Salta i links e vai al contenuto

Il mio ragazzo mi ha lasciata piangendo… tutto ciò è possibile?

Salve a tutti. Il mio ragazzo mi ha lasciata quattro mesi fa, perché diceva di non amarmi più. Ma piangeva per la fine della nostra storia.. motivo? Diceva che mi voleva bene e che avrebbe voluto che durasse per sempre quello che provava. Ha detto che sono la persona a cui tiene di più, mi ha supplicata di mantenere i rapporti (e lo ha fatto fino a qualche giorno fa, quando ho finalmente chiuso i rapporti), mi ha detto che se avevo bisogno di uscire lui poteva stare in casa (così da non poter incontrarci, visto che stavo male), mi ha detto che poteva chiudere i rapporti con persone che non mi stanno tanto simpatiche, mi ha detto che se volevo poteva dire in giro che io ho lasciato lui, per non farmi soffrire. Quando gli ho chiesto se volesse indietro la borsa che mi ha regalato gli è scesa una lacrima. Se qualcuno ci avesse visti quella sera, non avrebbe capito chi fosse stato a lasciare chi. Ha visto che stavo molto male e ha deciso di “trattarmi male”. Ma si è scusato subito, e ha deciso di volermi salutare per un’ultima volta. La gente che passava ovviamente non si accorgeva che non stavamo più insieme, perché non sembrava affatto così. La settimana scorsa è andato ad una cena con amici, erano ubriachi. Gli amici lo prendevano in giro su di me e lui risponde dicendo di lasciarmi stare perché sono l’unica persona a cui vuole bene. Adesso però si vede da poco con un’altra ragazza.. è possibile tutto ciò?
Sono in crisi, davvero. Cosa fare per dimenticarlo/riconquistarlo? Sono disposta a tutto, tanto peggio di così non può andare.
NB: anche io, mentre stavamo insieme, ho provato la stessa cosa. Pensavo di non amarlo più e piangevo, piangevo e stavo male. Ma poi mi sono resa conto che se piangevo perché era finita, lo amavo ancora. E infatti è ancora così, io lo amo.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Delta -

    Ciao Laura,
    vorrei aiutarti e capire bene tutto ciò che ti sta succedendo,
    ma ti chiedo per cortesia di darmi alcuni dettagli per facilitarmi il compito :
    1 quanti anni avete ?
    2 per quanto tempo siete stati insieme ?
    3 avete convissuto ?

    attendo una tua risposta per poter elaborare melgio un consiglio, se posso e se riesco…
    un grossoin bocca al lupo.

    -Luca-

  2. 2
    venerespenta -

    caro Delta ma cosa centrano tutte quelle domande..l amore nn ha durata, nn ha età e nn ha confini..nn può essere quantificato o qualificato..c’è e basta. Io amo e nn sono nemnmeno stata insieme ufficialmente ..ma amo da anni.

  3. 3
    Laura -

    Non abbiamo vissuto insieme perché siamo due ragazzi giovani. E’stato il
    nostro primo amore, e per essere appunto “due ragazzi” siamo stati
    parecchio insieme.Scusate, ma non vorrei che questo sminuisse le mie
    parole. Solo perché sono una ragazza non significa che “non stia poi
    così male”. Vi chiedo di non sottovalutare le mie parole.
    Grazie

  4. 4
    elly -

    Ciao Laura, mi dispiace molto per la situazione che stai vivendo. Sono reduce dalla
    fine di una storia che reputavo importante, da appena un mese.
    Qualunque sia stato il periodo in cui siete stati assieme, qualunque sia la vostra
    età, il dolore di un abbandono è forte e ci vuole molta forza di volontà e coraggio
    per uscirne fuori.
    Quel che penso, forse non ti piacerà, ma reputo che sia l’unica verità esistente: Chi
    ti ama, non ti lascia, mai.
    Se piangeva, sicuramente era per un senso di colpa nei tuoi confronti. Ma non per
    amore. Men che meno se già sta frequentando un’altra. E’ chiaro che aveva deciso
    questa cosa da tempo. E non dovresti cercare di riconquistarlo o di aspettarlo. Perché
    anche se tornasse indietro, non sarebbe certo per amore. E riaccettandolo indietro non
    faresti che prolungare il tuo calvario. Sai perché ti parlo così? Per esperienza
    personale. Sono stata lasciata, ho perdonato e sono tornata con l’individuo in
    questione e puntualmente mi sono ritrovata col sedere per terra perché lasciata una
    seconda volta con la semplice comunicazione: “non ti amo”. Con corredo di lacrime e
    piagnistei.
    La verità è che non ero mai stata amata, ma ero solo stata una stampella, gettata via
    non appena lui si sentiva un pò più forte.
    Anzitutto, il mio primo consiglio è il silenzio assoluto. Non cercarlo, non cercare
    informazioni sui social network, non vederlo, non rispondere ad sms, mail, squilli,
    anche se ti cercasse, non cedere. Non ti ama e non tornerà indietro, non per amore
    almeno.
    Secondo: ricomincia da te. Tu hai un valore profondo e sai amare, sai amare davvero. E
    questa è una cosa preziosissima. Lui invece no. Chi ama non scappa. Chi ama non ti
    sostituisce in quattro e quattr’otto, ma meditava la cosa già da tempo.
    So che penserai che io non so niente di voi, che non conosco te e non conosco lui. Ma
    parlo così solo perché so quel che dico, l’ho imparato a mie spese. Poniti qualche
    domanda: cosa desideri davvero? amore? amore VERO immagino. E pensi che lui possa
    dartelo? Ti avrebbe lasciata se ti amava davvero? E pensi che abbia senso star lì ad
    aspettarlo? Pensi ti faccia bene sapere cosa fa, informarti, vedere come va avanti la
    sua vita, averlo come “amico”? pensi potrebbe davvero essere solo un amico per te? No
    non credo. Ti faresti solo altro male. Devi chiudere questo capitolo, pur soffrendo,
    ma devi farlo. Devi farlo per te stessa, per darti la chance di essere davvero felice
    con una persona che ti ami davvero , che non scappi, MAI.

  5. 5
    Noway -

    No invece penso che Delta abbia ragione, perchè a volte in una storia possono subentrare mille difficoltà che la fanno vacillare, ma non significa che uno ama di meno, lo ha detto la stessa Laura2410 testuali parole “anche io, mentre stavamo insieme, ho provato la stessa cosa. Pensavo di non amarlo più e piangevo, piangevo e stavo male. Ma poi mi sono resa conto che se piangevo perché era finita, lo amavo ancora. E infatti è ancora così, io lo amo. ”
    Ecco, magari la routine è una di queste cose. Io sono stata 10 anni con una persona e a volte è stata dura capire se era ancora amore o abitudine, poi sono solo momenti e la storia passa, a te Laura dico di aspettare, e vedere ormai se ritorna, tu non devi assillarlo devi lasciargli capire cosa vuole davvero..(anche se il furbetto si è consolato in fretta, già esce con un’altra..)
    In effetti è strano però se siete giovani e state insieme da un po’ magari ha voglia di farsi altre esperienze, magari cominciava a stargli stretto il ruolo di un’unica fidanzata..insomma purtroppo tutto può essere non resta che aspettare e vedere se è vero amore tornerà.

  6. 6
    elly -

    (…) Ti consiglio inoltre di dare un’occhiatina alle lettere e
    relativi commenti:”Lasciateli perdere,lasciateli voi” e “Suggerimenti
    per superare l’abbandono”. Ho letto io per prima i commenti su
    suggerimento di una ragazza in gamba, che scrive su questo forum e che
    ha letto un mio commento per caso, rispondendomi. Mi sono stati
    utilissimi, le persone che scrivono là sono splendide e le loro parole
    riusciranno ad aiutarti. Vedrai come c’è tanta gente che soffre come
    me e te, per l’abbandono di persone incapaci di amare. Fidati, si può
    uscire da questo tunnel, anche se si sta male, anche se si muore
    dentro. Ci vorrà tempo, ma se saprai amarti, ricominciare da te e
    liberarti delle presenze inutili e dannose, vedrai tutto sotto
    un’altra prospettiva.
    Un abbraccio forte, elly.

  7. 7
    LUNA -

    LAURA: ti ha lasciato insomma con empatia e civiltà, come si dice… ma sempre ti ha lasciato e stai male…
    Neanche a me le domande di Delta sembrano assurde, e non perché essere ragazzi, essere stati insieme di meno o non aver convissuto cambi l’intensità dei sentimenti o del problema, ma perché può servire (per quanto ogni storia sia diversa) a contestualizzare meglio a che punto stavate quando è arrivata la rottura.
    Detto questo è anche vero che apparentemente lui è stato molto chiaro: ti voglio bene, sei importante affettivamente per me, ma non ti amo più.

    Può essere una crisi passeggera, di darà risposte diverse?
    Purtroppo, dal momento che “si è lasciato libero” e “ti ha lasciata libera” (anche se tu non lo vuoi) penso ti convenga comunque cercare di portare avanti la tua vita, e il tuo cercare di stare meglio, non logorandoti in uno stand-by.
    non ho capito come vi siete frequentati negli ultimi mesi, dopo la rottura. cioè se la vostra è stata una frequentazione da “fidanzati”, ma con altra definizione, se invece vi siete stati vicini (ma in un modo che comunque, al caso, ti avrà fatta soffrire, volendo tu la storia vera e propria) in questi mesi come chi non è più ciò che era ma non ha coraggio di prendere la propria strada… cioè se lui ti chiamava per assicurarsi che tu non soffrissi troppo, se il tuo continuare a frequentarlo assicurava anche a lui dei salvagenti emotivi durante il periodo del distacco…
    dici: finalmente ho chiuso i rapporti, e quindi qualcosa di amaro o logorante per te, in questi rapporti non chiari ecc, doveva esserci…

    al momento quello che sai è che lui ti vuole molto bene e ti considera importante come persona, ma che non ti ama.
    E tu vuoi il suo amore, anche se è comunque una bella cosa questo affetto (ti direbbero coloro che invece sono stata lasciati chiedendosi “ma cosa ho vissuto veramente?” in seguito ad un distacco brutale e all’indifferenza).
    Ora queste sono le carte in tavola, purtroppo.
    Tu devi pensare anche a proteggere te, e a riuscire a guardare obiettivamente la realtà. Perché se la realtà è: storia stop prima te ne rendi conto e prima guarirai.
    Certo che puoi provare a riconquistarlo, ma ricordati anche che è lui che ha lasciato e quindi lui deve prendersi la responsabilità della crisi. che, in fondo, chi è in condizioni di maggiore fragilità, anche se pure lui ha pianto, ora sei comunque tu.

  8. 8
    Nadia -

    Il mio ormai ex fidanzato mi ha lasciato due mesi fa e l ha fatto piangendo, dopo otto anni non mi ama più… Diceva di non volermi dare una persona a metà…. Io ho passato un brutto momento x motivi lavorativi e familiari, l ho trascurato e non l ho fatto sentire più amato. Lui ha sofferto di questo, perché gli mancava il tempo insieme a me. Io gli dicevo che era solo un momento, che mi sarei ripresa, avrei sistemato i problemi familiari e lavorativi e avremmo finalmente realizzato i no strii sogni. Ma lui non mi ha voluto aspettare, io non so se questo ha influito sulla sua decisione perché mi diceva che io non volevo fare niente x cambiare la situazione. Non riuscivo a reagire, ora l ho capito che non devo annullare me stessa x gli altri ma è troppo tardi, l ho perso non mi ama più…

  9. 9
    ve94338 -

    Salve a tutti.. il mio ragazzo mi ha lasciato due settimane fa dopo tre anni insieme, dicendomi che vuole stare solo, che ha bisogno di prendersi cura di se stesso.
    Abbiamo convissuto due anni insieme, siamo partiti per lavoro e ci siamo trovati a convivere, passando in pratica 24h su 24 insieme.. il primo anno stavamo benissimo, mentre il secondo anno abbiamo avuto un Po di problemi dovuti allo stress, soprattutto io e un Po per colpa del mio carattere aggressivo e alla situazione creata l’ho allontanato.. due mesi fa siamo tornati nel nostro paese.. ognuno a casa dei propri genitori e dopo un mese mi ha lasciato, dicendomi che aveva bisogno di stare da solo, che voleva prendersi cura di se stesso, cosa che io non ero riuscita a fare e che ormai mi aveva conosciuto e per molti aspetto del mio carattere non gli piaccio, ma dicendomi tutto ciò appena mi ha guardato in faccia e scoppiato a piangere. Ho provato a fargli cambiare idea, sono andata a casa sua, gli ho scritto messaggi (senza ricevere risposta)passando un Po da disperata. Oggi dopo un Po di tempo ho sentito una nostra amica in comune, che non sentivo da molto tempo che mi ha detto che un paio di giorni fa l’ha visto e ci ha parlato ma lui non gli ha neanche accennato il fatto che ci fossimo lasciati.. ora sono un Po confusa, sto male e non so più che fare.. sono convinta che lui mi ami ancora e non so più che fare.. grazie

  10. 10
    rossana -

    Ve94338,
    pur non conoscendovi al di là quello che hai descritto nel post, ti suggerisco di non rincorrerlo oltre. credo ti conosca abbastanza per poter far chiarezza in se stesso, in cosa cerca e nelle possibilità che ha di trovarlo in te.

    sforzati, se puoi, di essere forte e di lasciargli tempo e tranquillità per decidere. se il sentimento persiste ed è forte, trova da solo la via più congeniale per porre rimedio alla crisi. in caso contrario, inutile insistere…

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili