Salta i links e vai al contenuto

Oltrepassare il limite

Lettere scritte dall'autore  

Non avrei mai immaginato di poter arrivare a scrivere in un sito come questo. Che succede? nulla di grave sono solamente rovinato. Sono un alcolista con crisi depressive fulminanti che trovano sfogo in comportamenti autodistruttivi. sono disoccupato da anni e l’ansia senza fine che domina le mie giornate mi ha indotto a giocare tutti i risparmi che avevo cercato di tenere per anni nel giro di pochissimo tempo. adesso non so proprio cosa fare. i sensi di colpa non mi danno tregua. l’unico pensiero che attraversa la mia mente bacata è quello di denunciare il padiglione 10 dell’ospedale della mia città reo a mio avviso di avermi abbandonato in balia di me stesso nonostante fosse largamente evidente la mia patologia.vado sto poco bene scusate il disturbo.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

5 commenti

  1. 1
    Phil95 -

    Seriamente, perché non ti inserisci in qualche programma di recupero o comunità?
    Perché non tentare di riprenderti la vita?
    Perché non fare tutto il possibile affinché tu riesca ad uscire da questo tunnel?
    Perché non trovare una donna che ti ami?
    Perché non trovare gente che ti capisca?
    Perché non RICOMINCIARE?

  2. 2
    rasco -

    perchè? purtroppo la forza di volontà per chi ha raggiunto uno stato avanzato della malattia associato a fenomeni di carattere compulsivo agevolati dall’assuefazione a sostanze tossiche è la più dolce delle utopie.bisogna solo attendere e sperare di non farsi più male dell’umanamente sopportabile ma purtroppo assicuro che non accade.grazie per le belle parole.mi dissolvo.con esecuzione immediata.

  3. 3
    fabio81 -

    rasco…gia la tua risposta rappresenta una tua lucidità notevole rispetto a ciò che hai narrato nel tuo post…quindi io la considero gia una piccolissima vittoria nel tuo percorso..hai utilizzato un linguaggio concreto,diretto e ribadisco lucido…che rispecchia la tua voglia di rivincita…adesso sta a te puntare tutto su questa volontà nascosta dietro alle paure tue…di una vita magari in salita fatta di sacrifici e nuove forti emozioni!e poi ricordati una cosa…gia il fatto tu abbia avuto la forza oltre il coraggio a scrivere vuol testimoniare la crescita di un qualcosa dentro che oltre a sfogo lo chiamerei gran coraggio!non mollare mai…riparti dalle piccole cose che alle volte possano sembrarti inutile ma sono la base del successo!pensa…potresti tornare a ridere anche olo vedendo un canino che gioca in un parco…o a sentirti sereno durante una giornata di sole…oppure tornare a farti batter il cuore dopo un gioco di sguardi con una ragazza…beh…non mi dire che non lo vorresti!?!??!?! allora!!!!!! testa alta e petto in fuori..!esser uomini è questo!!!!! carica!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. 4
    rasco -

    grazie fabio81 per aver scritto. tutto ciò che pensi è giusto. il problema non è esser uomini o no: è una malattia che danneggia progressivamente tutte le possibili alternative per scaraventare il malcapitato nel gorgo dell’affanno e del dolore. non ci si può far nulla.bisogna solo augurarsi che capiti e si manifesti a qualcun altro. io ora cercherò nel limite dei miei problemi derivanti dalla bottiglia di dedicarmi al volontariato ma non lo farò ne per me ne per gli altri:cercherò unicamente di tappare la bocca miserabile che ventiquattr’ore su ventiquattro sussurra dentro la mia testa frasi deliranti e ridondanti che mi inducono all’incoscienza e alla barbarie intellettuale e non.purtroppo non potrò più avvalermi degli incoraggiamenti di persone umili e buone come te perchè non si possono rilasciare più di due commenti per lettera. sappiate solo che tu e phil95 prima o dopo avrete il riconoscimento che meritate da parte mia. da parte di chi conoscete ed amate lo avete già:esseri come voi emanano un afrore benedetto che non può lasciare indifferenti.addio e grazie a ognuno la propria croce da portare,la mia si è mimetizzata con la mia schiena curva ma il sangue che cola dalle stigmate della mia coscienza non ha imbrattato il terreno che mi sono preventivamente premurato di nettare con la lingua perchè nessuno potesse scivolare.

  5. 5
    david -

    Rasco aspetta un momento per piacere,è possibile il tuo sia un disturbo da stress post traumatico non rimosso,in America otto milioni di persone ne soffrono,ricorrendo spesso ad alcol,droghe ecc…Io ho bevuto per tre anni fino a rompermi quasi una mano e danneggiandomi i tendini della spalla per quasi un anno prendendo a pugni un muro.Ho perso quasi tutto l’amore,il lavoro,amici…Se hai deciso di morire,ripensaci,potresti andare a fare il soccorritore in guerra,oppure in un paese in guerra,o pure partire per il Nord Europa.Io prima di uccidermi tenterò di tutto,ed io ho passato tutti i limiti nella vita,ho perduto la mia vita a 14 anni,sono morto da 27 anni soffro di PTSD COMPLEX

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili