Salta i links e vai al contenuto

Non riesco a passare dai posti che mi ricordano la ex

Salve, dopo due anni a metà settembre la mia ex mi ha lasciato, siamo rimasti in conttatto x un pò di tempo perchè in realtà lei mi aveva fatto credere che stesse passando un momento di crisi ( forse passeggero ), quindi sono rimasto per due mesi ancorato a un ultima speranza, che potesse uscire da questa crisi e rimettersi con me, in realtà ai primi di novembre l ho vista sotto casa sua col terzo incomodo, e mi sono sentito crollare il mondo sotto i piedi anche perchè è la stessa persona che una notte si era portata a mia insaputa a casa, deduco quindi che questa storia fosse iniziata già quando stavamo insieme..si chiama tradimento giusto?? Lei non ha avuto nemmeno una parola di conforto x me, nulla..si è comportata da vera stronza. Ora siamo a metà dicembre, il dolore fa meno male, diciamo che sopravvivo ma sempre con la tristezza dentro di non riuscire più a trovare una persona come lei..ogni persona non mi sembra adatta a me, e sebbene stia cercando di star bene da solo ci sono momenti della giornata in cui mi sento davvero perso, confinato ai margini del mondo. Ma la cosa che piu faccio fatica ad affrontare è passare da posti in cui sono stato con lei, tanto x fare un esempio la zona dove lei abita e lavora, i posti dove andavamo a mangiare insieme, la piscina sotto casa mia in cui siamo stati quest’estate, e tanti altri posti dato che quando eravamo fidanzati la portavo con me x mezzo mondo!!! E’ normale tutto ciò?? Come si fa ad affrontare quel magone che mi viene ogni volta ascoltando una canzone che mi fa pensare a lei? O passando da una zona, o un locale in cui sono stato con lei?? Attedo direttive da gente che ci è passata, e possa aiutarmi a capire come posso uscire da questo tunnel! A volte non esco di casa proprio per evitare ricordi che possano farmi star male..quanto durerà questa condanna??!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

26 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Faustin -

    Oggi sono andato al centro commerciale (quando ti mollano vedi solo coppiette felici e fidanzatini che si baciano…vabbè…) ho fatto 40 km di strada per andare e 40 per tornare e ci sono stato solo 5 minuti!! Tutto quello che vedevo tutti quei negozi che avevo visitato con lei tutti quei regali che pensavo di regalare sono stai una tortura allucinante non facevo altro che pensare a lei e sono scappato…Ho tanta voglia di starmene in casa ma persino l’oggetto più insulso come un accendino mi fa pensare a lei…Piango quando ascolto la radio in macchina, addirittura cerco il suo nome e cognome su google per sentirla più vicino…da cretini!!! Non sei l’unico e non credo ci potrà passare in fretta…

  2. 2
    Gaetano -

    Se ti può consolare passerà al 100%, ma il problema della durata del tempo dipende dalla tua sensibilità, dal sapere accettare il nuovo stato delle cose, dal resistere a contattarla quando ne hai voglia.
    Molto importante è distrarsi e tenersi impegnati, anche facendo cose nuove (organizza un viaggio, fai un altro sport, cambia palestra, anche se non ti va esci lo stesso per una birra in compagnia, ecc..)
    Sappi che un domani potresti incontrare un’altra ragazza, e tu lo sai che alle ragazze non piacciono i tipi tristi, quindi cerca di tornare a sorridere il prima possibile, prima per te stesso e poi chissà…

  3. 3
    Spectre -

    certo che è normale!

    […] diciamo che sopravvivo ma sempre con la tristezza dentro di non riuscire più a trovare una persona come lei..ogni persona non mi sembra adatta a me,[…]
    ma ti auguro di nn trovarne un’altra così! si faceva un altro mentre stavate insieme e la rimpiangi? sì, ok, sei scosso e si sta malissimo, ma vedrai che tra qualche tempo ache quel che oggi è nero, diventerà bianco. fidati.

  4. 4
    expression75 -

    “sopravvivo ma sempre con la tristezza dentro di non riuscire più a trovare una persona come lei”. Ringrazia il cielo di non trovarne una come lei.
    Con il male che ti ha fatto. Ci sto passando anche io ora, dopo sei anni di fidanzamento. Anche io ho ceduto alla disperazione, per me era la bussola della mia vita, ma quel tradimento, sia fisico che mentale, non può stroncare la mia vita, che forse vale molto ma molto di più di ogni altra cosa.
    Non devi sopravvivere, ma VIVERE. Tanti auguri e buona fortuna.

  5. 5
    calub -

    Mi associo agli altri commenti avendo vissuto una situazione del tutto simile alla tua compreso l’invito a casa in notturna a mia insaputa.
    Ti dico è normale…ma per quanto ti possa sembrare impossibile passerà, eccome se passerà e te lo dice uno che ha sofferto per mesi.

    Poi ti dico, meglio così, certi personaggi è meglio perderli che trovarli e vedrai che in un futuro prossimo questa esperienza ti sarà d’aiuto ad evitare di legarti a persone sbagliate.

    Comunque tutte le persone scorrette si assomigliano, stessi atteggiamenti, stesse dinamiche, stessi sotterfugi…che schifo.

  6. 6
    jesse -

    Ragazzi, anche io sto passando l’inferno, da due mesi, in cura antidepressivi, pillole per dormire, insomma essere lasciata e tradita da questa persona, dal nulla, da cui non me lo sarei mai aspettata, mi ha davvero distrutto la vita in mille pezzi e ora non riesco rimetterne insieme nemmeno mezzo..
    Ma vorrei anche dirvi che per me è impossibile e ,lontanissima anche solo l’idea di pensare di trovare un’altra persona!! Ma come si fa?? Ora ho un brutto concetto, per come sono stata lasciata e trattata, come si abbandona un cane sull’autostrada…ma l’idea di trovare un’altra persona è quanto di più lontano ci possa essere da me! Innanzitutto perchè sono rimasta talmente scottata e delusa che la paura di essere lasciata di nuovo mi terrorizza. E poi anche perchè il ricordo è molto ma molto forte, tanti ricordi, nostalgie, tanti progetti di vita insieme. no, un’altra persona non ci sarà per tantissimo tempo e chissà se mai ci sarà…
    Vi sembro esagerata?? Può darsi. ma per me è così, è davvero un abbandono che mi ha rovinato la vita, ora non ha più scopo nulla.
    Se volete datemi consigli per cercare di star meglio..per non vedere tutto cosi nero… il futuro..
    Un bacio

  7. 7
    DEPRESSO81 -

    ragazzi siete molto cari, io non l ho mai piu cerkatadopo averla vista con quello skifo del suo nuovo ragazzo, e se anche tornasse non ci tornerei anco morto..il problema è un altro, non riesco piu a uscire di asa xkè ogni posto mi fa pensare a lei, so che è una cavolata ma come si fa??? cerco ogni giorno di pensarla solo come una storiellina, nche se cmq due anni mi hanno legato a lei, tanti ricordi, e ora solo come un cane, a evitare tutte quei posti che mi ricordano lei..ma ci credete che ho rifiutato dei colloqui di lavoro solo xè nella sua zona??

  8. 8
    nick -

    X jesse:
    sono stato abbandonato anche io…sono 3 mesi e mezzo ormai…
    Un inferno la mia vita (ho anche provato il no sense che dici!)….
    Ma ti posso assicurare che per quanto ritieni sia impossibile avere un momento di serenità, all’improvviso scoprirai di avere risorse dentro di te che ti porteranno ad averli.
    Certo sono momentanei e rari (inizialmente!) ma ci saranno te lo assicuro…
    Almeno per me é stato cosi…
    Comunque mi sono trovato bene a fare questo:
    0. assolutamente NO-CONTACT totale inanzitutto…
    1. frequentare gli amici stretti e sofgarmi per la rabbia del tradimento
    2. riavvicinarmi ai miei genotori… sono stati molto affettuosi
    3. nn sono mai stato religioso… ma ho scoperto una chiesa in montagna dove vado a rifugirarmi per avere un po’ di pace e fare una preghiera sulla mia ripresa… Certo nn dico di aver trovato la fede ma almeno ho momenti di pace interiore..
    4. lettura di libri sul tema… Prendersi cura dello spirito aiuta!
    5. altre cose per cura di se stessi (massaggi, cene in nuovi ristoranti, tisane, sport, ecc… tutto fa brodo!)
    6. evitare di rimproverarti per l’accaduto e pensare che c’e’ tanta gente che ti vuole bene ( me lo ripeto sempre come esercizio!)
    7. se puoi dai aiuto agli altri….
    8. infine pensare che prima o poi se ne esce e alla distanza saremo noi a vincere… (la sofferenza fa crescere e fortifica!)

    Certo é dura! Ma ti assicuro che i momenti di serenità cominciano ad essere duraturi. E quando ci sono mi sento una roccia!
    Prima o poi incomincerà la discesa…
    p.s.
    appena puoi affronta ed abbraccia il dolore…. alla fine del tunnel c’e’ sempre la luce! Credimi

  9. 9
    guerrirero -

    ringrazia iddio che ti ha levato dalla palle una così, che non vale nulla, hai solo idealizzato na str, vedrai che col tempo ti accorgerai che lei è una delle peggiori tipologie di donne in circolazione, e i renderai conto che sei stato fortunato

  10. 10
    DEPRESSO81 -

    sai guerriero, hai ragione!!!! e ste cose di lei già le penso, ma due anni non sono facili da dimentikare…ho l incubo di passare da posti ke mi ricordano lei, mi ricodo quando ero felice, sereno, inconsapevole che un giorno una xsona mi avrebbe fatto tanto male..tu ke ci sei passato i primi tempi stavi come me?

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili