Salta i links e vai al contenuto

Mi manchi papà..

Lettere scritte dall'autore  PATTY1982
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 12 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

229 commenti

Pagine: 1 21 22 23

  1. 221
    Giada -

    Ciao a tutti,patty ti capisco alla perfezione,mio padre è morto quest’anno e mi manca da morire ogni giorno che passa,ogni tanto sto bene ma a volte sto malissimo perchè vorrei che fosse qui con me. Mi mancano i suo abbracci,i suo baci e l’occhiolino che mi faceva. Non capisco perchè è dovuto andarsene. Se qualcuno ne vuole parlare assieme mi farebbe piacere.

  2. 222
    Alé C. -

    Se leggi indietro vedrai molti miei post e se ti va vedrai un crescendo di benessere (con qualche ricaduta )…e ti confesso sfogarmi ed ascoltare i consigli di sconosciuti a me ha fatto molto bene ora io sto bene anche se penso a mio padre tutti i giorni ma riesco a farlo con un sorriso sentendolo vicino, quindi se hai bisogno di confrontarti io sono qua scritto pure e se posso essere minimamente utile usami come io nel 2009 ho usato le altre persone che si sono gentilmente messe a disposizione ciao
    Alessandro

  3. 223
    Giada -

    Grazie mille Alessandro. Mi fa piacere parlare con altre persone che mi capiscono. Penso anche io che starò bene col passare del tempo,d’altronde mio padre è morto a luglio di quest’anno. Mi manca ogni giorno e mi chiedo perché è capitato a lui,vorrei vederlo ancora qui per casa che guarda la TV,ricordo le nostre litigate e nell’ultimo periodo quando stava male che sono sempre stata vicino a lui.

  4. 224
    Alé C. -

    Mi permetto di consigliarti in questo momento di essere molto egoista non si è in condizioni per portare pesi tuoi e di altri quindi prenditi cura di te poi tutto il resto. ….le cose che dici le penso ancora oggi ma l’accettazione ti attenua il dolore , anch’io a distanza di sei anni quando vado a trovare mia madre lo vedo dappertutto poi ci sono delle cose congelate nel tempo il suo rasoio in bagno gli occhiali sul comodino , all’inizio mi facevano malissimo ora fanno parte di un vissuto , io del resto lavoro ancora con la sua rubrica e ci sono dei postit in ufficio che da lì non si muoveranno mai me lo fanno sentire vicino anche se all’inizio facevano male e non ho avuto il coraggio di buttarli, ma tesoro , il dolore si attenuerà il ricordo no . cerca di riposare se serve anche con qualche sonnifero che tralatro evita i sogni io li ho presi per un annetto e non mi vergogno. …ci sentiamo presto un grande abbraccio
    Ale

  5. 225
    Ale C. -

    Ciao Giada come va??

  6. 226
    Emma -

    Caro Pa’, ieri sono stata in ospedale. Ero sovrappensiero e stavo per imboccare quelle scale che ho fatto tante volte, lo scorso anno.
    Poi mi sono fermata e ho sentito una città al cuore.
    E la sala d’aspetto dell’area prelievi.
    La poltrona davanti alla porta, in prima posizione, quella in cui rimanevi incassato e facevi le prove per alzarti velocemente quando fosse stato il tuo turno. La vena che non si trovava, quella fragile che buttava sangue come un pozzo petrolifero e la mamma che si incazzava perché “il sangue non viene via”.
    Sembra ieri.
    Per me non sei morto pa’.
    Non lo sei.

  7. 227
    Alaska. -

    Mio papá é morto da tre mesi. Aveva 48 anni, io ne ho 16.

  8. 228
    Ale C. -

    Alaska le feste sono per tutti noi il periodo peggiore soprattutto confrontando la nostra solitudine all’allegria di ciò che ci circonda , questo Blog può essere di grande aiuto per confrontarsi con chi ti capisce ma non ti compatisce;Ora vista la tua giovanissima età sono conscio che la tua perdita è avvenuta in un periodo della propria vita dove un papà ( e nota che non ho detto padre) è molto importante, ma è anche la tua giovane età che più di altri ti darà forza per superare il lutto meglio di chi non ha più forze o per via di una routine lavorativa o famigliare e delle responsabilità che non ti permettono di evadere o di pensare unicamente a se stessi , cosa che mi permetto di consigliarti.
    Sarà durissima non di indoro la pillola ma prima o poi riuscirai a pensare a lui senza piangere o addirittura a ridere su dei ricordi….ma è un percorso affrontato e se c’è qualcuno che reputi degno fatti anche aiutare altrimenti manda tutti a quel paese…..se ti posso servire per qualunque cosa scrivi qui io ci sarò e se me lo chiederai ti darò la mia mail per avere un contatto più immediato ….per il momento fatti coraggio non tenere dentro nulla sfogati e fa tutto quello che riesce in qualche modo a farti stare meglio seppure per un attimo.
    Ale

  9. 229
    Little lulu -

    Il mio papà se n’è andato 4 settimane fà. Soffro tanto la sua mancanza. L’ho visto andarsene 1 settimana prima e mi ero svegliata turbatissima e non volendoci credere a quel sogno evitavo di attaccarmi a lui. Alle 10.10 di quel giorno l’ho sentito al telefono e mi ha detto che si sentiva annoiato e che voleva uscire un pò, mi ero detto che sarei andata a casa dei miei + tardi e portarli in qke posto carino. 2 ore dopo, alle 12.10 mi chiama mia madre urlando e piangendo, sono corsa da loro ed in 2 minuti ero da loro aspettando l’ambulanza con l’aiuto del farmacista/vicino lo ha rianimato. L’ambulanz aarriva e lo portiamo in ospedale dove odiava andare e non ci voleva morire. Dopo 3 ore gli scoprono una dissezion aorta addominale e aneurisma di 9.5 cm (x 1 anno intero soffriva di dolori addominali che nessuno ha capito il xke li aveva veramente). Aveva già problemi cardio gravi.. Non riuscivo a credere. In ospedale sono riuscito a vederlo x max 5 minuti (da 1 parte non riuscivo a credere che stesse x andarsene e dall’altre parte volevo accontentare mia madre dopo lo shock che ha vissuto prima). sono la + fortunata in famiglia (e non l’ho detto a nessuno) xke sono stara l’ultima che l’ho visto con gli aperti. Mi guardava stanchissimo e debolissimo, lui sempre fortissimo e col sorriso nonostante tutti i dolori che viveva negli ultimi anni. gli ho detto: “ti amo tanto” e lui si è stancato molto x prendere l’ultimo respiro dicendomi “anch’io” con un sorriso angelico chiudendo gli occhi per sempre.
    Fino al 2006, godevo 1 rapporto splendido con lui.. Mia madre ne era sempre gelosa. Poi, dal 2005 da quando ho conosciuto il mio attuale marito, ho iniziato a conoscere lo stress x la 1a volta in vita mia.. Questo rapporto pazzesco con mio marito ( che negli ultimi 2 anni è cambiato positivamente) e la sua famiglia (gente bruttisssima) mi ha cambiato negativamente.. Ci vorrebbero dei libri. Xò, x la mia bambina ho cercato sempre di andare avanti e non mi accorgevo che mi stavo deprimendo dentro. Questta depressione si è manifestata forte nell’ultimo anno, rendendomi sempre stanca, nervosa ed intollerante di tutto e di tutti, i poveri miei e la mia povera bambina inclusi, le 3 xsone che mi amano di più in questo mondo hanno sofferto con me e per me negli ultimi anni. Non potevo ridere ne parlare ne niente.. Neanche pensare bene.. Potevo far più felice il mio amatissimo e splendido papà.. Che cercava sempre de parlare con me e di farmi sorridere ma io ero intollerabile.. Mi pento del tempo perso x colpa di gente x poco bene.. Mi hanno esaurita.. Ho iniziato a vedere uno psicologo da 2 settimane e lui mi ha detto che sto cosi male x tutti gli anni persi della mia vita e me ne pento tanto e che la morte del mio papi mi ha proprio distrutta xké ero già esaurita. Voglio il mio papà, vorrei tornare indietro e lasciar perdere mio marito e la sua famiglia e cancellare tutto il male che ho causato al mio papà e la mia mamma. Mia figlia è il mondo x…

Pagine: 1 21 22 23

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili