Salta i links e vai al contenuto

Non esistono speranze

Lettere scritte dall'autore  

Buongiorno a tutti, probabilmente la gente ormai è abituata a leggere cose di questo tipo, i giornali ne raccontano casi ogni giorno, ma la realtà è questa anche oltre l’immaginazione. Persone come me che sopravvivono ai limite della povertà, che hanno perso tutto, lavoro, casa, persona che amano perchè non possono sostenere più economicamente neanche il minimo (mangiare, un buco di casa ecc…). Si parla tanto di crisi, ma qua c’è una vera disperazione sociale per chi come me adesso si ritrova ad un bivio, o quasi un bivio, perchè ho deciso di incamminarmi solo verso una strada, quella del non ritorno. Ci ho provato ben 3 volte a rimboccarmi le maniche, lavorare di giorno e di notte quando il lavoro di pochissimi spiccioli c’era, ma non ce l’ho fatta, cado, e mi rialzo, l’ho fatto ma non ce la faccio più. La mia unica forza questa mattina mi ha abbandonato non la biasimo, ha ragione, è in condizioni disperate quanto le mie se non peggio ed io non le posso assicurare neanche un tetto in testa da 300 euro al mese io non ci arrivo lavorando tutti i giorni a questa cifra. Non ci riesco. E’ stata costretta a rinunciare all’amore per non finire per strada e tornare a vivere col suo ex, ripeto ha ragione io non sono stato capace nonostante tutti i miei sforzi e nonostante di carattere non mi sono mai pianto addosso mi sono fatto da solo come si suol dire, ma non ho più soldi neanche per mangiare io. mi si sono stati chiusi troppi portoni in faccia, sono solo e la mia vita vale esattamente i 5 mila euro che devo in giro a chiedere prestiti e soldi vari per le prime necessità soprattutto un casa, un buco maledetto di casa. Non ho avuto nulla dalla vita nulla, l’unica cosa che mi ha concesso è stato un amore di 3 anni e subito me l’ha tolto, se non ho pensato fino a questo momento ad un gesto estremo era per questo amore….ora non ho neppure questo….una vita per 5 mila euro….c’è crisi…già ma forse a quella lista sui giornali si aggiungerà un altro nome…il mio. Grazie per chi leggerà e ascolterà questo mio ultimo grido di dolore. Scusatemi tutti.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

3 commenti

  1. 1
    Pseudoveritas -

    Si può finire per strada da soli. A me è successo ma non mi sono dato per vinto. La vita è anche questo niente ci è dovuto smettiamo di pensare che il solo fatto di venire al mondo ci dia diritti in maniera automatica ed indiscutibile.

    Dunque Pablino, a te la scelta.
    Essere un nome in quella lista presto dimenticata o avere l’orgoglio un giorno di poterla rileggere e ringraziare te stesso per essertelo permesso.

  2. 2
    Ladylar -

    Pablino dici di esser caduto tante volte e di esserti rialzato perchè non farlo anche questa volta??la vita è una ed è fatta di alti e bassi, momenti brutti e momenti belli.Ho conosciuto una persona che mi ha raccontato di esser stato costretto a vivere x strada al freddo senza cibo,nè lavoro nè amici e parenti ma mai una volta gli è passato per la testa di togliersi la vita.E cmq se colei che dichiari essere il tuo amore è stata “costretta” a rinunciare a te per non finire a vivere per strada beh forse non era proprio amore e non ti merita(si sa che in 2 si è più forti). Ma tu combatti da solo e sarai ancora più forte!Non arrenderti,mai!!!

  3. 3
    Mayte -

    è la mia convinzione che ce la fai….chiunque tu sia…e su quella lista conto di non leggere il tuo nome…

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili