Salta i links e vai al contenuto

Non riesco a farmi rispettare

Lettere scritte dall'autore  

Il mio problema è questo: non riuscire a farmi rispettare. Non riesco mai a dire davvero le cose come stanno ed essere realmente sincera con una persona perché ho paura della loro reazione e quindi di conseguenza paura di essere respinta o abbandonata. Capita molto spesso che, mentre parlo con una persona che non è d’accordo con quello che sto dicendo e mi dice chiaramente che sto dicendo solo stupidaggini, io non so che fare per difendermi e comincio a rispondere a monosillabi invece di dire qualcosa di realmente sensato che possa aiutarmi a sostenere il mio discorso. Non mi sento (e probabilmente non sono) pronta per un confronto o per un semplice dialogo con gli altri perché non ci so mettere mano.
Oltre questo credo anche di soffrire di dipendenza affettiva. Ogni volta che conosco una persona finisco sempre per provare qualcosa per essa, ma finisce sempre per esserci una differenza di sentimento, dove sono io quella che rimane sotto e tiene all’altro più di quanto l’altro tiene a me. Purtroppo tendo ad idealizzare qualsiasi persona guardando solamente i suoi pregi e sentendomi anche inferiore ad essa e la sensazione che lui non mi meriti. Ho notato che il mio umore dipende sempre dalle risposte degli altri (per esempio se una persona mi risponde in modo freddo io ci rimango tanto male e questo mi condiziona tutta la giornata) e anche dalle loro azioni. Ho tanto bisogno di affetto e di essere amata, ho bisogno di essere apprezzata da tutti ma finisco sempre per non piacere a nessuno, almeno dal punto di vista mentale. Fino ad adesso ho avuto solo relazioni fallimentari e questo mi fa sentire inferiore alle altre ragazze. Ora, a 18 anni comincio ad essere stufa di questa situazione. Nella mia vita ho avuto poche esperienze dovute al fatto che i miei genitori non mi hanno mai lasciata libera di fare nulla, ancora oggi vengo trattata come una bambina e ci sono stati degli episodi in cui ho notato la loro poca fiducia in me.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

7 commenti

  1. 1
    salvo ruotolo -

    Credo che tu debba esprimere liberamente la tua opinione sulle cose della vita, senza preoccuparti dell’approvazione delle persone che tu stimi.
    Le persone ti apprezzeranno per questo. Di certo, ti apprezzerà la persona intelligente e seria, perché dimostri, così, un carattere fermo e deciso.

  2. 2
    white knight -

    Contrariamente a quello che dice la retorica catto-pacifista e terzomondista, l’unica pace che funziona è quella armata. Nello scacchiere internazionale, le trattative le puoi condurre a tuo vantaggio se hai qualcosa da minacciare e le perfezioni se hai qualcosa da offrire. Se no non ti prende sul serio nessuno. E la stessa cosa avviene (in piccolo) tra persone.
    Ora non voglio trasmetterti l’immagine del mondo come luogo “buio, brutto e cattivo”, però le zone d’ombra ci sono dappertutto. Per eliminarle o quantomeno limitarle devi renderti amabile come amica e temibile come nemica. Anche di fronte a nemici più grossi di te. Lo squalo bianco non attacca il gattuccio perchè sa che pur potendolo divorare in un solo boccone, rischia di farsi parecchio male. Infatti il gattuccio ha un aculeo sulla pinna dorsale che, se masticata, fa parecchio male. Piccolo esempio di come una piccola arma a volte è sufficiente a tenere lontani temibili predatori.

  3. 3
    Mario -

    Cerca di frequentare persone più educate, almeno quanto te.. so che non è semplice in questo mondo di trogloditi.

  4. 4
    Yog -

    Per farsi rispettare occorre essere AUTOREVOLI: uno può sparare grossissime cazzate, ma se le dice CREDENDOCI ci crederanno anche gli altri, il mondo peraltro è fatto quasi tutto di boccaloni, mica solo di Professori come me.
    Inutile poi che tu ti faccia condizionare dal pensiero altrui, se qualcuno ti risponde freddamente non puoi rimanerci male tutta la giornata, piuttosto gli fai un rutto in faccia e te ne vai con autorevolezza.

  5. 5
    Enza -

    credo che crescendo saprai tenere testa alle persone ed esprimere fermamente la tua opinione. Per quanto riguarda la dipendenza affettiva già il fatto che lo riconosci è un ottimo punto di partenza. Tienilo presente quando inizi una storia e aggiusta il tiro.
    Penso che i tuoi genitori non si fidano del mondo esterno, non di te. Parlane con loro per fare chiarezza.

  6. 6
    Milena -

    Devi essere come una vespa e pungere chi ti stuzzica, è l’unico modo per sopravvivere, almeno io sono così.

  7. 7
    Nicola -

    Facciamo cambio? Io ti do la maturità e l’esperienza dei miei anni e tu mi dai la tua giovinezza e la tua insicurezza dei tuoi anni. Mi prendo pure i genitori iperprotettivi e ti do tutta la libertà in cambio. Ci stai?
    No, sto scherzando, non ti voglio fregare.
    Resta come sei, che sei bellissima così.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili