Salta i links e vai al contenuto

Fra paranoia, realtà, apatia, disperazione e sconforto

Allora … intanto occorre precisare che io sono seguito da uno psichiatra da circa 2 anni, occorre precisare che, nel mio passato, sono stato un adolescente ed un ragazzo difficile per la mia famiglia, ho avuto atteggiamenti di che non sono di certo un vanto, ma non entrerò su ciò nel dettaglio …
Il punto è che: mi sento accerchiato da un vero e proprio complotto nei miei confronti, una congiura composta da membri della mia famiglia quali mio padre e suo fratello … io li definisco “setta”.
Bene attenti, si soffre già abbastanza ad esser convinti che certe cose siano vere senza che poi le siano … figuriamoci se le fossero sul serio …
I miei livelli di paranoia sono ormai altissimi, vuoi i farmaci che mi danno alla testa, vuoi il passato pessimo che ho alle spalle … penso che mio padre e suo fratello stiano tentando di liberarsi di me aggiungendo dell’ amianto in alcuni cibi, bevande, forse anche solo spargendolo per la casa sottoforma di polvere (di eternit magari).
Ora, io non posso capire se sia verità o paranoia, posso solo ascoltare il mio strizzacervelli, amico di famiglia da quasi 20 anni .. che NEGA tutto come NEGANO tutto i miei famigliari.
Posso capire che neghino il fatto dell’ amianto (sarebbe normale negarlo anche se fosse vero), ma negano anche cose molto più evidenti e di entità minore, come il fatto che mi stiano mettendo i bastoni fra le ruote nella mia vita sociale, nella possibilità di trovare un buon lavoro e nella possibilità di raggiungere un po’ di benessere (non inteso come “mi compro l’ I-Phone nuovo modello anche se ho già il precedente”, ma in senso mooooolto più lato).
In principio, 4/5 anni fa, pensavo che mi trattassero così per il mio bene, perchè, conoscendomi, sapevano che se avessi avuto soldi in tasca me li sarei spesi in droghe probabilmente … E non dico che non sia così, ma ora come ora ho quasi 25 anni, e mi pare improbabile, inopportuno, indegno che, proprio loro che semmai mi dovrebbero dare una mano, mi ostacolino in tutti i modi …
Quindi sto iniziando a pensare che stiano cercando di farmela pagare per il mio ego “rivoltoso” che non ha mai accettato il loro modo di fare, quasi a voler dare una disciplina militare a dei sedicenni, o anche più giovani.
Non ci sono mai stato ad abbassare la cresta, ed ad ogni loro tentativo di abbassarmela io reagivo in malo modi, che man mano sono diventati sempre un po’ più pesanti (ma non entro nel dettaglio).
allego una e mail che ho inviato al fratello di mio padre:

Sai cosa sento???
Sento la malattia che mi sta nascendo dentro,
Sento che nasce grazie a te e al tuo degno fratello,
Tu e lui siete due metà di un essere indegno!
Un essere che sarà in eterno pregno: del mio odio, della mia sofferenza, del mio dolore,
Creato da voi, dalla vostra mano che porta morte e dolore, dal vostro orrore …
E sappilo: quel pugno che ho dato a mio padre s’è l’è meritato con anni ed anni di calunnie nei miei confronti, dicendo che lo pestavo quando non era nemmeno vero … Spero solo che qualcuno mi senta, che qualcuno mi creda, che qualcuno vi uccida prima che lo facciate voi con me, voi: che avete distrutto la mia vita senza pietà da troppo tempo.
E quel tuo sgurado da fascista, tienitelo per te, uccidimi, tu mi fai un favore, mi liberi da voi.
Fallo porco, ammazzami! Mi fai ridere!
Spero che soffrirai più di me un giorno!
Volevi il mio odio? Eccolo! Tutto tuo! Ora ammazzami porco, uccidetemi! Potete soilo far tacere la verità che si spalanca dinnanzi a voi! Fai tacere la verità, dai vita alla menzogna, come fai da sempre, come avete sempre fatto! Porci! Se esiste l’ inferno avrete un posto d’ onore! Sotto il mio controllo ferreo, come voi in vita avete controllato me, ma non sarà per vent’ anni, ma in eterno! Sarai il mio giocattolo maiale, come io sono stato il tuo!
E questa mail non te la mando per sbaglio!
Spero ti si rivolti tutto contro!
Ma già lo so, mi rassegno, io sarò ben presto morto.
… Per vendicare un misero pugno … Xd ahhaah fate schifo bello! Zio! Fai schifo fra! Segnatelo! Tirami un pugno in faccia come ho fatto io con lui! Xd ma anzi no, liberami: uccidimi!
Spero tu esploda!

… posso capire che sembri tutto molto allarmante e disarmante … ma fidatevi, io ho già provato a contattare le Forze dell’ Ordine per chiedere un loro supporto, per cercare di scoprire la VERA VERITÀ …
… Questa lettera vuole essere una sorta di testimonianza nel caso morissi io presto, sappiatelo lettori, io cercherei Giustizia. Sarei un Fantasma che non trova pace …
Saluti!

L'autore ha scritto 8 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

5 commenti

  1. 1
    punto di vista -

    Odio. Tanto. A valanghe… E Rabbia. Tantissima rabbia immersa in un senso di frustrazione… Contraddizzione… Rottura dell’equilibrio…
    Leggo tutto questo tra le tue righe ed il tutto si rincorre tra sbalzi di emozione.
    Che dirti… il tuo pensiero sull’amianto mi fa pensare a tutto il carico di fiducia che avevi e si é disintegrato…
    certo che uno strizzacervelli, come lo chiami tu, amico di famiglia… data la situazione non mi sembra il caso… vai al DSM della tua città presso l’Ausl e prendine uno lì.
    Buona strada

  2. 2
    IO -

    se non sei un pazzo paranoico e quello che scrivi è vero, allora fatti una bella valigia e trovati un lavoro a centinaia di chilometri di distanza, se invece è tutto frutto della tua testa, ti consiglio di andare da uno “strizzacervelli” che non sia amico di famiglia, uno esterno che non conosce nessuno e che sia in grado di darti un parere razionale e non dettato magari da amicizie, conoscenze, ecc…

  3. 3
    uncittadinoitalianoignoto -

    Entrambe i vostri commenti sono già state mie idee …
    Lo psichiatra amico di famiglia è del SSM della mia città,
    La storia della valigia e di andarmene è uno shock da: salvati la vita!
    Voi avete preso in chiaro la situazione comunque, siete due persone intelligenti, grazie del supporto!
    Sto nel dubbio anche io tra paranoia/realtà dei fatti (negata da un’ omertà che sarebbe disarmante)
    … io penso che mi manchino le forze e i pochi spiccioli per scappare, salvarmi il culo …
    E la confusione in me è sempre di più, siccome il termine “lupi travestiti da agnellli” sarebbe adatto ad essi …
    … io sto sperando ancora in quattro cose:
    1. Ci sia della verità (perchè qualcosa di vero c’è … io non posso essere così pazzo da inventarmi tutto di sana pianta, una qualche realtà c’ è nel mezzo della paranoia), ma anche della paranoia falsa che la mia mente riconosce come verità anch’ essa.
    2. Sia tutto vero ma le forze dell’ Ordine alla fine mi libereranno da questa situazione.
    3. Sia tutto vero ma io riuscirò a “fare la valigia ed andarmene a 500 km di distanza, cambiando nome, cognome, e cancellando ogni mia traccia del passato in modo definitivo e per sempre” (aggiungto parte di testo al consiglio di “IO”:))
    4. sia tutto in gran parte una mia fissazione, una falsità, una paranoia, alla quale la mia mente da peso di verità assoluta, ma forse la verità è minima parte …

    … io credo che la più attendibile sia la “busta” numero 1!!! XD (lol riesco ancora a scherzarci su … sono incredibile) O.O … il mio pensiero mi sta dando da pensare in un modo assurdo … mi sta dando problemi e sofferenza allo stato puro!!!

    ah… c’è poi il punto di non ritorno
    . è tutto vero e io creperò per mano di una “setta” oscena!!!
    spero proprio non finisca così!!!

    Ah… comunque, sono bene accetti i commenti non offensivi, ma ribadisco, questo post è una specie di mia testimonianza … se non di fatti atroci e da galera, di quanto una psicosi ti possa portare al Caos che regna Totale nella propria Mente in alcuni momenti della giornata, tutti i giorni, anche di notte se si è svegli, senza sabati, domeniche o capodanni …
    … e non pensiate che l’ alcool faccia dimenticare, ad esempio, se si assumono psicofarmaci (come me), con l’ alcool si può solo finire molto peggio ancora!!!

  4. 4
    punto di vista -

    nn hai bisogni di spiccioli, rivolgiti ad uno psichiatra ed hai servizi sociali, ci sono sicuramente strutture in cui puoi ricominciare una vita

  5. 5
    daniele -

    ciao, io agli strizzacervelli non credo molto, so solo che se qualcuno reagisce in un modo verbalmente violento come fai tu verso tuo padre e suo fratello un motivo ci sará, bisogna esaminare se la tua reazione é proporzionata alla realtá dei fatti. Spesso ci facciamo problemi piú grandi di quel che siano, se guardiamo alla vita possiamo dire tutto e il contrario di tutto, del giusto e dello sbagliato anche, ma una cosa penso che bisogna seguirla, il rispetto, il rispetto verso ogni persona o cosa di questo mondo e se qualcuno non ha rispetto di noi combattere per salvare la nostra dignitá di uomini. D’altro canto non riesco ad immaginare un genitore che vuol del male al propio figlio, ma al giorno d’oggi non stupisce piú niente, ma alle volte il bene che vuole il genitore é solo egoismo senza aver preso in considerazione i desideri del figlio. Da come ti presenti non sembri ne stupido, ne malato, io ti consiglio di trovarti un lavoro , di uscire dall’ambiente famigliare, vedere gente nuova e posti nuovi, non essere violenti e aggressivi se le cose non vanno come desideriamo e avere una certa fiducia in noi stessi che se le cose oggi vanno male, domani é un’altro giorno e potrebbero migliorare e avere sempre quella speranza. Vedi, gli psichiatri non hanno la veritá, nessuno la possiede e per questo mi danno fastidio queste persone che predicano e credono di capire il comportamento umano, quando alla fine sono anche loro piú pazzi di noi e infrangono le regole di cui fanno il loro lavoro, un uomo é un miscuglio di bugie e falsitá e la societá e cieca davanti a tutto questo, siamo diventati fantasmi di noi stessi.
    Ciao e stammi bene

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili