Salta i links e vai al contenuto

Oggi vorrei dire basta!

Oggi ho 31 anni e sono una ragazza che vista dal di fuori, in apparenza, è posata taciturna educata isolana..
Bhe non è così, oggi vorrei dire basta!
Basta a me stessa e alla mie cose non dette non fatte…. alla mia vita solitaria cercata, ma che ahimè oggi mi porta solo ad un bivio chiuso….. mi sento sola……completamente sola….
Chiedo aiuto dentro…. grido dentro me stessa…… ma sono sola……..
Mi sento in colpa per tutto questo…. non ho una storia VERA…. ho un fratello ed una sorella meravigliosi… ma io mi sento la pecora nera di questa famiglia……. mi sento un pesce fuor d’acqua……. e loro non lo vedono… non sanno..
Chiedo aiuto quindi… ho paura che sto cadendo nella depressione TOTALE…… ho voglia anche di morire in alcuni istanti…. come oggi……
Aiuto….. ho bisogno di un aiuto…. non chiedo altro in questo mare di lacrime……

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

7 commenti

  1. 1
    Monk -

    La solitudine è una brutta bestia, se non si è capaci di sopportarla.

    Ma vedi, sarebbe meglio rimanere soli oppure al fianco di una persona che non sa dare nulla, e che ogni giorno fa soffrire, oppure alla fine se ne andrà, dopo aver dato l’illusione di aver trovato finalmente quel po’ di compagnia?

    So bene cosa significa urlarsi dentro, scavare una bella fossa dentro di sé dove non è ammesso nessuno, tranne se stessi, e dove ci si rifugia a pensare, a riflettere, o dove ci si tumula o isola dal mondo esterno e dalle sue dinamiche, nonostante gli apparenti sorrisi che si fanno. Lo so bene perchè ci sono passato, anche se non ora (sebbene sia parecchio solo, al momento) ma tempo fa.

    Se ti va di parlare un po’, scrivimi pure: il mio indirizzo e-mail è jojoman@email.it

    Un abbraccio.

    Andrea

  2. 2
    Andersen -

    AmicadaRoma,
    che dirti?
    Io pecora della famiglia non mi ci sentivo, sapevo di esserlo!
    Oggi, a distanza di anni, credo di non essere la pecora che, forse, gli altri identificavano in me e, di conseguenza, influenzavano e, anzi, distruggevano quel poco di stima che nutrivo verso me stesso.
    Ovviamente, non conoscendo la tua storia, quella che forse non saresti in grado, ora, di raccontare, come del resto non lo ero io, non posso esprimere giudizi, e forse neanche oserei.
    Ognuno di noi, amicadaroma, ha la sua bella groppa dietro la schiena, tutti abbiamo, chi più e chi meno, le nostre belle paranoie belle belle stipate nella nostra testa.
    Ma é, appunto, la nostra testa.
    Non la testa degli altri. La nostra testa. E, spesso, ci creiamo alcune nostre personalissime visioni della realtà che, davvero, non stanno né in cielo e né in terra.
    Io “ti chiedo” di provare a liberarti di certe convinzioni, di provare a rifletterci un pò di più, come ho fatto io. Io che fino ad un anno fa ero convinto, ma davvero, che il solo fatto di essere venuto al mondo fosse per me una maledizione e, ti assicuro, non era una fissa tipicamente adolescenziale, anche perché il tempo dell’adolescenza é bello che finito, come anche per te.
    Io però mi sono impegnato a trovare la medicina e sono guarito. Solo che il problema vero é che ognuno di noi ha una sua medicina personale, quindi non servirebbe a niente che ti svelassi il mio segreto, perché non sarebbe il tuo.
    A me, comunque, é bastato guardarmi un pò, ma non allo specchio del bagno, come ho sempre fatto. Oggi continuo a guardarmi allo specchio più perfetto, la mia concezione, o versione, mettila come vuoi, della “mia” realtà”.
    Ad ammirare e ad essere felice e orgoglioso della mia immensa bellezza, la cosa più bella che abbia mai visto, me stesso. E non prenderla, sai, per superficialità, anche se nella superficialità non ci vedo niente di malefico, perché non ho 15 anni, ma sono una persona che, nel bene e nel male, col fuoco, quello vero, si é scontrato, e spesso, e volentieri anche, perché da ogni battaglia, se torni alla patria vivo, torni arricchito internamente e allegerito mentalmente. Ti senti tutta sbagliata?
    Che devo consigliarti?
    Ah sì, continua pure a sentirti sbagliata, a sentirti quello che non sei, o che sei, non lo so… oppure, guardati un pò dentro, ma senza lasciar perdere al primo senso di colpa, vai in fondo. Chiediti chi sei. Chiediti che cosa vuoi, ma davvero. Immaginati come un albero, visualizzati in quanto tale e decidi quali sono i rami secchi da tagliare, e, soprattutto, non te ne dispiacere, ci rimetteresti la vita, sarebbe una cazzata. Concordi?
    Cosa ti fa stare male? Puoi eliminare ciò che ti tarpa le ali? Io credo che puoi, e in ogni caso, senza aver pietà, per niente e per nessuno, perché quella che conta sei tu, e lo sai. Guarda me che me ne frego dei commenti che mi attaccheranno dopo questo post. Impara a fregartene un pò di più… che qui si muore, anche!
    Niko

  3. 3
    Mene -

    Io mi sono preso un gattino. Per il momento funziona.

    E pure andarmene da roma ha funzionato parecchio, sono più sereno. La città aliena un pò, secondo me ci si sente più soli.

  4. 4
    amicadaroma -

    questa sera sono di nuovo qui con voi a leggere le vostre storie che NON MI FANNO SENTIRE POI COSI’ SOLA… e vi RINGRAZIO….VOI NON VE NE ACCORGETE .ma state lavorando per me……nel senso che mi fate sentire un po’ piu’ “normale” dal quell’essere “sofferente” che è dentro di me……..GRAZIE….UNO PER UNO….SINGOLARMENTE NON SAPETE COSA siete per me ora….ma tutti assieme mi fate da compagni di questo viaggio…che vedo solo come strada buia al momento……..grazie spero di riuscire ad aprirmi almeno qui con voi…. grazie anche a MONK ANDERSEN E MENE per avermi risposto…..poi appena riusciro’ ad allungare la mano verso di voi….. vi racconto un po’ di me….grazie di cuore a voi tutti…

  5. 5
    barbara76 -

    CIAO…vorrei poter darti una mano…….iniziando dicendoti che sono del mestiere sono un pedagogista couselour…anche io ho la tua età..anzi no ho appena compiuto 32 anni..Sono sicura che tu sia una donna molto profonda e che la rabbia che hai dentro ti porta a voler dire di farla finita……e credo che tu lo pensi sul serio……..ma credimi non si risolvono cosi i problemi….non pensare che io non ne abbia e che anche io non sia sola……..ma cerco di avere la forza di combattere di costruire ogni momento della vita senza cercare di non abbattere mai. Mi farebbe paicere aiutarti e darti degli spunti per farti uscire da questo brutto momento.
    Ciao Barbara

  6. 6
    roccia -

    cara amicadaroma si te stessa non essere più quella che non sei non annegare nella depressione cerca di trovare il modo di far divertire corpo e mente senza farti troppi problemi vedrai che rinascerai come una fenice, ciao Roccia

  7. 7
    Cantautore -

    Ciao ragazza dal cuore triste,
    se hai bisogno di qualcuno che possa capire anche i tuoi silenzi, oltre che le tue parole, che ti possa regalare un piccolo sorriso, che non costa nulla ma che può dare tanto, riscaldandoti anche per un solo istante dal freddo gelido che hai ora nel tuo piccolo grande cuore, contattami, perché nella vita tutti quanti abbiamo un motivo per morire, ma potremmo sempre trovarne altri cento per continuare a vivere, com’è successo appunto anche a me!
    Un abbraccio sincero.
    Il mio contatto di messenger è: cantautore68@hotmail.it

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili