Salta i links e vai al contenuto

Purché finisca

Lettere scritte dall'autore  Esteban

Purchè finisca.
Ho deciso di intitolare così questa lettera che dedico a voi, amici di questo sito e soprattutto a me stesso.
Io che sono sempre stato un amante sfegatato dell’ estate per la prima volta in vita mia mi ritrovo a sperare che finisca quanto prima, ma non in quanto estate, quanto piuttosto QUESTA estate. Stagione davvero amara ed avara di momenti piacevoli.
Ho scoperto mio malgrado quale differenza abissale vi sia tra il vivere DA solo ed il vivere solo. Avere una casetta tutta mia era il mio sogno e da 3 anni a questa parte è la mia realtà quotidiana, eppure in questa bruttissima stagione estiva che volge al termine mi sono ritrovato ancora una volta a vivere solo.
Ok, ci sono gli amici ( quando hanno tempo ) c’è il mio piccolo Andrea ( il mio gatto) che Dio me lo conservi per sempre che mi da incondizionatamente senza nulla chiedere se non qualche carezza ed a cui manca effettivamente solo il dono della parola anche se a gesti si spiega benissimo. Eppure era da tempo che non mi sentivo così, arido nel cuore, demotivato e forse anche stanco.
Stanco di vedere naufragare miseramente le mie relazioni in bolle di sapone, stanco di ritrovarmi a fianco di persone che fuggono dinnanzi ai problemi, che invece di discutere “mollano” tutto e tanti saluti.
Anche facendo un bilancio ed assumendomi le mie colpe, rimane comunque una parte incompiuta, un vuoto da colmare che non trova spiegazione, ed io come sicuramente tutti voi, che mi sono fatto centomila domande, che mi sono interrogato per capire fino a che punto questo status quo dipendesse da me o da chi mi circonda. Beh ne ho davvero le tasche piene.
Io che d’estate ci vivrei, col sole che scotta sulla pelle, le sere col chiaro fino a tardi, i tramonti carichi di tinte rossastre , eppure non stavolta, spero tanto che la stagione che sta per andarsene si porti dietro almeno una parte del malessere che ho dentro di me.
Lavoro su di me ma non basta, non si possono riempire le sere di silenzi senza poter esternare quello che mi porto dentro, il soffitto non da risposte, e soprattutto UNO non sarà mai come DUE.
Ecco avevo solo bisogno di esternare questo stato di delusione che mi attanaglia in questa fine di stagione, mi auguro che per me e per tutti voi, arrivi presto il momento di scrivere usando ben altre parole per descrivere uno stato d’animo che possa rispecchiare le persone che siamo e non le immagini sbiadite in specchi opachi che ci raffigurano ora senza rappresentarci. S.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Purché finisca

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

21 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    tristezzainfinita -

    Caro Esteban,
    Questa è una condizione che viviamo in molti.
    Guarda, io ho passato l’intera notte a disperarmi per un imbecille che non mi ha mai amata mentre lui di sicuro dormiva tranquillo (e magari, visto che è da 8 giorni che non mi cerca più, si trovava pure in compagnia!!!).
    Anche io come te, sono stanca di tutta questa gente penosa, finta ed insulsa.
    Chi cerca solo del sesso può andare dalle signorine della strada al posto di burlarsi delle persone di buoni sentimenti!
    Cerco di farmi forza fingendo di vivere come gli altri ma quando arriva sera e sono sola crollo a piangere e spero con tutta me stessa che lui (anche se è uno str a caratteri cubitali) ritorni e che capisca che non ha perso una qualunque, ma una donna che lo ha amato con tutta se stessa.
    Il cuore fa male quando ci si sente soli, ma si deve andare avanti.
    Ps: di dove sei?

  2. 2
    LAchim -

    La tua lettera mi ha fatto un po’ commuovere, soprattutto la parte in cui parli di Andrea!
    Purtroppo non dobbiamo solo vivere di delusioni, la maggior parte delle persone è restia a rimanere, ma abile nel fuggire, tutto questo è dato dalla costante insicurezza e ricerca di qualcosa che copra quel “vuoto” che tu hai descritto, e che tutti abbiamo.
    C’è sempre quel colpo di scena nella vita che prima o poi arriva e ti sorprende, che spero arrivi presto per te in modo che renda le tue giornate cariche di amore e serenità.
    Per chi ha voglia di crederci ancora, magari anche per chi ormai è rassegnato, spero che arrivi presto per tutti il vostro momento di risorgere.

  3. 3
    massi_a -

    Ciao a tutti,
    purtroppo ho la sensazione che un grande amore non si dimentica mai, forse un altro ancora più grande può fare in modo di metterlo da parte, accantonarlo non ricordandosene più, spero che quel giorno arriverà anche per me.
    Se volete scriviamoci, per lo meno saranno parole che vengono da essere umani sensibili, sinceri e con ancora voglio di amare, voglio sperare.
    Io sono qui: massi_a @ yahoo.it
    Un abbraccio a tutti Voi
    max

  4. 4
    Esteban -

    @Tristezzainfinita, sono di Verona, e credimi forse la cosa che più mi da fastidio è il non riconoscermi. Non è da me vivere per “inerzia”, sono sempre stato attivo, ed anche stavolta come le altre sto lentamente metabolizzando la fine della mia storia, ( non si merita un minuto del mio tempo ) eppure mi sento come un tronco che fluttua sul fiume, vai avanti perchè c’è la corrente ma non sai dove finirai. Sono sempre stato una persona energica, eppure stavolta la salita è più ripida del previsto, sarà che a 38 primavere francamente di rimettermi in discussione e rimescolare ancora una volta le carte non ne ho moltissima voglia eppure citando il buon “Luigi” così è se vi pare.

    @LAchim: grazie per le tue parole, l’augurio di una nuova serenità entro breve lo estendo a tutti coloro che condividono il malessere .

    S.

  5. 5
    essenza -

    Ciao caro scrittore,
    da un po’ di giorni a questa sono arrivata a questa conclusione: la causa siamo noi stessi. È vero, in parte la gente ci Influenza ma chi è che si lascia influenzare?! Noi, sempre noi.
    Ti senti solo; tu stesso hai affermato che hai voluto andare a vivere da solo, per poi ritrovarti solo.
    Bene, una volta capita la causa, si può trovare la cura.
    Ti senti solo, probabilmente vorresti avere una compagna. Non sono tanto gli amici che ti fanno sentire meno solo; secondo me sono gli affetti, in primis, l’ amore. E lo puoi trovare nella tua famiglia o in una fidanzata. Nelle persone che dovrebbero esserci sempre, anche se “non hanno tempo”.
    Girati intorno, osserva, magari la “cura” è proprio davanti a te, o forse no.
    E ricordati che volere è potere!!!

  6. 6
    cyber81 -

    Quando leggo questa lettere mi pongo sempre un interrogativo; ma siete sicuri che un’altra persona riempirebbe i vuoti che ognuno di noi ha dentro? Siete sicuri che un’altra persona ci farebbe affrontare le nostre paure più recondite?
    No, io credo veramente di no e lo dico per esperienza personale. Ho avuto relazioni di anni in cui fondamentalmente mi sentivo ugualmente solo perchè dovevo comunque risolvere le mie cose da me.
    Nessuno mi ha mai aiutato durante le relazioni perchè decisamente, la gente in ogni relazione va alla ricerca solamente di serenità e tranquillità; i partner sono restii ad aiutarti nei tuoi problemi.
    Credo sia nella natura umana perchè bene o male ognuno di noi porta con se i propri mostri e ricerca nel partner un’ancora di salvezza!
    La mia penultima relazione era una situazione a senso unico; i miei problemi e le mie richieste non esistevano ciò che contava era Lei.
    Nella mia ultima relazione (se così posso chiamarla) non c’era nemmeno modo di parlare, nemmeno per telefono.
    Si virtualmente avevo una persona che più o meno pensava periodicamente a me ma decisamente ero ugualmente solo.
    E sinceramente nonostante molteplici fidanzate e tutto il resto, solo lo sono sempre stato e sicuramente sempre lo sarò.
    Ricercare partner per riempire i nostri vuoti… non credo sia una strada percorribile.
    Sembra un luogo comune ma l’unica persona sulla quale contare siamo solo noi stessi. Caro amico hai una casa; è l’obiettivo che sto perseguendo anche io e una volta che l’avrò starò veramente in pace con me stesso.

  7. 7
    Incaxxato! -

    Ciao Este

    Capisco bene anche io il tuo stato d’animo,non vedo l’ora che finisca questa estate x poter iniziare una nuova stagione con un nuovo spirito,stanco come te tristezzainfinita di conoscere e vedere persone superficiali e materialiste,stanco di pensare ad una persona che è scappata da me 1 mese fa e con la quale l’altro giorno avrei fatto 3 anni insieme(mentre lei non se ne sarà nemmeno ricordata e chissà con ki era).Ho voglia di risorgere e passare un inverno sereno con me stesso,di lasciare alle spalle tutte queste persone inutili che x forza di cose d’estate vedi e rivedi,finte persone,finte amicizie,stanco di tutto questo,non vedo l’ora di iniziare a vivere meglio con me stesso e migliorarmi x passare la prossima estate in maniera decente

  8. 8
    Esteban -

    Cerchiamo di fare chiarezza @Essenza/Cyber, io parto dal presupposto che non sto bene da solo ( attenzione: non significa che non sto bene con me stesso ) perchè ho potuto assaporare le gioie di condividere i momenti ( dal piccolo quotidiano alle scelte importanti), con una persona che amavo. Detto ciò è palese che se decido di andare a vivere per conto mio debbo mettere in conto che non avrò i miei genitori intorno come prima, ma non c’entra nulla a mio avviso con il sentirsi “solo” nel senso che volevo intendere io, cioè, non più in una relazione. Ripeto sono contento di me stesso e di “vivere per conto mio”, però preferirei vivere, come tutti credo, i momenti con una compagna che condivida oltre al sentimento, gli spazi e le sensazioni. ( ora spero di essere stato più chiaro :). La mia famiglia ringraziando il cielo c’è sempre stata e so per certo che ci sarà sempre se avrò bisogno e non è poco, ma non è come condividere con la propria compagna, sono su due piani diversi a mio avviso. Un’ ultima cosa, che ritengo doverosa, sia chiaro che i “veri” problemi sono ben altri, ho la salute e non sono sotto ad un ponte, queste sarebbero disgrazie vere e proprie, e ne sono consapevole, ho voluto esternare un mio sfogo che so di condividere con chi scrive e legge su questo forum, tutto qui.
    Essenza: grazie per le parole
    Cyber81: che tu possa realizzare quanto desideri al più presto

    S.

  9. 9
    LAchim -

    Cyber81: tante volte un vuoto da riempire è semplicemente una serata insieme a una persona cara a guardare le stelle.
    Le relazioni che descrivi tu purtroppo non sembrano amore ma “accompagnarsi con” ..formula molto usata oggi.
    Spesso le persone prendono e non danno nulla perchè incapaci o egoisti, ma non sono loro che riempiranno i nostri “vuoti”.. una persona che ci ricambia pienamente e che ama davvero è in grado di curare molte ferite e aiutarci, quel vuoto neanche ci si accorgerà di averlo, anche se sarà sempre lì.
    Con questo non bisogna dipendere esclusivamente dagli altri, però in due non si può negare che le gioie e i dolori condivisi hanno tutt’altro sapore..
    Condivido tutto quello che hai scritto.
    Oggi, mi va di essere più positiva.
    Un saluto.
    P.s. Un bacino al piccolo Andrea!

  10. 10
    Emax -

    Ciao Esteban,

    ti capisco in pieno perché anch’io non vedevo l’ora che il mio anno terribile, il 2012 l’anno della disfatta, finisse. Non vedevo l’ora che arrivasse il 1º gennaio 2013.
    Cos’è cambiato dal 2012 al 2013? Assolutamente nulla! Anzi il peggio per me è arrivato proprio nel 2013, quando la mia ex ha scoperto le sue carte, quando sono venuto a sapere tutto lo schifo che stava facendo con il suo nuovo uomo alle mie spalle, però, almenoo dal punto di vista psicologico la fine del 2012 mi ha aiutato un pochino. Non prevedendo il futuro non sapevo che cosa mi stesse per succedere, però avevo la consapevolezza di tutto il fango che il vecchio anno si sarebbe portato via.
    Anch’io, come te, ero in ballo con un trasloco nella mia nuova casa che avrei voluto condividere con la mia compagna, mentre ora ringrazio non so chi o cosa per avermela tolta di mezzo.
    Della tua età non fartene un problema e prenditi tutto il tempo che ti serve per riposarti.
    Saluti
    Max

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili