Salta i links e vai al contenuto

Motivazioni per continuare a lottare

Salute a tutti, mi chiamo Luciano, ho letto alcune lettere su questo forum, di persone che si sentono inutili, senza un futuro, spenti.
Bè, se a qualcuno può interessare, io potrei farlo sentire importante, stimato e invidiato, e spiego come:
Ho 50 anni, sono malato di parkinson da una vita, 2 figli (23 Matteo e 16 Martina) e una moglie che da un mese è in una camera di rianimazione e non so se e come ne uscirà.
Non so se mi spiego -disse il paracadute al paracadutista-
Io a forza di schiaffi in faccia, sono diventato realista e malgrado tutto non intendo mollare e se c’è qualcuno disposto a combattere al mio fianco offro tutta la mia esperienza, vitto, alloggio, qualche soldino e la mia amicizia.
Ci vuole coraggio per affrontare la vita, e quando si è con le spalle al muro, si è ancora più forti.
Io, dico : se mi vedete tremare, non è sicuramente per paura!!!!
La mia mail : luciano960@gmail.com

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso - Salute

2 commenti

  1. 1
    ventolibero -

    Caro amico Luciano,
    che bella espressione la tua! L’amarezza che mi prende,è che noi,cosi presi e pieni del nostro ego,non abbiamo voglia e tempo di tremare con chi trema!
    Non parlo da psichiatra,parlo da uomo e come uomo cosa posso dirti?
    Se ti fossi accanto,certamente non potrei,nemmeno come medico dato che non sono un neurologo,risolvere (meglio dire alleviare) la patologia (perdona l’espressione) che ti “opprime”. Ma sta tutto in questa parola virgolettata. Le tue parole,il coraggio che cerchi di dare agli altri,mi fanno capire che tu da questa non ti senti oppresso e condannato. Cosa dirti? Ho avuto il nonno con l’Alzheimer,e in quelle circostanze,nelle quali ti senti (e lo sei) impotente e misero scopri la capacità di soffrire insieme e così cerchi di dare un senso a dei giorni che scorrono senza averne,apparentemente nessuno.
    Poi certo,ci sono i problemi pratici,concreti,le incombenze più “banali” che richiedono aiuto. Se non c’è amore e compassione ecco che quelle faccende banali diventano ostacoli insormontabili e titanici. Oppure,prestazioni mercenarie.
    Permettimi di esprimerti l’augurio di poter soddisfare le tue esigenze e un sincero abbraccio in umanità!
    Alessandro

  2. 2
    donatella -

    le persone come te riempiono il cuore…sicuramente da te c’è solo da imparare

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili