Salta i links e vai al contenuto

C’è qualche possibilità che lei ritorni da me? Come devo comportarmi?

  

Salve, sono un ragazzo di 21 anni. Ho trovato per caso questo sito e in questo periodo un po’ buio mi sta aiutando a riflettere ed a confrontarmi con chi, come me, ha dei problemi simili ai miei. Adesso vi espongo un po’ cosa mi è successo. Spero di non scrivere tanto né di annoiarvi. Scusate per l’italiano, è che non riesco a scrivere bene né a stare attento alla grammatica… In questo momento Sono messo davvero male.
Circa otto mesi fa, a capodanno ho conosciuto una ragazza della mia stessa età. Dopo l’ho cercata su Facebook e ho continuato a sentirla. Mi piaceva. Dopo circa un mese usciamo insieme. E iniziamo a capire che ci piacevamo a vicenda. Le stavo simpatico, le facevo ridere e le piaceva parlare con me. Quindi verso febbraio usciamo di nuovo e andiamo in un bar a prendere una cioccolata calda, li approfitto della situazione, le faccio una rosa con il fazzoletto e mi dichiaro.
Ci baciamo e decidiamo di provare insieme. Le ho spiegato cosa significava provare per me: “Non arrendersi alle prime difficoltà. “
Poi dopo qualche giorno è stata lei a dire il primo ‘Ti amo”. Quindi ero al settimo cielo e stra felice. Era capitata per caso e non mi aspettavo di potermi innamorare di nuovo.
Primo mese va tutto bene, ma poi iniziano i piccoli problemi: inizio a sentirmi trascurato cioè lei dava più attenzione al resto che a me. Quindi le parlai dicendo che ho avuto una brutta esperienza prima, sono stato usato da una ragazza. Quando amo qualcuno o provo un sentimento forte io do tutto quindi le ho chiesto per favore se hai dei dubbi o non sei sicura di questa relazione di dirmelo subito. Lei mi ha detto che mi ama e non c’era da preoccuparsi. Diciamo che mi sono lamentato di questo per circa cinque mesi anche perché ero sempre io chiederle di uscire o che andavo a trovarla in stazione per pochi minuti che lei prendeva il treno per tornare a casa e questo non le piaceva sempre. Io pur di vederla 5 minuti facevo 120 km in macchina. Le ho sempre fatto i pensierini fatti da me per ogni mese. Insomma ho sempre cercato di farla innamorare di me e di farle capire che era tutto per me. Lei trovava sempre del tempo per me quando non aveva alti impegni e non era esaltata come me cioè io impazzivo per vederla ma lei non era così tanto quanto me. Mi facevo le ragioni dicendo che tanto mica tutti dimostrano allo stesso modo l’amore che provano. Poi lei mi aveva fatto conoscere i suoi genitori per farmi capire che era serio il rapporto. Comunque sia mi venivano i dubbi sempre perché non mi sentivo desiderato. Vedevo che lei si impegnava quindi dal quinto mese ho smesso di farmi le seghe mentali e amarla con tutto me stesso. Anche perché dopo che è tornata da una breve vacanza, è stata la prima volta che era lei che voleva vedermi. Quando siamo usciti ho visto la ragazza che volevo quindi ero innamorato perso di lei. Poi riparte per un’altra vacanza per 15 giorni e li iniziano i problemi. Non si era fatta viva per 2 giorni e mi ero arrabbiato e lei si era scusata come sempre. Dopo che è tornata abbiamo fatto noi una mini vacanza. Però un’ora prima di partire lei mi fa che non era sicura di amarmi e che saremmo rimasti sempre amici. Cioè mi lasciò. In quel momento non sapevo che fare o che dire e lei fa che andiamo in vacanza e vediamo come va magari cambia idea. In effetti ho cercato di conquistarla e ho fatto tutto quello che potevo. Dal terzo giorno lei aveva cambiato idea e ero di nuovo felice ma avevo paura che fosse una cosa momentanea. Al ritorno lei mi fa che era sicura e decisa di continuare. Io invece ho detto di prendere del tempo così lei poteva capire se per davvero era convinta e mi amava. Lei non voleva perché chi prende tempo è perché vuole lasciarsi. Cmnq dopo due giorni mi fa che mi amava e mi voleva. E ha chiesto perdono e una possibilità. Allora abbiamo ripreso e per ricominciare la invito a cena da me e cucino per lei con l’obiettivo di fare una cena romantica. Li andava tutto perfetto.
Poi dopo una settimana di nuovo inizio a sentirmi trascurato perché mi mancava da morire perchè finalmente potevo dire che era lei la mia ragazza e quindi volevo vederla ma lei voleva vedermi dopo qualche giorno quando poteva ( cioè non vedevo che si impegnava per vedermi). Allora ho fatto finta di trascurarla. Purtroppo proprio quel giorno muore sua nonna e quindi subito dopo le chiedo scusa perché l’ho fatta passare dei momenti brutti prima e mi dispiaceva un sacco. Lei non ha voluto vedermi anche se avrei tanto voluto darle un abbraccio. Lei parte per andare al funerale e ritorna dopo due giorni e li l’avevo lasciata stare perché volevo che passasse il tempo con la sua famiglia. Ma da quando è ritornata era fredda e speravo che volesse vedermi e condividere del dolore con me, perché io quando sto male cerco lei perché lei mi tira su e ho pensato che se lei mi ama avrebbe dovuto farlo. Quindi mi sono arrabbiato perché mi teneva lontano da lei. Ok qua sono io che ho fatto la cazzata più grande. Dalla rabbia le dissi che non mi andava più di continuare dato che sono io che dovevo fare tutto e che ero io a spingere l’amore in salita. Però dopo vedendola andare giù di morale avevo lasciato stare e avevo chiesto scusa. Lei mattina seguente mi fa che non mi amava più! Ha capito di non essere innamorata di me! Mi è crollato il mondo addosso! Come una persona per può smettere di amare in così poco tempo! Poi io ho provato a chiederle il perdono per il mio comportamento e una possibilità! Ma niente era fredda e aveva un rifiuto verso di me! Diceva che mi ha perdonato ma non avrebbe più continuato la storia e non mi ama, non era innamorata!
Ora sono a pezzi piango sempre e la mattina mi sveglio piangendo. Non so più che fare. Non mangio, non studio. Ho perso i miei sogni e progetti. Vorrei tanto riaverla. Non riesco a sopportare questo dolore. Non posso perderla così da un momento all’altro. Lei due giorni prima mi scriveva ti amo e una mia piccola cavolata e tronca così? Ne anche una possibilità mi dà? Che ho fatto di male? Ammetto di di aver sbagliato, ma mi ha perdonato e quindi se mi ama davvero perchè ha troncato invece di sistemare? Io l’ho sempre accolta col cuore ogni volta che lei sbagliava qualcosa.
Per favore aiutatemi perché non so quanto potrò andare avanti piangendo e vivere in questo stato schifoso. Che devo fare? Come esco da questa situazione? E POTREBBE RITORNARE? C’è qualche possibilità che lei capisca che mi ha davvero amato? O devo dimenticarla per sempre? Se si come faccio? Ogni cosa e ogni posto mi parla di lei. È nella mia testa e non vuole più uscire.
Grazie mille. Spero in un vostro aiuto. Grazie di cuore.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

4 commenti a

C’è qualche possibilità che lei ritorni da me? Come devo comportarmi?

  1. 1
    Daitarn3 -

    Carissimo, lei non ti ha mai amato davvero. Fai un favore a te stesso: dimenticala. Sei un uomo, non piangere, non cercarla più, non ci pensare, trovatene un’altra.
    Come tutti i bravi ragazzi giovani hai idealizzato questa tipa è il rapporto con lei. Non hai sbagliato in niente nella relazione con lei… le hai solo voluto bene non essendo mai veramente corrisposto.
    Segui il mio consiglio, fidati! E ti auguro ti trovare una ragazza che davvero ti voglia bene , che magari non ti dica ti amo, ma che ti faccia star bene, che è l’unico modo VERO di amare un’altra persona!

  2. 2
    maste -

    A me non pare proprio che Marco non abbia sbagliato niente, tutt’altro. Innanzitutto questa storia è stata un tira e molla sin dal principio, per colpa di entrambi. Non avete tenuto conto che a furia di tirare la corda questa prima o poi si sarebbe spezzata? Seconda cosa, lui non ha rispettato il lutto di lei, e questo è un fatto grave, difatti lei adesso non si fida più di lui e dubito che la riconquisterà. Non tutti metabolizziamo il dolore della perdita di un nostro caro nello stesso modo, c’è a chi serve una spalla su cui piangere e chi invece preferisce stare per conto suo. Marco, lei non aveva alcun obbligo verso di te in questa situazione, dovevi rispettare il suo silenzio. Muore la nonna e l’unica cosa che ti viene da pensare è che ti senti trascurato? Tu, tu e ancora tu? Ma che razza di egoista sei?! Eri l’ultimo arrivato nella sua vita, avresti dovuto entrarci in punta di piedi anziché importi come un carro armato. Impara per la prossima volta. Comunque sia, le storie a distanza sono difficilissime da portare avanti e sicuramente ad oggi non hai la maturità sufficiente per poterlo fare. Sconsiglio anch’io di riprovarci, ricadreste negli stessi errori.

  3. 3
    Marco94 -

    Vi ringrazio per aver risposto.
    Daitarn, ho avuto la conferma che non è stata innamorata di me e per questo che ci sono rimasto male. (Rispondo anche a Maste) Io già dal quarto mese volevo smettere la relazione perché non la vedevo sicura ma lei ha cercato di convincermi con le parole che sbagliavo. Quindi come ho già detto ho continuato anche perché mi ero affezionato e lei è una brava ragazza e “affidabile”. Mi sono fidato.
    Per quanto riguarda il lutto, ho ammesso di aver sbagliato. Penso che tutti noi sbagliamo e poi era il primo sbaglio che facevo. Comunque sia erano passati una settimana dalla morte di sua nonna. Quindi ho sperato che volesse vedermi. Ripeto ho sbagliato.
    Ma perché nonostante io abbia chiesto il perdono e abbia supplicato non è ritornata con me? Se mi amava avrebbe dovuto perdonarmi (non dico subito) e continuare la relazione senza troncare. In una coppia si litiga si fanno cavolate e se si amano e una persona si pente penso che si può sempre trovare una soluzione. So di esser stato egoista, ma le mie scuse sincere e le lacrime non avevano un valore di fronte alla cavolata che ho fatto? Io l’ho amata sempre e soprattutto negli ultimi mesi quando ho capito di aver sbagliato per i primi mesi quando dicevo che non era sicura di amarmi.
    Lei mi ha perdonato e ha detto:lo so hai dato tutto, ma ho capito di non essere innamorata di te. Non Ti amo. Mi dai quello che mi darebbe un amico.
    Io sono stato sempre attento,le ho lasciato i suoi spazi senza pretendere troppo, unica cosa che chiedevo era la sicurezza cioè lei fosse sicura dei suoi sentimenti in quanto a me non pareva.

    Non siamo così distanti. Non era un rapporto a distanza, volendo potevamo vederci ogni giorno.
    Ora mi chiedo con tutto l’amore che le ho dato (mi chiedevo come facevo a farla sorridere così) e tutto quello che ho fatto… Come fa a fare la sua solita vita? Non mi pensa? Non le manco? Non le manca ridere con me?

  4. 4
    Marco94 -

    Continuando la risposta di sopra: Io l’avevo lasciata già stare dopo il lutto e non ci siamo sentiti tanto per alcuni giorni.

    Poi MASTE scusa ho sbagliato e ho ammesso ho chiesto perdono allora perché ha troncato?

    Correggo un errore: Era lei a chiedermi come facevo a farla ridere e mettere di buon umore.

    Quando le scrivevo per non finire le avevo chiesto se le manco. Mi ha risposto che le manco come amico.

    Quindi non capisco come è possibile che una persona che ha sempre sostenuto di amarmi cambi così di colpo.

    Ogni giorno spero in un suo messaggio. Non so se si farà viva e cambierà idea e ritornerà. Vorrei ascoltare Daitarn ma è così difficile… Perché tutto quello che è successo sembra così assurdo e senza senso.

    Non potrebbe rinnamorarsi di me? O sentire la mia mancanza tra qualche settimana o mese? Infondo non le ho mai fatto stare male se non questa volta. Le ho dato tante possibilità e l’ho scusata sempre… Lei non potrebbe darmi una possibilità e perdonarmi una volta?

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili