Salta i links e vai al contenuto

Mi chiamo kia e mi sento strana

Lettere scritte dall'autore  

Mi chiamo kia e mi sento strana.
Mi sento sempre inquieta, bizzarra e fuori posto. Non riesco a capire cosa ci sia di sbagliato in me, perchè devo sempre pensare troppo o troppo poco. A volte, sono ossessionata da qualcosa che mi prende per giorni o settimane intere, solo quello quello quello punto.Non è certo una malattia, ma un difetto che dovrei cercare di migliorare.Ma non ci riesco, non mi importa. Tanto, per quanto finga di essere normale, mi stanano sempre. come un coniglietto vigliacco e un po’ tonto, mi tirano fuori dalla tana e mi bollano.
Matta.
Bizzarra.
e , mi hanno detto, non troverò mai un posto nel mondo.
Mi sento una vigliacca, che non dice e non fa solo per essere ignorata. Voglio essere amata, anzi, adorata. Voglio che la gente desideri stare con me, ma quasi tutti scappano. E chi non scappa, non mi conosce.
E’ triste, ma alla fine non mi dispiace così tanto, perchè essere incomprese fa parte del gioco. Dio, mi sento una malata di mente. Ormai sono dipendente dalla sensazione di essere una meraviglia incompresa, perchè se ammettessi la verità, che sono una su mille, diecimila, centomila,non mi rimane nulla.
Sto scrivendo roba inconsistente.

ok, riassumo:mi sento piuttosto sola, ma ho delle amiche. Il che è un controsenso, ma più sto con loro, più mi sento sola. Non ho un ragazzo, perchè mi guardano come se avessi le antenne e poi mi dicono che sono adorabile,solo un po’particolare, poi se ne vanno e non li vedo più.Ho una gran voglia di far sesso, ma chissà quando mi troverò un uomo.
Ho un’amica bulimica e non so che fare perchè ho paura che se le dico qualcosa sul cibo lei mi scapperà e poi è così magra che si infilerebbe in un buco e non la prenderei mai, mai più. Morirebbe li e sarebbe solo colpa mia. Ne ho una che mi scatena istinti terribili che non so controllare, perchè è remissiva e cambia idea a seconda di come gira il vento della massa, quindi non riesco a trattenermi dal farle domande, anche crudeli, dal farla star male e vergognare del suo modo di fare. Che è orribile, ma questo non mi giustifica. Sono cattiva. Faccio cose brutte così, odio mia madre, il che è pessimo. La odio davvero, davvero, davvero.Vorrei ucciderla un pochino, ma dopo andrei in galera e non mi va. Però un po’è colpa sua. Lei un giorno mi vezzeggia e il giorno dopo mi odia, mi dice che la disgusto.mi confondono i suoi cambi di umore, non riesco mai a cavalcare quello giusto. la faccio indispettire senza volerlo. mi ha picchiato in passato, ora da un po’ non lo fa più, ma solo perchè ho fatto aikido e ora la posso stendere. Nessuno crede che le madri piacchino i figli e se lo dicessi tutti direbbero che è stato mio padre, che è un brav’uomo e mi ha detto che sono un pezzo di merda se vado a rovinare una famiglia per due lividi. Ha ragione, un po’. Ma a me fa male lo stesso, più nel cuore che nel fisico.Sono solo due lividi.

Che diavolo sto facendo? perchè scrivo le mie cose private a della gente sconosciuta? non lo so.
So così poco ultimamente, che sono quasi convinta che lanciandomi dalla finestra volerei. Il che è fisicamente impossibile, ma molto poetico e l’incipit per una bella storia. E sono molto tentata di negare completamente la realtà e rifugiarmi, come sempre, nella finzione. Li sono padrona di ogni cosa e bellissima, fortissima, coraggiosa.

ah, ho 18 anni.
lo so, devo crescere.
ma proprio non ce la faccio.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

8 commenti

  1. 1
    leandro2311 -

    Ciao Kia. Mi chiamo Leandro e mi sento un Dio. Il Dio di me stesso, essere supremo e padrone assoluto del mio Io. Anch’io credo non ci sia posto nel Mondo per te, per me, per tutti coloro rifuggono la ragionevolezza, per tutte quelle persone più intelligenti, e in realtà più sofferenti, per quelli che guardano solo il conscio. Io vado oltre,sfuggo la realtà nell’intimità dei miei pensieri, ..ho indossato la maschera della frivolezza, della banalità. Ho imparato che dentro me esiste ogni altro essere al Mondo. Accontento la massa, e non esplodo, no…non sono in guerra, sono una spia fra i tanti soldatini buttati li per fare numero, sparsi ovunque per far si che esistano persone come noi. Kia impara ad indossare la maschera dell’accontentino e quando avrai imparato capirai di comandare tutto e tutti, a tuo completo piacimento. Non essere una pecora bianca fra le tante pecore “strane”, fa come me, diventa pecora nera. Fatti furba amica mia, gioca con le altre menti semplici, fatti amiche queste anime frivole e poi sfruttale…sorridi sempre e sfrutta la loro debolezza…ricorda che avrai tutto e tutti, e lì ti sentirai anche tu una Dea. Addio pecora grigia, buona trasformazione…ricorda, non sono un mostro..SONO DIO

  2. 2
    Kia -

    non so se sono una dea, so solo che non sono intelligente tanto quanto credo, o spero. se fossi un genio, o una dea, o magari una supereroina sarebbe tutto più facile, perchè avrei la certezza di essere migliore degli altri.
    ora come ora, mi sento solo dentro un buco.

    ce l’ho già una maschera, ma la odio. a scuola, parlo di vestiti e di capelli, mi vesto normale [nulla di particolarmente bello, nulla di particolarmente brutto] mi pettino normale, mi comporto normalmente. ma mi scappa sempre quell’opinione di troppo, i pensiero bizzarro o la voglia di dimostrare di essere migliore che mi fa sembrare una pazza competitiva. anche quest’anno, classe nuova, nuovo mondo, sono già un passo dietro gli altri. uno avanti. non importa, perchè loro sono li e non mi vogliono già più.

  3. 3
    marco -

    Piccola Kia ciao.
    Io sono Marco.
    Secondo me hai un grosso trambusto per la testa …
    Ma non sentirti in nessun modo SBAGLIATA, perchè non lo sei.
    Anzi dopo aver letto le tue riflessioni capisco che hai un’ intelligenza ed una sensibilità sopra la media.
    Purtroppo, per quelli come noi, è un’arma a doppio taglio!
    L’unica cosa che penso sia giusto dirti è semplicemente:
    SII TE STESSA SEMPRE.
    Anche se le conseguenze poi ti faranno soffrire, ma saranno errori che avrà fatto KIA e nessun’altro.
    Niente maschere, niente di niente, solo KIA al 100%.
    Anche io ho pensato di odiare mio padre, non serve a nulla se non a farti stare più male.
    Ama KIA, ama te stessa e chi ti ama così come sei. Speciale.

  4. 4
    Almost-Imperfect -

    ciao kia, posso chiederti in cosa ti senti bizzarra? Mi fai un esempio?

  5. 5
    Kia -

    come faccio a fare un esempio? se lo sapessi, avrei trovato il modo di evitarlo.

    viso comune, trucco semplice, capelli castani, occhi castani, vestiti banali. ogni classe ci riprovo, ogni volta la stessa storia. sentono il mio odore, forse seguono la mia scia. magari sono cacciatori di qualcosa e io nemmeno lo so. ma se mi sentissi perfettamente normale, ora sarei sul portico a chiacchierare con tre-quattro amiche del mio ragazzo, non a leggere otto libri in sei giorni cercando tracce di qualcosa che nemmeno so, uno dopo l’altro come una droga, e scrivere come una pazza su un diario che ho deciso di tenere ieri e di cui non ho già più il filo. è una frenesia, una specie di colibrì isterico dentro la pancia, che mi dice “faifaifaifai altrimenti cosa sei, non sei nulla, faifaifai, fai in modo che non sia vana”. ho 18 anni e penso già che se muoio senza aver fatto nulla, sarà come non aver vissuto. a lasciare ricordi, ci pensano i vecchi…

  6. 6
    Almost-Imperfect -

    io non ti trovo strana, per questo te l’ho chiesto; anzi, di sicuro molto sensibile ed intelligente ed a tratti anche piuttosto ironica.
    E’ piacevole ascoltarti

  7. 7
    Maurizio -

    Credi davvero di essere più strana di me? No, non credo.
    Però mi piacerebbe farmi due chiacchiere con te. Trovare un’altra persona che si sente strana è un caso più unico che raro. Poi a 18 anni scrivi già meglio di me che ne ho 21.
    Io la butto lì.

    morrism@hotmail.it

    Add me se non hai niente di meglio\peggio da fare.
    Ciao.

  8. 8
    sarebbe bello ?_! -

    ciao kia..è stato bello conoscerti.. non cambiare mai, soprattutto se senti di volerlo fare per qualcun altro. le persone vuote e superficiali sono in maggioranza purtroppo, non possiamo far altro che continuare ad essere quello che siamo e quello che saresti disposta a soffocare, ma per cosa?non devi affatto crescere, perché sei già grande, più di quanto tu possa credere, se ti va puoi aspettare qualcuno che si renda conto che chi ha difronte è una meraviglia incompresa..non sono una persona che può dare consigli, posso solo dirti di essere più sicura di te stessa, o per lo meno nei momenti che tu sai, sii forte.. sempre..

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili