Salta i links e vai al contenuto

Non mi sento pronta…

Lettere scritte dall'autore  Juliam_579

Salve a tutti. Ho bisogno di sfogarmi e di chiedere un consiglio o anche delle critiche da parte vostra, sentitevi liberi di scrivere quello che vi sembra più opportuno.
Ho 18 anni, ho iniziato da un mese a frequentare un mio ex compagno con cui ho fatto sia l’elementari che le medie. Ci siamo riavvicinati l’anno scorso. Da parte mia c’è stato fin da subito un interesse, a volte anche palese. Conoscendolo meglio mi rendevo conto che mi piaceva e volevo salvaguardare la nostra amicizia. Da parte sua nulla. Parto a Giugno per lavorare e torni per un 3 giorni ad Agosto. È stato h24 attaccato a me. Questa sua vicinanza morbosa mi ha fatto piacere, però anche confondere. Fatto sta che, l’ultima sera dormiamo in camera mia… non succede nulla, perché non ho voluto che succedesse nulla. Tutta la sera ha cercato di baciarmi. Non è stato molesto o invadente, l’ha fatto con discrezione e rispetto è questo lato che mi fa impazzire di lui, mette il rispetto davanti a tutto. Ad agosto non succede nulla, anche perché poi sarei partita di nuovo e non volevo illuderlo. Torno a metà Settembre. Sono stata fredda inizialmente nei suoi confronti, non volevo una relazione, cioè mi sarebbe piaciuto stare con lui, avevo paura e a volte ancora, di non esserne all’altezza. A differenza mia che ho avuto un po’ di ragazzi prima (tipo una decina, ma solo incontri occasionali), lui era vergine… era. Ha perso la verginità con me. Da un lato c’era anche questo che mi frenava, avevo paura che dal lato sessuale non avrei mai provato interesse. È stato dolcissimo, impacciato e anche passionale. Ormai è da un mese che abbiamo rapporti quasi quotidiani ed è fantastico. Il problema non è lui è questa cosa mi fa impazzire. Ho paura di rovinare tutto, anche per me è la prima relazione. È la prima volta che mi sento desiderata come persona e non come pezzo di carne. È la prima volta che sono così spaventata. Ho paura di deluderlo, di non esserne all’altezza e soprattutto ho paura di tradirlo. Solo al pensiero di farlo stare male mi sento male. È da qualche sera che ho gli incubi su questa cosa. Ho sognato di tradirlo via telefonica con un ragazzo, lui urlava e se ne andava. Ho sognato di tradirlo andando a letto con un uomo e poi dirglielo per i sensi di colpa e finiva sempre con lui che urla ed io che piango.
Non ho fatto nulla di tutto ciò, ma ho paura di poterlo fare. Lui mi soddisfa sessualmente ed è un bravo ragazzo, ho paura di essermi stancata non avendo neanche iniziato. Tra due settimane parto per Milano a fare l’università, lui per quest’anno “lavora”, tra virgolette perché il lavoro ancora non l’ha trovato. Ha detto che se non trova nulla entro novembre sale a Milano da me( di salire glielo avevo proposto io), questa cosa non mi pesa affatto, però mi spaventa… diventerebbe una convivenza. Da non aver mai avuto un ragazzo ad andarci a convivere è tantissimo. Lui mi piace tantissimo, forse non merito uno come lui. Ho semplicemente ho paura di impegnarmi non avendolo mai fatto con una persona. Ho paura di rimanerci male, che mi deluda ma di più che io possa deludere lui…. non sto capendo nulla. Per favore aiutatemi, ditemi cosa ne pensate e soprattutto se sono stata chiara. Scusate lo sfogo.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Non mi sento pronta…

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

17 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Mister T -

    Mi sembri veramente confusa..hai 18 anni vivitela con leggerezza e prendi il buono che viene senza farti inutile seghe mentali. Di andare a convivere cosi giovane io non te lo consiglio assolutamente. State per intraprendere due strade decisamente diverse che porteranno ad esperienze diverse ed è normale che sia cosî alla tua età. Quindi goditi questo momento e quello che sará, sará

  2. 2
    Yog -

    Etti credo che non ti senti pronta alla galera! Considerata l’età e il fatto che un po’ di rodaggio lo hai fatto, all’università hai l’obbligo morale di spassartela il più possibile senza palle al piede. Evita la convivenza come la peste, se lui non trova lavoro (perché non lo trova? È uno dei tanti gnucchi che non sa che fare?) vada a cercarselo altrove, non c’è solo Milano.

  3. 3
    Bohemie82 -

    18 anni e giá una decina (immagino approssimati per difetto?!) di incontri occasionali.. e poi le femmine dicono di non avere più potere potere sessuale dei maschietti. Vorrei vedere un suo coetaneo non particolarmente attraente e soprattutto scaltro quante esperienze può raccontare all’agognato traguardo dei 18..di fatti il tipetto della lettera stava ancora a zero prima di conoscerla e, suppongo, non sia nemmeno un brutto figliolo se no col cavolo che lei gliela dava. Cosa voglio dire col mio commento? Che me ne guardo bene, oggi, dall’avere una relazione seria con una ragazza/donna dicasi “emancipata” perchè, a prescindere da quello che lei racconta per dipingersi seria, se io a 37 anni posso affermare di aver avuto boh, datemi il beneficio del dubbio e diciamo una quarantina di partner occasionali e non? Queste donne alla soglia dei 30 han giá superato abbondantemente quota 100! e poi dopo, hanno la malsana convinzione che io (o altri uomini) sono l’INPS e ne mantengo una! Col cavolo!!! ?? Da sempre e fino a qualche decade fa, l’uomo “ha procurato risorse” per la sua donna (giovane) e questa ha controbilanciato con fedeltà e “sesso IN VIA ESCLUSIVA”. Non fatevi intortare e soprattutto, non sposatevi.

  4. 4
    Redpill -

    ma quante seghe mentali Julia! hai 18 anni, goditi la vita! tra 3 anni al massimo la tua nuova fiamma non ti emozionerà piu, lo getterai tu stessa alle ortiche.. (anche se adesso non ti sembra minimamente possibile) quindi fai pace col cervello! hakuna matata, senza pensieri! questi ragionamenti potrai farli a 50 anni,avrai tutto il tempo (durante l’inverno, ndr.)

  5. 5
    white knight -

    Cara Juliam_79, sinceramente anche io non ci ho capito nulla… Scherzi a parte, credo che il tuo stato derivi da tutta una serie di paure inconsce che a loro volta derivano dal forte sentimento che provi per questo ragazzo. Questo perchè pur avendo tu avuto altre esperienze, questa potrebbe essere diversa, forse la prima che ti muove qualcosa dentro. Unitamente a ciò c’è anche il fattore “cambiamento” relativo all’imminente inizio della nuova vita universitaria e traferimento in una città diversa. Tante cose tutte assieme possono gettarti in questo stato confusionale. I sogni che fai riguardo ai tradimenti potrebbero derivare da una paura inconscia di abbandonare uno stile di vita presumibilmente libertino per dedicarti a qualcosa di più serio in ragione di un forte sentimento. Non sono nè pscologo nè stregone, pertanto non ho la pretesa di averci visto giusto, ma io la interpreto così…
    Ti consiglio di fare un respiro profondo e fare un po’ di ordine nella tua vita: adesso hai un ragazzo che ami e gli studi da mandare avanti. Fai del tuo meglio e vedrai che tutto andrà bene.

  6. 6
    Ponny81 -

    Ciao Juliam_579,
    alla tua età e normale avere tanti dubbi, quindi secondo me dovresti concentrarti su quello che stai vivendo e godertelo, senza pensare a cosa porterà il futuro.
    L’unica cosa che non comprendo è il tuo “ho paura di tradirlo”, di solito quando si è innamorati (almeno all’inizio) la frase è “non lo tradirò mai”. Quindi su questo punto dovresti rifletterci parecchio.

  7. 7
    Bottex -

    La mia risposta non ti piacerà, ma io dico quel che penso. Da quanto affermi, lui è il primo ragazzo che ti piace veramente, l’unico con cui vorresti una storia “seria” (lo scrivo tra virgolette perché siete comunque giovanissimi). Quindi, credo dovresti almeno provare con calma a costruirci una relazione e fare in modo che funzioni. Se poi non andrà, pazienza, siete giovani. Ora, è normale che alla tua età tu abbia dei pensieri, perché questa è una cosa nuova per te ed implica responsabilità. Quello che non è ammissibile è che tu abbia paura di tradirlo o di stancarti! Se lui ti piace davvero, se lo ami, per te gli altri non esisterebbero neanche, ci sarebbe solo lui e non penseresti già ad una tua eventuale perdita di interesse. Ma tu a differenza di lui, sembra ti sia concessa molto più facilmente in passato. Forse in fondo preferisci gli incontri occasionali alle relazioni serie. Ecco perché non ti senti alla sua altezza. O magari semplicemente non ti piace abbastanza. Riflettici e pensa bene a quello che vuoi, in modo da non ferirlo.
    Ultima cosa: per la convivenza, io ci andrei piano. Come hai capito anche tu, è ancora presto per fare un passo simile, siete giovani e state insieme da troppo poco. Magari in futuro, non ora.

  8. 8
    Lollooooo -

    Dedicati al poliamore così puoi stare con lui e anche con altri mille senza tradirlo. Così scompaiono tutti i problemi. Sempre se lui è d’accordo ovviamente.

  9. 9
    Freddy -

    18 anni e già 10 esperienze sessuali. Il divario sessuale ormai è cosa seria: su 10 uomini, due le scopano tutte, gli altri a bocca asciutta o a fare i servi.
    Altro che sposarmi, non mi fidanzerò mai con una che si è passata decine di uomini a 30 anni.

  10. 10
    Juliam_579 -

    Grazie di cuore a tutti. Ho letto i vostri suggerimenti. Rileggendola in effetti avevo scritto di pugno, presa dal momento di angoscia. In realtà non pensavo di ricevere risposte così gratificanti, anzi non pensavo proprio che qualcuno mi rispondesse. È vero lui è un mondo nuovo per me, abituata a concedermi perché non mi amo abbastanza, abituata a essere la ragazza di una sera a cui non si fa parola con nessuno perché deve rimare un segreto. Non sono mai stata fidanzata, non ho mai amato qualcuno, ma ho sempre desiderato essere amata ed amare. Ho trovato lui che mi rispetta e mi accetta, cosa che anch’io stento a crederci. Ho sempre avuto disagio con ME, per questo mi “accontentavo” di cose occasionali. Ho avuto un trascorso burrascoso, tra divorzi e figure maschili molto discutibili che non hanno aiutato il mio approccio con il mondo maschile. Sto imparando a conoscermi anche grazie a lui.Alla fine penso sempre che dovrà finire tutto… sono consapevole che dovrà finire, ma prima di tutto voglio viverlo. A modo vostro mi avete aiutato. Grazie. Credo proprio che continuerò a scrivere su questo forum, spero di non annoiarvi molto. Vi auguro una buona serata.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili