Salta i links e vai al contenuto

Mia moglie vuole separarsi… ho bisogno di consigli

Era il 2005 quando per caso (ero a rimini per 2 giorni) e ho conosciuto la mia attuale moglie, ho visto intorno a lei una luce e dopo un anno l’ho conquistata e dopo 1 anno ci siamo sposati!! Abbiamo avuto 2 bimbe meravigliose 3 e 5 anni e abbiamo vissuto quasi sempre con i suoi genitori a casa nostra. Per tanti motivi.
Un anno fa dopo 4 anni di allattamento e tanto stress compreso… l’ho fatta entrare a lavorare nella mia azienda.
Un po’ di mesi fa dopo i normali litigi di una coppia mi dice che non vuole più me e che non mi ama +. Un dolore atroce, ma ritorniamo insieme ma i genitori hanno rovinato tutto dicendomi di rassegnarmi e di lasciarla perché io pensavo ci fosse qualcun’atro.
Un bel giorno scopro che si messaggia e ha una relazione via sms con il mio migliore amico, il mio datore di lavoro che io chiamavo papà.
Litighiamo spesso per lui. E un bel giorno mi arriva la lettera di separazione.
Che maleee che sofferenza… sono solo senza amici né parenti e non ho i genitori qui.
Lei vuole solo lavorare e laurearsi perché si è iscritta anche all’università e le bimbe stanno con i suoi genitori. Questo è quello che vuole. Due settimane fa abbiamo fatto l’amore e mi aveva detto che il mio cambiamento (perché stavamo bene insieme e con le bimbe) ogni tanto l’amno, un bacio, come se nulla fosse successo. Che forse ci ripensava!!
Ieri all’appuntamento dal mio avvocato (che ho pagato per una probabile riconciliazione) e col suo, dice che il suo desiderio è di separarsi. MA MI DICE: TU ME LA LASCI APERTA LA PORTA DEL CUORE? PERCHE’ SE DOPO ME NE PENTO? Non potete immaginare il dolore…. adesso il mio avvocato ha cercato di prendere tempo consigliandoci un corso a familiare che potrebbe magari cambiare le cose.
E il 20 dicembre avremo l’appuntamento per stabilire le nuove case e le bimbe dove e come devono stare…. lei non si rende conto…. e IO LA AMO SEMPRE DI PIU’ SENZA LEI NON RESPIRO…E MI SENTO MORIRE ALL’IDEA CHE LA MIA VITA POSSA ANDARE AVANTI SENZA LEI. Scusate ma chiedo aiutoooo… lei ha molti difetti ma la amo per questo…. e io voglio cambiare e sto cercando di capire e di capirla e di ascoltarla… abbiamo 30 anni..

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

3 commenti

  1. 1
    sarah -

    mi sembra un pò ragazzina forse vi siete sposati troppo presto e troppo in fretta e ora lei vuole fare cose che non ha fatto prima,intanto le dici o dentro o fuori,non è che si separa e se poi si sente sola torna indietro,dille che sei disposto a superare tutto ma non a essere piglaito per il culo,i genitori dovrebbero stare fuori dai piedi tu stai con lei non con i suoi.Ma poi con l’altro tizio ha combinato qualcosa?cosa si scrivevano?saresti disposto a passarci sopra?dilel che se si separa lotterai per avere le tue bimbe e non può tornare indietro,l’amore non finisce così,molti lo credono ma non è vero e il fatto che tentenna ne è la prova,non ha più la passione e due bimbe avute così giovane l’hanno sballata,forse non era pronta,forse avete fatto tutto troppo in fretta ad ogni modo non ti fare piglaire in giro o resta o se ne va.

  2. 2
    marco -

    mah a me pare tanto una che dal pesce piccolo passa a quello più grosso….. che schifo

  3. 3
    rossana -

    Antoniostellina.
    mi pare che tutto fra voi si sia svolto molto rapidamente, soprattutto le due maternità.

    un corso familiare oppure una terapia di coppia potrebbe essere utile, se ENTRAMBI accettate di seguirla con impegno, cioè se tutti e due ancora credete nel vostro legame e volete cercare il modo di farlo funzionare al meglio, se non altro per amore delle vostre bambine.

    altrimenti, ti suggerirei di lasciarla andare ma senza darle garanzie che possa tornare quando e come lo riterrà opportuno. lasciale il dubbio che questo possa non essere più possibile. hai tutto il diritto, pur soffrendo, di godere della sua stessa riacquisita libertà.

    spero sinceramente che ci ripensi e che si renda conto che è facile distruggere, molto meno costruire o ricostruire… parlale con dolcezza ma con fermezza e cercate punti d’equilibrio che possano andar bene per tutti. cerca soprattutto di capire cosa non va per lei nel vostro attuale menage… forse sarebbe opportuno, anche, che viveste da soli, magari vicino ai suoi genitori ma non con loro.

    in bocca al lupo!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili