Salta i links e vai al contenuto

Oggi lavorare in Italia è un ‘reato’ pesantemente sanzionato

Lettere scritte dall'autore  Yoel

Tanti anni fa un scrittore di nome Giovannino Guareschi, disegnava le facce dei comunisti con tre fori nel naso, a chi gli chiedeva a cosa servisse il foro in più, lui rispondeva ” Serve per fare uscire il fumo che hanno nel cervello ” ….Il Trio Prodi, Visco e Padua Schioppa Si sono fumati il cervello.

Quello che preoccupa di questa finanziaria, fuor di retorica, è l’assoluta mancanza di provvedimenti strutturali per aumentare le entrate aumentando l’imponibile, badando solo,invece, a tassare diversamente ciò che è già tassato IN PARTICOLARE NOI DIPENDENTI. Nella migliore delle ipotesi questa manovra produrrà solo nuova evasione, a doppio danno di chi invece pagherà di più e senza scampo.

L'autore ha scritto 34 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Oggi lavorare in Italia è un ‘reato’ pesantemente sanzionato

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica

1 commento

  1. 1
    Cesare -

    Novità dell’ultima ora:il governo, se resisterà fino al 2007, nei primi anni del nuovo anno si occuperà di come aumentare l’età pensionistica, sempre a svantaggio del lavoratore a cui toccherà lavorare sino alla vecchiaia , se non oltre……….

    Ma nella situazione in cui siamo, è mai possibile pensare di aumentare l’età per andare in pensione ????

    Questi si sono proprio fumati il cervello !!!!!!!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili