Salta i links e vai al contenuto

Qual è il vostro obiettivo nella vita?

Forse e’ stato fatto ma me lo sono perso, ma lo scrivo comunque, magari mi rimanderete a qualche altra lettera. Sono curioso di conoscere i vostri pensieri. Per un motivo o l’altro abbiamo tutti rimpianti, un torto, un amore perduto, un lavoro che ci manca o siamo sottopagati…ecc,ecc. Un anno di felicita’ viene spazzato da un giorno di tristezza, in cui ci sentiamo morire. Ma, se e’ vero che non ci portiamo niente insieme a noi, vale la pena prendersela cosi’ tanto? Che cosa, davanti a tanta violenza da parte della vita, in cui quasi non viviamo piu’ ma sopravviviamo, ci fa tirare avanti. Gli stupidi, in quanto tali, e forse i piu’ fortunati, non se lo chiedono, ma voi che vi aggrappate ai vostri sentimenti con le unghi perche’ lo fate? Ci sono passato anch’io per tante peripezzie come voi e nella mia testa tante cose sono cambiate, forse e’ arrivata la maturita’ e saggezza, forse si e’ perso definitivamente l’unico collegamento con la realta’ e tutto e’ diventato possibile…per che cosa lottereste se oggi fosse il vostro ultimo giorno? Queste risposte possono aiutare molti di noi ed altri forse a dare nuove aspirazioni. L’amore non e’ tutto.
Per me l’obiettivo e’ poter decidere in ogni momento di essere libero, poter essere felice prima di tutto da solo ed avere la forza e la capacita’ di remare anche contro corrente se mi va. Avere il mondo in pugno, e non l’amore in pugno noi.
Vedere un tramonto, le balene, le cascate di Iguazu, sentire la ‘Salsa’ nel corpo e ballare lasciandosi portare soltanto dalla musica, andare a 180km in moto in autostrada senza mani cantando la vostra canzone preferita e naturalmente muovendovi come se stessi ballando, andare in vacanza con solo un sacco a pelo, far sorridere un donna che si vede lontano un miglio che ti odia…questo e’ il mio obiettivo, far vedere al mondo che la forza di un’unica persona puo’ tenere in gioco e combattere tutte le brutte cose che il mondo ci riserva e devo dire che dopo tante ferite incomincio anche a vincere in questo assurdo gioco, perche’ e’ questo la vita, solo un gioco…e voi, per che cosa lottate, o meglio, giocate?

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

11 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    scalamir -

    riuscire a guarire dalla dipendenza affettiva, derivante dal rapporto disfunzionale in famiglia nella mia infanzia, sarebbe tutto quello che in questo momneto vorrei, per poi affrontare la vita con gli alti e bassi come tutti!

  2. 2
    silvana_1980_dreaming -

    lotto per trovare un uomo normale, possibilmente single in partenza (ma forse, visti gli ultimi eventi, chiedo troppo) con il quale costruire un bel rapporto e se funziona pure una famiglia
    trovare il tempo di fare anche le cose che mi piacciono, magari, viaggiare qualche volta, ballare, andare a qualche concerto o mostra…robe così insomma
    lavoro? bah…è a posto, non ho smanie di carriera, il mio lavoro ce l’ho e mi soddisfa, per fortuna…

  3. 3
    gambit99 -

    ciao,
    se ci pensate quello che desideriamo al momento che lo raggiungiamo, dura un momento e subito dopo e’ gia’ un bel ricordo…ci dovrebbe essere qualcosa che non scade, e anche se conquistato, ogni giorno sarebbe come riconquistarlo. io fin’ora ho trovato che sia la liberata’ da qualunque cosa o persona, poter scegliere in ogni momento che direzione prendera’ la mia vita. pensavo che anche l’amore fosse cosi’ ma anche questo “scade”, nel quotidiano, nella routine ed allora non puo’ essere questo. l’orgoglio per noi stessi?forse. il sogno di una vita? forse.

  4. 4
    io -

    smetterla di distruggermi la vita da sola e riuscire ad allontanarmi dalla tentazione di lasciarmi andare e rifiutare il mondo !

  5. 5
    gambit99 -

    x io
    sicuramente questa e’ la base per partire, essere tranquilli con se stessi.perche’ distruggerti la vita? distruggerla e’ facile, il difficile e’ costruirla,questa e’ una sfida.

  6. 6
    Karina -

    Caro gambit99,
    anch’io, come Scalamir, tento disperatamente di “guarire dalla mia dipendenza affettiva, derivante da un rapporto disfunzionale in famiglia nella mia infanzia”.
    Esattamente questo. Wow, non sono la sola.
    Ciò mi crea così tanti problemi comportamentali e sociali, da aver condizionato tutte le scelte della mia vita.
    Il mio obiettivo è in primis quello di non cercare sempre, affannosamente, instancabilmente, morbosamente, l’amore degli altri.
    Sono affamata di affetto e agli occhi altrui sembro un’invasata.
    Cerco sempre l’approvazione di tutti, pretendo che tutti mi amino e che mi facciano i complimenti.
    Tendo ad assumere comportamenti socialmente irreprensibili per non destare critiche, ma la maggior parte delle volte recepisco indifferenza.
    Come è giusto che sia, perché io non sono il centro del mondo e ognuno ha i cazzi suoi a cui pensare.
    Per cui, in questo delirio di egocentrismo allo stato puro, la persona che prova a trattarmi male o con semplice, umana distrazione diventa oggetto di un delirante, irrazionale amore.
    Mi struggo chiedendomi perché non mi ha parlato, perché non gli sono piaciuti i miei capelli, bla bla…
    La conseguenza è che a livello amicale mi sento perennemente vittima di oscure congiure.
    Mentre a livello amoroso sono tragicamente attratta dagli stronzi.
    Ragion per cui, tenendo conto che, alla fine, tutte le mie energie sono concentrate solo ed esclusivamente su questi strazianti meccanismi di ricerca incessante d’amore e accettazione, il mio vero, primario obiettivo è quello di diventare indipendente, di non avere bisogno di niente e di nessuno, di non avere paura di rimanere da sola con me stessa.
    Poi tutto il resto(carriera, lavoro, famiglia, relazioni,ecc.) magicamente verrà di conseguenza.
    Io sono io e tanto basta.
    La strada però, come si dice, è lunga ed in salita…

  7. 7
    kekkoufo5@libero.it -

    Io lotto e mi dispero per la passione della mia vita: la radio!

  8. 8
    gambit99 -

    x Karina e forse anche Scalamir
    mi viene solo un dubbio, ma non e’ che sei una persona insicura ed hai bisogno che ad ogni cosa qualcuno ti dia una qualche conferma?
    Che ti frega di quello che pensano gli altri, goditi il sole sulla pelle e faccia se c’e’ il sole o il profumo della natura se piove. in ogni momento c’e’ qualcosa di bello da godersi in attesa che arrivi “IL” momento, quello che ti fa annebbiare i sensi e cadere nelle braccia di qualcuno.
    se sei attratta dagli stronzi, per definizione finira’ male. non e’ masochistico?
    (cmq, rimango stronzo!ha,ha,ha)

    x kekkoufo5@libero.it
    la radio ti diro’ che non e’ male, ma va a persona.
    ogni giorno decidi cosa mettere, di che umore essere e mettere gli altri. materiale,piccolo, ma rende l’idea bene.

  9. 9
    boris -

    Mah…io non vedo semplicemente l’ora di crepare. Tanto, lottare o non lottare, alla fine sempre nella tomba si finisce, di solito dopo sofferenze atroci…

  10. 10
    Andre93 -

    Intanto ci tengo a precisare ke secondo me la felicità e gli obiettivi nella vita, nn dico che non esistano, ma sono semplicemente svaghi per estranearsi dal mondo reale, dei sogni…l’avete mai letto ”il sabato del villaggio”?E’ una poesia che può rispondere chiaramente alle domande che si fa ogni giorno qualsiasi lavoratore, studente ecc…
    parla dell’umanità in generale…spiegando che la vera feicità sta nell’attesa(l’attesa della domenica)…e quando arriva il momento che si aspettava con tanta ansia(la domenica)…la felicità scompare in un istante,perchè arrivata la domenica si pensa al lunedì, giorno lavorativo quindi straziante…
    è proprio questo il bello di vivere, sognare…nn c’è nient’altro che può soddisfare quanto il sogno…perchè il sogno sei tu a crearlo e gli dai qualsiasi sfondo vuoi..
    è un po’ come leggere un libro e poi dopo il film…quasi mai il film soddisfa qualsiasi tua fantasia che ti sei immaginato leggendo sole e semplici parole che danno libertà alla mente di viaggiare…
    poi si guarda il film…immagini che scorrono veloci che non danno spazio all’immaginazione…e all’improvviso ti scade tutto…
    ci possono essere picole cose che soddisfano…ma sono degli attimi quasi impercettibili…
    quante volte mi hanno detto e immagino anche a voi:<>…evidentemente quella persona ha un’idea di obiettivo diversa dalla mia…
    la felicità sta nell’attesa, in una buona azione,ma l’obiettivo ,quando si ragginge, sempre se possibile, è come un film…
    adesso io sto scrivendo appunto perchè in questo modo nn mi devo porre queste domande…il mio obiettivo…io nn ce l’ho e tu ?

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili