Salta i links e vai al contenuto

Mi sta usando? Io sono perso di lei

Mi sono appellato qua per cercare di capire qualcosa sulla mia relazione attuale e, di conseguenza il da farsi. Io mi sto logorando e portando all’autodistruzione ed ho bisogno di consigli! Vi racconterò la storia trattando anche particolari perchè ha davvero svariate facce e vorrei esporvi tutto per darvi la possibilità di valutare al meglio. Spero non vi annoierete…del resto non so più che fare…

Io e lei ci conosciamo dalla prima elementare (attualmente ho 19 anni). Siamo sempre stati grandi amici finchè tre anni fa abbiamo iniziato a frequentarci di più e divenuti migliori amici (inizialmente era lei che insisteva a vedermi ed io non sapevo mai risponderle di no anche se la ritenevo un po troppo stressante e infantile, cose che mai ho dimostrato nemmeno di pensare in sua presenza). Poi col tempo, conoscendola meglio, mi accorgo che ha diversi problemi, come innate manie di protagonismo tanto che la portano a dire molte bugie con tutti stando attenta a non “fregarsi” mai. Io la stimavo e rispettavo lo stesso molto e non ho mai avuto il coraggio di parlarle di questi suoi problemi per paura di ferirla, dicendomi che col tempo l’avrebbe capito da sè.
Un bel giorno fra noi iniziano carezze, tenerezze e coccole e poco più avanti anche qualcosa di più approfondito. Mi sono sempre detto che non mi sarei mai messo con una persona dal simile carattere e che nonostante le coccole a me non interessava per qualcosa di serio ma solo per amicizia…iniziammo ad approfondire la cosa, baciandoci e passando sempre a cose più discutibili (siamo entrambi vergini e alle prime esperienze, nonostante lei si fosse inventata un ex che so inesistente, ma fa niente…capirà e cambierà, mi dicevo). In quei primi periodi ci dicevamo che lo facevamo per gioco e perchè eravamo migliori amici e ci volevamo un bene immenso e stavamo bene così, una sorta di amore coi suoi dare e ricevere. Poi a lei scappò una volta un Ti Amo e da lì sono iniziate le pene…
Iniziai a dirle anche io che l’amavo ma a quel tempo lo facevo soprattutto per compiacerla e per grande affetto perchè non sapevo risponderle di no, in fondo le volevo seriamente un gran bene, come una sorella. Lei calcò sempre più la mano con me e si spinse ad avere le prime esperienze di sesso orale, scusate la schiettezza ma è giusto chiarire, ma mai più di così (io sapevo che per lei erano le prime esperienze anche se mi diceva il contrario, perchè cercava di essere sempre al centro dell’attenzione).

Aumentò le sue attenzioni per me ed io compresi meglio il suo carattere, sia i lati positivi che negativi, giustificandola sempre di fronte a me stesso…così iniziò a piacermi e la cosa incominciò a starmi bene.
Diceva che un uomo come me era unico, speciale…che ero dolcissimo e mi voleva sposare, ci completavamo a vicenda, mi ripeteva ti amo continuamente ed io mi persi nelle sue parole facendo sempre più il carino, soprattutto quando mi rinfacciò il fatto che io mantenevo per lei una certa freddezza, che era sempre lei ad avere l’iniziativa… (sono sempre stato abbastanza timido e freddo con tutti). Allora cercai di cambiare per lei perchè mi dava grandi emozioni mai provate prima e desideravo le sue attenzioni: diventai più buono ancora e disponibile sino al punto di rimandare grossi impegni per vederla e negarmi altra vita sociale al di fuori di lei; cambiai persino il mio fisico, con grandi sforzi, che so non era mai stato il mio asso nella manica, solo al fine di farle provare maggior piacere in tutti i campi quando stava con me. Però sempre nessuno dei due era in grado di chiarire e fare quel passo in più che avrebbe portato ad una relazione seria per paura di non perdere la grande amicizia e complicità.

Andai in vacanza per una settimana…lei conobbe un altro ragazzo, ci uscì 3 sere di fila e la quarta sera lui le chiese di stare insieme e lei accettò, stregata dal suo aspetto fisico e condizione economica (da quel che mi disse). Tornato dalla vacanza, lei mi disse tutto faccia a faccia perchè voleva vedere la mia reazione alla notizia. Disse che io non mi sarei mai dovuto sentire messo da parte perchè la sua fiducia e amore reale andava a me sino al punto che l’avrebbe lasciato subito se non mi stava bene la cosa. Ovviamente non potevo chiederle una cosa simile se lei era felice così e commisi lo sbaglio di non confessarle che a me non andava, del resto non potevo pretendere nulla perchè non eravamo insieme. Da quel momento capii di amarla veramente. Mi rinchiusi nella disperazione e depressione, piangendo ogni giorno senza un motivo valido perchè pensavo che fosse giusto così, lei non mi doveva nulla, non mi sono mai sentito così perso e spiazzato, senza la voglia di mangiare e fare più niente, smisi persino di andare in università. Non avrei mai immaginato di anche solo poter avere una reazione simile per una persona come lei (infantile e superficiale), ma non riuscivo a trattenermi. Dopo due settimane loro si mollarono perchè lui la trattava malissimo in quanto lei non voleva donargli la sua verginità…in questo periodo io le sono sempre stato accanto, ho asciugato le sue lacrime mentre diceva di fronte a me che si era innamorata di quello, consolandola da migliore amico, mettendo da parte i sentimenti e quella sofferente ed impotente rabbia che intanto mi logorava… Dopo iniziammo a frequentarci nuovamente (perchè mentre lei stava con lui non se la sentiva di tradirlo facendo qualcosa con me anche se allo stesso tempo non voleva deludermi e finivamo per farlo), mi ripeteva che mi amava e non avrebbe mai fatto a meno di me, dimostrandomelo sempre più…io non riuscivo a confessarle la mia rabbia e nemmeno resistevo dal frequentarla meno (che mi ero imposto di fare) per paura di cambiare qualcosa nel rapporto, del quale mi accorsi non potevo più fare a meno.
Poi, dopo un piccolo litigio, le confessai tutto: che ci ero stato malissimo, che la amavo alla follia e che lo avevo capito dopo l’accaduto col suo ex, che lei sarebbe stata sempre la mia metà ed il mio cuore sarebbe stato sempre suo. Lei mi cadde fra le braccia dicendo che provava lo stesso per me e che ci saremmo dovuti sposare e che sarei stato l’unico al quale avrebbe dato la verginità se non fosse per i suoi genitori che le imponevano di mantenerla fino al matrimonio. Un giorno tentammo in questo intento ma lei non riuscì e si mise a piangere chiedendomi infinite scuse. Io, ovviamente, la perdonai e giustificai.

La relazione fra noi continuava sempre meglio, lei sempre carinissima e disponibilissima nei miei confronti sino ad oggi in cui lei parla con un amica del suo ex e le dice che spera in un suo futuro ritorno, giustificandosi di fronte a me che lo fa solo per sistemarsi in futuro ma che non lo ama seriamente e quanto ama me. Tuttavia pervade sempre in lei un grandissimo orgoglio che non mi permette di dirle nulla in faccia, inoltre capita a volte che io le dico frasi stupende dettate dal vero profondo del mio cuore, anche solo per sms perchè la vorrei sempre più vicina e lei mi risponde senza troppo peso, senza darmi soddisfazione o ricambiare, poi appena ci vediamo e sto un po con lei diventa nuovamente fantastica, facendomi provare emozioni e convincendomi sempre più del suo amore per me. Io non le ho detto ancora nulla, sto scrivendo qua per avere consigli da voi con più esperienza. Ho anche io alcune “spasimanti” che però non prendo nemmeno in considerazione per non creare problemi a lei, cioè mi impongo di non frequentarle perchè lei è il mio unico vero amore della vita e per la quale adesso darei la vita senza nemmeno pensarci. Sono pazzo di lei e mi riempio di sensi di colpa appena noto che mi comporto in maniera sbagliata con lei perchè mi ama ed io altrettanto. Il suo carattere però non cambia…è sempre attenta a mantenere le sue manie di protagonismo ed io sopporto perchè so che capirà in futuro e che se glielo dico in faccia, il suo orgoglio per difendere la sua autostima la porterà ad offendermi e mandare a quel paese, negando a se stessa il mio amore. Cosa faccio? Devo lasciarla andare dicendomi che tanto non mi ama? (ma allora perchè è persa e cade nella disperazione appena io la lascio apparentemente dopo un litigio?) oppure vendicarmi e mettermi con un’altra dicendoglielo dopo come ha fatto lei? oppure mandarla a spendere e dirle di giocare coi sentimenti di qualcun’altro, sperando in un suo ritorno che poi io non accetterei mai? oppure continuare la relazione ed aspettare le evoluzioni col rischio di farmi ancora più male e perdere altro tempo? Ditemi voi per favore cos’è meglio, ho cercato di spiegare bene la situazione delicata, se avete domande per valutare ancora qualche pro e contro non esitate a farle!

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

30 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Fire -

    …sei giovane, e lei idem…è immatura e non pronta per una relazione seria secondo me…
    ….”oppure mandarla a spendere e dirle di giocare coi sentimenti di qualcun’altro, sperando in un suo ritorno che poi io non accetterei mai? ” DECISAMENTE SI! Una che dice che vuole il ritorno del suo ex per i soldi e sistemarsi, beh…non ci sono parole! Sei troppo buono e meriti di meglio!

  2. 2
    ChiaraMente -

    Visto e considerato che ha l’abitudine di parlare per dar fiato alla bocca non prenderei neppure in considerazione seria quel che ha detto alla sua amica ma non sperare che col tempo capirà o cambierà: o te la tieni così o la mandi al diavolo subito per tutti i sopra citati motivi. Ti stai infilando in un pessimo guaio se stai con una persona aspettando che cambi e tra l’altro non è giusto. Forse fai prima a ferire la sua autostima, come dici tu, e vedere l’effetto che fa, ma non aspettarti altro che facili promesse non mantenute nel migliore dei casi. Sempre che tu non ti renda conto che fai prima a cambiare persona con cui stare che a cambiare la persona con cui stai.

  3. 3
    micione72 -

    carissimo Tommy444, ragioni come un uomo piu’ maturo! Complimenti!
    Di contro, questa ragazza, di cui tu sei innamoratissimo, ragiona da pre-adolescente!
    Credo che la smania di protagonismo di questa ragazza derivi dal fatto che lei è una persona insicura! Cercare l’ affetto/amore di 2 o piu’ ragazzi,la fa sentire piu’ “commerciabile”, piu’ protagonista della realtà in cui vive!
    Credo, altresi’ che tu, piu’ che metterti con un’ altra, debba METTERE LEI ALLE STRETTE! Ovvero le devi imporre una decisione seria e definitiva!
    A che prezzo? Il tuo Amore!
    Difendi, comunque, SEMPRE, le tue ragioni, senza avere alcuna paura di contraddirla od offenderla!
    Ti saluto e sta su!

  4. 4
    ondanomala -

    DEVI CAMBIARE TU!!! lei non la cambi è così e lo resterà credo. Ascolta o vivi questa storia con molta superficialità (avete 19 anni ve lo potete permettere!) o sei destinato a soffrire. Non credo nelle persone SINCERE FINO AL MIDOLLO, ti ha detto di averti tradito ma se ti avesse amato sul serio una volta resasi conto dell’errore non te ne avrebbe parlato. TI ha detto tutto per nutrire il suo EGO… o stai con lei vivendo alla giornata senza aspettative adeguandoti e tenendola un pò sulle spine (lei non vuole accanto un uomo che sia un libro aperto, vuole un pò di mistero…) di tanto in tanto sperando che si leghi sul serio o la lasci perchè se stai con lei mostrando tutto il tuo attaccamento lei cmq ti mollerà appena un altro si troverà sul suo cammino

  5. 5
    Fata86 -

    Scusami per la mia sincerità ma secondo me ti sta usando!!Allora prima di tutto o si è amici o ci si ama!!!Non si può rimanere in mezzo perchè vi fate solo del male (e questo l’abbiamo capito).
    Però a me sembra che lei venga da te quando le comoda e quando non ha nessun altro ragazzo tra le mani.
    Cerca di prendere in mano la vostra storia e le chiedi semplicemente se lei vuole un’amicizia o una storia seria…non credo sia così difficile. E se continua ad essere incerta vuol dire che non ti ama, ma che probabilmente ha solo paura di perdere la tua amicizia!!E poi non dire che vedi solo lei…hai 19 anni e puoi avere le tutte le donne che vuoi…approfondisci un pò di più il rapporto con qualche tua spasimante e vedi se la tua amica cambia atteggiamentoma sopprattutto capisci se veramente las ami così tanto!! In bocca al lupo!!

  6. 6
    Ari -

    Credo che bugiardi, si nasca.
    E lei, per dirla con Totò, lo nacque.

  7. 7
    Raffaele -

    Tu sei abbastanza bravo perchè non dici tutto quello che pensi, cerchi di non fare lo zerbino anche se una così vorrebbe intrappolarti, è condizionata dalla nostra stupida socetà bigotta e cattolica, con i genitori che pretendono che rimanga vergine, che si sposi con uno sistemato economicamente.
    Ti dico solo una cosa: se lei fosse orfana sarebbe sicuramente più spontanea e ti amerebbe di più ! Ciao.

  8. 8
    Isis -

    Concordo con tutte/i le/gli altre/i…le piace sentirsi commerciabile, le piace averti per lei sempre così comunque vada con altri ha sempre il contentino per sentirsi amata…

  9. 9
    tommy444 -

    Carissimi, vi ringrazio dei consigli, molto utili e sono pienamente d’accordo con ondanomala e raffaele.

    Volevo precisare che io non vorrei cambiarla ma solo aspettare che diventi più matura da sè, penso che prima o poi lo diventerà (spero per lei almeno) e non voglio assolutamente essere io il motivo della sua maturazione perchè ritengo debba prendere le sue “strade chiuse” senza avere la possibilità di attutire il colpo sulle mie spalle… Mi sono accorto che in alcune situazioni, quando la vedo sincera e nell’affrontare alcuni problemi è una ragazza davvero splendida e nel suo caso unica; ecco che io vorrei tirasse fuori questo suo carattere e se per caso la nostra storia finisse, so che non potrei mai tornare indietro per viverla come maturata…
    Se io la ponessi di fronte ad una scelta so già che sceglierebbe me ma la cosa rimarrebbe invariata perchè prima di tutto pretenderebbe ancora più attenzioni (che a me sinceramente sembra già di dare al massimo) e in secondo luogo penso diventerebbe ancora più falsa per mantenere sempre l’orgoglio alto…(che lei vedrebbe abbassato iniziando una relazione seria).

    A questo punto tuttavia penso di aver capito che la cosa sarà più complessa del previsto perchè poi entrerebbero in gioco anche gli ideali dei suoi genitori (ai quali lei fa molta fatica a nascondere cose più serie) per cui penso sia arrivato il mio momento di vendetta psicologica.
    Secondo voi se iniziassi a comportarmi più freddamente (ma in maniera non diretta) potrebbe essere una giusta soluzione? A quel punto sarà lei a disperarsi per poi ottenere un suo attacamento maggiore che porterebbe a sua volta al mio distacco finale… (sarò un po macchinoso forse…)

  10. 10
    confusione84 -

    prima di questo tuo ultimo messaggio pensavo anche io che tu fossi molto maturo a fronte di una persona estremamente immatura…ora penso che nessuno di voi due sappia che cosa significa amare…siete immaturi entrambi e vi riempite la bocca di parole per voi senza senso.mi dispiace essere così dura,di sicuro mi attirerò l’antipatia di molti ma amare qualcuno non significa macchinare assurde situazioni per “vendetta”…questo significa volergli male,non bene…nè tantomeno significa “tradirlo”…questo è mancanza di rispetto,non amore.imparate cosa significa AMORE….e dopo capirete quanto sono assurde le ripicche che vi fate!

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili