Salta i links e vai al contenuto

Il triste momento della separazione

Lettere scritte dall'autore  

Ha deciso di andare via dopo anni di umiliazioni e vessazioni. Non la amo ma provo un’infinita tristezza nel vedere la casa svuotarsi dei suoi effetti personali, il fatto che dovremo condividere l’affidamento di due bambine ancora piccole e che non hanno colpa alcuna, la sua strafottenza e sicurezza vera o falsa non so nel mettere in pratica la sua decisione.
Pur sempre di un fallimento si tratta, e mi spaventa tra le altre cose il ricominciare. La paura e’ tanta…..ma che senso ha vivere con una persona senza amore, senza dialogo, senza affetto……la vera separazione e’ in corso da anni….questo e’ solo l’epilogo…..non so cosa accadrà ma per ora vado avanti…..tra le paure quella di trovare un’altra persona che piuttosto che migliorare la mia vita la peggiori……puo’ succedere in questi momenti di sconforto di sbagliare nel valutare……..mi farebbe piacere avere un confronto con chi ha passato queste esperienze.

L'autore ha scritto 8 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

19 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Mau -

    Buongiorno Isolo.
    Prima di venire incontro alla tua richiesta, permettimi di fare subito un paio di considerazioni su questa e le altre tue lettere.
    In aprile di quest’anno hai ribadito di avere una relazione extraconiugale; ribadito in quanto l’avevi anticipato già a marzo. Relazione dovuta, a quanto scritto, ad una certamente non felice esperienza matrimoniale con mancanza di dialogo, musi lunghi e mancanza di sesso. Anche ad accettare il principio, non comprendo però la tua lettera del 18/4/2012, dove parli di fiducia in un rapporto di coppia, irreperibilità..telefono spento…
    Sei tu il colpevole e parli di questi argomenti? Mi sembra una considerazione dissonante e ipocrita, anche qualora tua moglie avesse una relazione a sua volta. Non trovi?
    Nella tua lettera di Maggio poi, leggo che avete una bambina e che tua moglie ti ha lasciato.
    A luglio tua moglie ti sta ancora lasciando e le bambine sono diventate due.
    E in queste due lettere parli di solitudine, di abbandono, di tristi momenti, ecc…
    Ma scusa…non sei contento di essere libero per poter cercare di concretizzare il rapporto con la donna che frequenti da anni?
    Vorrai perdonarmi…ma o sono io che non so guardare bene ‘dentro’ i tuoi scritti, oppure sei tu che…diciamo…non spieghi bene le cose.
    Comunque, ora, venendo incontro alla tua richiesta, ti dico…sono anch’io divorziato. E quando è successo i miei figli erano piccoli, 9 e 6 anni.
    Il divorzio è un fallimento? Certo che lo è, ma quando non ci sono possibilità di ricreare armonia e cammino comune, diventa inevitabile.
    Paure? Certo, ne ho avute. Quella principale era che non potevo avere i miei figli vicini tutti i giorni, essere comunque un buon padre. Anche a te dovrebbe spaventare questo…ma noto che tra le ‘tue paure’ hai citato solo quella di trovare un’altra persona con la quale ricominciare.
    Non so Isolo…. se lo sconforto, la depressione, la prostrazione fisica e mentale non ti permettono di esprimerti al meglio…Certo è che quando hai progettato di andare in vacanza con la tua amante, ne hai scritto la tua delusione per il suo garbato rifiuto…..la storia l’hai raccontata bene….
    Che dirti…Ti faccio i miei migliori auguri per tutto, ma soprattutto affinchè tu abbia chiari gli obiettivi della tua vita sempre in funzione della responsabilità verso le tue figlie ( 1 o 2 che siano non fa differenza).
    Cordialità.

    Mau.

  2. 2
    oceano6990 -

    Se il tuo matrimonio è finito accetta la cosa con rassegnazione. Ti devi concentrare nei modi in cui attuerete questa separazione per evitare che diventi un trauma per le bambine. Solo questo è importante. Certo ti rimarrà il sapore amaro di un fallimento di vita, questo è normale, ma con il tempo ti abituerai a questa tua nuova situazione e ricomincerai in qualche modo da un punto zero.
    Il consiglio che ti posso dare, sinceramente da chi ci è già passato prima è di stare per un bel pezzo da solo, non cercare nessun tipo di relazione con l’ intento di colmare qualche vuoto, vivi se ti capitano storie con l’ apostura di una bella avventura e niente più. In questa fase si è molto fragili, e come è successo a me si rischia di consegnare tutto di noi alla prima che passa. E se questa non è la persona giusta, al termine della storia ti sentirari ancora più male di quanto ti senti oggi, ti sentirai completamente sfiduciato e male tanto male. Un giorno il vero amore passerà davanti a te senza che te ne accorgi, quel giorno sarà quando veramente sarai guarito e pronto a dare e ricevere nella maniera giusta.

  3. 3
    nera -

    caro isolo ora vivi un momento di confusione e mi sento di confermare quanto confermato da oceano stante anche la mia esperienza di separata. non capisco l’accanirsi di mau su dettagli irrilevanti che non tengono conto dello stato d’animo di isolo. auguri per tutto

  4. 4
    Mau -

    x Nera

    A parte che, prima di commentare, sarebbe opportuno leggere bene il contesto delle lettere e, con attenzione, focalizzarne il merito…(mi riferisco a quella che ho scritto io), ma quelli che tu chiami ‘dettagli irrilevanti’ sono particolari credo non affatto trascurabili, soprattutto se si è avuta l’accortezza, prima di rispondere, di leggere tutte le lettere pubblicate e le loro correlazioni, senza ‘accanimento’ (termine inappropriato e particolarmente negativo sinonimo di ostilità, avversione, livore), ma nemmeno senza superficialità.
    Se poi avere una figlia o due, avere una amante con matrimonio in corso, il timore di non trovare in futuro una compagna anzichè mettere l’accento sulle proprie incombenze di padre, nell’ambito di un più ampio discorso che coinvolge certamente una propria sensibilità (ci mancherebbe…), ai tuoi occhi sono ‘particolari insignificanti o irrilevanti’ …beh..cosa dirti…sono tue intime valutazioni sulle quali non mi sento di espremire giudizi.
    Lascio ad altri le dovute riflessioni.
    Cordialità.
    Mau.

  5. 5
    sarah -

    non capisco perchè struggersi tanto adesso quando le cose si dovevano risolvere prima.Ti manca il sesso
    ?ti manca il dialogo?lo ahi mai cercato o ti sei buttato su un altra giustificandoti con fatto che il matrimonio non funzionava,ci hai mai provato veramente?e anche se fosse il tuo comportamento è meschino,se non vuoi tua moglie,ti separi e poi stai con un altra,farsi la vittima ora non ha proprio senso,ora non so se tua moglie sia al corrente di tutti i dettagli ma anche se non lo fosse mi chiedo come tu ti guardi allo specchio al mattino,inoltre la tua prima preoccupazione è ricominciare e non i sensi di colpa per quello che hai fatto nè il desiderio di essere un buon padre,se lei ha deciso con determinazione di separarsi probabilmente è perchè la situazione non era sostenibile,ognuno si prenda le sue colpe e se ne assuma la responsabilità…si raccoglie quello che si semina.

  6. 6
    nera -

    xMau
    Caro mau perdona il mio essere stata diretta ma penso di essere andata oltre quanto ha scirtto isolo per focalizzare l’attenzione sul suo stato d’animo. Sicuramente si trova in un momento di forte confusione e riflessione e non penso che sentirsi giudicato possa aiutarlo tantopiu’ per il fatto che affacciandosi in questo forum sta semplicemente cercando parole di conforto. Sara’ pur vero che ha esposto fatti contrastanti ma il denominatore comune mi sembra il suo stato di prostrazione. Non so se di mestiere sei un uomo di legge o qualcosa del genere ma le persone che sono qui sono fatte anche di emozioni. E poi…..per dirla tutta….non hai altro da fare che andare ad analizzare i vecchi post…? cordialita’
    p.s le stesse cose posso valere per sarah

  7. 7
    sarah -

    dare la pacca sulla spalla e dire che andrà tutto bene non serve a nulla,quest’uomo ha fatto delgi sbagli e grossi quindi prima di criticare la determinazione della moglie a separarsi dovrebbe farsi un esame di coscienza,gli errori si pagano soprattutto quando coinvolgi altre persone,il tradimento coinvolge altre persone e ci sono altre alternative al tradimento e poi analizzare il passato di una persona serve maggiormente a capire tante cose,non gli dirò mi dispiace,un commento più diretto credo sia meglio di uno con la classica frase “tutti sbagliamo” perchè purtroppo non tutti si pigliano le responsabilità delle proprie azioni ed è ora di finirla di fare come si fa coi bambini di oggi,mai una sgridata o uno schiaffetto,rifugiamoci dietro alla stronzata “può capitare” ma per favore!!!

  8. 8
    lollino -

    leggo con interesse i vari commenti e mi viene spontanea una riflessione…ma chi ha tradito???….una donna che gli nega la parola il sesso l’affetto,,gli procura malessere e vessazioni…..penso che sia stato lui ad essere stato tradito da un pezzo….il suo comportamento potrebbe essere una conseguenza di quanto vissuto…..o no??,,,,,,,,,,

  9. 9
    sarah -

    “.il suo comportamento potrebbe essere una conseguenza di quanto vissuto…..o no??,” no c’è un alternativa al tradimento e i problemi si risolvono ma manca sempre la stessa cosa la comunicazione,non c’è giustificazione al tradimento mai quindi piangersi addosso adesso non ha senso,ognuno per la sua strada.

  10. 10
    oceano6990 -

    Non voglio fare il moralista. E’ vero chi sbaglia prima o poi nella vita paga. Ma non condivido neppure accanirsi così cattivamente contro chi, certo ha sbagliato ma sta pagando di suo.
    Sicuramente questa cosa gli resterà per tutta la vita. Ma noi x dare giudizi così forti, senza poi sapere i dettagli e gli scenari veri che stanno dietro ad un matrimonio di anni, solo basandoci su poche righe chi pretendiamo di essere ?
    Chi è senza peccato scagli la prima pietra !

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili