Salta i links e vai al contenuto

Mia madre è volata in cielo giovedì santo in odore di santità

Lettere scritte dall'autore  Cantautore

Mia madre è volata in cielo giovedì santo in odore di santità, all’età di 84 anni, come dal sogno premonitore che avevo fatto 4 anni fa, e sia prima che dopo la sua morte a tutti i suoi familiari e a me in particolare ha dato tanti segni che sta continuando a dare tuttora. Ma io per la sua perdita, anche se so per certo che è volata dritta dritta in cielo, ho un dolore infinito e un vuoto che niente e nessuno potrà mai più colmare, e per questo sarò per sempre inconsolabile! Cara mamma, mi manchi da morire, sarai per sempre nel mio cuore e non ti dimenticherò mai!
Il tuo tanto caro ed adorato figlio ribelle ed incompreso.

L'autore ha scritto 9 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Mia madre è volata in cielo giovedì santo in odore di santità

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

19 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Isis -

    Caro Cantuatore, mi dispiace tantissimo, so quanto amavi la mamma, da ciò che scrivevi di lei, dal supporto che le davi in ospedale…so che il pensiero ceh sia in cielo t allieta un poco, anche se comprendo il dolore della perdita incolmabile che provi, ti sono vicina, in questo momento così delicato, t abbraccio forte, forte, Isis

  2. 2
    Daniela Bigottà -

    Ti senti impotente, vorresti recuperare il tempo perduto, fare diversamente molte cose che hai fatto. I ricordi si accavallano, spietati come i marosi dell’alta marea. E’ l’umano destino, tanto difficile da sopportare. Ma, devi sapere, ‘loro’, quelli che io chiamo ‘spiriti blu’, non ne se ne stanno seduti su una nuvoletta a far niente, guardando di tanto in tanto da basso. Esistono, ti sono accanto, ti aiutano. C’è chi li percepisce in una ventata di freddo improvviso o nella mente, quando la si tiene sgombra di tutto. La vità terrena ha la durata di un lampo, se paragonata all’eternità. Riabbraccerai tua madre quando il tuo percorso sarà ultimato. Ora ascoltala nel cuore. una mamma, specie se nell’aldilà, non abbandona mai il proprio figliolo.

  3. 3
    micione72 -

    Caro Cantautore, non ti conosco, ma ti sono vicino, per quanto mi è possibile, in questo tuo momento di grande dolore!
    Tu, come me, credi in Dio e quindi nella Vita Eterna!
    Incontreremo tutte le persone che hanno lasciato questo mondo, dopo aver fatto del bene, e le abbracceremo come se mai ci fossimo distaccati!
    Ti abbraccio con calore ed affetto.

  4. 4
    guerriero -

    condoglianze !!!! ti sono vicino. è in cielo ne sono sicuro.
    se hai bisogno sai come trovarmi.. CORAGGIO!!!

  5. 5
    Maddalena -

    Caro Cantautore,
    se essere ribelle significa vivere una vita facendo tante preghiere come fai tu e pensando sempre a Dio e avendo Grandi Segni da Lui e dal Paradiso, cavoli allora un pochino lo sono pure io.
    Io sono certa che tua mamma ti sta vicina.
    Perchè non ti rileggi quel libro che mi facesti leggere tempo fa delle due sorelle?
    Sono sicura che rileggerlo ti darà quella svolta celeste che ora non hai la forza di fare da solo.

  6. 6
    Cantautore -

    Grazie di cuore a tutti per le vostre belle parole, siete delle persone davvero stupende e molto sensibili e profonde! Ed in questi momenti di immenso dolore, credetemi, non è poco, perché possono aiutare molto chi come me in questo momento si sente completamente spiazzato, smarrito e triste da morire per la perdita di una figura così importante nella mia vita, e che nessuno potrà mai rimpiazzare: quella di mia madre! Putroppo tutti noi figli ricadiamo tutti nello stesso errore quando i nostri genitori sono ancora vivi perché pur amandoli immensamente, per diversi motivi, ma soprattutto per orgoglio, non riusciamo e abbiamo paura di dimostrare anche minimamente tutto l’amore che nutriamo per loro. E questo invece è il più grosso sbaglio che un figlio possa commettere nei confronti dei propri genitori, sbaglio che ho commesso appunto anch’ìo, che quando ce li avevo, entrambi i miei genitori, pur amandoli immensamente, non li prendevo mai nella dovuta considerazone, ma ora che non ce li ho più mi farei perfino scorticare vivo pur di avere la possibilità sia di vederli sia di toccarli sia d dimostrare davvero loro tutto l’amore che ho sempre provato per loro, e che proverò sempre fino a quando il mio cuore continuerà a battere! Ma ora è troppo tardi putroppo per poterlo fare, e sarò tormentato per tutta la vita anche da questo grosso rimpianto, cioè di non essermi più nemmeno mai più degnato in questi ultimi anni della mia vita così frenetica, così piena di problemi e all’apparenza felice, di rivolgere ad entrambi i mie genitori né una carezza né una parola di conforto e neanche un semplice sorriso!
    Quindi è proprio vero che riusciamo a capire quanto una persona fosse per noi davvero importante solo quando quella persona la perdiamo putroppo, ma dopo è troppo tardi, ed in noi non rimangono altro che i ricordi, che sono poi quelli che ci fanno soffrire ancora di più e che ci schiacciano profondamente! Per concludere, cari amici del forum, per chi ha la grossa fortuna di avere ancora i propri genitori in vita, vi prego, non maltrattateli, vogliate loro sempre un mondo di bene ed amateli con tutti voi stessi, oltre che con le parole anche con i gesti, perché dopo quando non ce li avrete più anche i vostri sonni saranno molto tormentati, ve l’assicuro!!!

  7. 7
    Isis -

    Cantautore, è vero, spesso dimentichiamo il valore, l attenzione verso i genitori…ma..non torturarti così, anche se tu non glilo hai dimostrato molto ultimamente, Lei sapeva, Lei sentiva il tuo amore e per un genitore conta più vedere felice il proprio figlio, che altro…
    Io non ho figli, ma questo i miei dicono spesso, se sei felice tu, se stai bene tu, noi lo stesso stiamo bene, siamo felici,perchè per un genitore non ce niente di più importante di un figlio.
    Non rammaricarti, Lei tornerà a trovarti, in sogno, e nel tuo cuore rimarà per sempre e nel suo cuore rimarrai sempre.
    Un abbraccio forte forte.

  8. 8
    ChiaraMente -

    Caro Cantautore, per poco che sia sappi che ti sono vicino in questo triste momento. So cosa significa la perdita di un genitore e non c’è bisogno di tante parole per descrivere l’immenso dolore che procura. Penso però una cosa: i nostri genitori in realtà sanno che gli abbiamo sempre voluto bene, anche se non siamo stati bravi a dimostrarlo, perchè ci conoscono meglio chiunque altro e sanno cose che perfino noi a volte ignoriamo di noi stessi. Credo che anche tua mamma sappia il bene immenso che le volevi e che le vuoi tutt’ora, ai genitori difficilmente si nasconde qualcosa, e credo anche che da questo momento in poi lei ti sia più vicina che mai. Un grosso abbraccio.

  9. 9
    guerriero -

    hai ragione seguirò il tuo consiglio

  10. 10
    Rospo -

    Una preghiera per la tua mamma e condoglianze sincere per te.
    Un abbraccio di cuore. Coraggio!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili