Salta i links e vai al contenuto

Mi ha lasciato! (2)

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

46 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5

  1. 21
    Musa -

    Com’è strana la vita. Vivi l’idillio il giorno prima, e quello dopo precipiti all’inferno. E non si smette di precipitare, di soffrire, di disperarsi. Vivi, cresci e ti dedichi ad un amore che sembra eterno, ma poi quando esso cessa, ci si risveglia e si comincia a vivere in un incubo, nel buio più totale. Ci si alza al mattino, si vive, si esce, lavori, fai le cose di prima. Ma lo fai come se fossi morto. Perché è morto l’amore dentro di te. E la frustrazione non ti lascia mai, perché sogni un amore che non ci sarà più. Ci si rende conto di non poter costringere una persona, che ha condiviso con te gran parte della vita, a stare con te. E fa male. E a volte si pensa di morire. Di svenire e cadere a terra. Le gambe non ti reggono. Le certezze svaniscono. Il futuro è buio. Si cammina a tastoni come se la luce fosse sempre spenta.
    E’ buffo vedere come questo sia uno dei punti che accomuna tutti noi. Perché questo sta succedendo anche a me. Dopo 12 anni di relazione e 4 di convivenza. Si fanno i progetti, si sogna. Poi il giorno dopo le solite frasi “non ti amo più”, “forse è solo affetto” “non so più quello che voglio”. Poi la mazzata: “non ti voglio più sentire” “non ti voglio più vedere” “non è colpa tua” “sono io che non vado”. Solite frasi, stesso copione, stesse battute, stesso film. Stesse paure nei confronti delle responsabilità, del futuro. E’ così che è finita la mia relazione. Un mese fa. All’improvviso, senza segnali. Credi di avere tutto in pugno, e invece il futuro è così incerto. Non lo so come sto facendo ad andare avanti. Sto avendo una forza che non sapevo di avere. Tutti i consigli saranno inutili “vai avanti” “la vita è bella” “pensa a te stessa” “non ti merita”. Ca.zzate, grandi ca.zzate. Io stavo bene così, pensavo già a me stessa, perché dovrei cambiare? A me non è stata data nemmeno la possibilità di confrontarmi. Bum. Lasciata, non avere la possibilità di ragionarci. Certo, la vita va avanti, e chi ne dubita. Ma chi ha la forza di sapere che si passeranno momenti terribili? Io non ce l’ho. “fai le tue cose” ma a me non interessa più fare nulla. Certo, passerà. Spero presto. Penso che io in fondo lo amerò per sempre, anche se sono consapevole che non ho più nulla da dargli, anche se dovesse tornare indietro. Non sarò Penelope, sarò Ulisse. Ce la faremo, ne verremo fuori. Ne sono convinta, sono vicina a tutti. Un abbraccio

  2. 22
    eclisse -

    È si… Cara Musa.. Dovremmo avere una tessera di appartenenza al gruppo dei sofferenti in Amore.. E di poter partecipare alle riunioni ( come gli alcolisti anonimi) e salendo sul podio, poter dire: CIAO.. Sono Eclisse… Sono stata lasciata da un mese.. E tutti : CIAO ECLISSE!!! Ed Io : lasciata Dall uomo per cui stavo lasciando, senza fatica, tutto.. Perche’ il mio motto era.. IL TUTTO NON È NIENTE SENZA TE VICINO!!
    Un Uomo che, mi ha portato alle stelle, poi mi ha abbandonato alle stalle! Bla bla… Solita routine dei lasciati con le stesse frasi improvvise.. ( questo non capiro’ MAI.. Perche’ il Tuo compagno ha il sacrosanto diritto di cambiare direzione, di vederTi diversamente, di capire che non sei Tu quella che vuole…. MA CAVOLOOO possibile che se ne accorga in una notte??!!! Non puo’ iniziare a manifestarlo con il tempo… E renderTi partecipe del suo disinnamoramento, cosicché non sia un fulmine in testa??!!!)
    Quindi… I miei cinsigli per Voi cari soci di questo Club degli amaTi e cazziati… IO sto’ provando ad uscire dal Tunnel nero con l aiuto di una Psicologa.. E vi posso assicurare che ci si sente meno morte del baratro in cui ero… Poi leggo libri sul tema…Musica alta ( ma musica nuova mai sentita.. Che non mi ricordi LUI ) … Zero voglia di fare sport, vi assicuro!!! Ma mi trascino sul Tapiroulant e cerco di camminare veloce.. Una bella sudata un po’ rigenera!! E cerco di ridere a comando.. Perche’ le endorfine mi fanno stare un pochino meglio … E ogni nano secondo Che LUI mi viene in mente… Mi impongo di non ricordare i bei momenti..
    Passera’?! Deve passare!!! Voglio tornare a vivereeee 🙂
    Un abbraccio a tutti i tesserati!!! 🙂

  3. 23
    Musa -

    Cara Eclisse, sono certa che la voglia di voltare pagina sia la prima cosa che accomuna tutti noi. Solo un masochista ci godrebbe nel soffrire e rimanere eternamente nel calvario. Ma com’è difficile mettere in pratica! Quando stai per credere di essere riuscita a fare un po’ di spazio nella mente, ecco che qualsiasi stupidaggine serve a far tornare con forza il passato e con esso il suo dolore. E allora ci si ferma e si ricomincia da capo. Sempre nello stesso vuoto, lacrime e forte malinconia. “Non si può vivere di ricordi”. Certo. Spiegatemi allora come si fa, dal momento che gran parte della formazione della propria personalità, l’hai affrontata con qualcuno accanto. Sempre lui, che è stato dolcissimo, si è preso cura di te sempre più intensamente, fino al giorno prima della rottura. Ti scorre nelle vene, ce l’hai nei polmoni.
    Io vorrei tanto non voltarmi più a guardarmi indietro. Sto cercando di fare un lavoro dentro di me di convincimento e di realizzazione di quello che sta accadendo. Sono ancora in questa fase, che è la più dura. Mi sembra passata un’eternità da quel giorno, eppure è passato solo un mese. Ma già non averlo cercato più (non l’ho MAI cercato) per me è un grande traguardo. Il segreto, credo, sia quello di porsi dei piccoli traguardi, da raggiungere piano piano – non bisogna mettersi fretta – e perché no, una volta raggiunto uno, perché non premiarsi e gratificarsi con qualcosa? Mi rendo conto che ognuno poi reagisce in modo diverso. Ci sono troppi fattori in ballo: il carattere, la situazione, la causa scatenante. Ecco un mio grosso limite è riconducibile alla casa. Noi convivevamo. Casa in affitto. Lui è andato via e non è più tornato. Non so dove sia, non so più cosa fa. E non mi interessa, NON deve interessarmi. Mi ha solo garantito che avrebbe continuato a pagare la sua parte d’affitto fino a che non avessi trovato un’altra sistemazione. Purtroppo la disdetta è di 6 mesi. E mi rendo conto che sono lunghissimi. Intralceranno il mio percorso di risalita in tutti i modi. So che quando lascerò questa casa – che abbiamo amato fino all’anima – dovrò affrontare il dolore di una seconda separazione. Ma va bene, sto lavorando dentro di me anche per prepararmi a questo. Io non ho rimpianti, né rimorsi. Sono consapevole di aver fatto tutto quello che potevo per recuperare, per dialogare. Ma dall’altra parte un muro. Mi sono ritrovata a sbattere di continuo la testa contro una porta chiusa, blindata. Allora a questo punto, ne vale davvero la pena? Non è forse tutta energia sprecata? Ne ho già pochissima di energia, devo impiegarla interamente ed unicamente per ricostruire i pezzi di me stessa. E’ forse questa la cosa che mi fa andare avanti. E mi auguro che non torni mai sui suoi passi, perché sarebbe per me una seconda separazione, perché so con assoluta certezza, che non ho e non avrò più nulla da dargli. La parte di me che lo ha amato è morta. L’ha uccisa. Impiaghiamo le energie per ricostruirci. Piano e senza fretta.

  4. 24
    Musa -

    Cara manu107. Non ti ho dato consigli, te l’ho detto, non mi piacciono. Sono fortemente convinta che qualsiasi cosa detta da chi non è dentro la cosa ci fa soltanto male. Ti ho semplicemente raccontato la mia situazione, perché sono sicura che in questi casi l’unica cosa utile è leggere e parlare con persone che sono nella tua stessa situazione. Soprattutto con coloro che hanno già passato tutto questo e che ne sono fuori. Leggere del loro traguardo deve essere la cosa che ci da la scossa. Perché nelle nostre situazione l’unica paura è quella del “non so se ce la farò”. Sapere che molti ce l’hanno fatta deve essere la nostra forza.

    Un consiglio te lo voglio dare però visto che lo sto provando sulla mia pelle:

    TAGLIA TUTTI I PONTI CON LUI. Lo so è brusco. Ma è l’unico modo. Continuare a sentirlo prolunga l’agonia, non te lo restituisce, non lo fa tornare indietro.
    A me è stato imposto il non sentirci e/o vederci. E credimi che funziona. Vederlo o sentirlo ti fa illudere di poter ottenere un ritorno che magari non ci sarà nemmeno.
    Anche se a cercarti è lui. Taglia tutti i ponti, se non vorrà devi importi. Lui ha preso la sua decisione lasciandoti. Adesso tu prendi la tua, è per il tuo bene. Tutte le decisioni che prenderai d’ora in poi dovranno essere prese unicamente per il tuo bene. All’inizio sarà dura, ma poi ne avrai solo benefici. credimi. Provaci. Se serve cancella il suo numero. Se siete amici su facebook eliminalo dai contatti. E’ l’unico modo. Non farti sentire, chi lascia ha bisogno di riflettere e per farlo non deve avere contatti. Se ti ama tornerà, e a quel punto – dipende dal percorso che avrai fatto – starà a te decidere e valutare se riprendertelo. Ma non pensare ad un suo eventuale ritorno. Non sperarlo mai. Perché potrebbe anche non esserci.
    Un abbraccio ancora a tutti.

  5. 25
    enù -

    Mi par di capire che la vostra rottura sia fresca fresca…dalla mia sono passati due anni, fra un mese. Certo, posso dire di stare meglio, di non stare più male come sono stata i primi mesi…ma qualcosa c’è sempre. Non c’è giorno in cui io non pensi a lui anche solo per un secondo. E mi fa male sapere di lui…
    Capita ancora spesso che lo sogni, come questa notte. Sto facendo di tutto per non sapere nulla di lui, niente Facebook, nessun tipo di contatto. A febbraio, per il suo comple, gli scrissi auguri nella speranza che lui non attaccasse bottone. Ma lo fece. Quindi con le cattive gli dissi che non volevo parlargli, che tra l’altro stavo anche per non fargli gli auguri…lo trattai male e gli dissi cose che lo hanno colpito, del tipo che tutte le volte che ci siamo incontrati, avrei preferito in realtà non vederlo. Insomma, fatto sta che non mi ha più scritto, nemmeno per fare gli auguri a me. E forse è meglio così…perché fosse stato per lui, avremmo continuato a essere “amici”. Ogni santa volta mi chiedeva perché io ce l’avessi tanto con lui…era convinto che passato qualche mese le cose fossero apposto. Incredibile!!
    Capisco che per chi non ama sia facile, ma possibile che non capiscano che non è altrettanto facile per chi invece ama ancora con tutta l’anima?
    Mah…purtroppo, sento che in un modo o nell’altro lo amerò per sempre…
    Spero che a voi passi molto prima, che non vi capiti come me 🙂

  6. 26
    Chicca -

    È da un po’ di giorni che leggo commenti e cerco di tranquillizzarmi , aspetto che questo momento passi , aspetto di stare bene ma niente … Ho sempre un buco nello stomaco , mi viene da piangere e tutto quanto mi fa pensare a lui! Ho 17 anni e siamo stati insieme 2 anni , è stato il mio primo amore e ho provato delle emozioni fortissime ed ora mi sembra di morire. Dopo un viaggio all’estero di qualche giorno è cambiato , mi ha detto che non mi amava più come prima e che il nostro rapporto era troppo pesante … Tutto questo perchè io gli dicevo di farsi sentire più spesso e di chiamarmi ogni tanto perchè mi mancava. Io so di non avere un carattere facile ma perchè dopo tanto tempo insieme devi farmi soffrire cosi? Ci siamo rivisti e mi ha chiesto una pausa tipica cosa prima di lasciare una persona … Una pausa durata poco, alla fine stavamo insieme ma non era più come prima e stavo male in quella situazione! Lui non aveva il coraggio di dire basta e l’ho fatto io ma adesso sto malissimo e vorrei tanto chiamarlo,sentire la sua voce…spero che si renda conto di quello che ha fatto e che torni da me perchè mi manca da morire. Dopo la rottura gli ho scritto ma era distante e appena cercavo di chiarire mi diceva che non dovevo più scrivergli perchè altrimenti non avrebbe capito se gli mancavo davvero ! Ho cercato di sistemare le cose ma mi ha risposto che se un giorno rinascerà qualcosa bene ma che adesso non ce la fa. Mi manca tanto

  7. 27
    eclisse -

    Navighiamo tutte nello stesso mare! Giorni bui, giorni apatici, giorni terribili 🙁 !! La mia scoperta del giorno è il magnesio.. Un cucchiaino di magnesio  in polvere tutte le mattine ( non accompagnato dal potassio) aumenta la seratonina (= +serenità – depressione) 

    Oggi giornata tristissima per me… Il mezzo uomo mi era nella mente come un chiodo fisso 🙁 per cui mi sono sparata 4 ore del documentario di cui vi parlavo… Matrix Divina!! Ragazzi… DA VEDEREEE.. Ti apre la mente!! 
    Alla prossima…

  8. 28
    eclisse -

    Ciao Chicca!
    Come sei giovane… E già alle prese con le delusioni d amore!! Cara.. Ho pochi consigli da darTi purtroppo… Tutte cose che già hai sentito piu volte.. Del tipo.. NON CERCARLO- CHIODO SCACCIA CHIODO- ESCI CON LE AMICHE etc etc.. Il tempo è medicina è un classico poi!! L unica certezza è che sei giovane e avrai tante altre storie da poter vivere, che Ti faranno stare male, e stare bene.. L Amore è.. In gran parte sofferenza.
    Ora prendiTi tempo per piangere… Per stare nel Tuo triste mondo … Poi inizia ad uscire e cerca di vivere di nuove cose, nuovi stimoli.. Ma non CERCARLO.. Non cercare di sapere cosa fa.. E com chi è!
    Un abbraccio…e cerca di vivere al meglio divertendoTi ..:-))

  9. 29
    Chicca -

    Grazie eclisse 🙂 lo so sono giovane forse troppo per stare cosi e non pensavo fosse così brutto e che ci volesse cosi tanto tempo per stare un pochino meglio! Quello che mi fa star male sono i ricordi che mi distruggono ogni istante! A volte penso anche di idealizzarlo un po’ troppo ora che non stiamo più insieme … Ci sono dei giorni tristissimi e giorni in cui sto un po’ meglio e mi sembra di farcela e poi … ecco di nuovo la nostalgia e la malinconia è davvero bruttissimo 🙁 come fanno loro a non provare più nulla ? A cambiare da un giorno all’altro ? Mi sento persa, sola e triste e ripenso a tutto l’amore provato , a tutte le parole dette … Che incubo

  10. 30
    manu107 -

    Ciao a tutte…grazie dell’appoggio…infatti sto facendo così, non lo cerco e mi sembra di stare un po’ meglio. Ho dei momenti di “pace” e momenti di “ricaduta” in cui soffro diventando nervosa e intrattabile. A volte penso di essere diventata matta, ho perso il mio equilibrio mentale…Cara Chicca, ti capisco, anche a me manca tanto il mio ex…ma l’orgoglio riesce a frenare le mie mani ogni volta che prendo il telefono. In fondo…lui non mi vuole, perchè dovrei strisciare da lui? Cerchiamo di imparare da questa situazione…dobbiamo dimostrare a noi stesse di essere forti…

Pagine: 1 2 3 4 5

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili