Salta i links e vai al contenuto

La parola amore condanna e dà fastidio a tutti, perché viverla?

Non sono nuovo in questo forum e mi e capitato piu volte di leggere parecchie lettere di povere persone cadute nel raggiro “sentimentale” della parola amore.

Come tutti, ne sono stato vittima anche io ed anche piu di una volta, ed ho avuto modo di riflettere approfonditamente su questo “sentimento di amore” che causa spesso disatri veramente insostenibili nella vita dell’uomo.
Un terremoto che non si sa dove arriva ed i danni che porta dentro ognuno di noi.
Cambiamenti di umore, cambiamenti di carattere (in meglio o peggio ?), rallentamenti di progetti personali e della tranquillita e spensieratezza personale di ogni essere umano.

Una volta detestavo coloro che di un rapporto di coppia ne facevano solamente uno strumento conveniente ad entrambi, un amicizia personale, del sesso e cose razionali, credevo che ci fosse anche dell’altro tra due persone che valesse veramente la pena di scoprire (sentimento).
Oggi comprendo perfettamente che la parola sentimento di amore, pesa, lega e causa danni a volte anche irreparabili.

Una dose di droga puo’ anche rilassare ma quando se ne fa uso quotidiano danneggia fisicamente le persone e questo e cio’ che accade nella parola amore.
Nessuno in realta’ puo’ quantizzare i danni e puoi solo valutarli con il passare del tempo, e magari neanche piu ti riconosci allo specchio.
Io credo sia giusto che una donna tragga beneficio nella conoscenza di un uomo e viceversa ma dovrebbe vivere il discorso senza approfondire nulla, come quando si consulta un libro cogliendo quello che ci interessa senza leggerlo interamente.
Esistono persone che dicono che l’amore tra un uomo ed una donna e’ un dono di Dio .. o forse una maledizione da scontare ?
Non vale la pena vivere questa parola amore ma interpretarla solo in maniera superficiale se si vuole essere in grado ancora di riconoscersi ogni mattina allo specchio.
Legati alla speranza, alle domande tipo se lui mi vuole veramente bene, alla paura all’incertezza, all’attesa per coloro che si sono visti scappare la loro ragazza/o, all’ipocrisia di non voler ammettere che siamo diversi e che magari le cose non funzionano, al possesso alla gelosia ed a tante altre cose..

L’amore sentimentale tra un uomo ed una donna non e’ un dono di Dio ma una MALEDIZIONE vera e propia.

Pensateci ..

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Riflessioni

10 commenti

  1. 1
    Stefano614 -

    Il problema non è l’amore o il termine che si usa per indicarlo. Il problema è chiamare amore qualcosa che con l’amore non ha nulla a che fare. Opportunismo, falsità, doppiezza, ipocrisia. Incontri una donna ti innamori cerchi di fare una famiglia insieme negli anni e un bel giorno ti dice che a lei non interessano i figli e tantomeno la famiglia e chi sè visto sè visto. Il problema è chi in nome dell’amore si sente in diritto di usare gli altri e quando ha finito di buttarli via. Hanno abdicato al loro ruolo di mogli, madri. Questo è il risultato dell’emancipazione femminile portata all’estremo un’esercito di donne insoddisfatte in cerca di qualcuno su cui rifarsi del proprio vuoto esistenziale..

  2. 2
    Kikka -

    Ciao Werxus… io ci ho pensato e credo di aver capito cosa intendi. Anche io ci ho già riflettuto, ma non in modo così profondo.
    Quando un rapporto va bene l’amore ci fa essere felici, invece quando qualcosa va storto ecco li che partono le sofferenze.
    In un certo senso, tutto quello che ci fa star bene è in grado di far soffrire e solo le persone che amiamo veramente sono in grado di farci piangere davvero con una parola.
    Io non credo che sia esattamente una “maledizione”, è un miscuglio di sentimenti.
    Come hai detto l’amore ci fa cambiare, e quando si soffre per quello una persona puù subire danni anche gravi psicologicamente e a volte anche fisicamente.
    Però, un essere umano è capace di vivere senza amore? In una vita intera io credo sia quasi impossibile non provare mai quel sentimento, e forse è per quello che tu credi sia una maledizione, perché è un incantesimo che ci prende tutti e non possiamo sottrarci.

  3. 3
    Werxus777 -

    Stefano non ha tutti i torti.
    Che le donne con il passare del tempo siano cambiate questa e una cosa oramai certa.
    In realta la donna in una famiglia ha un posto molto dominante in quanto coordina la famiglia stessa, un ruolo che oggi rifiuta con molta soddisfazione…!!!! mha…
    Per quanto riguarda kikka ci sono molti single nel mondo che si sentono pienamente realizzati eppure loro non hanno una storia vera e propia sentimentale.
    Si utilizzano sia maschi che femmine per quello che riguarda un reciproco aiuto sia esso di origine sessuale che di amicizia o di lavoro.
    Non e detto che il sesso, ad esempio, deve essere fatto stando in una situazione di rapporto sentimentale.
    Questa e’ una posizione strettamente femminile, che poi alla fine non e’ neache in grado di garantire una sicurezza di rapporto sentimentale.
    Io personalmente ho scelto un rapporto di tipo condivisorio e non sentimentale, perche l’amore costa troppo e lo paghi in sentimenti dolore aspettative tempo modifiche caratteriali soggettive e non puo’ esserci quindi il … “per sempre” .

    Oggi non e piu tempo di scoprire il “per sempre” … non esiste.

  4. 4
    Mariù -

    Werxsus,ti faccio una domanda:
    Se “l’amore tra un uomo ed una donna non é un dono di Dio ma una maledizione vera e propria” come spieghi la felicità che portano i rapporti ben riusciti? Le storie a lieto fine? Le coppie che dopo 50 anni di matrimonio ancora camminano mano nella mano per le vie del paese? Io mi farei queste domande

  5. 5
    Thufir Hawat -

    Complimenti per lo spunto di riflessione Werxsus.
    Facendo a pezzi i rapporti, sezionandoli, spesso e volentieri ci trovi dentro proprio tutto lo schifo che hai detto tu.

    Il discorso è però che trovare l’amore non è una cosa semplice.
    Quanti amici avete? Sulle dita di una mano io li conto e non arrivo nemmeno a 5. E secondo te è più facile avere un amico o un amore?

    Spesso 2 persone is incontrano si piacciono e pensano di poter progettualizzare parte della vita assieme. Ma lo fanno solo perchè obligati da un clichè sociale che impone questa tappa. Non per amore. Loro lo chiamano amore.

    Quello a cui ti riferisic tu non è l’amore, ma quello che comunemente viene scambiato per amore.

    Io sono un deluso, come te dalla vita. Ma giuro che darei la mia vita per trovare la mia compagna di battaglie. Fremo solo al pensiero di incontrare finalmente la mia compagna di guerra, che spalla a spalla ogni giorno combatte con me per la conquista della felicità. E in questa battaglia ci sono momenti critici… ci si può perdere di vista, ci si può dare per morti…. ma se entrambi combattiamo per noi alla fine siamo legati da un sentimento che travalica il personalismo.

    Purtroppo non è facile fidarsi di iniziare questo combattimento con la persona che ti sta accanto. Chiediamoci davvero: Siamo pronti a dar ela vita uno per l’altra?

  6. 6
    David -

    Mariu’oggi forse c’e’ da pisgare il 48% di divorzi esistenti in Italia ovviamente escludendo le varie situazioni particolari di coppie in cui l’amore e terminato e sono impossibilitate di separarsi per cause economiche.
    Questo amore di oggi e’ malato e pochi lo conoscono nel vero senso della parola e privo di sicurezze e manca di lotta per conquistare qualcosa.
    Una volta l’amore era cosi potente da superare anche ostacoli enormi, oggi sembra che alle prime banalita’ di coppia si sceglie di lasciarsi.
    una cosa che non dona sicurezza e che puo’ anche danneggiare seriamente le persone non puo’ essere certo un dono di Dio.

  7. 7
    David -

    Hawat aspetta un attimo.
    Vorrei precisare che di amici io personalmente non ne ho pero’ ho imparato una cosa dalla vita, che da qualunque parte ti trovi o vai
    non hai bisogno di amici perche chiunque ti puo’ essere un amico al momento.
    Con una donna tu “pensi” che le cose vanno tutte bene e lei e la persona della tua vita, ma mi domando …. ne avrai mai la certezza ????

    Questa prima cosa “la certezza” e’ un elemento che scompare gia dalla prima delusione che proviamo e ti porta a riflettere che quello che pensi tu potrebbe non essere quello che pensa lei.
    Il “per sempre” non esiste o almeno non in questi periodi che viviamo in un caos di idee sentimenti convenienze e confusioni varie specialmente l’essere femminile.
    Tu desideri cose buone e giuste … ma ancora pensi di realizzarle ????

  8. 8
    Mariù -

    David,per quanto riguarda i tuoi dati riguardo alla percentuale dei divorsi,bisogna anche ammettere che come la concezione dell’amore è cambiata,anche quella del matrimonio lo è! Se una volta ci si sposava dopo anni di fidanzamento e con la certezza assoluta di voler stare per tutta la vita con quella persona,ora ci si sposa per convenienza, con superficialità,col primo che si incontra o solo dopo qualche mese o un anno di fidanzamento! E soprattutto ci si sposa con la consapevolezza e la consolazione che tanto “se non va c’è il divorzio” ! E questo è squallido..ci si sposa con l’eventualità che possa finire! Ma senza amore..senza amore l’uomo come vivrebbe? Io non riesco a immaginare la mia vita senza qualcosa di puro,sincero,confortante come l’amore. Non so voi poi.

  9. 9
    Werxus777 -

    Tutti noi credo abbiamo bisogno di un qualcosa di puro, pulito, un qualcosa su cui contare, ma non e’ questo “l’amore”.

    Oggi la parola amore equivale a sofferenza incertezza dubbi convenienze,
    e non credo che l’uomo abbia bisogno di questo.

    E’ brutto vivere con i rimpianti e magari i rimosrsi della famigerata domanda ….forse ho sbagliato io ????

    E prima o poi ci caschi dentro a questa domanda propio in funzione dell’amore.

    Non vale la pena viverlo ma sfruttarlo per i propi interessi.

  10. 10
    Mariù -

    E’ proprio chi lo sfrutta per i suoi interessi chi ne rimane più deluso di tutti!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili