Salta i links e vai al contenuto

Problema con la mia ragazza e la sua famiglia

Buon pomeriggio a tutti vorrei spiegare il mio problema che mi sta letteralmente uccidendo..vivo una storia a distanza da 3 anni e un mese proprio oggi,io sono di bari lei e di napoli, ci vediamo ogni giorno tramite pc e 2-3 volte al mese..ad agosto abbiamo litigato perche lei era partita dal padre che vive a rimini ed ero diventato un po’ ossessivo però dopo che e tornata da li abbiamo risolto e il nostro rapporto si era rafforzato ancora di piu,avevo preso la decisione di stabilirmi li da lei dato che almeno io sono maggiorenne ma i miei genitori hanno fatto un casino nei confronti di sua mamma e ora la mamma mi odia perche dice che non mi sono preso bene le mie responsabilità.
Il vero problema nasce ora perche domenica dico alla mia ragazza che il 7 novembre parto da lei per il suo compleanno e scoppia a piangere dicendomi che la mamma non mi vuole li per ora ,e questa per me e stata una botta forte al cuore dal quale non mi sono ancora ripreso e ho tenuto il muso mattina,pomeriggio e sera e ho iniziato a vedere la mia ragazza moooolto piu fredda nei miei confronti e le chiedevo se era per me e lei mi rispondeva che non lo dovevo pensare ,allora lo chiedo la prima ,la seconda e la terza volta ogni giorno fin quando ieri mi mandò solo il messaggio del buongiorno in confronto agli altri giorni che voleva compagnia al cellulare quando usciva da scuola,e dormì tutto il pomeriggio fino alla sera ma io non lo sapevo!! e l’ho bombardata di telefonate al quale la sera appena sveglia è succeso un casino ,abbiamo discusso e mi ha detto che se non miglioro alcuni miei comportamenti saranno cavoli miei dopo!!! la sera dopo cena abbiamo parlato e mi ha detto che a lei non piace che quando abbiamo dei cali di umori o attraversiamo momenti difficili mi comporto da bambino e non da uomo superando la cosa con forza ! e mi ha detto che la causa che lei è cosi ora è mia dato che dovevo farmi vedere forte e non farle pesare la situazione della mamma,a finale di tutto mi ha detto che devo evitare di dire stron**te tipo “mi ami ancora,non mi pensi piu ” perche la farei arrabbiare e quando le ho promesso che farò piu attenzione mi ha detto che solo quando me lo fanno notare gli altri le cose ragiono ! poi stanattina non ho ricevuto nessun suo messaggio e alle 3 l’ho chiamata ed era gia sveglia e mi ha detto che il messaggio me lo ha mandato e che forse non l’ho ricevuto però dalle 12 che si e svegliata alle 3 non ha chiamato come faceva spesso settimane fà !!! ragà secondo voi cosa dovrei fare?? però vi prego non ditemi lasciala stare perche sono 3 ANNI e non è facile !!! quindi per favore datemi dei consigli vi supplico io sto soffrendo troppo giuro … grazie in anticipo e buona giornata

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

1 commento

  1. 1
    s3t1 -

    Ciao Kekko. Quello che ti sto scrivendo è un’opinione, ovviamente personale, e ricorda che nessuno meglio di te sa giudicare la tua storia, i tuoi sentimenti ed i tuoi stati d’animo, pertanto ti invito a prendere tutto con le pinzette.
    Ho vissuto la tua situazione spalmanta in più o meno 6 anni: fino ad un mese fa stavo con una ragazza di 29 anni (io ne ho 2 meno) e nonostante l’età, lei pendeva letteralmente dalla bocca della mamma; ogni cosa le dicesse per lei era un ordine e guai a contraddirla o ad esprimere pareri perchè venivo sempre tagliato fuori al punto che certe volte scleravo e diventavo una bestia e ti garantisco che sono una persona molto calma e tranquilla.
    Fatto sta che la mamma di questa ragazza, oltre a comandarla come un ufficiale dell’esercito aveva, a mio parere, lo schifosissimo vizio di giudicare gli altri. Non mi facevo la barba un giorno e non le andava giù, non facevo un abbinamento di vestiti che le piaceva e aveva qualcosa da dire, ho preso un chiletto dopo le vacanze di Natale dovevo subito mettermi a dieta; insomma cercava di estendere le sue volontà anche a me violandomi la libertà; come ho detto, sono buono e caro, ma la mia libertà non la viola nessuno. Alla fine mi sono stufato e ho deciso di sacrificare una storia di 6 anni per prevenire eventuali drammi familiari futuri.
    Ora, secondo me, ognuno di noi, a meno di mancate capacità di intendere e volere o altri casi particolari, non siamo le marionette di nessuno, a maggior ragione nelle relazioni con le persone; posso capire che una mamma può essere molto apprensiva nei confronti della figlia, ma a quel punto la ragazza devo pure tirar fuori la propria personalità e saper prendere le decisioni per la propria vita, soprattutto futura e con un altra persona. Cosa ancora più importante in una relazione, questo l’ho imparato sulla mia pelle, non bisogna mai giudicare, semmai accogliere, consigliare, ma mai esprimere un giudizio altrui altrimenti si rischia facilmente di impressionare male l’altra persona e ciò non è altro che un incipit per la distruzione di un rapporto.
    Tornando alla tua storia, posso dirti, secondo una visione puramente oggettiva, che in gioco ci sono due elementi:
    1 la tua ragazza anche se non maggiorenne e dipendente dai suoi deve dover prendere una decisione in funzione di ciò che prova nei tuoi confronti.
    2 la mamma deve letteralmente farsi un pò da parte limitandosi ad ascoltare la figlia e a consigliarla per il suo bene. Il ruolo dei genitori è istruire i figli e non scacciargli i ragazzi o le ragazze come fossero topi. Per concludere, come avevo premesso è una visione puramente personale basata sulla mia prima esperienza di 6 anni e deve solo servirti a farti un’idea. Quindi capisci veramente cosa provi e cerca una soluzione pacifica, meditata, parla eventualmente con sua mamma se ne hai la possibilità e se tieni a questa ragazza.
    I caratteri a disposizione sono purtroppo finiti e non mi resta che augurarti un in bocca al lupo.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili