questo non mi ha comunque spronato a continuare. Ho una speranza per un lavoro da baby-sitter ma ancora non ho ricevuto nessuna chiamata e in estate la fabbrica. Ho “ereditato” un cavallo in quanto nel posto in cui lo tenevano non se ne curava nessuno e credetemi ero la persona più felice del mondo. I primi mesi bene (ha 16 anni e non è mai stata domata), avevamo anche a disposizione un bosco recintato per fare passeggiate e poi in seguito avrei iniziato la doma. Ora il bosco è stato chiuso per loro esigenze e il cavallo può stare nel box e nel recinto (5x4m box incluso) e basta, ho chiesto per un cancello che ci facesse uscire da un’altra parte. Nel box ci sono nidi di vespe e api e nonostante abbia fatto più volte presente questi problemi, non ho ottenuto nulla. Quindi per la pericolosità dell’ambiente io devo rinunciare alla mia più grande passione. In famiglia io sono un po’ il pagliaccio/jolly, nel senso che non mi prendono mai sul serio e che ai loro occhi io sono inutile sotto vari aspetti, nonostante i nonni e gli zii mi dicono che ho invece aiutato molto. Col mio ragazzo è un’altalena, come sempre. Ecco che a 20 anni, invece di avere la vita in mano, l’unica mia prospettiva è fare da baby-sitter e sperare con tutto il cuore che mi prendano a veterinaria, ho solo un’amica che in questo periodo devo sostenere perché lei ha una situazione peggiore e non voglio romperle coi miei problemi, in famiglia apro bocca ma è come se non uscisse niente o solo qualche caz*ata. Insomma mi sento sola, mi sembra di non avere un futuro e ormai piango ogni notte, vorrei andare da uno psicologo ma non ho i soldi. E’ l’inizio di una qualche forma di depressione? Qualche consiglio?

L'autore ha scritto 20 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

3 commenti a

Qualcuno mi aiuti a capire

  1. 1
    roxanna -

    Ciao, mi hanno colpito molto le tue parole..anch’io come te, sono una studentessa universitaria..e come tutti ormai, sento parecchio la crisi. L’unica cosa che posso dirti è di non abbatterti…perché la tua unica aspettativa non è quella di fare la baby sitter ma di diventare un medico degli animali 🙂 Hai aspettative alte e questo già significa molto…sei indubbiamente una persona intelligente. Cerca magari di parlare con chi hai più vicino, come il tuo ragazzo e cerca sempre la forza dentro di te. Come diceva non so chi 😛 :”nom conosciamo la nostra forza finché non siamo chiamati ad alzarci.”

  2. 2
    SonoSoloReb -

    Vai avanti…. Sempre. Dirti che siamo in tanti nella tua situazione non ti aiuta ma davvero mi riconosco nelle tue parole. Sii forte, perché la forza per andare avanti non puoi trovarla che dentro di te.. Gli altri sono un extra. E soprattutto non abbandonare il tuo sogno, mai! Ti abbraccio *R*

  3. 3
    Gaudente -

    scusa ma tu non sei capace di affrontare un nido di vespe (basta buttarci sopra un po’ di benzina) e speri di riuscire a domare un cavallo ?

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili