Salta i links e vai al contenuto

Non me la sento più di conoscere altri ragazzi

Lettere scritte dall'autore  Lady

Ciao a tutti, ho letto su questo forum tanti bellissimi commenti in supporto di persone in difficoltà e ringrazio chi vorrà darmi una parola o un consiglio. Ho frequentato per circa un anno e mezzo un ragazzo poco più grande di me, single entrambi (lui, perlomeno ufficialmente). Inizio da favola, tante attenzioni, promesse ecc… Solo in seguito avrei capito che mi blandiva accennando ad un futuro insieme, mentre in realtà le sue intenzioni erano ben diverse. Quando dopo circa un anno di frequentazione mi ero resa conto che lui aveva iniziato a fare di tutto per nascondermi (uscite solo in posti lontani e poco frequentati ecc..) e aveva ridotto notevolmente il tempo che passava con me, pur essendo molto coinvolta, gli avevo quindi detto che la frequentazione si stava probabilmente esaurendo per un venir meno dell’interesse da parte sua e che per me era il caso di chiuderla. Al che lui ha fatto di tutto per riagganciarmi giocandosi la carta di un (imprecisato) malessere psicologico dal quale non riusciva a venire fuori e dicendomi che se avessi continuato a stargli vicino, avrebbe fatto in modo di risolvere ogni cosa, e anche tra di noi tutto sarebbe migliorato. Io ci sono cascata e da lì lui ha cambiato completamente atteggiamento, iniziando a svalutarmi e ferirmi in maniera molto subdola (me ne accorgo solo ora, e a ripensarci mi rendo conto che, in maniera ancora più sottile e machiavellica, lo aveva sempre fatto anche in precedenza). Potrei scrivere un trattato sulle sue parole e sui suoi gesti manipolatori. Io giustificavo ogni cosa, immaginandola causata dalla sofferenza connessa al suo problema; avevo le difese completamente azzerate dal senso di affetto (ora so che si trattava di dipendenza indotta) che provavo, e che mi obnubilava totalmente. Finchè lui pochi mesi dopo mi ha scartata all’improvviso, senza nè incontrarmi per dirmi che non voleva più frequentarmi, e senza nemmeno scriverlo per sms. E’ passato semplicemente a scrivermi come se fossimo semplici conoscenti, senza dire nè chiarire nulla, divagando qualunque mia richiesta di spiegazioni per questo comportamento. Successivamente, per una serie di casualità sono venuta a sapere che al momento del mio scarto, lui aveva iniziato ad uscire con un’altra ragazza. E tempo dopo ancora, sempre per coincidenze che da una parte rasentano il grottesco, dall’altra mi fanno venire quasi i brividi, ho saputo che da anni lui si “vendica” in maniera seriale di una persona che lo avrebbe ferito in passato, usando e ferendo intenzionalmente altre donne che prima induce ad essere molto prese da lui. E nonostante tutto ciò riesce, a questo punto non mi spiego come, a mantenere socialmente una facciata impeccabile. Dopo questo scarto, ho ricostruito tutto, le infinite bugie, le manipolazioni ecc…, molte delle queste ruotavano anche attorno al fatto che io gli avevo detto che non avrei voluto vivere determinate esperienze in un contesto di “avventura” ed avrei preferito aspettare di incontrare una persona con la quale condividere qualcosa di più profondo. Lui si era profuso in rassicurazioni di ogni genere su quello che provava per me e sulle sue intenzioni, io stupidamente gli avevo creduto. A costo di sembrare esagerata, quando ho ricostruito tutto questo mi sono sentita violata. Anche se è passato quasi un anno da questi avvenimenti e la sensazione di essere sotto una specie di incantesimo che non mi faceva capire nulla è per lo più svanita, mi sento ancora profondamente segnata da tutto questo. Non me la sento più di frequentare e nemmeno conoscere altri ragazzi, e in certi giorni non riesco a smettere di pensare a quello che ho vissuto con questa persona e perché abbia scelto di comportarsi così verso di me. Da parte mia, le avevo offerto tutto l’amore, il calore e l’affetto di cui sono capace. A volte penso che non riuscirò mai a superare questa tristezza, che continua a tormentarmi pur essendo passato del tempo. Grazie a chi sarà arrivato a leggere fin qui questo mio sfogo

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Non me la sento più di conoscere altri ragazzi

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

16 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Esther -

    Secondo me vivrai ugualmente. Anche molto meglio! Non è un trauma infantile. Lo dimenticherai appena incontrerai una persona normale. Era uno psicopatico, non dipende da te. Usalo per sfogarti. Mandagli messaggi a casum, usandolo come stampella per sfogare le tue negatività, cosa che con chi ami non puoi fare. E mantieni anche tu una bella facciata. Dai. Passa. È esperienza. Ora non ci ricascherai più. Tu. Ma altri sì, e il primo sia lui, a cui succhiare energie. Comincia.

  2. 2
    alisee -

    Lady,
    se non altro hai capito che ti manipolava,
    abbassando la tua autostima.
    Chi ama non abbassa l’autostima della persona
    a cui vuol bene.
    Di solito avvenimenti, come trovare la persona giusta, accadono quando meno ce lo aspettiamo,
    spesso è proprio quando abbiamo toccato il fondo,
    che risaliamo.
    Hai un buon livello nello scrivere, sei sensibile
    e intelligente e riflessiva.
    Comunque perchè non frequentare altre persone,
    anche senza aspettarsi nulla?
    C’è questo fastidioso coronavirus che a una
    donna “fisica”come me pesa.
    Cioè ragazzi, qui è un rischio perfino baciare la
    migliore amica…

  3. 3
    Deluso58 -

    Lady non so quanti anni tu abbia ma pari giovine dai discorsi assolutisti e melodrammatici.
    Hai vissuto una storia idealizzando un ragazzo negativo e cattivo d’animo senza mai rendertene conto. Poi la colpa la scarichi sul mondo maschile, certo colmo al 80% di ometti da sfanculare, miserrimi, insicuri, str@@zi, egoisti, ecc., ma se fossi in te Mmi guarderei dentro e mi forgerei un carattere forte che con uno sguardo attento non si lasciasse conglionare piu da tipi come in lettera.

  4. 4
    Stefano 83 -

    Ciao.
    Non mi è chiaro quel tuo iniziale “Entrambi single ;quantomeno, lui ufficialmente”.
    Se ho ben intuito, tu avevi ancora croste col tuo ex, e ti sei buttata subito in un altra relazione? Uhm.. Non si fa.

    Per il restante contenuto della sua lettera, ho intravisto in lui alcuni tipici comportamenti di narcisismo patologico.
    Ed a tal riguardo, ti invito alla visione di alcuni video su YouTube di psicologi, quali ad esempio Serena Fumaria, Massimo Taramasco,Mauro Scardovelli. .. Ti apriranno le vedute.
    Io ne ho assaggiata una di ragazza con tali comportamenti anaffettivi in una relazione durata un anno e finita sette mesi fa, e lentamente mi sto risollevando.
    Perché persone così, ti rovinano davvero.Nell autostima, e nei casi più gravi, facendo terra bruciata attorno a te e portandoti via tutto. Fortuna che non l ho messa incinta.

    Non è vittimismo il mio, purtroppo.

  5. 5
    Gloria -

    Cara Lady, mi dispiace molto quello che stai attraversando. So benissimo come ti senti, come so che molto probabilmente le persone con le quali provi a parlarne sminuiscono il tuo malessere. Riconosco i tratti del disturbo post traumatico da stress per aver vissuto una enorme destabilizzazione emotiva da parte di un narcisista patologico o addirittura uno psicopatico. Sì, hanno la maledizione dell’incanto data dalla finissima capacità di farsi specchio della tua personalità, facendoti credere in una prima fase di essere l’incarnazione dell’ideale di quello che in quel momento vai cercando (il fidanzato, l’amico, il collega ideale) salvo poi passare alle fasi successive che mirano a distruggere emotivamente le vittime. Come hai capito da sola, sei solo una delle innumerevoli, le collezionano. Ci vuole tempo, ma vedrai che ce la farai. Razionalizzando. Leggi, informati e più lo farai più lo riconoscerai: è lì che inizierai a smontarlo e considerarlo per il nulla che è. Un sorriso

  6. 6
    Lady -

    @Esther,@alisee,@Gloria: vi ringrazio molto per la solidarietà, i consigli e le bellissime parole. Mi avete fatto sentire compresa. @Gloria:questa capacità di rispecchiare la personalità altrui mi lascia sconvolta, non mi riesco a spiegare come delle persone possano avere la capacità di fare una cosa del genere. @Deluso58: seguirò il tuo consiglio di migliorare me stessa, grazie. Hai indovinato sul fatto che sono giovane, di meno su quello che scaricherei colpe sul mondo maschile in generale. Non penso assolutamente che gli uomini siano tutti uguali, anzi non ce l’ho nemmeno con questo ragazzo, provo più dispiacere ed incredulità, che rabbia. E forse sono rimasta bloccata in questo. Tutto qui. @Stefano: forse mi sono espressa male, volevo dire che io ero davvero single, lui diceva di esserlo e così sembrava, ma dopo quanto è successo non posso avere la certezza nemmeno di ciò. Grazie per i consigli e per la tua testimonianza.

  7. 7
    Bohemien82 -

    Peccato che tale individuo te lo sia beccato tu in prima battuta. Dovrebbero beccarselo quelle che lasciano per seguire le farfalline e i fumetti a forma di cuoricini..

  8. 8
    alisee -

    Cara Lady,
    nella vita bisogna verificare.
    Quante volte gli uomini dicono “ti amo”,
    con facilità o direi superfialità.
    I frutti cadono vicini all’albero, in sostanza
    dai fatti puoi capire una persona,
    le parole volano leggere e anche le chat…

  9. 9
    Lady -

    @Bohemien82: non auguro una cosa del genere a nessuno, comunque forse ci sono ragazze che in ogni situazione/relazione sanno mettersi sempre in una posizione di forza e quindi si mantengono invulnerabili e casomai sono loro a provocare sofferenza negli altri, come fa il ragazzo che ho incontrato io. Sanno proteggersi e fare ciò che a loro maggiormente conviene anche quando seguono, come dici tu, le farfalline e i cuoricini. E’ solo un’ipotesi e non voglio generalizzare, comunque.

  10. 10
    Lilli -

    Uno psicopatico, un narcisista patologico, un manipolatore. Non mi stupirei se prima o poi tornasse. Riprendi in mano la tua vita. Elabora la fine di una storia malata e vai avanti. È finita. Ringrazia Dio.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili