Salta i links e vai al contenuto

Mi evita come se avessi la peste!

Lettere scritte dall'autore  

Buongiorno a tutti! Scrivo qui perché non riesco a capire l’atteggiamento di un uomo…e non riesco a lasciar perdere. Magari qualcuno di voi potrebbe illuminarmi con una spiegazione 😉

Ho avuto una relazione molto corta (4 mesi) con un uomo di 40 anni che diceva di provare amore per me! In questi 4 mesi (gennaio-aprile) ci siamo frequentati, siamo partiti in vacanza insieme ed è stata una frequentazione molto intensa.

Continuava a dirmi che aveva molti sentimenti per me ma che era molto confuso perché ancora attaccato alla sua ex! Allora ho deciso di chiudere questa frequentazione perché non ce la facevo più a sopportare questa sua indecisione e contraddizione. Lui ha continuato a contattarmi per due mesi dicendomi che pensava tutti i giorni a me e che gli mancavo.

Allora mi sono detta “si sarà deciso?”. Decido di incontrarlo (giugno) ma quello che ho visto è stato solo ancora tanta indecisione da parte sua! Gli ho detto di non scrivermi più…i due giorni successivi ha cercato di contattarmi ma non ricevendo risposta ha lasciato perdere.

Purtroppo è una persona che lavora nella mia stessa azienda e siamo “obbligati” a vederci, durante le riunioni e dato che collaboriamo è “obbligato” a venire a chiedermi delle cose. Inizialmente è andato tutto bene, quando capitava di incontrarci mi salutava, e a livello professionale andava tutto bene. Intanto vengo a sapere che si è rimesso con la ex.

Io comunque ho sofferto molto per questa situazione e ancora oggi provo dei sentimenti per lui, e sento che sono contraccambiati. Purtroppo non ce la faccio più a vederlo tutti i giorni e ogni giorno pensare che non potrò mai avere una relazione con lui.

Ho deciso di dare una svolta alla mia vita, ho trovato un altro lavoro e ho dato le dimissioni. Da quando tutta l’azienda è al corrente della mia partenza lui mi evita come se avessi la peste!! Non mi guarda, mi ignora, quando ci incontriamo fa finta di non vedermi, cambia strada, se mi deve chiedere qualcosa sul lavoro passa da altre persone…

Non capisco questo suo atteggiamento…è arrabbiato con me? Qualcuno ha scoperto che abbiamo avuto questa frequentazione e lui pensa che sono andata in giro a raccontarlo a tutti? Qualcuno gli ha detto qualcosa sul mio conto? Sono sempre stata sincera con lui, gli ho raccontato la mia vita e mi sono fidata, mi da fastidio il fatto che ora mi ignora come se niente fosse successo! Elogiava amore e poi ora è come se non esistessi… mi fa tanto arrabbiare ma allo stesso tempo mi dico che partirò tra 2 mesi e non avrò più niente a che fare con lui! 

A me lui manca, e i miei sentimenti sono veri e sinceri ma non posso continuare a correre dietro ad una persona che non sa cosa veramente vuole! Ma non capisco cosa voglia ottenere con questo atteggiamento! Voi cosa ne pensate? Perché un uomo si comporta così?

Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte…spero che qualcuno possa illuminarmi con una spiegazione oppure un consiglio!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

7 commenti

  1. 1
    Angwhy -

    forse la cosa piu strana di questa lettera è che tu abbia trovato facilmente un altro lavoro,beata te.

  2. 2
    Rossella -

    Ciao,
    penso che sia sbagliato distinguere il sesso dall’amore perché questa divisione non consente di guardarsi dentro e di realizzare così che esiste una parte segreta che ti fa capire di aver amato perché in quel momento avevi la sensazione di vivere una sorta di paradosso esistenziale. E’ più logico parlare del sesso quando si parla di sessualità perché l’amore (così come lo interpretavano i nostri genitori) non si può razionalizzare senza passare dalla porta dell’affezione. Non so come spiegarmi. Il contesto culturale metteva le famiglie nella condizione di poter preparare il terreno ai figli. Non si “contaminavano”. In una società secolarizzata tutto questo non è più possibile. Quei modelli sono superati. I primi batticuori nascono dalla consapevolezza che l’uomo e la donna possono avere più partner nel corso della loro vita. Alcuni rifiutano questa concezione perché sono cresciuti in un ambiente che li porta a vivere chiusi in difesa del dono che hanno ricevuto. Alla mia età ti viene naturale vivere il tuo “lui” come un compagno (anche se hai aspettative diverse) perché ti senti unita alla famiglia umana anche se nel tuo privato continui a essere abbastanza prevedibile ed ordinato. A fare da mastice è la dimensione ludica che per forza di cose accomuna ogni esperienza conoscitiva. Se sei atterrito, spaventato o terrorizzato perché ti viene detto che non hai le caratteristiche fisiche per poter piacere ad una donna…

  3. 3
    Rossella -

    …(e tu giustamente ci credi perché credi nella reciprocità dell’amore e ti aspetti delle conferme dall’esterno) non avrai le forze fisiche e mentali per affrontare quest’esperienza nel modo più umano possibile. Dunque si affronta la sessualità come una curiosità che nasce dalla natura della donna, anche se spesso si nega il suo ruolo di seduttrice e la cosa alimenta delle inibizioni che creano delle incrostazioni nel sostrato psicologico della donna che ha delle aspirazioni più grandi e tende giustamente a chiudersi. Il discorso morale non è una ricetta di pasticceria. A ragione viene criticata aspramente dalle femministe perché la riflessione è molto più sottile e chiaramente è molto più semplice vedere il vero volto di un uomo che si presta ad essere vissuto come il capo della donna perché vive la castità in maniera autentica e fa emergere la nostra fragilità insieme alla nostra forza. La passione esiste e le persone che si amano non sono sempre predisposte a superare gli ostacoli per mettere in pratica il vero amore, per questa ragione sarebbe preferibile astenersi dalla fornicazione. Quando per una ragione o per l’altra viene meno il rispetto si rischia di diventare melanconici. Meglio aspettare un giorno migliore! A tutto c’è rimedio. Il bigottismo e il moralismo non aiutano a crescere e a liberarsi dai sensi di colpa.
    Non ti scoraggiare!

  4. 4
    Lory89 -

    @Angwhy Sì forse hai ragione tu! Ma non è stato così facile trovarlo.

  5. 5
    Tizio -

    È incazzato eccome.
    Dalla sua prospettiva lo hai lasciato 2 volte. La prima volta nella relazione ed ora anche nel lavoro.
    Cosa pretendi ora, che sia contento? Non è quello che volevi in fondo?

  6. 6
    Cuore -

    Gli stanno portando via la ruota di scorta! Ti sta punendo e ti sta dimenticando! Bye!

  7. 7
    Yog -

    Hai fatto un errore clamoroso: non si mischia mai il lavoro con il trombare, che è una buona ginnastica e fa bene alle arterie, ma richiede una separazione netta degli ambiti. Speriamo che il nuovo posto di lavoro non sia peggio, sennò frittata è fatta. Assumi narda per os ogni sera, q.b.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili