Salta i links e vai al contenuto

A questo punto mi piacerebbe solo provare l’amore

Ciao lettori, vorrei premettere che probabilmente cadrò nel banale con le solite domande sulle questioni amorose, chissà quante ne avrete già lette e a quanti avrete già risposto utilizzando magari anche le stesse frasi perchè i concetti si ripetono, lo so, ma non posso farne a meno, non so con chi parlare, con chi confidarmi ed essere così sciolto nel parlarne, se non qui dove nessuno mi conosce e dove mi sento libero, questo sito a differenza di molti altri mi sembra quello più serio e su cui fare affidamento.
Vi prego di non cogliere il mio umore e le mie frasi come quelle di un ragazzino che in un qualsiasi momento di crisi decide di scrivere su un forum come questo, ho 20 anni, quasi 21 tra un po’ e sto passando una brutta situazione, nonstante la mia giovanissima età nella quale gli altri coetanei sono spensierati, pieni di relazioni (di amicizia o amorose) io sono qui a pensare in ogni momento al perchè non ci sia dentro anche io in quella grande massa.
Mi ritrovo solo, o quasi, e soffro di questa situazione; frequento una compagnia di gente tutta più grande di me, l’età media è sui 24 anni, questo perchè con i miei coetanei non sono mai andato troppo d’accordo, non ho mai trovato nessuno con la mia testa della mia stessa età (anno più anno meno) e ho trovato rifugio in queste persone più grandi di me, con un’altra mentalità, mi ci trovo bene, ma sento che mi manca qualcosa, anche in mezzo a loro non riesco a divertirmi come vorrei, dopotutto è vero che hanno un’altra testa, ma è anche vero che sarebbe più giusto che io frequentassi più gente della mia età, per interessi differenti, è la natura della vita.
Ma siccome non ne trovo, pur di non rimanere solo, li frequento.
Tutto questo comporta anche un’altra cosa, anche le ragazze che girano da noi sono tutte più grandi, e io che già non godo di grande autostima, mi vedo troppo piccolo per loro, e non trovo neanche interesse, forse perchè sono persone già “realizzate” con un lavoro, non lo so, sta di fatto che una relazione con una ragazza così non ce la vedo, anche perchè non vedo interesse da parte loro.
Ma se io sto con queste persone, non potrò mai conoscere ragazze più piccole di me, o della mia età, a cui possa interessare.
Spero ogni giorno che il destino in qualche modo mi faccia incontrare qualcuno, al centro commerciale, in giro per strada, durante l’attività sportiva che faccio… ma so che è difficile, perchè il destino non ci deve nulla, e dovrei essere io a cambiarlo e a cambiare me.
Alcuni dei miei amici mi hanno anche detto di non pensare solo alla relazione con una ragazza allontanandosi dagli amici, perchè se un domani la storia con lei dovesse finire, mi ritroverei solo, poichè ho perso il legame con la compagnia, e so bene che è vero, però penso anche che non ho molto da perdere, se tra qualche anno mi ritrovassi da solo senza una compagna ne amici, o mi ritrovassi solo con questa compagnia che mi va stretta, non avrei molto da perdere.
Quello che vorrei ora è semplicemente amare, correre anche il rischio di allontanarmi dagli amici per vivere con lei le emozioni di che la vita ci può dare.
Il problema è che io mi sforzo a provare di cambiare la mia situazione, lo so, forse non faccio abbastanza, non basta uscire di casa e andare al parco, a passeggio nei centri commerciali e incrociare lo sguardo con la possibile ragazza che stai sognando da tanto, non basta lo so, ma non ho nessuno a cui chiedere consigli, esternare le mie emozioni, la mia sensibilità, confrontarmi su questo argomento, e le mie esperienze non aiutano, non avendone purtroppo.
Quello che mi da soddisfazione, sembrerà strano, è chiudermi in camera la sera con la musica nelle orecchie a guardare il soffitto e riflettere, pensare e talvolta piangere per la mia situazione scrivendo pagine di memoria su un diario personale.
Tutto questo è sbagliato, non fa che far aumentare in negativo la mia situazione.
Vorrei avere anche solo una persona per dirle tutte queste cose e non solo come lo sto facendo con voi in rete, senza maschere, senza problemi, senza trattermi nulla, ma non ho nessuno, tante volte penso a uno psicologo, ma non trovo il coraggio perchè non saprei che dire ai miei “sei mica un pazzo penserebbero”.
Non lo esterno mai il mio vero umore, non su facebook come fanno in molti, non in giro facendo la vittima, mai, solo questo è uno dei pochi messaggi che condivido con qualcuno (restando anonimo però), e invece rido sempre, cerco di non pensarci, ma è il mio primo pensiero ogni mattina appena mi alzo, e l’ultimo prima di addormentarmi la sera.
Vorrei solo una persona speciale accanto a me, niente più, sono molto confuso, non so cosa fare, ho mille progetti e nessuno in grado di essere realizzato forse perchè troppo debole nel sentirmi solo nel farli.
Scusate la mia lunga lettera, è più che altro anche uno sfogo, liberarmi, farlo sapere a qualcuno.
Spero però che mi rispondiate in tanti, con qualche suggerimento, qualche idea, qualche parola di conforto, qualsiasi cosa.

Grazie a tutti

L'autore ha scritto 12 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

4 commenti

  1. 1
    Never -

    Caro amico, ti capisco. Il “problema” di cui parli credo si possa riassumere in “sei una persona molto sensibile”. Anch’io non è che trovi tutte ste soddisfazioni a fare quello che la gente in media fa. Per fortuna di amici ne ho,, col problema diciamo opposto, cioè ho sempre frequentato gruppi di età media più giovane della mia (ho 30 anni). E sul problema ragazze guarda, per assurdo è meglio la tua situazione 🙂 So che i luoghi comuni e gli stereotipi vogliono l’uomo più grande della donna, ma i tempi stanno cambiando…anzi se trovi una ragazza di qualche anno in più pure meglio secondo me! Almeno non ti scontri con eterne ragazzine 🙂 Ovvio non dico una quarantenne se tu hai 20 anni (ma anche lì può non voler dire nulla), ma se a 20 ti fidanzi con una di 23 per dire mica c’è nulla di male 🙂 E non credere che le ragazze a quell’età siano “arrivate” come dici tu. Io sono stato con 2 ragazze abbastanza più giovani di me e mi è sempre andata male 🙂 Per cui meglio alzare il target di età. Cmq la cosa migliore sarebbe avere almeno un amico con le tue stesse attinenze in fatto di interessi. Poi sono anche fasi della vita,magari domani casualmente trovi una persona giusta per te e tutte queste angosce spariranno 🙂 e te lo auguro di cuore 🙂

  2. 2
    ILSaggio -

    Ciao, grazie per la tua risposta prima di tutto, esattamente come per te, neanche a me da tutte ste soddisfazioni fare quello che in media fanno gli altri nel gruppo, adesso non è per generalizzare ma per esempio andare in discoteca non fa affatto per me, non mi piace come posto, più che altro la gente che in media la frequenta, quindi quando loro vanno io sto a casa, e l’alternativa con loro è andare in un pub a trascorrere la serata…
    Per il discorso ragazza molto probabilmente hai ragione, una ragazza di anche 23 anni non è realizzata e con già tutto quello che desidera dalla vita, è ancora molto giovane anche lei, è vero, però secondo me loro in me non vedono una persona interessante (dal punto di vista di una relazione amorosa) perchè invece di ragazze grandi amiche qualcuna ce l’ho diciamo, e a parlare con me non hanno problemi nè io con loro, si ride e si scherza, ma finisce li.
    Il problema è questo, non ho neanche un amico con cui condividere molti interessi, a me piace fare cose che a loro non piace fare, e questo purtroppo mi limita molto nel conoscere nuova gente, perchè essendo io a dovermi adattare ai loro interessi, frequento posti dove è come se mi chiudessi in me stesso, in quanto non trovandomi a mio pieno agio, non riesco ad essere estroverso e a riuscire ad attaccare discorso con qualcuno o qualcuna, mentre magari in un’attività che mi piace magari sarei più disinvolto.
    Ma da solo cambia poco purtroppo…

  3. 3
    Anonimo -

    Come ti capisco…io sono una ragazza e sto nella tua stessa situazione, solo che da un po’, da 2 anni, ho smesso di piangere e ora uno dei motivi che mi fa andare avanti è la “forza”. Nonostante i mille problemi, dobbiamo scovare quella cosa che ci tiene in vita. Spero che la troverai anche tu.

    Un abbraccio.

  4. 4
    ILSaggio -

    Hai ragione, è difficile e tu lo puoi capire perchè ci sei dentro, io però fatico troppo a trovare quella forza per andare avanti, non riesco ad autoconvincermi che le cose miglioreranno, perchè non mi capita mai uno spiraglio che mi permetta di pensare anche solo per pochi secondi “dai questa è la volta buona”.
    Probabilmente un domani arriverà anche il mio (il nostro) di momento, ma sarà tardi ormai, avrò già buttato via preziosi anni della mia vita, la mia gioventù che nessuno più mi ridarà, e non potrò dire di aver vissuto dall’inizio alla fine come gli altri, avrò vissuto solo una parte purtroppo.

    Un abbraccio anche da parte mia cara.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili