Salta i links e vai al contenuto

Quando l’unica cosa che ti può calmare è il silenzio

Lettere scritte dall'autore  

Questa sera sono uscita con una mia grande amica, M.
Fumiamo entrambe, ma lei ha paura di essere scoperta dai suo genitori, così siamo andate in una pineta sotto un albero enorme.
Stavamo fumando tranquillamente una sigaretta, mentre parlavamo dei nostri problemi, e mi è venuta come la sensazione che in quel momento l’unica cosa che mi potesse salvare fosse il silenzio.
Così mi sono allontanata e mi sono sdraiata su un prato mente il buio iniziava a farsi strada fra le nuvole.
Ho chiuso gli occhi e mi sono completamente lasciata andare al suono della natura, senza cuffie nelle orecchie, accarezzando con la mano l’erba.
In quel momento mi è sembrato che tutti i miei problemi non avessero più un senso, come se ci fosse qualcosa di più forte che mi poteva aiutare..e quella cosa era il silenzio.
Sono rimasta così immobile per almeno 15 minuti, poi la mia amica mi è venuta a chiamare e abbiamo ripreso il nostro giro.
Ho esordito con una frase del tipo “Non ti sembra che tutto non abbia senso? Se il silenzio fosse la risposta a tutti i problemi il mondo sarebbe in pace..”

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

4 commenti

  1. 1
    dreamer -

    Come darti torto?
    Capita spesso anche a me. Più che il silenzio, è l’ascolto che mi riporta in vita quando sto annegando. Eri in silenzio in quel prato,ma eri in ascolto. Riflettici, il “cosmo” ti stava parlando. Spesso parliamo a raffica, cerchiamo spiegazioni e soluzioni a ogni problema. E spesso, troppo spesso, per quanto parliamo,non le troviamo. Perché il silenzio aiuta? Perché è ascolto e contemplazione. Il mondo della natura gira alla perfezione senza di noi. La natura ha un suo equilibrio che mantiene senza bisogno di parlare e ruminare sui problemi. Un equilibrio naturale. E’ tutto così semplice. La farfalla ad esempio, vive pochissimo ma non sembra farsene un problema. Alla pianta, se stacchi un ramo, lo fa ricrescere più forte di prima. Le piante crescono dipendenti dal sole,con forme diverse e diverse angolazioni che dipendono dall’esposizione. E’ tutto così semplice, così perfetto, così…sereno. E allora, personalmente, quando stacco il cervello dalla frenesia umana e contemplo mi chiedo: ha davvero senso complicarsi la vita? Non esiste anche per l’uomo una strada…serena?
    E’ una mia personale visione. Dimmi se ti ci ritrovi un pochino.

  2. 2
    dreamer -

    scusami se sono stata prolissa

  3. 3
    Nihal -

    Se mi ci ritrovo un pochino?! Mi ci ritrovo completamente. Credo sia più o meno il mio stile di vita.
    La natura è talmente tanto perfetta che mi viene da pensare che solo noi esseri umani siamo esseri imperfetti. E allora davanti al silenzio e alla natura l’unica cosa che mi viene in mente è che ogni persona dovrebbe cercare fine immediata ai propri problemi..perché se lo facesse, sono sicura al 100% che la guerra non esisterebbe..

  4. 4
    dreamer -

    Se ti va,vai a leggere la lettera che ho scritto…sull’utopia,se l’hanno pubblicata….dimmi che ne pensi…visto che su questo siamo simili,potremmo esserlo anche su quello 🙂

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili