Salta i links e vai al contenuto

Pensavo che l’amore fosse diverso

Pensavo che l’amore fosse diverso e nonostante non mi sia mai illusa, mi sento particolarmente confusa…

Siamo insieme da 2 anni. Viviamo distanti 400km. Siamo persone molto diverse: io sono molto dinamica, positiva e una grande sognatrice ad occhi aperti…lui il perfetto opposto: negativo, pigro e…petulante! L’unico momento magico che ricordo, è stato il nostro incontro…e poi una serie di delusioni per il suo brutto carattere.

Lo scorso anno dovevo partire per Milano per lavoro e gli ho chiesto di accompagnarmi. Sapevo già che mi avrebbe risposto che non aveva soldi ecc ecc… perciò gli avevo detto che avrei pagato io per lui e che comunque anche se l’avessi chiesto ad un’amica mi sarei accollata le spese. La sua risposta è stata ferma “NO”. Fortunatamente, essendo una ragazza indipendente che non ha bisogno di nessuno, ho fatto la valigia e sono partita da sola. Arrivata lì…naturalmente tutte le altre persone erano accompagnati dai loro partner e io ho pensato che volevo semplicemente condividere una cosa per me importante con il mio ragazzo e che per tutti gli altri era normale, tranne per noi!

Ho iniziato a sentire che dall’essere single all’essere fidanzata non cambiava poi molto. Tanto le cose dovevo continuare a farle da sola!

Dopo qualche mese battezzo il figlio di un’amica, ma avendomi comunicato tardi il giorno del battesimo non è venuto (qui anche potrebbe starci). Si laurea mio cugino e viene invitato e non viene, trovando la scusa del lavoro – da premettere che aveva preso un incarico e che comunque la sua presenza non era indispensabile – (per giunta proprio quei giorni lui non ha lavorato). Ci siamo rivisti dopo 2 mesi perché LUI lavorava. Io lavoro tutto l’anno eppure non ho mai saltato un mese; ho fatto qualche sacrificio per andare da lui e organizzato i miei impegni.

Prima di tutto questo, discussione che abbiamo avuto lo scorso anno, era quello di vederci un po’ di più (proposta da parte mia) e invece di fare 1 volta al mese per 3/4 gg ci vedevamo un’altra volta…a metà strada anche solo una domenica! Alla fine sono solo 3 ore di viaggio in treno! Si può andare e tornare in giornata SE SI VUOLE!
Mi ero offerta di farlo io il viaggio in treno, visto che la stazione più vicina è a 1 ora e 15 min dal suo paese. Non ha voluto, altrimenti lui ci stava male, sapendo che la sera dovevamo lasciarci -.-”
Gli chiedevo come fosse possibile preferire una chiamata Skype in cui non potevamo abbracciarci, baciarci e non vivere un po’ di tempo insieme!

Arriva il matrimonio di un suo amico in cui farà il testimone. Tempo fa gli dissi che se gli sposi non li avessi conosciuti, non ci sarei andata al matrimonio. Siamo a febbraio e ancora non li conosco perché vivono a Roma e perciò non c’è stata occasione; non è colpa sua perché ha tentato di farmeli conoscere…ma non c’è stato modo! Poche settimane fa abbiamo litigato perché lui dava per scontato il fatto che io ci sarei andata: “Come? Faccio il testimone e non vieni?” – “così è come se non fosse cambiato nulla dall’essere single!”e io di rimando gli ho chiesto dov’era lui nei momenti importanti per ME…Naturalmente ha promesso che d’ora in avanti ci sarebbe stato…ma perdonate la mia cattiva fede, non gli credo! 

Ad agosto lo stavo lasciando, perché a causa dei suoi nervosismi e scazzature mi ero davvero stancata e mi ha fatto passare un’estate bruttissima…non ne potevo più! Mi disse che si era reso conto di alcuni suoi atteggiamenti ecc ecc…e che sarebbe migliorato tranne se proprio non lo amavo più…lui sarebbe andato via. Non ero più sicura né di amarlo, né di non amarlo…ero indisposta nei suoi confronti! Al che, questi mesi me li sono presi per capire e vedere se mutava qualcosa….ma è mutato qualcosa dentro di me.

E’ comunque un bravo ragazzo, mi dispiace dipingerlo solo con negatività, ma in questo momento mi pesano tante cose e non so se voglio continuare così….

Grazie a chi mi leggerà!

L'autore ha scritto 9 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

- Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

11 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Rossella -

    Gli uomini tendono ad essere abbastanza orgogliosi. Talvolta l’amore non è sufficiente a vincere l’orgoglio. Ma l’amore c’è. L’uomo, per sua fortuna, prende la vita con leggerezza, e vorrebbe riuscire ad adempiere ad una serie sterminata di compiti che sente antropologicamente suoi. Quando tende ad essere più ombroso è probabile che sente su di sé un carico di aspettative che non corrispondono alle aspettative effettive di una donna. In questi casi è importante spostare l’attenzione su questioni meno pratiche e più poetiche. Anche la donna, dal canto suo ha dei bisogni, ma se li presenta come delle esigenze lui si chiuderà in sé stesso. Non è necessario fare grandi rinunce perché le cose che facciamo con uno spirito fanciullesco vengono percepite da loro come dei giochi. Così facendo sentono di avere delle priorità e non disperdono il loro entusiasmo… l’uomo “si deve fare capace”, si deve convincere. Ragiona in modo molto tecnico e se non sei preparata non riesci a intenerirti. L’uomo ideale è un uomo che fa della diplomazia il suo cavallo di battaglia, ma ci sono atteggiamenti che non denotano la mancanza d’interesse. Che dire? In bocca al lupo! Ti auguro buona serata!

  2. 2
    Heilyn -

    Credo anche io che l’amore sia diverso..
    Dico credo, perchè in effetti, nonostante io abbia 32 anni, non sono ancora riuscita a vivere un rapporto di coppia che non fosse pieno di sofferenza e instabilità.
    E credo di essere giunta alla conclusione che rapporti di questo tipo non possano portare ad un reale legame profondo e intimo.
    Forse dovremmo iniziare a volerci più bene.
    Buona fortuna e un abbraccio

  3. 3
    Sofia -

    Cara ragazza…sei una sognatrice ma ti stai svegliando sulla tua storia! Fortunatamente!
    Definire l’amore è impossibile ..quindi non ci proviamo nemmeno..ma sinceramente ti dico una cosa.

    L’amore vostro è gia difficile,cioè una relazione a distanza è già molto faticosa e difficile di per sé,da gestire,può andare avanti solo se la coppia è VERAMENTE affiatata insieme capisci? Se davvero è una coppia attiva che si ama che tiene da morire l’uno all’altro,che è pronta a fare sacrifici per stare insieme!

    Tu sei così… E l’hai dimostrato ma lui no…
    Lui non tiene a te quanto invece tieni tu a lui..non è disposto a fare sacrifici per vederti e si vede BENISSIMO che si è stancato di questa storia trascinandola avanti solo ma non vivendola DAVVERO capisci?

    In una relazione a distanza se uno dei due è così allora è finita e tutto inizia a sgretolarsi.

    Devi vederlo di persona e parlargli chiaramente e dirgli tutto ciò che ti ho detto!chiedigli se è disposto ad andare avanti se ti ama DAVVERO o no..e poi gli dai un po di tempo per dimostrartelo…se vedi che non cambia dovrai lasciarlo andare…

    I sacrifici si fanno per una persona che ne vale davvero la pena…
    OK ragazza?

  4. 4
    Yog -

    Senti, detto francamente, quando uno è innamorato si attiva il sistema parasimpatico e si arriva addirittura a dormire molto poco ed a perdere peso pur alimentandosi normalmente. Un ora e 15 di treno è la norma per milioni di persone che vanno a lavorare OGNI SANTO GIORNO. Il vostro è un menage che va bene per due sessantenni che conducono una vita posata e si trovano al sabato per bersi un the caldo o una tisana al tiglio (serve per pisciare), perciò manda sto pigrazzo a quel paese SENZA ASPETTARE OLTRE e goditi il tuo tempo.

  5. 5
    rossana -

    Stranita,
    hai scritto troppo superficialmente su di te per poter intuire se il tuo è amore o desiderio d’amore.

    quello che, invece, sembra più chiaro è che quel ragazzo non prova un sentimento profondo nei tuoi confronti: di solito non si comportano così le persone coinvolte anche solo emotivamente.

    segui i suggerimenti di Sofia e, se non ti dimostra nulla di diverso a tempi brevi, lasciatelo alle spalle, senza rimpianti.

  6. 6
    Cavolfiore -

    Ciao Stranita,

    Mi dispiace per la tua situazione confusa e non ho consigli da darti perchè non credo di essere nella posizione per farlo, però posso dirti quello che ho capito io, spero possa esserti utile in qualche modo. Ho capito che la mia tendenza è quella di affannarmi per ogni cosa quando si parla di relazioni, ma la verità è che ci sono cose semplicemente fuori dal nostro controllo per cui è dannoso prendersela. Tu hai fatto tutto ciò che dipende da te come l’esserti resa disponibile, l’aver chiarito i tuoi desideri, l’aver mantenuto un dialogo aperto e oltre a questo non puoi rammaricarti di nulla, l’altro 50% non dipende più da te.Quindi inutile starci male perché da spostare le montagne a guardarti una serie tv sul divano non farebbe la differenza.
    Guarda, ho avuto solo relazioni traballanti e non posso di certo incolpare le ragazze con cui sono stato per questo, ho sempre cercato di allineare binari divergenti e il risultato è stato un disastro. Sono stato io la causa dei miei dispiaceri perchè al posto di investire denaro e tempo in persone che non ne volevano sapere di me, avrei potuto fare altro, magari uscire di più e socializzare con persone diverse. Questo ragazzo penso ti dia molto per scontato. Tu ci sei. Punto. Che decida di darti un NO secco o di declinare i tuoi inviti non cambia nulla. Sono convinto che sia una brava persone, ma anche le brave persone tendono a crearsi i propri punti fermi, come se fosse tutto dovuto! Errore grave! I punti fermi li creiamo quando entrambi vogliamo esserlo per l’altro. Un’altra cosa che ho capito è che voglio stare bene e non dare troppa importanza al lato triviale dell’amore. Voglio essere felice, con quello che ho chiaramente, non mi va di farmi il fegato pesto per una persona con cui non sono allineato e con questo non incolpo nessuno. Se una ragazza mi fa girare le scatole io glielo dico, le dico: “Guarda, questo comportamento non ti fa onore e a me proprio non va giù per questo e quel motivo.Se vuoi raccontarmi che succede sono ben disponibile ad ascoltare, ma se l’unica via di comunicazione che adoperi è quella di tirar su dei muri, allora è meglio salutarci!” solo perchè la vità è così bella e i problemi arrivano già per conto loro, quindi perchè patire quando possiamo scegliere di lasciar andare? Il tempo che ti sei presa penso ti serva a capire cosa ti renda più felice e non sentirti troppo responsabile, ripeto: Non dipende tutto da noi. Soprattutto quando si tratta di relazioni. Un pezzetto è chiaramente compito nostro, ma per il resto possiamo evitare di affannarci! In bocca al lupo!

  7. 7
    stranita -

    Cari amici,
    vi ringrazio tutti per le risposte che mi avete dato! E mi rendo conto ogni giorno di più che purtroppo questo rapporto non potrà funzionare e non ha mai funzionato sul serio. Mi rendo conto che in lui manca la fantasia che vorrei, che alimenta il rapporto…e sono andata a morire sempre di più perché tutte le mie proposte erano vane, perché venivano respinte puntualmente! Avrei dovuto farlo molto prima, quando ho sentito i campanelli d’allarme, ma ho cercato di capire davvero se poteva migliorare il rapporto. Il problema è stato questo…per quanto lui sia migliorato ci sono alcune cose che non potranno mai cambiare e chiudere la sera quel telefono e sentire un vuoto dentro, come se non mi avesse dato nulla..e anzi…mi avesse solo messo di cattivo umore! Le mie “vittorie” sul lavoro non sono le sue…pensa solo e solo a se stesso! Posso capire che è depresso perché non ha un lavoro, ma fa dei ragionamenti assurdi, nel senso che non si ride e non ci si diverte perché lui non ha un lavoro! Le occasioni spesso non se le crea lui stesso. Gli ho sempre detto di crearsi degli hobby, perché non può stare a poltrire dentro casa senza fare nulla! Quando non ha un lavoro si lamenta, quando lo ha avuto…si lamentava….insomma…sono stufa di sentire sempre lamentele! Non ce la facci più! Gli ho sempre spiegato, che già la vita è quella che è…se poi ci dobbiamo deprimere ogni momento…
    Forse è vero, mi ha sempre data per scontata perché ci sono stata sempre….ma se penso che ho l’opportunità di ritornare single mi sento felice! Mi vedo una vita davanti…strano vero?
    Alla fine cosa cambierebbe? Due chiamate al giorno…si quelle magari un po’ mancheranno, ma nella vita quotidiana non cambierà molto…anzi…ho voglia di riprendere a fare tante cose, continuare a viaggiare e non dare più conto a nessuno! Se succederà incontrerò qualcun altro…altrimenti…pazienza!

  8. 8
    Cavolfiore -

    Stranita succederà di sicuro! Vai serena e fiduciosa che l’importante è stare bene, anche per far star bene chi abbiamo attorno! Anche io sono un musone come il tuo ragazzo e a volte attraggo nel mio vortice le persone che ho attorno… mannaggia… poi con sto tempo ho una doppia dose di muso! In ogni caso non c’è nulla di strano nel sentirsi meglio quando ci si chiude alle spalle una storia non più felice, mi sembri una persona dall’elevata consapevolezza di sé e non hai denigrato il tuo ragazzo in nessun caso, questo mi dice che sai di volergli bene e che lo rispetti, ma che semplicemente le vostre strade ora non possono collimare in nessun modo ed è giusto che tu prosegua e che faccia lo stesso anche lui. In bocca al lupo ad entrambi

  9. 9
    Heilyn -

    Bravissima, è questo lo spirito giusto!
    Buona fortuna 🙂

  10. 10
    stranita -

    Grazie mille amici…non pensavo di ricevere così tante risposte!
    Sento affetto nei suoi confronti ma, non amore…sentirlo al telefono tranquillo, mi distrugge sapendo che gli farò inevitabilmente del male e mi sento già in colpa al sol pensiero. Questa volta sarò ferma, perché la scorsa volta, mi sono lasciata “intenerire” e ho deciso di prendermi del tempo, ma ora il tempo è scaduto e le risposte sono arrivate! Prenderò coraggio…soffriremo…ma giorno dopo giorno passerà!Il tempo guarisce tutto!
    Crepi il lupo…e grazie per la vostra splendida vicinanza!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili