Salta i links e vai al contenuto

La mia vita è un incubo

Lettere scritte dall'autore  raul_a_155

Salve, scusatemi innanzitutto se ciò che scrivo sarà confusionale. Sono un ragazzo di 19 anni, quasi 20, con una vita che apparentemente potrebbe far invidia a molte persone ma che col passare degli anni sta diventando sempre più difficile. Soffro di depressione, i medici così dicono, anche se io penso che ci sia qualcosa di più, spesso penso al suicidio, ma alla fine non trovo mai il coraggio di farlo ; solo una volta mi sono imbottito di medicinali ma poi piangendo ho detto tutto alle mie sorelle che mi hanno portato all’ospedale, fortuna che non c’erano i miei genitori quella sera. Tutto mi sembra così lontano, brutto, ma credo sia la mia mente ad essere distorta, a volte non riesco nemmeno a spiegare alla mia dottoressa quello che sento dentro ; ho avuto una fidanzata con cui mi sono lasciato, ho amici, una famiglia che mi vuole bene, ho dato anche 2 esami all’università su 3, cioè non sto malissimo oggettivamente, ma nonostante ciò, vivo tutto così male e soffro sempre. Spesso credo di essere pazzo, metto in discussione tutto, i miei pensieri sono veloci, i miei sentimenti deboli, sono confuso non riesco ad essere felice, quando guardo al passato mi sembra come se non ci fosse più niente o comunque quello che vedo è nero, poi allo stesso tempo provo nostalgia di qualche cosa tipo la mia ex nonostante sappia che nemmeno con lei stavo bene anzi… la amavo molto ma la mia “malattia mi impediva di essere libero”. Si “libero” è il termine giusto, perché è come se fossi imprigionato, ho la consapevolezza che la vita è un dono, ma sono disperato perché non posso viverla a pieno a causa della mia forte depressione. Ho passato le migliori feste triste, il Natale, la Pasqua, ma perché? cosa ho fatto per meritarmi tutto ciò… in fondo volevo solo godermi la mia ragazza, i miei genitori, la mia vita insomma, i parenti, essere sereno, invece è come se tutto fosse avvelenato; ho un autostima pari a zero ho vergogna di tutto, non riesco a controbattere se qualcuno dice qualcosa su di me, se qualcuno mi fa un complimento lo prendo come una pseudo presa in giro, se un offesa ci penso e ci sto ancora più male. Ho la costante paura di essere inadeguato, non riesco a corteggiare una ragazza nemmeno lontanamente anche se mio padre mi ha comprato una bella moto e una bella macchina, non credo di essere il ragazzo più brutto del mondo sono alto e non ho difetti, qualcuno mi ha detto anche che sono carino ma è come se io non avessi mai la sicurezza di me stesso anzi io mi credo sempre peggiore del prossimo, infatti anche quando ero fidanzato e avevo a mio avviso e anche di altri una ragazza bellissima avevo il complesso di non esserne all’altezza che poi i suoi amici “che mi odiavano” mi aiutavano ad alimentare.. Insomma non c’è niente ma dico niente che mi dia un attimo di pace… prendo degli psicofarmaci, ho ricominciato l’altroieri, faccio anche psicoterapia, non so più che fare, vorrei risvegliarmi domani ed essere una persona nuova, credo che in fondo sia un bravo ragazzo, ma questa malattia mi ha tolto tutto ; purtroppo mio padre anche essendo per me un buonissimo padre con il quale fino a qualche anno fa ero una sola cosa non riesce a capire né io riesco a trasferirgli la gravità della mia condizione e dice che non ho problemi, ma parla così perché lui è una persona normale, non malata, invece mia mamma dice di capire qualcosa in più in quanto anche lei ne ha sofferto per un periodo ed ha avuto sua madre perennemente depressa ma io mi sento così lontano anche da loro da tutti i miei parenti. Non ho interesse in niente anche le mie “passioni” non le sento più. Vorrei solo stare in pace.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: La mia vita è un incubo

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

7 commenti

  1. 1
    luca -

    Quando si soffre a lungo per ansietà, timore, dolore o per altri simili sentimenti negativi, è facile sentirsi depressi. La causa della depressione o di un’estrema tristezza può essere dovuta a diversi fattori. Si diventa depressi anche quando si comincia a pensare di non valere nulla,di essere dei falliti e di avere deluso tutti. Chiunque può sentirsi sconvolto a causa di una situazione stressante, ma quando insorge un senso di disperazione e non si intravede una via d’uscita da una situazione infelice, si può cadere in un grave stato di depressione.
    Non so se sei una persona religiosa o senti l’esigenza di soddisfare i tuoi bisogni spirituali, quelli che vanno al di la di una ragazza, dei genitori o di un buon lavoro, ma che sono collegati con il sentirsi realizzati e felici a prescindere da quello che ci sta intorno. Io per esempio mi sforzo di essere un buon cristiano e ho trovato confortante quello che dice nostro Signore Gesù nei Vangeli. Gesù provò compassione per quelli che erano afflitti e cercò di aiutarli a capire quello che valevano veramente. (Matteo 9,36; 11,28-30; 14,14) Spiegò che Dio apprezza perfino piccoli passeri insignificanti. “Nemmeno uno di essi è dimenticato dinanzi a Dio”, disse.
    E’ confortante sapere che Dio si interessa anche di piccoli animali. Vuoi che non abbia a cuore i sentimenti degli esseri umani?
    E’ ovvio che poi contano anche altre cose: Si può essere aiutati a vincere la tristezza anche disponendo di fare alcune cose di natura pratica. L’esercizio fisico, un’alimentazione sana, l’aria fresca e il necessario riposo, oltre a non guardare troppo la TV, sono tutte cose importanti.
    In ogni caso è importante anche affidarsi a un buon medico che può indicarti una corretta terapia.
    Non sottovalutare però il potere della lettura dei Vangeli. La serenità e la speranza che ti possono infondere possono avere un potere insperato.
    Buona fortuna

  2. 2
    IO -

    un mio amico stava male come te, lui è diventato depresso per motivi veri e reali.. ma si sentiva esattamente come te.. forse non ha importanza il perchè uno è affetto da depressione, ce l’hai e basta.. continuare a pensare al perchè non serve a nulla.. sai come ha “risolto” il suo problema? ha iniziato a fare 1000 cose, non ha permesso al suo cervello neanche un minuto per iniziare a pensare e ripensare.. eh si, perchè è come se entrassi in un vortice dove non c’è via d’uscita, ne esci solo se non ci pensi.
    per farla in breve, ha iniziato a fare un sacco di cose proprio per evitare di chiudersi in se stesso, la sua mente era occupata e non pensava ad altro.. alla fine ce l’ha fatto, ora è guarito.. non del tutto, ma ha ricominicato a vivere.
    Sarà una cosa lunga e difficile, ma prova..magari ci riesci!

  3. 3
    carmen123 -

    a volte la depressione arriva senza un preciso motivo…non ne vale la pena chiedersi perchè in questo momento ci si sente cosi’..
    ora stai male e vedi tutto nero…ma ti posso dare un consiglio…
    prosegui la cura che ti ha dato il tuo medico …tra 1 mesetto ti sentirai meglio ma devi aspettare che il tuo corpo si “abitui”al farmaco.
    lo so che detta cosi’ sempra una cosa che puo’ fare forse un po’ paura ma vedrai che i risultati si vedranno…
    e tutto questo sarà solo un ricordo..
    buona fortuna caro

  4. 4
    anny1962 -

    Allora, raul, prima di tutto ricordati che già solo per il fatto di essere nato tu hai un valore, la tua vita è importante. Secondo punto, per me, per uscire da questa situazione di profonda malinconia e disistima in cui sei sprofondato, potresti dare una mano a qualcuno che ne ha bisogno, per esempio, ti piacciono i cani? Potresti fare il volontario presso il canile municipale della tua città, anche semplicemente portando a passeggio e giocando un po’ con i cani che sono nel canile, a cui nessuno pensa, magari gli danno del cibo e un riparo, ma nessuno dà loro un po’ di amore, e loro hanno bisogno soprattutto di quello; sai che felicità ti darebbe vederli gioire per una tua visita o una tua carezza! Immediatamente la tua vita riacquisterebbe il valore che merita, che tu ora non riesci a vedere. In pratica, non devi più essere tu e la tua insoddisfazione al centro dei tuoi pensieri, ma qualcun altro; in questo caso degli animaletti a cui tu puoi dare tanto affetto. Coraggio, puoi farcela!!

  5. 5
    mk11 -

    Ecco…c’hanno messo in mezzo Dio…
    grazie ma cosi è troppo facile…lui credo parlasse seriamente…

  6. 6
    Laura -

    Ma che … sono depressa giorno per giorno .. il psicologo oppure il psichiatra non ti aiutano .. peggiorando solo la situazione con tutta roba omeopatica .. non so più come reagire ..

  7. 7
    E -

    Roba omeopatica? No, cara, devi prendere roba seria! E aspettare. Io ho visto vite cambiare, facendo beneficenza chimica!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili