Salta i links e vai al contenuto

Non ho amici e quando ci penso mi deprimo …

Salve a tutti, e grazie a chi leggerà .
Ho 17 anni, e sono stanco di andare avanti così. Abito in un “paesone” che si crede città solo per il titolo di provincia , gente molto provinciale , sin da quando sono bambini . Sparlano su tutto e tutti. Vivono dei pregiudizi che altri mettono in giro . Sono apatici, patetici e tirati . Io sono tutt’altro tipo : faccio tanti sport, vorrei stare fuori casa per tutto il giorno, suono vari strumenti musicali, mi piace fare scampagnate. Non sono per niente il tipo che sta seduto al bar a spettegolare e a parlare di calcio mercato tutto il giorno, o quel timido che resta chiuso in casa .
I miei coetanei ( di questa città )invece sembra proprio che siano totalmente chiusi alle novità ; preferiscono divertirsi ubriacandosi o fumando .

Evitando questa ” massa” di persone a mio parere vuote, ho provato a fare amicizia con qualcun altro. Dopo un periodo iniziale si sono rivelati forse pure peggio : non amano uscire di casa, preferiscono giocare ai videogiochi piuttosto che andare in piscina , si lamentano dopo aver percorso 500 m , passano le ore rintanati in una delle loro case davanti i televisori , non parlano che di fumetti e videogiochi ; ma almeno non se la tirano .
Avevo un miliardo di amici, fino a 4 anni fa. Davvero un miliardo, avevo sempre che fare . Poi , chi è entrato a far parte del primo gruppo di persone da me descritto, chi del secondo . Ed io sono rimasto fuori per scelta, sia dall’uno che dall’altro.

E mi ritrovo solo ora, con due miliardi di conoscenti ma 3 persone con cui uscire 4-5 volte a settimana ( eh almeno… ). Loro, se non intervenissi io, parlerebbero in continuazione di videogiochi. Per farvi capire, proposi di andare in piscina e mi fu risposto : ” Non me ne tiene”
Poi quello che credevo mio migliore amico, conosciuto 3 anni fa, mi ha deluso parecchio. Non ha fatto più sapere sue notizie ; mai risposto ai messaggi o al telefono ; stava anche per far sciogliere il gruppo da me fondato, perchè veniva sempre impreparato, e gli altri componenti si lamentavano di questo. Ora mi ritrovo con 2 componenti in meno ( compreso lui) , e devo ricominciare tutto dall’inizio …
Ho frequentato una palestra per 4 mesi, ho conosciuto molti ragazzi e ragazze con i quali vado a correre ogni tanto. Ma non siamo mai usciti insieme…
Mi deprimo dell’apatia che mi circonda

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Me Stesso

5 commenti

  1. 1
    chikita -

    di dove sei?

  2. 2
    RollingStone -

    calabria, perchè ?

  3. 3
    Freedom -

    Abiti in “un paesone che si crede città” e hai 17 anni, quindi immagino tu vada ancora al liceo. Mi sembri una persona che sente il bisogno di nuovi stimoli, di dare un’accelerata alla sua vita. Quello che ti consiglio è di cambiare aria. Non so se vorrai andare all’università o cercare un lavoro, ma l’unica cosa che puoi fare in questa situazione è trasferirti in una grande città, in un posto stracolmo di un’umanità così variegata da lasciarti sempre col fiato sospeso. Io ho fatto così, sono passata da una piccola città alla vita nella capitale, e anche se prima non mi pesava adesso sento la differenza che intercorre tra un microcosmo chiuso e un crocevia metropolitano. Spero che tu abbia la disponibilità economica per poter prendere in considerazione una simile opzione. Al di là di quello che ti ho suggerito di fare, però, la risposta è solo una : brama la diversità, osservarla, cercala al punto di perdere te stesso pur di riuscire a trovarla. Incontra persone di nazionalità, culture, religioni diverse, con prospettive diverse rispetto a quelle che tu ritenevi concepibili. E così facendo apriti al mondo. Puoi credere che sia la realtà in cui vivi ad essere limitata, oppure puoi iniziare a chiederti se non sia tu il problema, la tua incapacità di trovare nuove soluzioni, soluzioni creative e anticonvenzionali per dare una svolta alla tua vita. Nasciamo in contesti pre-determinati, ma se non ci piacciono è compito nostro costruirci la vita che vorremo.

  4. 4
    RollingStone -

    @Freedom : grazie per la fantastica risposta. Hai colto in pieno, io voglio novità, voglio VIVERE divertendomi con gli amici . Non voglio perdere tempo seduto l’intera giornata al bar a parlare degli acquisti della Juventus o del Milan, il passatempo preferito dei miei coetanei qui.
    Certamente, ho già pianificato tutto. Il prossimo giugno terrò l’esame di maturità. Poi via di qui, da questo borgo chiuso mentalmente, governato da una elite di straricconi sfacciati e tirati. Non vedo l’ora di andare a vivere in una vera grande città, città viva

  5. 5
    rosannacambio -

    bhè consolati non sei il solo a pensarla cosi, io ho 28 anni e abito in un buco di paese che invece qui tutti amano, popolato da gente stra ricca ( a parte la sottoscritta) falsa, ipocrita, e arrivista, e come te fino ai 17 . 18 anni avevo tanti amici, poi con gli anni capisci ke nn ti erano affatto amici e ke in fondo non ero x niente come loro solo a parlare di cose futili e a pettegolare…

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili