Salta i links e vai al contenuto

Non riesco a pagare una rata dell’Inps, a cosa vado incontro?

Lettere scritte dall'autore  

Salve mi chiamo Mirko purtroppo non riesco a pagare una rata dell’inps quella del 16 novembre 2015, a cosa vado incontro? Faccio presente che avevo un edicola senza dipendenti ed ho cessato attivita il 22 agosto 2015, ho ricevuto conferma della cancellazione dell’impresa dall’inps, tutte le rate precedenti l’ho sempre pagate, grazie per l’attenzione.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini

2 commenti

  1. 1
    Rossella -

    Puoi rivolgerti direttamente ad uno sportello dell’Inps per farti calcolare la mora e/o per rateizzare l’importo da versare. Prova a chiedere. Un saluto 🙂

  2. 2
    Alessandro -

    La cessazione attività comporta anche la cancellazione dall’INPS sempre se inviato l’avviso ovviamente e comunque anche per ritardo si possono riformulare i conti. Mi viene un dubbio, purtroppo per brutta esperienza, sei sicuro della cessazione della tua posizione iva? hai fatto un confronto sul sito agenzia delle entrate? perchè se cessata in Agosto NON esiste di pagare l’ultimo trimestre!! altra cosa .. l’INPS mette sempre e comuqnue tutto in mora a mezzo equitalia quindi la rata, addebitata giustamente o NO la devi comunque pagare e poi nel caso potrai chiedere il rimborso. Pena avvio procedimento esecutivo nei tuoi confronti con escussione di beni mobiliari quali blocco c/c .. auto ecc. Altra cosa ancora .. nel caso ci sia stato un errore di chi ti ha tenuto i conti SCORDATI una rivalsa per una cosa del genere a meno che tu non abbia pagato (con bonifico ) chi di dovere e questo si sia intascato i soldi. Spero di esserti stato utile.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili