Salta i links e vai al contenuto

Cosa pensate dei modi aggressivi e offensivi da parte dei fidanzati?

Ciao, è la seconda volta che scrivo su questo sito, non so se sia consultabile la mia cronologia per cui premetto che sto vivendo la mia prima relazione sentimentale e sono ormai nei miei ultimi vent’anni.
Vorrei chiedervi cosa ne pensate dei modi di agire aggressivi e offensivi da parte dei fidanzati. Il mio l’ho conosciuto che era un angelo, e lui parlandomi di sé mi ha confermato il suo buon carattere che gli ha sempre permesso di avere ottimi rapporti con le persone, cose di cui ho avuto conferma con i miei occhi, per l’enorme quantità di persone che mi ha fatto conoscere negli ultimi mesi.
Qualcosa che particolarmente mi è piaciuto in lui è stato che, anche quando mi ha parlato di persone che lo hanno ferito, a volte usato, altre preso in giro, anche in campo sentimentale con ex ragazze che lo hanno tradito e maltrattato spesso anche fisicamente, mi ha sempre raccontato della dolcezza e della calma con cui lui ha sopportato tutto. Spesso le ha anche aiutate a superare i problemi che avevano, non lamentandosi mai, nemmeno di essersi trovato con dei lividi addosso per oggetti lanciati da loro.
Devo dire che io sto facendo un’esperienza molto diversa con lui, e lui stesso si sta meravigliando dell’aggressività che tira fuori quando litiga con me.
Io sono molto calma e completamente indifesa, lui mi ha sempre detto che mi stima moltissimo come ragazza e che per lui rappresento un’ideale, però quando litighiamo negli ultimi mesi mi dice cose bruttissime e con un’impetuosità che fa terrore, mi offende con termini per me inaccettabili e comincia a dire cose brutte sul mio conto e sul mio modo di vivere la vita (secondo lui inconcludente, perché non sono brillante negli studi e non ho amici). Dice che sono una perdente, che non sono buona a fare niente e che ho problemi mentali gravi, e per avvalorare le sue tesi sottolinea come io non sia ancora laureata mentre lui alla mia età già aveva la laurea specialistica da anni, presa lavorando allo stesso tempo.
Aggiunge che nella mia vita non farò mai niente di buono e parla non permettendomi nemmeno di dire una parola sul suo vocione, ha degli attacchi di rabbia fortissimi e a volte li ha avuti anche per strada, spesso spingendomi nell’urlarmi addosso e una delle ultime volte colpendomi con un oggetto di ferro al supermercato preso nel settore giardinaggio, lanciandomelo addosso.
Per questi momenti di follia non si è mai scusato, io l’ho perdonato subito e di solito la sera stessa abbiamo fatto l’amore, io ho capito che è molto stressato perché gli ho chiesto delle spiegazioni e lui non si è riuscito a spiegare cosa gli stesse accadendo perché dice che nella sua vita non gli sono mai capitate queste cose. Che mi abbia colpito lo ha negato, dice che volevo comprarlo io e che quindi me lo stava solo restituendo e non sapeva come avrebbe potuto darmelo diversamente da così. La cosa che più mi ha fatto paura è che si guardava attorno prima di colpirmi, appena ha visto che nessuno poteva vederlo ha compiuto il gesto.
E’ stata una cosa piccola, ma durante le nostre chiamate, mentre litighiamo, mi minaccia di uccidermi con un pugno, di fracassarmi la testa sbattendomela in un muro, e urla come un pazzo e per me è completamente irriconoscibile. Purtroppo al mio lamentarmi di lui, al mio dirgli di smetterla perché rischio di non credergli più quando poi torna normale e fa il dolce, lui mi dice che non devo parlare perchè non so stare in società tra gli altri e non ho tutti gli amici che ha lui, che lo conoscono da quando è bambino e che sanno che persona straordinaria lui sia (infatti lui si è sempre fatto in quattro per i suoi amici, se è per questo si è fatto in quattro anche per me per aiutarmi per problemi personali mesi addietro).

Io non capisco come si possa agire così verso una persona che si ama, io non potrei mai farlo, veramente, e non so se devo darmi delle colpe o se faccio bene a pensare che non sia normale. I motivi dei nostri litigi sono perchè io o dimentico di chiamarlo (ci sentiamo ogni ora a telefono) e ci tengo a precisare che in 4 mesi succede 1 volta al massimo, oppure un’altra volta perché ho fatto un ritardo di 4 minuti ad un appuntamento, e un’altra ancora perché avevo la vibrazione per strada e non sentivo che mi chiamava. Lui ha l’ossessione della precisione e non posso permettermi una sola volta di sbagliare che diventa folle, letteralmente, ed incontrollabile, e mi offende dicendo che il mio non essere puntuale non mi farà mai essere assunta da nessuno nella vita. Lui riconosce anche che io sono sempre precisa e che i miei errori sono molto rari, ma dice che io devo essere come lui che non sbaglia mai niente nella vita (cosa vera, infatti è stressatissimo a livelli disumani).

Non so a chi chiedere consiglio, ho paura di spaventare i miei genitori e che possano mettersi in mezzo nella mia relazione sentimentale allontanandomi da lui, cosa che non vorrei finché non sono sicura che devo mollare la presa. Non riesco ad accettare di non poter stare con lui perché a parte questa piega inaspettata che la situazione sta prendendo, è una persona molto dolce ed affettuosa e si preoccupa in tutto, è sensibile e attento, ma temo che lui ecceda in affetto come eccede in aggressività, e non posso pensare a vivere in casa con una persona del genere, perché per una dimenticanza leggera (che lui accoglie offendendosi a morte, come se io l’avessi tradito con un altro!) potrebbe veramente farmi fisicamente male considerato quello che ha fatto per strada, non fermandosi nemmeno di fronte alle mie lacrime e quando una volta volevo chiedere aiuto se ne andò dopo avermi strappato il cellulare di mano per non farmi chiamare nessuno che potesse aiutarmi.

Mi spaventa che riesca a mettere la sua intelligenza così facilmente al servizio del male, che non si sia mai fermato di fronte alle mie lacrime e al mio stare male, che io non l’ho mai offeso e lui è capace di dirmi le peggiori parolacce e anche se provo ad urlare anche io lui urla ancora di più chiamandomi “bast@rda”.

Perché lo fa con me e non l’ha mai fatto con le sue ex? Più di una l’ha anche tradito e lui ha sempre e solo pianto, non ha mai nemmeno urlato (almeno questo è quello che mi ha detto). QUando si calmava abbiamo provato a parlare del perché proprio con me fa così e lui è sempre sceso dalle nuvole dicendo di non riuscire a capire, che è stranissimo perché mai nella sua vita ha fatto così e che sta affrontando qualcosa di sé che non conosceva.

Cosa posso fare? Cosa devo pensare di tutto questo? Non riesco ad avere fiducia nelle mie capacità decisionali e di riflessione perché non essendo riuscita a prendere ancora la laurea comincio a dubitare del mio modo di agire, e il fatto che lui abbia avuto una vita straordinaria per le sue capacità e la sua intelligenza mi fa pensare che forse ho torto io.
Ma se anche avessi torto, se anche fossi una bast@rda inconcludente, meriterei tanta aggressività? Questo è il mio dubbio. Aiutatemi a capire per favore, grazie a chiunque voglia darmi un consiglio.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso - Riflessioni

27 commenti a

Cosa pensate dei modi aggressivi e offensivi da parte dei fidanzati?

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    camy -

    non ho letto tutto perché già dai primi litigi che hai descritto (e poi dopo ho anche capito che nella tua storia lui andava peggiorando..) è stato chiaro come lui sia uno psicopatico! mollalo e scappa!

  2. 2
    Angelo9 -

    In una tua domanda e’ gia’ contenuta una risposta. Perche’ si comporta cosi’ con te e non con le altre? Si direbbe, proprio perche’ ha accumulato e ingoiato troppo con donne che lo maltrattavano e di fronte alle quali non riusciva a reagire se non porgendo l’altra guancia. Ora, la sua sembra una rivincita. Beninteso, e’ da apprezzare il suo atteggiamento – in apparenza – mite e non vendicativo, ma se si ha una natura e un convincimento profondi, altrimenti alla prima occasione si esplode. Mentre leggevo nella prima parte della lettera dei suoi gesti di santita’, mi chiedevo se fosse un debole, un pazzo o veramente un santo…. Siamo esseri umani – anche i santi lo sono peraltro – ed ora i nodi stanno venendo al pettine e tu ti stai comportando come lui in passato. Credo che dobbiate migliorare entrambi. La tua mitezza e’ lodevole, ma se si traduce in remissivita’ rischia di divenire complice della parte aggressiva della sua indole. Non e’ facile cambiare, ma sono convinto che tu puoi essere piu’ decisa e in questo modo sarai piu’ credibile. Il tuo fidanzato deve, a sua volta, dare delle risposte precise, a te e a se stesso.
    Secondo me, fai bene a non far intromettere i tuoi genitori, ma valuta la possibilita’ di farlo “ragionare” da qualche suo amico o una persona di cui lui abbia rispetto…. E pretendi rispetto per te. Il tentativo va fatto, ma ad un certo punto, se la situazione non cambia, dovrai fare una scelta.

  3. 3
    jetsunee -

    grazie a entrambi, mi scuso per la lunghezza della mia lettera.
    @angelo: per le ultime 2 litigate furiose, in seguito alle quali ha preso anche due tipi diversi di psicofarmaci prescritti dal suo psichiatra, abbiamo già cercato di ragionarci, ma lui è stato rigido e intransigente nell’affermare che non devo permettermi di mancare ai miei impegni per nessun motivo e che se era ridotto così (a prendere farmaci) era per colpa mia, e che se non mi stava bene dovevo lasciarlo e non chiamarlo più.

    devo accettare questo come normale? come posso fidarmi di una persona che entra in crisi, a tal punto da farsi prescrivere da psichiatri dei FARMACI calmanti, perché la persona che ha accanto è sporadicamente distratta? io comincio a preoccuparmi seriamente, vorrei ancora invitarlo a ragionare ma fino a che punto dobbiamo arrivare? tra l’altro non è nemmeno collaborativo, mi risponde in modo non esaustivo, a volte sembra che mi nasconda qualcosa…forse dei problemi psichiatrici, forse la volontà inconscia di mettere fine al nostro rapporto costringendo me a chiudere, e non riconoscersi lui cattivo. non so. se fosse così perchè non parlarmene? forse non ne ha il coraggio e sta provando a farlo così. non lo so

  4. 4
    Kid -

    Penso che menta sul suo passato .
    Probabilmente racconta le cose al contrario , certi eccessi non sono tollerabili, soprattutto per cose così stupide ed insignificanti . Fossi in te , cercherei di parlare con qualche sua ex per scoprire dove stia la verità , anche se per me è chiara. Questo è uno dei pochi casi che racchiude davvero molti tratti di un disturbo della personalità narcisistica, a tutti gli effetti.

  5. 5
    mare blu -

    ascoltami e scusa se ti parlo in questo modo: ho letto e riletto la tua lettera e sai, che ti dico? Lui ha problemi e gravi, è chiaro, ma tu li hai e ancora di più! Questo è quanto! Medita, ragazza mia: non mi soffermo nei dettagli.medita. Buone feste.

  6. 6
    Baba -

    Ciao! Capisco che quando ci si è dentro è difficile vedere le cose con obiettività… o meglio, si vedono ma non si riescono/vogliono accettare. Ma da fuori… Ommioddio! Non puoi permettergli di trattarti così, ti prego! 🙁
    Provo ad analizzare un po’ quello che hai scritto…
    “lui parlandomi di sè mi ha confermato il suo buon carattere […] mi ha sempre raccontato della calma e della dolcezza con cui ha sopportato tutto, non lamentandosi mai, ecc” Ma scusa, anche tu sei molto calma e tranquilla, ma non credo che tu glielo sia andata a sottolineare ogni santa volta… ti sei fatta conoscere per come sei e questo è bastato! Non capisco perché lui ti debba dare le “prove” della sua bontà elencandoti tutto quello che ha fatto e non ha fatto con ex e amici… che te le dia coi fatti!!! Facendo così sembra quasi che voglia a tutti i costi convincerti, non so se mi spiego… è come se lui sentisse (consciamente o inconsciamente) di non essere veramente così, e quindi tira in ballo tutti gli esempi che può per dimostrartelo e per convincerti che effettivamente le cose stanno come dice. Però, voglio dire, dipende da che rapporto ha con i suoi famigerati amici… alla fine con loro non ci passa mica tutto il suo tempo, se è uno che sa fingere, non gli ci vuole niente per fare “buon viso” per qualche oretta mentre sta con loro… e poi si sfoga con te! Ma come si permette?!? Quoto il commento di Kid e soprattutto la cosa delle ex! se riuscissi a rintracciarne una e a parlare con lei potresti avere una visione più chiara delle cose, perché come in tutto, è sempre meglio sentire entrambe le campane!
    Poi un’altra cosa… non capisco perché ti debba distruggere così con le sue parole, è proprio una brutta persona! e non ti ama! Davvero! Mi dispiace dirtelo, immagino che tu sia molto innamorata, ma non è lo stesso per lui… Lo capisco, anche a me è piaciuto un tipo che mi diceva cose assurde e io lì a giustificarlo, poi sono arrivata a un punto in cui ho detto: ma scusa, ma siamo 9 miliardi sulla terra, chi me lo fa fare di andare dietro a uno del genere? e poi l’amore dovrebbe farmi star meglio, mica distruggermi l’autostima e farmi piangere ore e ore, ma chi ti vuole?? Piuttosto sto da sola. Non piaccio a nessuno? ok, sarà triste, ma sempre meno di piacere a uno che mi fa stare male così!

  7. 7
    jho -

    Mollalo subito, non lo cercare, e se ti cerca non farti trovare, stai rischiando la vita. Non sto scherzando! Un uomo che picchia una donna e un verme, codardo, vigliacco e ha perso il rispetto di sé stesso ma sopratutto a perso il rispetto per la donna, una donna che sopporta tutto questo a perso la propria dignità, ma sopratutto rischia di farsi ammazzare. Scappa veramente è se non ti dovrebbe lasciare in pace avvertì la Polizia.

  8. 8
    Baba -

    Poi le sue grandi perle… “dice che io devo essere come lui che non sbaglia mai nella vita”… che arrogante del c…!!! (passami il termine) chi mai non ha sbagliato niente nella vita?? I più grandi sono i più umili!!! L’intelligenza di una persona si misura nel come questa persona sa utilizzare e gestire la propria cultura e la propria posizione nei confronti degli altri… non me ne frega niente se ti sei laureato con 110 e lode, lavorando e tutto quello che vuoi, e poi non sai neanche portare rispetto a una persona! quando ci arriva pure il mio cane! La sua tanto sbandierata intelligenza non vale nulla, zero!
    Le cose che ti dice dimostrano oltretutto che è di una superficialità disarmante, l’hai notato anche tu: “Io non capisco come si possa agire così verso una persona che si ama, io non potrei mai farlo”. E pensano la stessa cosa tutte le persone con un cuore e dei sentimenti… se lui non ci arriva che non si permetta di dire a te che non sei brillante, quando lui alla soglia dei 30 anni non ha ancora capito le basi della convivenza umana!
    “Lui ha l’ossessione della precisione e non posso permettermi una sola volta di sbagliare che diventa folle, letteralmente, ed incontrollabile, e mi offende dicendo che il mio non essere puntuale non mi farà mai essere assunta da nessuno nella vita.” Questo ha davvero delle ossessioni o dei problemi psichici… sai quanta gente è ritardataria al mondo? (che poi tu non lo sei, perché 4 minuti non sono un ritardo!) più del 50% di sicuro! e credi che si becchino tutti delle scenate del genere dai propri partner? No! qui il problema non sono i tuoi ritardi, ma i suoi problemi mentali! e tu rispondigli quando ti dice che non sarai assunta per i ritardi: “Visto che sei tanto precisino, ti faccio notare che hai fatto un’affermazione che non sta in piedi! Perché i miei datori di lavoro, per notare che sono ritardataria, devono prima avermi assunta!”
    Poi quando dici: “perché proprio con me fa così e lui è sempre sceso dalle nuvole dicendo di non riuscire a capire, che è stranissimo perché mai nella sua vita ha fatto così e che sta affrontando qualcosa di sé che non conosceva”
    ok, mettiamo che sia vero, allora sarebbe il primo, dopo una scenata, a dire: “Scusami tanto, non so cosa mi prenda, non mi riconosco più, sarà lo stress, mi dispiace arrabbiarmi tanto con te, so che sto esagerando, ecc” o almeno, io, e anche tu sicuramente, farei così… o no?
    (continua)

  9. 9
    Kid -

    Se prende i psico , allora mi correggo, potrebbe essere borderline ,perché un narcisista è quasi impossibile che si faccia o si riesca a curarlo . Un border si rende invece conto dei suoi eccessi e tenta di uscirne, ma ciò richiede tutta una vita e solo pochi riescono ad avere una certa normalità . Faccio solo delle ipotesi , ma ha qualcosa di serio , questo è chiaro .

    Ha ragione mare blu , e credo che sia preoccupato dal fatto che tu non riesca a staccarti da lui e che ti accada qualcosa di brutto per un suo raptus: Possibile e molto probabile! Datti una guardata in internet alle cose che ti ho scritto.

  10. 10
    Brian -

    Tu sei pazza a stare a meno di 100 km da lui.
    Vuoi essere la prossima donna che si vede al tg? Ma quanto sei stupida anche tu però a stare ancora lì a pensare!

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili