Salta i links e vai al contenuto

Non dice alla ex che ha una storia

È finita la mia storia e sto male.. male da morire, il dolore pare che non debba mai finire.. aiutatemi!
È finita perché io trovo incomprensibile che una persona che ti chiede chiarezza e sincerità si risenta dopo quasi due anni di silenzio con la sua ex e per sei mesi non le dice che ha una storia. Spiegazione datami: non gliel’ho detto perché lei non me lo ha mai chiesto! Mi sono sentita presa in giro. E cosa più grave quando gli ho detto che volevo parlare ancora della questione mi ha detto che lui non ha più voglia di parlare del nulla, e di chiamarlo quando mi sarebbe passata.
Dopo uno scambio di messaggi me ne arriva una dove mi dice in maniera volgare che non ne può più di stare con una che per ogni stron… ne fa una tragedia. Mi chiedo se è possibile a 40anni chiudere una storia durata 1 anno e mezzo in questo modo.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

9 commenti

  1. 1
    VeramenteDisperatissima -

    meno male, meno male che l’ha chiusa lui!

    Sii felice e soddisfatta, visto che una persona così “ambigua” ti avrebbe fatto stare solo peggio. Ma mandalo a quel paese a parlane male con le amiche, cerca di riderne!

  2. 2
    guerriero -

    mandalo aff, che torni dalla ex

  3. 3
    Roberta -

    Concordo in pieno con VeramenteDisperatissima e guerriero.Il signorino ha usato un pretesto per mollarti,mi sà che stà facendo il gambero…

  4. 4
    Frarfalla -

    Concordo con tutti e tre.Non si può stare con due piedi in una scarpa..sopratutto in amore!

  5. 5
    mariteca -

    Grazie per i commenti. Non credo che voglia tornare con la sua ex , credo che sia una forma di narcisismo o d’insicurezza , no che con questo io voglia giustificarlo.Sono consapevole che per me e’ la cosa migliore, razionalmente lo so. Ma questo non m’impedisce di stare male.Lui da un paio di mesi e’ in analisi perche’quando si arrabbia perde il controllo, lo psicologo trova che sia una persona con bassa autostima e con molte insicurezze, nonostante sia una persona molto intelligente ed eclettica.Io non riesco a darmi una spiegazione al suo comportamento.Fino alla settimana prima si facevano progetti per un futuro insieme.

  6. 6
    VeramenteDisperatissima -

    lascia stare gli psichiatri-santoni.
    Lui ha un solo problema, comune purtroppo a molti: la maleducazione e l’estremo tendere verso esclusivamente verso i suoi interessi. Incapace di preoccuparsi, d’altronde, delle consegueze che questi potrebbero avere su di te.

    E se mai dovessi avere la tentazione di risentirlo ricorda:
    se gliela fai passar di nuovo liscia, abuserà sempre più della tua pazienza.

  7. 7
    mariteca -

    Oggi e’ una giornata no. Sono in piena crisi, mi sembra di fare 2 passi avanti e 4 indietro.La voglia di vederlo e’ straziante.Voglio raccontarvi qualcosina di piu’ della mia storia.Quando lo conosco la prima cosa che penso di lui e’ :questo ragazzo e’ gay. Impressione che ho avuto solo quella sera, poi m’innamoro di lui e la nostra storia va bene per sei mesi, entrambi innamorati.Dopodiche’ mi confessa che in passato ha avuto frequentazioni con i trans.Non vi dico cosa succede dentro di me.Con tanto impegno e con tutto l’amore che provo per lui cerco di superare la cosa e di avere fiducia in lui che mi dice che non succedera’ piu’, che quello e’ un capitolo chiuso.Ora il dubbio che ho e’ questo:potrebbe essere gay e non volerlo ammettere con se stesso? Si spiegherebbero tante cose..i suoi scatti d’ira immotivati,il suo essere sempre insoddisfatto, le sue molto relazioni chiuse. Voi cosa ne pensate? Con lui ne ho parlato tante volte e mi ha sempre detto che lui non ha mai provato attrazione per gli uomini.Lo psicologo gli ha detto che va con trans perche’ ha paura a confrontarsi con le donne.Ditemi voi cosa ne pensate. PS: premetto che non ho nulla contro chi ha preferenze sessuali diverse dalle mie.

  8. 8
    Luna -

    Mariteca: che lui sia andato dallo psicologo, soprattutto visto che ha problemi di cattiva gestione dell’aggressività, mi sembra comunque una buona cosa… per lui, indipendentemente che stiate insieme o no (E forse ciò spiega anche il fatto che ti dica che sei un’isterica pure quando hai ragione tu…). Magari che tutte le persone che hanno problemi di aggressività chiedessero aiuto… ma c’è un pregiudizio di fondo, purtroppo, molto spesso, sia all’idea di andare da uno psicologo sia riguardo a cosa possa servire uno psicologo. E forse ci sarebbe meno violenza morale, e anche fisica, agita e subita, in giro, se questo pregiudizio non esistesse.
    E’ un pregiuzio molto radicato, spesso, proprio in chi i problemi li ha, e belli grossi. Ma per qualche ragione (sua) preferisce tenerseli, e lamentarsi del fatto che la sua vita non funziona… dire che non esistono soluzioni, e non cercarle nemmeno, è un buon modo per non affrontare i problemi…
    poi ognuno li affronta a modo suo, massimo rispetto, e non esiste una sola via…
    appunto.

    chiusa parentesi,
    detto ciò attenzione, questo non è un modo per dirti che lui è una vittima di se stesso e quindi tu devi accettare tutto e aspettarlo come ha fatto penelope con ulisse, e mentre ulisse ti tratta di m…

    perché il fatto che uno stia male non significa che il suo male debbano purgarlo gli altri.
    e le dinamiche di una persona insicura, insicura in un certo modo, possono essere anche molto molto lesiva per gli altri.
    ovviamente non conosco il tuo ragazzo, e quindi il mio è un discorso che parte da ciò che dici, dai pochi elementi che ho.
    In generale posso dirti che non è così inconsueto che una persona che ha molta paura nelle relazioni e non sa gestirle in modo sano, da un lato chieda continue rassicurazioni ma non sia in grado di darne, e che non riesca a sopportare le insicurezze (anche cagionate da effettivi stimoli) di chi ha accanto, perché vede solo le sue, o comunque perché non è in grado di sostenere l’emotività altrui, avendo dei problemi a gestire la propria.

    Che tu ti sia sentita presa in giro mi pare assolutamente naturale, visto che “non gliel’ho detto perché non me l’ha chiesto” è proprio una giustificazione che farebbe sentire preso in giro chiunque.
    Poi che non gliel’abbia detto “semplicemente”
    per una forma di narcisismo o d’insicurezza, e che non voglia tornare con lei, può starci… ma
    questa cosa, dinamica sua, qualsiasi siano le ragioni che lo spingono ad agire così, ti ha creato comunque disagio, ed è per te una cosa che non riesci a sopportare. Quindi, a conti fatti, comunque il suo narcisismo e le sue insicurezze, nel momento in cui ledono te, per te sono un problema. E mi pare anche naturale che sia così.
    D’altra parte il fatto che lui possa fare una cosa del genere per la sua insicurezza, ma che tu non possa esprimere il fatto che la cosa ti dà fastidio o ti arreca disagio, perché la tua di emotività e le tue sensazioni vengono tacciate di rottura di palle e di

  9. 9
    Luna -

    stronz… e di tragedia (cioè mettere, lui, al centro la propria emotività e negare la tua), mi dispiace, cara Mariteca, ma non è una cosa da poco… come ti rendi conto anche tu, mi pare.

    E non si tratta di dire che sia un cattivo ragazzo, ma del fatto che in un rapporto non ci sono gli stessi diritti emotivi si comincia o si continua un po’ male, eh…

    Riguardo a:
    @Ora il dubbio che ho e’ questo:potrebbe essere gay e non volerlo ammettere con se stesso? Si spiegherebbero tante cose..i suoi scatti d’ira immotivati,il suo essere sempre insoddisfatto, le sue molto relazioni chiuse.

    vorrei consigliarti il libro “La principessa che credeva nelle favole”, che no, non ti risponderà sul fatto che lui sia gay o meno, o se questa sia la ragione che lo spinge ad essere così o colì, ma che potrebbe dirti altro riguardo al fatto di salvare un principe dall’incantesimo (qualsiasi esso sia – incantesimo inteso come: cambiamento, problema) che lo imprigiona…
    E anche se non stai tentando di salvarlo, ma solo di capire come stanno le cose (ovviamente ci sta) io comunque un’occhiatina a quel libro, se fossi in te, la darei lo stesso.
    Magari non ti cambia niente, perché non centra con te. Ma potrebbe anche offrirti qualche spunto 🙂

    Ciao 😀

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili