Salta i links e vai al contenuto

Dopo 6 mesi di “No Contact”….. la penso ancora tanto

Sarò breve, perchè voglio evitare lettere lunghissime…
Forse scrivo qui solo per cercare un conforto, la mia è la storia di molti altri qui dentro.

Ci siamo conosciuti per lavoro due estati fa e quasi da subito abbiamo iniziato a frequentarci.
Lei usciva da una storia di 4 anni e quindi era in un periodo un pò cosi, diciamo di confusione.
Ma ci siamo piaciuti subito e i primi mesi sono stati bellissimi, con “ti amo” da parte sua, “amore, voglo stare con te”, etc…

Ma da quasi subito, dopo qualche mese, è entrata in “confusione” per la storia precedente finita e la paura di iniziarne una nuova… Ma nonostante tutto abbiamo continuato a sentirci, a vederci, a stare insieme, ad avvinicarci e allontanarci sino ad ormai 10 mesi fa.

Il tutto alternando bei momenti a momenti negativi, sino alla sua decisione di voler stare sola.
Ho fatto di tutto per riprendermela in questo periodo, mostrandole tutto il mio amore ma nn è valso nulla…
Mi chiedo come fai a dire di amare una persona e poco dopo a non provare più questi sentimenti…
Alla fine era chiaro che volevamo due cose diverse: io o tutto o niente. O il suo amore o nulla, non potevamo essere amici e per questo ci siamo staccati con lei che era tornata dicendomi che le mancavo e che si forse avevo ragione…per poi staccarsi di nuovo..
Da quel momento ci siamo sentiti qualche volta sino a venire a sapere recentemente che adesso sta con un’altra persona.
Da quel momento la gelosia mi fa un male incredibile.
Il sapere che un’altra persona la coccola, ci fa l’amore, occupa i suoi pensieri, mi fa male, mi fa malissimo..
Ho scelto di non sentirla e di non vederla mai più, visto che la sua scelta è stata un’altra.
Niente sms, fb, mail, cancellati numeri e foto.
I numeri li conosco a memoria, ma sono più gesti simbolici di voler cambiare…

Vi chiederete come sto ora?
A volte va bene, a volte va male..
Pensavo che questa strategia del “no contact” mi aiutasse di più, ma sento ancora dopo mesi che mi manca, ne sono geloso, continuo a pensarla ogni giorno. Vorrei rivederla. Ma so che mi farebbe solo male.
Non fuggo dalla sofferenza che questo comporta, sto accettando il dolore e lo sto vedendo passare tutto, e sono convinto che, nonostante sia sofferto, questa strada, di non sentirla e vederla più, sia l’unica che possa darmi serenità.
Ancora nn ne vedo i risultati…ma forse come molti dicono è questione di tempo…
Forse sono ancora innamorato del ricordo più che di lei…
Forse la ho solo idealizzata….

Grazie a chi di voi virrà lasciare un commento..

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

28 commenti a

Dopo 6 mesi di “No Contact”….. la penso ancora tanto

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    VALEX -

    Caro Mirkos,
    Sì,è questione di tempo.
    Presto,col passare del tempo,al momento del risveglio,non avvertirai più quella pungente fitta al cuore che la sofferenza ti fa sentire ogni mattina.Non ti farà più male, e penserai di essere stato fortunato.Nenache io cio credevo, e invece è stato così.E’ passata.Non siamo tutti uguali, e il tempo di cui si ha bisogno per ricominciare a partire è collegato all’entità del rapporto e a ciò che sentivamo nel profondo del nostro cuore.Dedicati a ciò che più ti piace, impara a riscoprire la gioia di fare qualcosa senza dover rendere conto a nessuno.Quando starai bene da solo, con te stesso,sarai pronto per dare e ricevere nuovo amore.Ricordati: solo stando bene con se stessi attirerai la persona giusta.E per rispondere alle tue domande: Sì, l’ahi idealizzata.Sì,sei innamorato più del ricordo che di lei in verità.Pensaci: se lei tornasse domani tu ci ritorneresti? Daresti fiducia a qualcuno che ti ha spezzato il cuore? No. Qualcosa si è irrimediabilmente spezzato, e niente è più come prima.Lasciala andare.Sarà la tua salvezza.E non chiamarla.Non meriti di sentirti rifiutato un’altra volta.In bocca al lupo e buona rinascita.Valex

  2. 2
    kiddie -

    è normalissimo che ti dia fastidio sapere che la persona che hai amato, con cui ci hai condiviso tante cose stia nelle braccia di qualcun altro.
    E’ successo anche a me di essere dalla parte di coloro che stanno li a “guardare” il/la proprio/a ex che si rifà una vita..all’inizio non è facile perchè ti senti abbandonato, sostituito, ma prima o poi ti renderai conto che non ne vale la pena rovinarti per una persona che non ricambia i tuoi sentimenti. Queste sono cose che purtroppo succedono, e quando accadono non puoi farci nulla se non accettarle.
    Anche l’opzione no contact può andar bene ma l’unica cura efficace che permetterà alle tue ferite di cicatrizzarsi è il tempo.

  3. 3
    mirkos82 -

    Grazie a entrambi Valex e Mirkos per le risposte…
    beh si in effetti credo di averla “idealizzata” pur nn volendo..
    Ma sicuramente se tornasse ..non ritornerei a frequentarla…
    perchè si è spezzato qualcosa, perchè in fondo in fondo se nn è andata un motivo ci sarà….

  4. 4
    reis -

    eccomi
    mi unisco anch io a valex e a kiddle … e concordo con loro ..anche a me e successo la stessa cosa.. la mia storia e finita a ottobre dopo un anno e sette mesi poi nel periodo di feste non ti dico .. pero una cosa che e chiara e che e sicura che la felicita non dipende da nessuno eccetto da noi stessi e non da un altra persona..eventualmente la persona che abbiamo a fianco c’è la puo migliorare.. tu come io e probabilmente come altri qui, sei innamorato del ricordo di lei, che di lei stessa ( COME DICE VALEX ) e sinceramente del ricordo che te ne fai ? so che e difficile anche a me vengono flasback ..pero se tornasse mi fiderei ancora.. ? direi di no .. e se non ce fiducia ,… quindi caro mirko bisogna dare tempo al tempo… tutto passa ..e poi e mica detto che via loro non ne possano arrivare altre e anche migliori..come si dice no? chiusa una porta si apre un portone… e quello che mi hanno detto e probabilmente sarà cosi.. 😉 quando sarò il momento giusto arriverà vedrai .. per me,per te.. e per quelli lasciati..guarda questo link.. un abbraccio http://www.youtube.com/watch?v=JSQFXJNXYFU&feature=share

  5. 5
    mirkos82 -

    Beh grazie anche a te reis…
    E in bocca al lupo pure a te per la tua risalita….

    Ho visto il link e in effetti è vero quello che si dice, bisogna
    guardare solo al presente e davanti….non voltarsi indietro…

  6. 6
    cyber81 -

    Buonasera Mirko.. è normale stare male per una persona a cui ci si teneva, ognuno ha i suoi tempi. C’è chi dopo due mesi è pronto a ripartire (io lo ero per esempio, ma la ripartenza è andata peggio di come credevo però almeno ci ho provato 😀 ), c’è chi lo è dopo 1 anno e c’è chi non lo sarà mai. Triste dirlo ma talvolta nelle persone i fantasmi e gli orrori degli \ delle ex rimangono a vita e provvedono a rovinare anche i rapporti presenti.
    Spero non sia il tuo caso e spero che tu sia comunque in dirittura di arrivo. Sei mesi sono un tempo sufficiente per pensare e per ristabilire un nuovo equilibrio. L’essenziale è la tua psiche, raggiungi una pace interiore accettabile perchè sembrano frasi fatte ma ti garantisco che se le persone non sono sufficientemente soddisfatte della propria esistenza raramente potranno mai relazionarsi con gli altri.
    Tu sei tu e sei il solo a cui chiedere aiuto, l’altra persona deve essere per te un complemento, ma credo che siamo più o meno tutti daccordo sul fatto che non possiamo aspettare che gli altri ci salvino o non possiamo riprorre troppe speranze nell’altro essere umano.
    Io per carattere tendo a voltare pagina la maggior parte delle volte in maniera drastica, anche se questi ultimi sei mesi sono stati molto duri e in parte lo sono ancora. Evita però di farti del male, non c’è necessità di pensare al fatto che lei possa fare l’amore con qualcun altro. Tanto se ci pensi o non ci pensi, lo fa lo stesso 🙂
    Vedila dal punto di vista pragmatico, è così punto e basta. Tu non puoi farci niente, è finita, storia chiusa perchè è ovvio dire che qualora tornasse, la rispediresti al mittente giusto? 🙂
    Quello che mi consigliarono a me tempo fa, anche su questo forum, e che naturalmente consiglio a te è di non intraprendere una nuova relazione se sai che non puoi reggerla.
    Io ho ignorato i consigli e ho dato tutto me stesso, salvo ricevere un’altra mazzata. Ora me ne guardo bene da cominciare qualcos altro… meglio dare tempo al tempo. Non è necessario forzare la mano.

    un saluto

  7. 7
    duca1098 -

    Seppur diversa, io vivo una situazione molto simile e concordo con tutti gli altri interventi.
    Posso però dire che il modo di fare di certe persone mi da veramente tanta tristezza? E’ incredibile come si avvicinino a te, facendoti illudere e sperare, nel momento del bisogno e poi si dimentichino di te.
    Non lo so, non riesco a capire se lo fanno perchè è un periodo della loro vita o perchè sono fatte così.

  8. 8
    Nadine2 -

    Ciao Mirko,
    è un po’ di tempo che leggo commenti sul tema e desidero intervenire.
    Tralascio di raccontare la mia storia, peraltro molto simile alla tua, con l’aggravante del fatto di essere stata lasciata tramite sms ed essermi sentita, precedentemente, una carrellata di pseudo-insulti sulla mia persona, una demolizione totale di quella che sono che non auguro a nessuno.
    Ed io per prima per settimane ho idealizzato quella persona (che peraltro, a quanto so- ma è sempre meglio non sapere- sta conducendo una vita davvero insulsa), sentendone una mancanza feroce e volendo che le cose tornassero come prima.(senza mai averlo rincorso però). Da poco, e grazie anche ad un sostegno psicologico, ho capito che quello che è necessario fare in questi casi è concentrarsi su se stessi, in modo costruttivo ovviamente. Togliersi il velo dagli occhi e chiedersi se la persona che si è comportata in un determinato modo con noi possa davvero essere colei che renda la nostra vita soddisfacente. La risposta è chiaramente negativa, bisogna solo riuscire ad averne chiara consapevolezza. L’indecisione perenne,la vigliaccheria possono sicuramente essere sintomo di non amore o di uno scemare dell’amore. Più spesso però sono sintomo di personalità incapaci di vivere appieno l’impegno, la condivisione, insomma una relazione con tutto ciò che essa comporta. Non importa chi sia la controparte, queste persone continueranno a comportarsi così. Alla fine di ogni storia è giusto farsi un esame di coscienza, ma a patto di non essere troppo duri con se stessi. Secondo me fatichiamo a staccarci dal pensiero, dall’idea (che quasi mai corrisponde a realtà) che quella persona incarna perchè continuiamo a vederla come vorremmo fosse e non come è, oppure perchè continuiamo a vedere la nostra relazione per come è stata e non per come era diventata.
    Riuscire ad accettare (e per accettare bisogna comprendere) che, come tu dici, “volevamo due cose diverse” è il primo passo per iniziare a rinascere. Un periodo in cui la persona manca, in cui si sta male è fisiologico ed è anche giusto che sia così..sarebbe nocivo il contrario, sarebbe chiudere i sentimenti in un vaso che prima o poi si scoperchierebbe ugualmente. Ma passato questo periodo, e ci vorrà il giusto tempo per ognuno, verrà da sè ricominciare a vivere, senza dimenticare. Jung sostiene che non possiamo eliminare i ricordi dolorosi, ma il dolore associato ad essi sì. Tra qualche tempo sarà tutto meno bruciante e tu sarai più forte con le tue nuove consapevolezze riguardanti te stesso ed il tuo modo di rapportarti col prossimo nella vita. Io sono ancora a metà strada, ma dal tunnel si esce, questa è l’unica cosa certa!
    Ah, quanto al no contact ovviamente è il presupposto affnchè tutto questo succeda! Ma sono dell’idea (forse un po’ banale), che vada fatto per se stessi..e non dico per non perdere la dignità o cose simili trite e ritrite, ma proprio per accelerare il processo che tu auspichi, cioè lo stare sempre meno male.
    Un saluto

  9. 9
    mirkos82 -

    beh grazie a ciascuno di voi ragazzi per il commento lasciato…
    grazie cyber, duca e nadine..
    e in bocca al lupo pure a voi per la risalita…

  10. 10
    Roberto -

    Me lo sto chiedendo pure io perché la nostra mente faccia così, sono passati tondi tondi 8 mesi, la relazione è durata un anno e sette mesi nel mio caso.

    Faccio periodi dove sto bene, riesco a non pensarla nemmeno un momento, giorni invece che mi sembra mi manchi l’aria.

    So che sono solo fissazioni, poi quando si viene lasciati scattanoaltre paranoie cvarie nella nostra mente.

    Io mi sono fatto ogni ragionamento possibile mentalmente, io non voglio odiarla e nemmeno le auguro del male, anche se ci sono stato parecchio, e in parte ci sto ancora.

    Auguro a me, a te, e a tutti quelli che stanno soffrendo di riprendersi il prima possibile e di avere cuore e mente sgombra, in modo di poter cogliere una nuova relazione in caso si presenti.

    Buona fortuna.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili