Salta i links e vai al contenuto

Perché la penso ancora?

  

Salve a tutti, torno a scrivere in questo sito.
La mia domanda è questa: perché la penso ancora?
Spiego la storia brevemente.
Ho conosciuto questa ragazza di trent’anni (io ne ho trentuno) ed inizialmente non mi interessava affatto. Dopo qualche mese mi cominciava ad interessare. Lei mi mandava messaggi mi cercava, ogni volta che ci vedevamo ridevamo, scherzavamo, ci abbracciavamo, ecc… la cosa cresceva giorno dopo giorno.
Dopo 5 mesi di frequentazione capii che in me era scattato qualcosa. Da notare che quando ci salutavamo ultimamente io con le mani le prendevo il viso e la baciavo quasi sulle labbra. Lei aveva capito che ero interessato, e comunque mi continuava a cercare. Con me aveva un “punto” fisso, di riferimento, visto che gli altri amici miei non la consideravano. Io ero quello che la “coccolava”. Una sera siamo usciti da soli e l’ho baciata!
Lì è nato il dramma perché alla sua domanda su quali erano le mie intenzioni, io le dissi chiaramente che volevo stare con lei, che per me lei era diventata importante! La sua risposta fu un no secco!
Mi vedeva come un bravissimo ragazzo e come amico! Per qualche giorno ho cercato di “sistemare” la cosa, ma fu inutile, lei era sempre più convinta sul no e non voleva però che scomparissi!
Io però me ne andai. Dopo qualche settimana di messaggi sul perché me ne fossi andato, lei capii che ci stavo male e mi lasciò andare!
Ora non ci sentiamo né vediamo da un mese, ma a me manca! Vorrei chiamarla, vorrei sentirla, vorrei scambiare quelle battute e quelle risate che ci facevamo assieme, vorrei quel feeling che ci contraddistingueva che ci rendeva quasi “assieme” anche perché i nostri amici avevano visto che c’era qualcosa di strano in noi! Era un bel rapporto.
Il problema è che io non la voglio come amica e sto soffrendo in silenzio, perché lei non vuole stare con me!
Ci siamo allontanati e lei mi disse che mi vuole comunque un gran bene, ma la realtà è che io non la posso avere!
Non sono rassegnato, non ce la faccio, perché io non mi innamoro con facilità; dopo la mia lunga storia mi ero imposto di non provare più niente per nessuna e invece poi è spuntata lei dal nulla!
Perché ancora la penso? Sarebbe giusto ricercarla per fini non amichevoli (anche se lei vuole amicizia, ma io non la voglio)? Lei è stata decisa sul non stare assieme! E soprattutto ce la farò a dimenticarla? A volte mi impongo di non pensarla, ma poi mi passa sempre per la mente! Tutti dicono che ci vuole tempo, ma quanto ce ne vuole?
Spero che qualcuno mi risponda! Perché la penso? è giusto ricercarla? quanto tempo ci vuole per stare nuovamente bene? rispondete… grazie.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

6 commenti a

Perché la penso ancora?

  1. 1
    kavaba -

    Io ti posso dare una risposta.taglio netto, distacco totale. Inutile arrovellarsi,porta alla depressione. Se le manchi tornerà lei.
    Mi raccomando:non cercarla più!
    Ciao

  2. 2
    niki -

    Ciao 7sax7,
    mi dispiace per la tua situazione, star male per amore è davvero una delle cose peggiori che si possa vivere ma purtroppo a questo male non c’è rimedio se non il tempo… Se lei non ti vuole tu davvero puoi far poco, anche perchè al Cuore Non Si Comanda, e non c’è nulla che si possa fare.
    Anche io sto male per amore ma a parte una piccola speranza, che quella fino alla fine si continua ad avere, dovresti trovare un po’ di serenità per andare avanti, perchè potrebbe esserci l’eventualità che lei non decida mai di stare con te, se il suo no è motivato da qualche ragione in particolare, il suo rimarrà un no e tu dovrai solo prenderne atto… sembrano parole forse dure ma è così che va in amore…
    In bocca al lupo

  3. 3
    7sax7 -

    Vi ringrazio davvero! Si sono parole dure, ma è la realtà!Inizialmente mi disse no, poi vediamo, poi no! Non c’è un motivo vero al suo no! Ci siamo trovati e siamo stati bene, ma lei dice che non è scattato e basta e non ha dato minime speranze per il futuro!Per qst sono andato via ed ho tagliato!Sembra un pò che mi sono arreso, ma non si può combattere una guerra contro un nemico invisibile! è dura perchè si era creato un qualcosa, ma lei ha un carattere così. Tutti amici e in maniera quasi morbosa.
    A kavaba rispondo: non la cerco da un mese e non la cercherò più! anche se è dura e a volte ho la tentazione di cercarla. Certo se le mancavo mi cercava lei, ma non lo ha fatto!Evidentemente il suo bene (come dice lei gran bene) non si è trasformato in amore. Ho saputo che ha già un altro gruppo con chi uscire! Questa è la cosa più triste, capire che il suo bene era finalizzato…
    troverò pace e grazie anche ai vostri commenti.
    ciao

  4. 4
    simo90 -

    Ciao 7sax7,sai qual è la cosa che più mi ha colpito della tua lettera?che qualcosa hai sentito che stava scattando dopo 5 mesi,a me sembrano tardi,però mi rendo conto che anche dopo un bel pò di tempo qualcosa può sempre nascere. Anche il mio ragazzo mi ha lasciata 2 settimane fa, forse perchè non gli è scattato quel qualcosa che non è sorto neanche alla tua amata. Che possiamo fare?solo rassegnarci e pensare a quanto è bello avere invece una persona che ci ama accanto. Però penso una cosa, che non puoi solo soffocare e rimuovere la voglia di sentirla e mandarle qualche sms. Non frenarti per il tipico orgoglio, più maschile che femminile. Se ne hai davvero bisogno fallo, forse così non avrai qualche possibile rimpianto!facciamoci forza!baci

  5. 5
    7sax7 -

    Ciao simo90! Sai non si tratta di orgoglio maschile!Assolutamente no!Si tratta di realismo!Ho capito che non c’è nulla da fare,e per farmi meno male, me ne sono andato e cerco di non mandarle nè messaggi nè altro. Sono sicuro che se la cercassi lei sarebbe pure felice,ma il problema è che lei sarebbe felice in modo diverso da me!Io voglio stare con lei,lei vuole solo la mia amicizia il mio affetto! Per il fatto dei 5 mesi è semplicemente perchè io non mi innamoro facilmente, ho bisogno di tempo per capire. Le esperienze passatte mi hanno insegnato tanto!Lei piano piano mi ha preso,facendomi stare bene e facendomi sentire imortante. Mi manca, ma mi freno solamente perchè so che non potrà esserci nulla ed io devo tornare ad essere sereno. Mi dispiace per la tua storia finita. Io sono convinto che molte persone hanno accanto una persona speciale, ma non se ne rendono conto e soffriamo sempre per la persona che non dobbiamo soffrire!grazie del supporto! ciao

  6. 6
    Stefano -

    A me è successa più o meno la stessa cosa…
    Le ho lasciato il mio numero e lei mi ha chiamato… Ci siamo conosciuti e frequentati, dopo poco tempo mi disse che non se la sentiva di fare una cosa seria, che non era il momento, che era insicura e che non era scattata la molla di cui parli anche te… (nonostante comunque s’era fatto del sesso…). Un giorno mi chiama e mi dice che tra noi non ci sarebbe potuto essere null’altro che amicizia, che era certa al 150% di ciò che diceva e che non ci poteva fare nulla. Le sono rimasto “appresso” da amico per un po’ di tempo; si è presentata l’occasione di uscire e lo abbiamo fatto. Abbiamo rifatto l’amore. Pochi giorni dopo si ripresenta con le stesse argomentazioni della prima volta… Penso che sia estremmente insicura…
    Nel tuo caso io almeno un tentativo per ricercarla lo farei. Chiedile di uscire da amico e se esce a fine serata provaci. E’ la sola prova del nove che può toglierti ogni dubbio; se cede è comunque interessata a te, se si rifiuta categoricamente mettiti il cuore in pace.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili